Sara TOMMASI

Sara TOMMASI

Professore II Fascia (Associato)

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01: DIRITTO PRIVATO.

Dipartimento di Scienze Giuridiche

Centro Ecotekne Pal. R1 - Via per Arnesano - MONTERONI DI LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 845

Professore Associato

Curriculum Vitae

Si veda allegato

Scarica curriculum vitae

Didattica

A.A. 2019/2020

DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Percorso AMBIENTE E TERRITORIO

Sede Lecce

DIRITTO DELL'INCLUSIONE E DELLA COOPERAZIONE SOCIALE - MODULO A

Corso di laurea GOVERNANCE EURO-MEDITERRANEA DELLE POLITICHE MIGRATORIE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO (MODULO I)

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 5.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 40.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Percorso AMBIENTE E TERRITORIO

Sede Lecce

DIRITTO DELL'INCLUSIONE E DELLA COOPERAZIONE SOCIALE - MODULO A

Corso di laurea GOVERNANCE EURO-MEDITERRANEA DELLE POLITICHE MIGRATORIE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO (MODULO II)

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 5.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 40.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 4

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce

DIRITTO PRIVATO E DEI MEDIA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO II - MODULO A

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 45.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Percorso PERCORSO COMUNE

Partizione (A - L)

A.A. 2016/2017

DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 140.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 4

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

DIRITTO PRIVATO

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

DIRITTO PRIVATO

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO-MODULO I

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSO COMUNE

Torna all'elenco
DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 16/09/2019 al 06/12/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso AMBIENTE E TERRITORIO (A73)

Sede Lecce

Nessuno

 Analisi delle problematiche relative alla realizzazione  di società inclusive, consapevolmente interetniche e interculturali, con particolare riferimento ai temi della non discriminazione, della giustizia e della protezione sociale.  

Conoscenze e comprensione: il corso si prefigge l’obiettivo di stimolare negli studenti un approccio critico al fenomeno dell’inclusione sociale.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione: al termine del corso lo studente sarà in grado di cogliere la complessità e la delicatezza dei problemi  che si pongono nella tutela del diritto dell'inclusione e della cooperazione sociale.

Autonomia di giudizio: assumendo consapevolezza della  vocazione più autentica dell’economia sociale di mercato, che trova espressione in una strategia inclusiva di valori sociali e personalistici nella trama del tessuto economico, lo studente potrà acquisire flessibilità, iniziativa, capacità di analisi di documenti complessi che lo aiuteranno nel riconoscimento della protezione sociale quale fattore integrante il sistema del diritto nazionale ed europeo.

Abilità comunicative: le capacità comunicative degli studenti saranno stimolate attraverso lezioni frontali, che prevedono il loro coinvolgimento, seminari ed esercitazioni.

Capacità di apprendimento: attraverso uno studio critico lo studente approfondirà le relazioni tra diritto,  non discriminazione,  giustizia e  protezione sociale, individuando  in positivo le coordinate di “un’economia sociale di mercato”, libera di svilupparsi, ma nel rispetto della diversità culturale e linguistica e del patrimonio culturale dei singoli.

Oltre alle lezioni frontali tradizionali, sono previsti seminari ed esercitazioni in aula diretti a sviluppare le capacità critiche e argomentative degli studenti frequentanti, consentendo loro  l’accesso a metodologie didattiche e a prospettive d’indagine variegate e la crescita di capacità di conoscenza e comprensione, apprendimento, autonomia di giudizio, abilità applicative e comunicative.

Modalità di accertamento dei risultati: esame orale con voto finale.

Descrizione dei metodi di accertamento. L’esame orale si articolerà su tre livelli di verifica:

(i) grado di comprensione dei principi fondamentali che regolano la materia;

(ii) grado di conoscenza degli istituti e delle nozioni di diritto positivo;

(iii) grado di padronanza del lessico proprio della disciplina e capacità di argomentazione.

Il voto positivo minimo per il superamento dell'esame (18/30) richiede che lo studente raggiunga la sufficienza almeno per i parametri sub (i) e (ii) e che non sia gravemente insufficiente rispetto al parametro sub (iii).

Il voto positivo massimo (30/30 con eventuale concessione della lode) richiede un giudizio di eccellenza per tutti e tre i parametri.

Le valutazioni intermedie tra il minimo e il massimo saranno graduate in base al giudizio (sufficiente, discreto, buono, ottimo, eccellente) per ciascuno di tali parametri.

Lo studente, disabile e/o con DSA, che intende usufruire di un intervento individualizzato per lo svolgimento della prova d’esame deve contattare l'ufficio Integrazione Disabili dell'Università del Salento all'indirizzo paola.martino@unisalento.it

 

Persone fisiche e persone giuridiche

Il principio di non discriminazione nei rapporti civili

Diritti e coesione sociale 

Nuovi modelli di welfare sussidiario

A. GENTILI, Il principio di non discriminazione nei rapporti civili, in Riv.  crit. dir. priv., 2009, p. 207-231;

G. GRISI, Diritti e  coesione sociale, in Persona e mercato, 2012, n. 2, p. 131 -135; 

P. PERLINGIERI, Manuale di diritto civile, Esi, 2017, PARTE SECONDA, Persone fisiche e persone giuridiche,  da 135 a  p.182; 

C. MIGNONE, Meritevolezza dell'iniziativa, monetizzazione del benessere e nuovi modelli di welfare sussidiario, in Rass. dir. civ., p. 115-151.

 

 

DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO (IUS/01)
DIRITTO DELL'INCLUSIONE E DELLA COOPERAZIONE SOCIALE - MODULO A

Corso di laurea GOVERNANCE EURO-MEDITERRANEA DELLE POLITICHE MIGRATORIE

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2020 al 22/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Nessuno

 Analisi delle problematiche relative alla realizzazione  di società inclusive, consapevolmente interetniche e interculturali, con particolare riferimento ai temi della non discriminazione, della giustizia e della protezione sociale.  

Conoscenze e comprensione: il corso si prefigge l’obiettivo di stimolare negli studenti un approccio critico al fenomeno dell’inclusione sociale.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione: al termine del corso lo studente sarà in grado di cogliere la complessità e la delicatezza dei problemi  che si pongono nella tutela del diritto dell'inclusione e della cooperazione sociale.

Autonomia di giudizio: assumendo consapevolezza della  vocazione più autentica dell’economia sociale di mercato, che trova espressione in una strategia inclusiva di valori sociali e personalistici nella trama del tessuto economico, lo studente potrà acquisire flessibilità, iniziativa, capacità di analisi di documenti complessi che lo aiuteranno nel riconoscimento della protezione sociale quale fattore integrante il sistema del diritto nazionale ed europeo.

Abilità comunicative: le capacità comunicative degli studenti saranno stimolate attraverso lezioni frontali, che prevedono il loro coinvolgimento, seminari ed esercitazioni.

Capacità di apprendimento: attraverso uno studio critico lo studente approfondirà le relazioni tra diritto,  non discriminazione,  giustizia e  protezione sociale, individuando  in positivo le coordinate di “un’economia sociale di mercato”, libera di svilupparsi, ma nel rispetto della diversità culturale e linguistica e del patrimonio culturale dei singoli.

Oltre alle lezioni frontali tradizionali, sono previsti seminari ed esercitazioni in aula diretti a sviluppare le capacità critiche e argomentative degli studenti frequentanti, consentendo loro  l’accesso a metodologie didattiche e a prospettive d’indagine variegate e la crescita di capacità di conoscenza e comprensione, apprendimento, autonomia di giudizio, abilità applicative e comunicative.

Modalità di accertamento dei risultati: esame orale con voto finale.

Descrizione dei metodi di accertamento. L’esame orale si articolerà su tre livelli di verifica:

(i) grado di comprensione dei principi fondamentali che regolano la materia;

(ii) grado di conoscenza degli istituti e e capacità di applicare i concetti base della materia;

(iii) grado di padronanza del lessico proprio della disciplina e capacità di argomentazione.

Il voto positivo minimo per il superamento dell'esame (18/30) richiede che lo studente raggiunga la sufficienza almeno per i parametri sub (i) e (ii) e che non sia gravemente insufficiente rispetto al parametro sub (iii).

Il voto positivo massimo (30/30 con eventuale concessione della lode) richiede un giudizio di eccellenza per tutti e tre i parametri.

Le valutazioni intermedie tra il minimo e il massimo saranno graduate in base al giudizio (sufficiente, discreto, buono, ottimo, eccellente) per ciascuno di tali parametri.

Lo studente, disabile e/o con DSA, che intende usufruire di un intervento individualizzato per lo svolgimento della prova d’esame deve contattare l'ufficio Integrazione Disabili dell'Università del Salento all'indirizzo paola.martino@unisalento.it

 

Persone fisiche e persone giuridiche

Il principio di non discriminazione nei rapporti civili

Diritti e coesione sociale 

Nuovi modelli di welfare sussidiario

A. GENTILI, Il principio di non discriminazione nei rapporti civili, in Riv.  crit. dir. priv., 2009, p. 207-231;

G. GRISI, Diritti e  coesione sociale, in Persona e mercato, 2012, n. 2, p. 131 -135; 

P. PERLINGIERI, Manuale di diritto civile, Esi, 2017, PARTE SECONDA, Persone fisiche e persone giuridiche,  da 135 a  p.182; 

C. MIGNONE, Meritevolezza dell'iniziativa, monetizzazione del benessere e nuovi modelli di welfare sussidiario, in Rass. dir. civ., 2017, p. 115-151.

 

 

DIRITTO DELL'INCLUSIONE E DELLA COOPERAZIONE SOCIALE - MODULO A (IUS/01)
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO (MODULO I)

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 5.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 40.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 16/09/2019 al 31/12/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Nessun prerequisito ulteriore all’iscrizione al corso di laurea. .

Insegnamento delle nozioni istituzionali del diritto privato, articolato su due moduli di 40 ore ciascuno: il primo, svolto dalla prof.ssa Sara Tommasi, si tiene nel primo semestre; il secondo, svolto dal prof. Carlo Mignone, si tiene nel secondo semestre.

 

L’esame è unico, si svolge a fine corso e attribuisce 10 cfu.

a) Conoscenze e comprensione: il corso si prefigge l’obiettivo di stimolare negli studenti un approccio critico alle norme che disciplinano le fonti del diritto, le persone fisiche, le persone giuridiche, le situazioni reali di godimento e le situazioni possessorie, le situazioni di credito e di debito e di garanzia, la prescrizione e decadenza.

b) Capacità di applicare conoscenze e comprensione: il corso mira a favorire l’acquisizione di strumenti metodologici utili ad applicare le nozioni impartite a vicende concrete.

c) Autonomia di giudizio: attraverso lo studio del diritto privato, il giurista può acquisire flessibilità, iniziativa e attitudine al problem solving. L’autonomia di giudizio sarà stimolata anche attraverso la proposta di un metodo che non applichi norme e nozioni in modo meccanico, bensì con spiccata attenzione alle peculiarità dei fatti che esse sono rivolte a regolare.

d) Abilità comunicative: lo studente apprende durante il corso una tecnica comunicativa di idee, problemi e soluzioni, mirata a rendere comprensibili le dinamiche attraverso le quali il diritto attraversa le relazioni fra privati e operatori economici.

e) Capacità di apprendimento: il corso mira a impartire non soltanto le nozioni fondamentali del diritto dei privati, ma anche le competenze e capacità critiche per “maneggiarle”, le quali potranno essere messe a frutto in chiave professionale dopo il conseguimento della laurea.

Modalità di accertamento dei risultati: esame orale con voto finale.

Descrizione dei metodi di accertamento. L’esame orale si articolerà su tre livelli di verifica:

(i) grado di comprensione dei principi fondamentali che regolano la materia;

(ii) grado di conoscenza degli istituti e delle nozioni di diritto positivo;

(iii) grado di padronanza del lessico proprio della disciplina e capacità di argomentazione.

Il voto positivo minimo per il superamento dell'esame (18/30) richiede che lo studente raggiunga la sufficienza almeno per i parametri sub (i) e (ii) e che non sia gravemente insufficiente rispetto al parametro sub (iii).

Il voto positivo massimo (30/30 con eventuale concessione della lode) richiede un giudizio di eccellenza per tutti e tre i parametri.

Le valutazioni intermedie tra il minimo e il massimo saranno graduate in base al giudizio (sufficiente, discreto, buono, ottimo, eccellente) per ciascuno di tali parametri.

 

Lo studente, disabile e/o con DSA, che intende usufruire di un intervento individualizzato per lo svolgimento della prova d’esame deve contattare l'ufficio Integrazione Disabili dell'Università del Salento all'indirizzo paola.martino@unisalento.it

 

 

Realtà sociale e ordinamento giuridico. Fonti del diritto. Fatto ed effetto giuridico. Situazione soggettiva e rapporto giuridico. Metodo giuridico e interpretazione. Persona fisiche. Persone giuridiche. Situazioni reali di godimento. Situazioni possessorie. Situazioni di credito e di debito. Situazioni di garanzia. Prescrizione e decadenza.

P. Perlingieri, Manuale di diritto civile, ult. ed., Edizioni Scientifiche italiane [Parte prima, lettere A, B, D, E, G; Parte seconda; Parte terza, lettere B, C, D, E, F]

N.B.: L’indicazione delle parti ricomprese nel programma da studiare è tratta dal sommario dell’edizione del 2018. La versione pdf di tale sommario è disponibile in allegato alla pagina phonebook del docente nella sezione “Materiali didattici”.

 

N.B.: L’indicazione delle parti ricomprese nel programma da studiare è tratta dal sommario dell’edizione del 2018, attualmente in commercio (la versione pdf del sommario è disponibile per il download nella sezione "risorse correlate").

 

Per la preparazione dell’esame, è altresì indispensabile la consultazione del Codice civile in edizione aggiornata, che costituisce parte integrante del programma di esame

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO (MODULO I) (IUS/01)
DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 17/09/2018 al 07/12/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso AMBIENTE E TERRITORIO (A73)

Sede Lecce

Occorre aver superato l'esame di Istituzioni di diritto privato 1.

Clausole vessatorie,  pratiche commerciali scorrette,  contratti di vendita online e  altri tipi di vendita a distanza di beni,  credito ai consumatori, tutela del consumatore nel mercato del credito immobiliare,  multiproprietà, contratti di viaggio,  strumenti di risoluzione delle controversie alternativi al procedimento ordinario. 

Conoscenze e comprensione: il corso si prefigge l’obiettivo di stimolare negli studenti un approccio critico al fenomeno della tutela dei consumatori.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione: al termine del corso lo studente sarà in grado di  conoscere  ed utilizzare i più significativi strumenti a tutela del consumatore, con riferimento alla normativa nazionale ed europea e a redigere pareri e temi sugli argomenti trattati a lezione.

Autonomia di giudizio:  lo studente potrà acquisire flessibilità, iniziativa e  capacità di analisi di documenti complessi.

Abilità comunicative: le capacità comunicative degli studenti saranno stimolate attraverso lezioni frontali, che prevedono il loro coinvolgimento, seminari ed esercitazioni.

Capacità di apprendimento: attraverso uno studio critico lo studente approfondirà la materia relativa alla tutela dei consumatori, sviluppando la capacità di approccio critico alle norme e alla giurisprudenza.

Il corso si articola in lezioni frontali, analisi di casi concreti relativi a quanto spiegato dal docente, prove intermedie di verifiche dell'apprendimento anche mediante redazioni di pareri e temi,  seminari dedicati, con l’ausilio di specialisti della materia,  esercitazioni interattive, svolte con il diretto coinvolgimento degli studenti.

L’esame si svolge in forma orale, mediante colloquio vertente sui contenuti del programma. Nel corso dell’anno potranno essere effettuate delle verifiche intermedie allo scopo di agevolare la preparazione dell’esame e accertare, conoscenza, comprensione e capacità di applicare i concetti base della materia. Attraverso quesiti volti a verificare l’attitudine ad applicare le nozioni apprese a problemi specifici scaturenti dalla disciplina saranno esaminate l’autonomia di giudizio e le capacità comunicative degli studenti. Una volta documentata la conoscenza e comprensione degli aspetti basilari della materia, attraverso quesiti ‘avanzati’, sarà testata la capacità dello studente di porre in relazione argomenti più complessi con i ‘fondamentali’ della disciplina.

 

Il corso  mira ad  analizzare, con un approccio di tipo avanzato,  gli aspetti più rilevanti delle normative in materia di tutela del consumatore, con riferimento sia alla disciplina comunitaria,  sia alla sua applicazione a livello nazionale. Particolare attenzione sarà dedicata alle problematiche relative alle clausole vessatorie, alle pratiche commerciali scorrette, alle implicazioni della  Proposta  di Direttiva relativa a determinati aspetti dei contratti di vendita online e di altri tipi di vendita a distanza di beni,  COM (2017) 637 final, al credito ai consumatori con particolare riferimento alla tutela del consumatore nel mercato del credito immobiliare, alla multiproprietà e ai contratti di viaggio,e agli strumenti di risoluzione delle controversie alternativi al procedimento ordinario. L'analisi della giurisprudenza e delle decisioni delle Autorità amministrative indipendenti accompagnerà lo studio dei diversi istituti giuridici, costantemente messi a confronto con gli orientamenti desumibili dal DCFR  e dagli altri progetti europei e internazionali.

A. BARENGHI, Diritto dei consumatori, Cedam, 2017, p. 165-190 e p. 221-400;

S. TOMMASI, La tutela del consumatore nei contratti di credito immobiliare, Esi, 2018, p. 1- 63 e p. 161-231.

 

 

DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO (IUS/01)
DIRITTO DELL'INCLUSIONE E DELLA COOPERAZIONE SOCIALE - MODULO A

Corso di laurea GOVERNANCE EURO-MEDITERRANEA DELLE POLITICHE MIGRATORIE

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 18/02/2019 al 17/05/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Nessuno

 Analisi delle problematiche relative alla realizzazione  di società inclusive, consapevolmente interetniche e interculturali, con particolare riferimento ai temi della non discriminazione, della giustizia e della protezione sociale.  

Conoscenze e comprensione: il corso si prefigge l’obiettivo di stimolare negli studenti un approccio critico al fenomeno dell’inclusione sociale.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione: al termine del corso lo studente sarà in grado di cogliere la complessità e la delicatezza dei problemi  che si pongono nella tutela del diritto dell'inclusione e della cooperazione sociale.

Autonomia di giudizio: assumendo consapevolezza della  vocazione più autentica dell’economia sociale di mercato, che trova espressione in una strategia inclusiva di valori sociali e personalistici nella trama del tessuto economico, lo studente potrà acquisire flessibilità, iniziativa, capacità di analisi di documenti complessi che lo aiuteranno nel riconoscimento della protezione sociale quale fattore integrante il sistema del diritto nazionale ed europeo.

Abilità comunicative: le capacità comunicative degli studenti saranno stimolate attraverso lezioni frontali, che prevedono il loro coinvolgimento, seminari ed esercitazioni.

Capacità di apprendimento: attraverso uno studio critico lo studente approfondirà le relazioni tra diritto,  non discriminazione,  giustizia e  protezione sociale, individuando  in positivo le coordinate di “un’economia sociale di mercato”, libera di svilupparsi, ma nel rispetto della diversità culturale e linguistica e del patrimonio culturale dei singoli.

Oltre alle lezioni frontali tradizionali, sono previsti seminari ed esercitazioni in aula diretti a sviluppare le capacità critiche e argomentative degli studenti frequentanti, consentendo loro  l’accesso a metodologie didattiche e a prospettive d’indagine variegate e la crescita di capacità di conoscenza e comprensione, apprendimento, autonomia di giudizio, abilità applicative e comunicative.

L’esame si svolge in forma orale. Nel corso dell’anno potranno essere effettuate delle verifiche intermedie allo scopo di agevolare la preparazione dell’esame e accertare, conoscenza,  comprensione e capacità di applicare i concetti base della materia. Attraverso quesiti volti a verificare l’attitudine ad applicare le nozioni apprese a problemi specifici scaturenti dalla disciplina saranno esaminate l’autonomia di giudizio e le capacità comunicative degli studenti. Una volta documentata la conoscenza e comprensione degli aspetti basilari della materia, attraverso quesiti ‘avanzati’, sarà testata la capacità  dello studente di porre in relazione argomenti più complessi con i ‘fondamentali’ della disciplina.

Persone fisiche e persone giuridiche

Il principio di non discriminazione nei rapporti civili

Diritti e coesione sociale 

Nuovi modelli di welfare sussidiario

A. GENTILI, Il principio di non discriminazione nei rapporti civili, in Riv.  crit. dir. priv., 2009, p. 207-231;

G. GRISI, Diritti e  coesione sociale, in Persona e mercato, 2012, n. 2, p. 131 -135; 

P. PERLINGIERI, Manuale di diritto civile, Esi, 2017, PARTE SECONDA, Persone fisiche e persone giuridiche,  da 135 a  p.182; 

C. MIGNONE, Meritevolezza dell'iniziativa, monetizzazione del benessere e nuovi modelli di welfare sussidiario, in Rass. dir. civ., p. 115-151.

 

 

DIRITTO DELL'INCLUSIONE E DELLA COOPERAZIONE SOCIALE - MODULO A (IUS/01)
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO (MODULO II)

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 5.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 40.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 23/02/2019 al 31/05/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Nozioni introduttive e principi fondamentali. Fonti del diritto. Metodo giuridico e interpretazione. Persone fisiche. Persone giuridiche. Situazioni reali di godimento. Situazioni possessorie. Situazioni di credito e di debito: a) struttura e caratteri dell’obbligazione; b) le vicende delle obbligazioni; c) specie tipiche di obbligazioni. Situazioni di garanzia patrimoniale. Situazioni di garanzia reale. Situazioni personali di garanzia. Prescrizione e decadenzaessuno

Autonomia negoziale e autonomia contrattuale. Singoli contratti, con particolare attenzione ai contratti di garanzia e di finanziamento. Promesse unilaterali. Pubblicità e trascrizione. Responsabilità civile e illecito

L’insegnamento è finalizzato all’apprendimento delle nozioni fondamentali del diritto privato, specialmente orientate verso i profili di carattere patrimoniale e finanziario, alla consultazione delle fonti del diritto e all’analisi dei metodi di interpretazione ed applicazione delle discipline.

Lezioni frontali

Esame orale. L’esame consiste in un colloquio orale finalizzato ad appurare il grado di assimilazione e comprensione del programma svolto a lezione e contenuto nei libri di testo consigliati e la capacità di consultazione delle fonti del diritto.

Autonomia negoziale e autonomia contrattuale. Elementi essenziali del negozio e requisiti del contratto. Vincoli nella formazione dei contratti. Patologia nella fase genetica dei contratti. Efficacia dei contratti. Cessione dei contratti. Esecuzione dei contratti. Singoli contratti: contratti relativi al trasferimento di situazioni; contratti relativi alla destinazione dei beni a uno scopo; contratti relativi al godimento e alla utilizzazione di beni; contratti relativi a esecuzione di opere e servizi; contratti a titolo gratuito e di liberalità; contratti aleatori e assicurativi; contratti di garanzia e di finanziamento. Promesse unilaterali. Pubblicità e trascrizione. Responsabilità civile e illecito.

P. Perlingieri, Manuale di diritto civile, ult. ed., Edizioni Scientifiche italiane [Parte quarta, lettere A, C sottolettere a), b), c), d) paragrafi da 105 a 114 e 122, e), f) paragrafi da 133 a 136, g) e m), D sottolettera a), E; Parte quinta sottolettere a) e c)] (N.B.: L’indicazione delle parti ricomprese nel programma da studiare è tratta dal sommario  disponibile in allegato   nella sezione “Materiali didattici”).

De Nova “Codice civile e leggi complementari” in edizione aggiornata.

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO (MODULO II) (IUS/01)
DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 4

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 14/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce

DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO (IUS/01)
DIRITTO PRIVATO E DEI MEDIA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

DIRITTO PRIVATO E DEI MEDIA (IUS/01)
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO II - MODULO A

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 45.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO II - MODULO A (IUS/01)
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO II - MODULO A

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Settore Scientifico Disciplinare

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 45.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO II - MODULO A
DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 140.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 4

Semestre Secondo Semestre (dal 20/02/2017 al 26/05/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

DIRITTO DEI CONSUMATORI E DEL MERCATO (IUS/01)
DIRITTO PRIVATO

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

DIRITTO PRIVATO (IUS/01)
DIRITTO PRIVATO

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

DIRITTO PRIVATO (IUS/01)
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO-MODULO I

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Settore Scientifico Disciplinare IUS/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 22/09/2014 al 31/12/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO-MODULO I (IUS/01)

Pubblicazioni

Pubblicazioni

 

 

  1.  Sara Tommasi, La tutela del consumatore nei contratti di credito immobiliare, Edizioni Scientifiche Italiane, Collana: Cultura giuridica e rapporti civili, Napoli, 2018, p. 1-260, ISBN:8849535821;

 

  1. Sara Tommasi, Food Diversity and Consumer Protection,  in European Food and Feed Law Review, Volume 12 (2017), Issue 3, p. 217 – 223;

 

  1. Sara Tommasi,  La tutela della biodiversità agraria e alimentare nella legge n. 194 del 2015, in Riv. dir. agr., 2016, p. 559-586;

 

  1. Sara Tommasi, L’Accollo, in L. Garofalo (diretto da), Trattato delle obbligazioni, IV, La circolazione  del debito, II, A. Jannarelli (a cura di), Delegazione Espromissione Accollo, Padova, 2016, p. 305-414;

 

 

  1. Sara Tommasi, Air passengers’ rights: prospettive europee di tutela, in Giustiziacivile.com- Approfondimenti, Giuffrè, Milano, 2016,  n.1,  p. 2-25;

 

  1. Sara Tommasi, Trattative e responsabilità precontrattuale,  in S. Patti (a cura di), L’esame di diritto privato. Definizioni e questioni,  Torino, 2015, p. 180-181;

 

 

  1. Sara Tommasi, The Agri-Food Market And Eco-Oriented Consumer Law: Towards a New Model, in M. Monteduro, P. Buongiorno,  S. Di Benedetto, A. Isoni (a cura di), Law and Agroecology: A Transdisciplinary Dialogue, Dordrecht – Heidelberg - London - New  York, Springer-Verlag, ISBN 978-3-662-46616-2 ISBN (e-book) 978-3-662-46617-9,  2015, p. 321-332;

 

 

  1. Sara Tommasi, I beni comuni nel dialogo tra ecologia e diritto, in M. Monteduro, S. Tommasi, Paradigmi giuridici di realizzazione del benessere umano in sistemi ecologici ad esistenza indisponibile e ad appartenenza necessaria, in Benessere e regole dei rapporti civili. Lo sviluppo oltre la crisi, Atti del 9° Convegno Nazionale SISDIC in ricordo di Giovanni Gabrielli, Esi, Napoli, 2015, p. 167-182;

 

 

  1. Sara Tommasi, Profili evolutivi: l’attività e le sue applicazioni, in Salvatore Romano, a cura di Giovanni Furgiuele, collana I Maestri italiani del diritto civile (Sidic), Esi, Napoli, 2015, p. 595-616;

 

  1. Sara Tommasi, L'Uci e l'azione di rivalsa (artt. 125 e 126, D. Lgs. 7.9.2005, n.209, già art. 6, L. 24.12.1969, n. 990) in G. Bonilini, U. Carnevali e M. Confortini (a cura di), Codice della responsabilità civile e Rc auto, Utet giuridica,  Assago, 2015, p. 2983-2993;

 

  1. Sara Tommasi, Azione dell'assicurato contro l'impresa designata ex art. 283, D. Lgs. 7.9.2005,n. 209 (già art. 20, L. 24.12 1969, n. 990) e contro il commissario liquidatore dell'impresa assicuratrice in l.c.a. in G. Bonilini, U. Carnevali e M. Confortini (a cura di), Codice della responsabilità civile e Rc auto, Utet giuridica,  Assago, 2015, p. 3005- 3010;

 

  1. Sara Tommasi, Azione per indennizzo avverso l'assicuratore contro i danni (artt. 143, 144, 145,146, 147, 148, 149, 150, 150 bis, D. Lgs. 7.9.2005, n. 209, già art. 18, L.24.12.1969, n. 990), in G. Bonilini, U. Carnevali e M. Confortini (a cura di), Codice della responsabilità civile e Rc auto, ,  Assago, 2015, p. 3022- 3039;

 

  1. Sara Tommasi, Intermediazione finanziaria e obblighi informativi continuativi, in Giustiziacivile.com, Giuffrè, Milano, 2014, p. 3-5;

 

 

  1. Sara Tommasi, Note in tema di proprietà privata del bosco e utilità funzionali all'esercizio di diritti fondamentali, in M. Troisi e M. Brocca (a cura di), I boschi e le foreste come frontiere del dialogo tra scienze giuridiche e scienze della vita: dalle radici storiche alle prospettive future, Editoriale scientifica,  Napoli, 2014, p. 251-261;

 

 

  1. Sara Tommasi, Note a margine della codificazione del danno da vacanza rovinata, in Contratto e impresa, 2013, n.1, p. 32-45;

 

 

  1. Sara Tommasi, Della denunzia di nuova opera e di danno temuto, in Commentario del Codice civile, diretto da Enrico Gabrielli, Della Proprietà, artt. 1171-1172, a cura di Antonio Jannarelli e Francesco Macario, Utet giuridica, Torino, 2013, p. 886-907;

 

 

  1. Sara Tommasi, Pratiche commerciali scorrette e disciplina dell'attività negoziale, Cacucci, Bari, 2012, p. 1-206;

 

  1. Sara Tommasi, La non discriminazione nel DCFR, in Rivista critica del diritto privato, Jovene, Napoli, 2011, n.1, p. 119-128;

 

  1. Sara Tommasi, Unione europea e contratti di credito relativi ad immobili residenziali, in  I Contratti, Ipsoa, Assago, 2011, n. 10, p. 956-964;

 

  1. Sara Tommasi, Note in tema di gestione di affari altrui, in I Contratti,  Ipsoa, Assago, 2010,  n. 12, p. 1163-1172;

 

  1. Sara Tommasi, Neue Entwicklungen zum Thema culpa in contrahendo, in Zeitschrift für Gemeinschaftsprivatrecht, Sellier european law publishers, ISSN: 1612-9229, München, 2010, n. 6, p. 291-302;

 

 

  1. Sara Tommasi, Il procedimento nella dimensione dinamica del diritto privato, in Giurisprudenza Italiana, Utet giuridica, Torino, 2008, n. 4; p. 1033-1040;

 

 

  1. Sara Tommasi, La responsabilità del medico chirurgo, in G. Bonilini, U. Carnevali, M. Confortini (a cura di), Codice ipertestuale della Responsabilità Civile, Utet giuridica, Torino, 2008, p. 626-660;

 

 

  1. Sara Tommasi, L’informazione precontrattuale del consumatore, in A. De Mauro, F. Fortinguerra, S. Tommasi, La Responsabilità precontrattuale, Padova, Cedam, 2007, p. 265-306;

 

 

  1. Sara Tommasi, Beni pubblici, demanialità e appartenenza in Gli statuti proprietari e l'interesse generale tra Costituzione Europea e diritto privato. Pisa 7-8 aprile 2006, Jovene, Napoli, 2007, p. 271-281;

 

 

  1. Sara Tommasi, Il diritto di conoscere le proprie origini biologiche in M. Gorgoni (a cura di), I modelli familiari tra diritti e servizi, Jovene, Napoli, 2005, p. 241-251;

 

 

  1. Sara Tommasi, L 'azione di risoluzione del contratto di vendita e la 'quanti minoris' tra identità di vizi e diversità di presupposti, in Giurisprudenza Italiana, Utet giuridica, Torino,  2005, n. 1,  p. 36-40;

 

 

  1. Sara Tommasi, La simulazione come causa di nullità del contratto: profili critici, in Giurisprudenza Italiana, Utet giuridica, Torino,  2005, n. 8/9, p. 1610-1614;

 

 

  1. Sara Tommasi, Consenso informato e disciplina dell’attività medica, in Rivista critica del diritto privato, Jovene, Napoli , 2003, n. 3, p. 555-577;

 

 

  1. Sara Tommasi, L’attività e le fonti delle obbligazioni, Pensa Multimedia, Lecce, 2003, p. 1-248;

 

 

  1. Sara Tommasi, L’interpretazione del contratto, in M. Bessone, Il contratto in generale. XXI, Casi e questioni di diritto privato, Giuffrè, Milano, 2002, p. 1583-1663;

 

 

  1. Sara Tommasi, L’usufruttuario tra diritto al risarcimento del danno e tutela reale, in Giurisprudenza Italiana, Utet giuridica, Torino, 2001, n. 5, p. 898-901;

 

 

  1. Sara Tommasi, Rescissione del preliminare e diritto di prelazione, in Giurisprudenza Italiana, Utet giuridica, Torino,  2001, n. 8/9,  p. 1612-1613;

 

 

  1. Sara Tommasi, Nota a Cass., 18 giugno 1999, n. 6121, in Giurisprudenza Italiana, Utet giuridica, Torino,   2000,  n. 5, p. 920-922.

 

 

 

 

 

 

Risorse correlate

Documenti