Giorgio ZAVARISE

Giorgio ZAVARISE

Professore I Fascia (Ordinario/Straordinario)

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08: SCIENZA DELLE COSTRUZIONI.

giorgio.zavarise@unisalento.it

Facoltà di Ingegneria

Edificio La Stecca - S.P. 6, Lecce - Monteroni - LECCE (LE)

Ufficio, Piano 1°

Telefono +39 0832 29 7275

Ordinario di Scienza delle Costruzioni

Area di competenza:

Scienza delle Costruzioni
Meccanica Computazionale
Complementi di Scienza delle Costruzioni

 

 

Orario di ricevimento

Tutti i giorni, compatibilmente con la disponibilità, oppure previo appuntamento concordato via email.
Per eventuali urgenze è possibile anche il ricevimento via skype.

 

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Giorgio Zavarise, nato a Cornuda (TV) il 27/06/1959.

  • Laureato in Ingegneria Civile Edile - indirizzo Strutture, presso l’Università di Padova nel Marzo 1986 con votazione 110/110 e lode (tesi premiata con borsa di studio da parte della società ALUMINIA).
  • Abilitato all'esercizio della professione nel Maggio 1986, con il punteggio di 120/120.
  • Dottore di Ricerca in Meccanica delle Strutture in data 10/10/1991, con giudizio unanime della commissione.
  • Vincitore ad un concorso per l'attribuzione di una borsa di studio di Post-Dottorato in Ingegneria Civile in data 1/7/1992.
     
  • Ricercatore presso l’Università di Padova dal 01/12/1993.
  • Professore associato presso la II Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino dal 01/11/1998.
  • Professore Ordinario presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università del Salento dal 01/11/2006.

L'attività scientifica è portata avanti in un contesto di collaborazioni di tipo internazionale. Tali collaborazioni iniziano nel 1989 con un soggiorno presso l'Università di Hannover (Germania), dove opera il Prof. E. Stein, studioso ben noto nel campo della meccanica computazionale a livello internazionale. L'attività congiunta ha successivamente coinvolto il Prof. P. Wriggers, dell'Università di Darmstadt (Germania). A partire dal 1989 sono stati effettuati ogni anno con regolarità soggiorni di studio e collaborazione presso queste Università.
Nel 1996 è stata attivata una collaborazione con il Prof. R.L. Taylor, dell'Università di Berkeley (California -USA), dove è stato effettuato uno stage di 6 mesi.

Autore di oltre 120 pubblicazioni, tra cui 40 su rivista internazionale, 48 su congresso, 4 monografie e 5 capitoli di libro.

Collabora in qualità di revisore con le seguenti riviste internazionali: ASME Journal of Applied Mechanics, Computational Mechanics, Computer Methods in Applied Mechanics and Engineering, Communications in Numerical Methods in Engineering, Computers & Structures, Engineering Computation, European Journal of Mechanics A/Solids, Engineering Computations: International Journal for Computer-Aided Engineering and Software, International Journal of Solids and Structures, International Journal for Numerical Methods in Engineering, Wear.

------------------------------------------------------

Laurea Triennale in Ingegneria Industriale:
Scienza delle Costruzioni - 9 CFU - III anno, I Semestre

Laurea Triennale in Ingegneria Industriale (Brindisi):
Scienza delle Costruzioni - 9 CFU - III anno, I Semestre

Laurea Magistrale in Ingegneria Civile:
Meccanica Computazionale  6 CFU - 
I anno, I Semestre

Nella sezione MATERIALE DIDATTICO sono disponibili i programmi dettagliati dei corsi, e le indicazioni relative ai libri di testo e di consultazione.

 

Didattica

A.A. 2017/2018

MECCANICA COMPUTAZIONALE (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO GENERICO/COMUNE

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2015/2016

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2015/2016

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

MECCANICA COMPUTAZIONALE (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Crediti 6.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO GENERICO/COMUNE

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Crediti 9.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2014/2015

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede BRINDISI

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Crediti 9.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2014/2015

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Crediti 9.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2013/2014

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede BRINDISI

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Crediti 9.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2013/2014

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (MOD. A) (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Crediti 6.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2013/2014

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

MECCANICA COMPUTAZIONALE (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Crediti 6.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO GENERICO/COMUNE

A.A. 2013/2014

MECCANICA COMPUTAZIONALE MOD. A (C.I.) (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Crediti 6.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO GENERICO/COMUNE

Torna all'elenco
MECCANICA COMPUTAZIONALE (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 22/12/2017)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO GENERICO/COMUNE (PDS0-2008)

MECCANICA COMPUTAZIONALE (ICAR/08)
SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno 3

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 22/12/2017)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)
SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno 3

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 22/12/2017)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)
MECCANICA COMPUTAZIONALE (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 22/12/2016)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO GENERICO/COMUNE (PDS0-2008)

MECCANICA COMPUTAZIONALE (ICAR/08)
SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno 3

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 22/12/2016)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)
SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno 3

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 22/12/2016)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)
SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno 3

Semestre Primo Semestre (dal 21/09/2015 al 18/12/2015)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)
SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno 3

Semestre Primo Semestre (dal 21/09/2015 al 18/12/2015)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)
SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (MOD. A) (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno 3

Semestre Primo Semestre (dal 21/09/2015 al 18/12/2015)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (MOD. A) (ICAR/08)
MECCANICA COMPUTAZIONALE (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 13/01/2015)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO GENERICO/COMUNE (PDS0-2008)

MECCANICA COMPUTAZIONALE (ICAR/08)
MECCANICA COMPUTAZIONALE MOD. A (C.I.) (ICAR/08)

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08

Anno accademico 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 21/12/2013)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO GENERICO/COMUNE (PDS0-2008)

MECCANICA COMPUTAZIONALE MOD. A (C.I.) (ICAR/08)

Pubblicazioni

International Publications (162)
Journals 57
Monographs 4
Book Chapters 4
Book referred contributions 8
Prefaces 1
Conferences proceedings 33
Extended abstracts and posters 40
Reports 15


National publications (46)
Journals 5
Monographs 3
Conferences proceedings 26
Extended abstracts and posters 8
Reports 4

Scarica pubblicazioni

Temi di ricerca

I temi trattati appartengono a molteplici settori di ricerca, tra loro anche molto differenziati. L'aspetto unificante della produzione scientifica è principalmente quello numerico, anche se sono state perseguite finalità di collegamento con la sperimentazione fisica, sia precedentemente alla formulazione dei modelli, per la loro taratura, che successivamente per la valutazione critica nelle applicazioni ingegneristiche. Raccogliendo i temi per argomenti si individuano i seguenti gruppi:

 

problemi di contatto unilatero fra solidi

Questo tema, approfondito nell'ambito della Tesi di Dottorato, è analizzato con rigore nei suoi aspetti fisici e computazionali, e costituisce il filone di ricerca principale. Partendo dalla analisi e rappresentazione matematica dei meccanismi di scambio di azioni meccaniche e flussi termici su scala microscopica, sono state determinate delle leggi di comportamento, concepite in analogia ai legami costitutivi del continuo. La discretizzazione con tecnica FE delle leggi così determinate è stata curata dal punto di vista della efficienza computazionale. La linearizzazione del sistema di equazioni proposta è operata con tecnica "coerente", garantendo quindi una velocità di convergenza elevata.

L'approccio prescelto si inserisce in quello sviluppato presso le scuole di Hannover (E. Stein, P. Wriggers) e Stanford (J. Simo), e richiede conoscenze di ambito multidisciplinare, relative alla meccanica, alla tribologia, alla termomeccanica e alla meccanica computazionale. In particolare il problema del contatto termo-meccanico si configura come naturale estensione e completamento degli usuali problemi di tipo meccanico, ed attualmente trova interessanti applicazioni nei settori aeronautici e spaziali, nucleari, di formatura e micro-elettronici. Oltre all’accoppiamento termo-meccanico la ricerca ha spaziato recentemente anche nell’ambito dell’accoppiamento elettro-meccanico.

L'attività di ricerca degli ultimi anni ha portato alla definizione di una nuova tecnica per la soluzione dei problemi di contatto e ad una nuova formulazione per la definizione dei parametri geometrici fra superfici discretizzate. Ulteriori contributi recenti sono stati nell’ambito del contatto con elementi di tipo trave, delle tecniche di augmentazione, dei modelli costitutivi (attrito, decoesione, confronto fra modelli micromeccanici), del contatto elettro-meccanico e delle tecniche speciali per la modellazione del continuo.

L’attività più recente riguarda le interazioni fra la meccanica della frattura e la meccanica del contatto, con esplorazione delle possibili sinergie, delle possibili applicazioni ai problemi di decoesione, e alla valutazione dell’accuratezza dei modelli di contatto micromeccanici.

La competenza nel tema di ricerca, riconosciuta a livello internazionale, ha recentemente portato all’invito per la stesura, in collaborazione con il prof. P. Wriggers, di un capitolo della prestigiosa “Encyclopedia of Computational Mechanics”.

 

problemi strutturali nei settori di tecnologia avanzata.

Le memorie relative si propongono come contributi sviluppati in connessione a ricerche applicate di ambito internazionale.

Tecnologia della fusione termonucleare controllata

Si è preso parte attivamente ad alcune fasi degli studi di fattibilità di macchine per lo studio della fusione termonucleare controllata; in particolare nello studio di problematiche strutturali connesse con l'esperimento RFX di Padova. L'indagine ha riguardato lo studio del contatto unilaterale fra volta esterna e anelli portabobine.

Negli anni recenti è stato dato un contributo nello sviluppo e gestione di un progetto di ricerca su problemi di contatto elettromeccanico nelle bobine superconduttive del reattore sperimentale ITER.

Tecnologie per strumenti di ottica astronomica di nuova concezione

Il secondo settore di ricerca riguarda lo studio di fattibilità di un telescopio di nuova concezione, binoculare a struttura cassonata. Nelle memorie si presentano gli studi statici e dinamici eseguiti per la progettazione concettuale della struttura di sostegno del telescopio binoculare del Columbus Project. Il progetto del complesso strutturale, comprendente due specchi da otto metri di diametro viene eseguito in collaborazione con l'Osservatorio Astrofisico di Arcetri e con lo Steward Laboratory dell'Università di Tucson, Arizona.

La struttura, fondata su criteri innovativi, presenta caratteristiche dinamiche adeguate alle esigenze di impiego previste per il telescopio.

Effetti delle sollecitazioni meccaniche sulle fibre ottiche

Il problema di estrema attualità riguarda l’influenza delle deformazioni meccaniche sulla efficienza della trasmissione dati. Piccoli cambiamenti di geometria causati da stati di coazione residua dovuta al processo produttivo possono influenzare tale efficienza in modo significativo. L’attività di ricerca ha permesso di dare un piccolo, ma significativo, contributo.

 

problemi termo-meccanici.

Si è inquadrato lo studio del comportamento meccanico di corpi tridimensionali, sottoposti a campi termici variabili nel tempo, considerando l'aggiornamento delle caratteristiche termodinamiche e meccaniche con la temperatura. Il settore di ricerca è focalizzato sui seguenti aspetti:

getti di tipo massivo

I lavori in oggetto propongono un modello per la simulazione di fenomeni termomeccanici nei getti massivi di calcestruzzo. In queste note si tiene conto dell'interazione fra fattori ambientali, quali il vento, l'irraggiamento solare, il grado di copertura del cielo e il calore asportato dalle superfici dei getti, anche in presenza di trattamenti superficiali. L'analisi del comportamento meccanico è eseguita tenendo conto delle caratteristiche fessurative del materiale. Lo studio dei transitori termici è operato nella fase costruttiva della struttura. Le variazioni di forma della struttura stessa, nonchè delle condizioni al contorno sono debitamente considerate. Gli effetti dei trattamenti superficiali vengono opportunamente modellati individuando il modello matematico e operando la discretizzazione attraverso una opportuna condizione al contorno, appositamente sviluppata e implementata.

strutture sottoposte ad incendio

L'analisi termomeccanica non-lineare di strutture bi- e tridimensionali è stata estesa a strutture di acciaio soggette a incendio, indagando il transitorio termico e gli effetti dati dai vari tipi di materiale isolante adottato.

 

discretizzazione numerica e controllo dell'errore

In questi lavori si propone una nuova tecnica per la generazione automatica di funzioni di forma per elementi serendipity a numero non prefissato di nodi. Il metodo proposto è basato su considerazioni della propagazione dei termini non nulli entro il triangolo di Pascal. Lo studio è concretizzato ulteriormente dal relativo codice di calcolo che permette la determinazione dei coefficienti polinomiali delle funzioni di forma. Il metodo proposto consente una notevole flessibilità nella costruzione di elementi a numero di nodi variabile, ed ha interessanti prospettive nei problemi di elevata non-linearità geometrica, che richiedono l'impiego di tecniche di mesh-refinement. Un contributo è stato dato anche nell’ambito dei metodi di stima/controllo dell’errore nell’ambito dei metodi agli elementi finiti.

 

meccanica delle geostrutture

In questo settore sono stati utilizzati modelli numerici di tipo accoppiato per indagare le risposte elettriche di campioni di roccia idratati. L'indagine è stata effettuata considerando una distribuzione dei pori di geometria cubica, equispaziati. La geometria prescelta, anche se semplice è risultata valida per descrivere in modo adeguato la reale geometria di campioni disomogenei di roccia estratti a grande profondità.

Il filone di ricerca è stato recentemente oggetto di ulteriori contributi nell’ambito della collaborazione al progetto europeo “CUTTER”. In tale contesto è stata sviluppata una tecnologia per la modellazione dei continui come insieme di elementi discreti rigidi, interconnessi da elementi di contatto opportunamente modificati per rappresentare il reale comportamento meccanico.

 

problemi relativi alle strutture in calcestruzzo

Nell'ambito delle strutture in calcestruzzo sono stati indagati problemi relativi alle tecniche di restauro strutturale, e problemi connessi con l'impiego di nuovi tipi di acciaio. L'importanza attuale del restauro strutturale richiede l'indagine conoscitiva dei meccanismi all'interfaccia dei ripristini. L'attività di tipo sperimentale è affiancata da proposte di indagine di tipo numerico, atte a determinare i valori limite di resistenza.

L'impiego di acciai di nuova concezione, la costanza dei relativi parametri meccanici rappresentativi e il loro effetto relativamente alla duttilità della struttura è fatto oggetto di uno studio statistico e computazionale, che ha evidenziato alcuni aspetti salienti.