Andrea SCARDICCHIO

Andrea SCARDICCHIO

Ricercatore Universitario

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/11: LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA.

Dipartimento di Studi Umanistici

Edificio Codacci Pisanelli - Piazza Arco di Trionfo, 1 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 5417

Ricercatore e Professore Aggregato di Letteratura italiana contemporanea

Vice Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria

Area di competenza:

Letteratura italiana contemporanea (L-FIL-LET/11)

Orario di ricevimento

Ogni giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso lo studio del docente

AVVISO:

(07/03/2020)

In ottemperanza al D.R. 182/2020 del 5 marzo, giovedì 12 il ricevimento avverrà negli orari consueti previo appuntamento, per via telefonica o attraverso Skype (nickname: andrea.scardicchio).

 

AVVISO

(14/03/2020)

Le videolezioni su Microsoft Teams avranno inizio lunedì 16 marzo 2020, ore 8.00-11.00. Gli studenti devono iscriversi a entrambi i corsi, utilizzando i seguenti codici:
Letteratura  italiana  contemporanea (CdLMCU  in  Scienze  della  Formazione  Primaria)
codice
8f5v102

Letteratura  italiana  contemporanea  Mod.  B.  -  Laboratorio  di  didattica  della letteratura  italiana  contemporanea  (CdLMCU  in  Scienze  della  Formazione  Primaria)
codice
joq1azj

 

AVVISO:

(7/03/2020)

La lezione inaugurale del Corso di Letteratura italiana contemporanea, prevista per il 9 marzo 2020, sarà recuperata ed erogata online sulla piattaforma Microsoft Teams. L'attivazione del corso spetta alla Ripartizione informatica d'Ateneo. Seguiranno ulteriori indicazioni.

 

LEZIONI SECONDO SEMESTRE - A.A. 2019/2020

Si avvisano gli studenti che il Corso di Letteratura italiana contemporanea, per il CdL in Scienze della Formazione primaria, avrà inizio lunedì 9 marzo 2020. Le lezioni si terranno settimanalmente dalle ore 8.00 alle ore 11.00, presso l'Aula Pianterreno del Monastero degli Olivetani.

Recapiti aggiuntivi

Studio docente: Palazzo Ateneo, piano I, stanza n. 30;

E-mail: andrea.scardicchio@unisalento.it

Skype: andrea.scardicchio

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica curriculum vitae

Didattica

A.A. 2020/2021

Mod. A. - Letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

Mod. B. - Laboratorio di didattica della letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 6.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

A.A. 2019/2020

Mod. A. - Letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

Mod. B. - Laboratorio di didattica della letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 6.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

A.A. 2018/2019

Laboratorio di didattica della Letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 10.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

A.A. 2017/2018

Laboratorio di didattica della Letteratura italiana

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 10.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

Letteratura italiana moderna

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

LETTERATURA ITALIANA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

A.A. 2016/2017

Laboratorio di didattica della Letteratura italiana

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 10.0 Ore Studio individuale: 15.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

TEORIE E METODI DELL'EDUCAZIONE LETTERARIA

Corso di laurea TEORIE E PRATICHE EDUCATIVE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 152.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

Laboratorio di didattica della Letteratura italiana

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 10.0 Ore Studio individuale: 15.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

Sede Lecce - Università degli Studi

TEORIE E METODI DELL'EDUCAZIONE LETTERARIA

Corso di laurea TEORIE E PRATICHE EDUCATIVE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 152.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
Mod. A. - Letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/11

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2021 al 04/06/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Per la frequenza del corso e il superamento della prova finale si richiede una buona conoscenza dei lineamenti storico-letterari dell’Italia novecentesca (soprattutto del primo Novecento). In più, auspicabilmente, una capacità di studio consapevole e la padronanza dell’uso della lingua italiana. Il corso non è soggetto a propedeuticità.

Argomento del corso è la novellistica pirandelliana a sfondo educativo. Partendo dal necessario inquadramento storico-letterario dello scrittore di Girgenti, le lezioni serviranno a illustrare la vena pedagogica che egli manifesta in molte sue novelle (in particolare La maestrina Boccarmè, Marsina stretta, L’eresia catara; Il mondo di carta, Pensaci, Giacomino!), i cui protagonisti provengono dal mondo della scuola e dell’università. I testi saranno letti e analizzati alla luce di tale prospettiva e in sintonia col vissuto di Pirandello negli anni dell’incarico di insegnamento presso l’Istituto Magistero femminile di Roma (dal 1898 al 1922). Si indagheranno le ragioni biografiche, le implicazioni ideologiche, le finalità letterarie sottese a tale segmento di scrittura breve pirandelliana, e si darà altresì conto del misconosciuto impegno dell’autore nei territori della letteratura per l’infanzia, saggiandone le ricadute didattiche nella scuola dell’infanzia e primaria.

Allo studente è richiesto di assimilare le problematiche discusse a lezione e oggetto dello studio personale, denotando capacità di organizzazione dei concetti e padronanza critica della materia: abilità valutabili ai fini dell’acquisizione di una corretta metodologia di studio. L’acquisizione dei contenuti specifici della disciplina e la conoscenza degli strumenti che ne presiedono il funzionamento sono peculiari obiettivi formativi del programma di Letteratura italiana contemporanea. La sua suddivisione tra una premessa di carattere istituzionale e un approfondimento critico incentrato sui testi facilita una proposta didattica finalizzata a sviluppare competenze di carattere storico-culturale, nonché di segno linguistico-espressivo, coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di studi.

Il corso si articola in 24 ore di lezioni frontali, suddivise in incontri settimanali. I primi incontri saranno di carattere introduttivo e illustreranno gli obiettivi del corso, la bibliografia, le modalità di valutazione. I successivi incontri, invece, saranno dedicati ad approfondire i contenuti specifici del programma di studio.

L’esame è orale. Durante la discussione lo studente dovrà dimostrare un’approfondita conoscenza degli argomenti discussi a lezione e denotare capacità critiche, interpretative ed espositive nel riferire i contenuti appresi sui testi di riferimento. La produzione in itinere di un elaborato scritto e la prova finale di esposizione orale coopereranno alla valutazione degli apprendimenti richiesti, quali anzitutto l’acquisizione di una padronanza critica della materia, l’autonomia di giudizio, la capacità di organizzazione dei contenuti, il possesso di un bagaglio metodologico funzionale al grado scolastico di riferimento.

Gli studenti devono prenotarsi all’esame utilizzando esclusivamente il sistema VOL di Ateneo (https://www.studenti.unisalento.it). Per le date degli appelli si rimanda alla bacheca elettronica del docente, nonché al calendario generale pubblicato sui canali informatici del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo.

Il corso è dedicato alla figura di Pirandello scrittore, docente ed educatore (vedi Breve descrizione del corso). Per lo studio del profilo dell’autore (vita e opere) e del contesto storico-culturale di riferimento (la letteratura italiana del primo Novecento), si raccomanda la scelta di un buon manuale in uso nei licei. La somministrazione di ulteriore materiale didattico avverrà sia in forma cartacea sia in formato digitale, anche al fine di ottenere un maggiore coinvolgimento da parte degli studenti e una più diretta partecipazione al processo di apprendimento.

  • Luigi Pirandello, Tutte le novelle, a cura di Lucio Lugnani, vol. I, Milano, BUR, 2007, pp. 5-114;
  • Luigi Pirandello, La maestrina Boccarmè e altre novelle pedagogiche, a cura di Andrea Scardicchio, Bologna, Marietti 1820 (in corso di stampa);
  • Andrea Scardicchio, La vita della scuola e la scuola della vita. Pirandello educatore, in «Amaltea», a. VIII, num. 2-3 (giugno-settembre), 2013, pp. 39-52 (oppure Id., Cittadini di mente e di cuore. Istanze educative nella letteratura italiana dell’Otto-Novecento (Castromediano, Pirandello, Deledda), Lecce-Brescia, Pensa Multimedia, 2014, pp. 139-169).
Mod. A. - Letteratura italiana contemporanea (L-FIL-LET/11)
Mod. B. - Laboratorio di didattica della letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/11

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 6.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2021 al 04/06/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Quali prerequisiti indispensabili per il superamento della prova finale si richiedono capacità espositive, critiche ed interpretative, oltre a una buona conoscenza dei principi fondamentali dell’educazione linguistico-letteraria, ossia dei più aggiornati metodi e strumenti della didattica della lingua e della letteratura italiane.

Il Laboratorio mira all’approfondimento delle questioni inerenti all’odierno dibattito sulle competenze letterarie in ambito scolastico. Partendo dalle Indicazioni nazionali per il curricolo, si analizzeranno aspetti concernenti i metodi dell’insegnamento della letteratura italiana nei gradi scolastici inferiori, con riferimento alle programmazioni e alle progettazioni didattiche, alle tecniche, alle motivazioni, alle forme di valutazione e all’apporto del digitale nello specifico campo dell’educazione linguistico-letteraria.

Allo studente è richiesto di assimilare le problematiche discusse a lezione e oggetto dello studio personale, organizzando i concetti e mettendo alla prova le abilità conseguite nel percorso laboratoriale, mostrando di essere in grado di possedere una padronanza critica della materia, valutabile ai fini dell’acquisizione di una corretta metodologia di studio e di ricerca. 

Le lezioni alterneranno modalità di esecuzione frontale a tipologie didattiche multimediali, anche in aderenza al modello della flipped classroom (la cosiddetta “classe capovolta”).

Il credito attribuito sarà subordinato al parere positivo espresso circa la simulazione di un esperimento didattico (analisi di un testo, progetto o unità didattica, ecc.), da destinarsi agli alunni di una classe della scuola dell’infanzia o della scuola primaria, che lo studente dovrà effettuare e presentare sulla scorta delle istruzioni fornite a lezione. Il giudizio ottenuto confluirà nella valutazione complessiva assegnata al momento del superamento dell’esame di Letteratura italiana contemporanea.

Gli studenti devono prenotarsi all’esame utilizzando esclusivamente il sistema VOL di Ateneo (https://www.studenti.unisalento.it). Per le date degli appelli si rimanda alla bacheca elettronica del docente, nonché al calendario generale pubblicato sui canali informatici del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo.

Vedi Breve descrizione del corso

Il Laboratorio non prevede testi d’esame, bensì la somministrazione in aula di materiali e risorse (sia in formato cartaceo sia in formato digitale) utili all’approfondimento delle questioni attinenti all’insegnamento della letteratura italiana nell’odierna scuola delle competenze.

Mod. B. - Laboratorio di didattica della letteratura italiana contemporanea (L-FIL-LET/11)
Mod. A. - Letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/11

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2020 al 30/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Il percorso è suddiviso in due moduli. Il modulo A riguarda il corso di Letteratura italiana contemporanea, mentre il modulo B il Laboratorio di didattica di Letteratura italiana contemporanea. Per la frequenza del corso e il superamento della prova finale si richiede una buona conoscenza dei lineamenti storico-letterari dell’Italia novecentesca (soprattutto del secondo ‘900), e in più, auspicabilmente, una capacità di studio consapevole e la padronanza dell’uso della lingua italiana. Il corso non è soggetto a propedeuticità.

L’argomento del corso è: Italo Calvino e l’universo del fantastico. L’esperienza delle fiabe italiane. Partendo dal necessario inquadramento storico-letterario (modulo A), le lezioni illustreranno il contributo di Italo Calvino al recupero materiale e alla promozione culturale della fiaba italiana. Si indagheranno le radici storiche, le varietà geografiche (con uno sguardo particolare alla Terra d’Otranto), le finalità letterarie, le spinte identitarie a monte di tale operazione, prestando attenzione alle ricadute didattiche di un percorso tematico o di genere dedicato alla fiaba nella scuola di primo grado. Quanto alla didattica laboratoriale (modulo B), si approfondiranno le questioni inerenti all’odierno dibattito sulle competenze letterarie, si analizzeranno aspetti concernenti i metodi dell’insegnamento letterario nei gradi scolastici inferiori,con riferimento alla programmazione, alla progettazione, alla valutazione, all’apporto del digitale.

Allo studente è richiesto di assimilare le problematiche discusse a lezione e oggetto dello studio personale, denotando capacità di organizzazione dei concetti e padronanza critica della materia: abilità valutabili ai fini dell’acquisizione di una corretta metodologia di studio. L’acquisizione dei contenuti specifici della disciplina e la conoscenza degli strumenti che ne presiedono il funzionamento sono peculiari obiettivi formativi del programma di Letteratura italiana contemporanea. La sua suddivisione tra una premessa di carattere istituzionale e un approfondimento critico incentrato sui testi facilita una proposta didattica finalizzata a sviluppare competenze di carattere storico-culturale, nonché di segno linguistico-espressivo, coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di studi.

Il corso si articola in 24 ore di lezioni frontali, suddivise in incontri settimanali. I primi incontri saranno di carattere introduttivo e illustreranno gli obiettivi del corso, la bibliografia, le modalità di valutazione. I successivi incontri, invece, saranno dedicati ad approfondire i contenuti specifici del Corso.

L’esame è orale. Durante la discussione lo studente dovrà dimostrare un’approfondita conoscenza degli argomenti discussi a lezione e denotare capacità critiche, interpretative ed espositive nel riferire i contenuti appresi sui libri di testo. La produzione in itinere di un elaborato scritto e la prova finale di esposizione orale coopereranno alla valutazione degli apprendimenti richiesti, quali anzitutto l’acquisizione di una padronanza critica della materia, l’autonomia di giudizio, la capacità di organizzazione dei contenuti, il possesso di un bagaglio metodologico funzionale al ramo scolastico di riferimento.

Gli studenti devono prenotarsi all’esame utilizzando esclusivamente le modalità previste dal sistema VOL di Ateneo (https://www.studenti.unisalento.it). Per le date degli appelli si rimanda alla bacheca elettronica del docente, nonché al calendario generale pubblicato sui canali informatici del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo.

Italo Calvino e l’universo del fantastico. L’esperienza delle fiabe italiane (vedi Breve descrizione del contenuto). La somministrazione del materiale didattico avverrà sia in forma cartacea sia in formato digitale, anche al fine di ottenere un maggiore coinvolgimento da parte degli studenti e una più diretta partecipazione al processo di apprendimento.

1) Italo Calvino, Fiabe italiane,raccolte dalla tradizione popolare durante gli ultimi cento anni e trascritte in lingua dai vari dialetti, Milano, Mondadori, 1993 [1a ed. Torino, Einaudi, 1956], vol. I, pp. VII-LIV; vol. II, pp. 634-671; vol. III, pp. 1095-1098;

2) Sarah Cruso, Guida alla lettura di Italo Calvino. Fiabe italiane, Roma, Carocci, 2007, 120 pp.

Mod. A. - Letteratura italiana contemporanea (L-FIL-LET/11)
Mod. B. - Laboratorio di didattica della letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/11

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 6.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2020 al 30/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Quali prerequisiti indispensabili per il superamento della prova finale si richiedono una buona conoscenza dei principi dell’educazione letteraria (didattica della letteratura italiana), capacità interpretative, critiche ed espositive.

Il Laboratorio mira all’approfondimento delle questioni inerenti all’odierno dibattito sulle competenze letterarie in ambito scolastico. Si analizzeranno aspetti concernenti i metodi dell’insegnamento della letteratura italiana nei gradi scolastici inferiori, con riferimento alle programmazioni e alle progettazioni didattiche, alle tecniche, alle motivazioni, alle forme di valutazione e all’apporto del digitale nello specifico campo dell’educazione letteraria.

Allo studente è richiesto di assimilare le problematiche discusse a lezione e oggetto dello studio personale, organizzando i concetti e mettendo alla prova le abilità conseguite nel percorso laboratoriale, mostrando di essere in grado di possedere una padronanza critica della materia, valutabile ai fini dell’acquisizione di una metodologia di studio e di ricerca. 

Le lezioni alterneranno modalità di esecuzione frontale a tipologie didattiche multimediali, anche in aderenza al modello della flipped classroom (la cosiddetta “classe capovolta”).

Il credito attribuito sarà subordinato al parere positivo espresso in merito alla simulazione di un esperimento didattico (analisi di un testo, progetto, unità didattica, ecc.), da destinarsi agli alunni di una classe della scuola dell’infanzia o della scuola primaria, che lo studente dovrà produrre ed esporre sulla scorta delle istruzioni fornite a lezione.

Vedi Breve descrizione del corso

Il Laboratorio non prevede testi d’esame, bensì la somministrazione in aula di materiali e risorse (sia in formato cartaceo sia in formato digitale) utili all’approfondimento delle questioni inerenti all’insegnamento della letteratura italiana nell’odierna scuola delle competenze.

La verbalizzazione dell’idoneità conseguita è soggetta necessariamente alla prenotazione online, da effettuarsi sul sistema VOL di Ateneo (https://www.studenti.unisalento.it).

Per il calendario degli appelli si rimanda al calendario generale pubblicato sul sito del Dipartimento/Corso di Laurea

Mod. B. - Laboratorio di didattica della letteratura italiana contemporanea (L-FIL-LET/11)
Laboratorio di didattica della Letteratura italiana contemporanea

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/11

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 10.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 04/03/2019 al 31/05/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Quali prerequisiti indispensabili per il superamento della prova finale si richiedono una buona conoscenza dei principi dell’educazione letteraria (didattica della letteratura italiana), capacità interpretative, critiche ed espositive.

Il Laboratorio mira all’approfondimento delle questioni inerenti all’odierno dibattito sulle competenze letterarie in ambito scolastico. Si analizzeranno aspetti concernenti i metodi dell’insegnamento della letteratura italiana nei gradi scolastici inferiori, con riferimento alle programmazioni e alle progettazioni didattiche, alle tecniche, alle motivazioni, alle forme di valutazione e all’apporto del digitale nello specifico campo dell’educazione letteraria.

Allo studente è richiesto di assimilare le problematiche discusse a lezione e oggetto dello studio personale, organizzando i concetti e mettendo alla prova le abilità conseguite nel percorso laboratoriale, mostrando di essere in grado di possedere una padronanza critica della materia, valutabile ai fini dell’acquisizione di una metodologia di studio e di ricerca. 

Le lezioni alterneranno modalità di esecuzione frontale a tipologie didattiche multimediali, anche in aderenza al modello della flipped classroom (la cosiddetta “classe capovolta”).

Il credito attribuito (tradotto in idoneità) sarà subordinato al parere positivo espresso in merito alla simulazione di un esperimento didattico (analisi di un testo, progetto, unità didattica, ecc.), da destinarsi agli alunni di una classe della scuola dell’infanzia o della scuola primaria, che lo studente dovrà produrre ed esporre sulla scorta delle istruzioni fornite a lezione.

Vedi Materiale Didattico

Il Laboratorio non prevede testi d’esame, bensì la somministrazione in aula di materiali e risorse (sia in formato cartaceo sia in formato digitale) utili all’approfondimento delle questioni inerenti all’insegnamento della letteratura italiana nell’odierna scuola delle competenze.

La verbalizzazione dell’idoneità conseguita è soggetta necessariamente alla prenotazione online, da effettuarsi sul sistema VOL di Ateneo (https://www.studenti.unisalento.it).

Per il calendario degli appelli si rimanda al calendario generale pubblicato sul sito del Dipartimento/Corso di Laurea

Laboratorio di didattica della Letteratura italiana contemporanea (L-FIL-LET/11)
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/11

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 04/03/2019 al 31/05/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Per la frequenza e il superamento della prova d’esame si richiede una buona conoscenza dei lineamenti storico-letterari dell’Italia primo-novecentesca, e in più, auspicabilmente, capacità di studio consapevole e padronanza nell’uso della lingua italiana.

Il Corso è dedicato a Guido Da Verona, nome d’arte di Guido Verona (1881-1939), scrittore modenese autore di numerosi romanzi di successo, taluni veri e propri best sellers nei primi decenni del Novecento. Le lezioni punteranno a illustrarne la complessa personalità (caso singolare di “ebreo fascista” e dannunziano à rebours), misurandone gli apporti in relazione al contesto letterario coevo. Si darà risalto alla produzione in prosa daveroniana, insistendo sulle prove di scrittura parodica, testimoniate soprattutto da una personalissima rivisitazione de I Promessi Sposi, che gli valse la caduta in disgrazia.

Allo studente è richiesto di assimilare le problematiche discusse a lezione e oggetto dello studio personale, denotando capacità di organizzazione dei concetti e padronanza critica della materia: abilità valutabili ai fini dell’acquisizione di una corretta metodologia di studio.

Il corso si articola in 24 ore di lezioni frontali, suddivise in incontri settimanali. I primi incontri saranno di carattere introduttivo e illustreranno gli obiettivi del corso, la bibliografia, le modalità di valutazione. I successivi incontri, invece, saranno dedicati ad approfondire la parte istituzionale del Corso (la letteratura italiana contemporanea), per giungere poi a esaminarne la parte monografica.

L’esame è orale. Durante la discussione lo studente dovrà dimostrare un’approfondita conoscenza degli argomenti discussi a lezione e denotare capacità critiche, interpretative ed espositive nel riferire i contenuti appresi sui libri di testo.

Gli studenti devono prenotarsi all’esame utilizzando esclusivamente le modalità previste dal sistema VOL di Ateneo (https://www.studenti.unisalento.it). Per le date degli appelli si rimanda alla bacheca elettronica del docente, nonché al calendario generale pubblicato sul sito di Facoltà.

Vedi Testi di riferimento

 

  1. Paolo Giovannetti, La letteratura italiana moderna e contemporanea, Roma, Carocci, 2016, pp. 15-20;
  2. Enrico Tiozzo, Guido da Verona e la sua immagine, in Id., Guido da Verona romanziere: il contesto politico-letterario, i temi, il destino, Roma, Aracne, 2009, pp. 55-84;
  3. Giuseppe Sergio, «Questo riso che turbina in me»: strategie linguistiche comico-parodiche nei Promessi Sposi di Guido da Verona, in Guido da Verona e il suo archivio. Interpretazioni e riletture, a cura di Silvia Morgana e Giuseppe Sergio, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2011, pp. 106-159;
  4. I Promessi sposi di Alessandro Manzoni e Guido da Verona, Milano, Società Editrice Unitas, 1930 (reperibile su https://www.liberliber.it/online/autori/autori-d/guido-da-verona/i-promessi-sposi/).

 

LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA (L-FIL-LET/11)
Laboratorio di didattica della Letteratura italiana

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 10.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 05/03/2018 al 31/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Quali prerequisiti indispensabili per il superamento della prova finale si richiedono una buona conoscenza dei principi dell’educazione letteraria (didattica della letteratura italiana), capacità interpretative, critiche ed espositive.

Il Laboratorio mira all’approfondimento delle questioni inerenti all’odierno dibattito sulle competenze letterarie in ambito scolastico. Si analizzeranno aspetti concernenti i metodi dell’insegnamento della letteratura italiana nei gradi scolastici inferiori, con riferimento alle programmazioni e alle progettazioni didattiche, alle tecniche, alle motivazioni, alle forme di valutazione e all’apporto del digitale nello specifico campo dell’educazione letteraria.

Allo studente è richiesto di assimilare le problematiche discusse a lezione e oggetto dello studio personale, organizzando i concetti e mettendo alla prova le abilità conseguite nel percorso laboratoriale, mostrando di essere in grado di possedere una padronanza critica della materia, valutabile ai fini dell’acquisizione di una metodologia di studio e di ricerca. 

Le lezioni alterneranno modalità di esecuzione frontale a tipologie didattiche multimediali, anche in aderenza al modello della flipped classroom (la cosiddetta “classe capovolta”).

Il credito attribuito (tradotto in idoneità) sarà subordinato al parere positivo espresso in merito alla simulazione di un esperimento didattico (analisi di un testo, progetto, unità didattica, ecc.), da destinarsi agli alunni di una classe della scuola dell’infanzia o della scuola primaria, che lo studente dovrà produrre ed esporre sulla scorta delle istruzioni fornite a lezione.

Il Laboratorio avrà inizio martedì 6 febbraio 2018. Si terrà dalle ore 12.00 alle ore 14.00 nell'Aula 3 dello Studium 6, e dalle ore 14.00 alle ore 15.00 nell'Aula 4 dello stesso Edificio. Il successivo appuntamento è previsto per mercoledì 7 marzo, dalle ore 8.00 alle ore 11.00 nell'Aula 2 dello Studium 6

Il Laboratorio non prevede testi d’esame, bensì la somministrazione in aula di materiali e risorse (sia in formato cartaceo sia in formato digitale) utili all’approfondimento delle questioni inerenti all’insegnamento della letteratura italiana nell’odierna scuola delle competenze.

La verbalizzazione dell’idoneità conseguita è soggetta necessariamente alla prenotazione online, da effettuarsi sul sistema VOL di Ateneo (https://www.studenti.unisalento.it).

Per il calendario degli appelli si rimanda al calendario generale pubblicato sul sito del Dipartimento/Corso di Laurea

Laboratorio di didattica della Letteratura italiana (L-FIL-LET/10)
Letteratura italiana moderna

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 05/03/2018 al 31/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

  • Per la frequenza e il superamento della prova d’esame si richiede una buona conoscenza dei lineamenti storico-letterari dell’Italia primo-novecentesca, e in più, auspicabilmente, capacità di studio consapevole e padronanza nell’uso della lingua italiana.

Il Corso è dedicato a Guido Gozzano (1883-1916), poeta torinese la cui esperienza lirica è ascrivibile alla corrente del Crepuscolarismo. Si punterà a inquadrarne storicamente la figura e a misurarne gli apporti in relazione al contesto letterario primo-novecentesco. Le lezioni daranno risalto alla produzione poetica dell’autore e al contempo alla sua scrittura narrativa, con riferimento in questo caso al repertorio fiabesco e novellistico.

Allo studente è richiesto di assimilare le problematiche discusse a lezione e oggetto dello studio personale, denotando capacità di organizzazione dei concetti e padronanza critica della materia: abilità valutabili ai fini dell’acquisizione di una corretta metodologia di studio.

Il corso si articola in 24 ore di lezioni frontali, suddivise in incontri settimanali. I primi incontri saranno di carattere introduttivo e illustreranno gli obiettivi del corso, la bibliografia specifica con le relative pagine da studiare, le modalità di valutazione. I successivi incontri, invece, saranno dedicati ad approfondire la parte istituzionale del Corso (la letteratura italiana moderna e le sue propaggini contemporanee), per giungere poi a esaminarne la parte monografica (Guido Gozzano e la poesia crepuscolare).

L’esame è orale. Durante la discussione lo studente dovrà dimostrare un’approfondita conoscenza degli argomenti discussi a lezione e denotare capacità critiche, interpretative ed espositive nel riferire i contenuti appresi sui materiali di studio. 

Il corso di Letteratura italiana moderna avrà inizio mercoledì 14 marzo, dalle ore 9.00 alle ore 11.00, presso l'Aula 2 dell'Edificio Studium 6. Le lezioni proseguiranno settimanalmente con il seguente calendario:

martedì, dalle ore 12.00 alle ore 14.00, Aula 3, Edificio Studium 6

mercoledì, dalle ore 9.00 alle ore 11.00, Aula 2, Edificio Studium 6

  1. Luca Lenzini, Gozzano, Palermo, Palumbo, 1992, pp. 12-58;
  2. G. Gozzano, Fiabe e novelline, a cura di Gioia Sebastiani, Palermo, Sellerio, 2003;
  3. Studio del profilo del poeta e lettura delle seguenti liriche: La via del rifugio, I colloqui, Elogio degli amori ancillari, Alle soglie, Paolo e Virginia, La signorina Felicita ovvero la Felicità, L’amica di nonna Speranza, Cocotte, Totò Merùmeni.

Per il punto 3 si raccomanda l’uso di un buon manuale di Storia della letteratura italiana. Per la parte antologica è vivamente consigliata una delle seguenti edizioni di poesie:

  • G. Gozzano, Tutte le poesie, testo critico e note a cura di Andrea Rocca, introduzione di Marziano Guglielminetti, Milano, Arnaldo Mondadori, 2016;
  • G. Gozzano, Le poesie, a cura di Edoardo Sanguineti, Torino, Einaudi, 2016;
  • G. Gozzano, Poesie, introduzione e note a cura di Giorgio Barbéri Squarotti, Milano, BUR Rizzoli, 2010.

 Ulteriori materiali saranno forniti nel corso delle lezioni.

Letteratura italiana moderna (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 05/03/2018 al 31/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

  • Per la frequenza e il superamento della prova d’esame si richiede una buona conoscenza dei lineamenti storico-letterari dell’Italia primo-novecentesca, e in più, auspicabilmente, capacità di studio consapevole e padronanza nell’uso della lingua italiana.

Il Corso è dedicato a Guido Gozzano (1883-1916), poeta torinese la cui esperienza lirica è ascrivibile alla corrente del Crepuscolarismo. Si punterà a inquadrarne storicamente la figura e a misurarne gli apporti in relazione al contesto letterario primo-novecentesco. Le lezioni daranno risalto alla produzione poetica dell’autore e al contempo alla sua scrittura narrativa, con riferimento in questo caso al repertorio fiabesco e novellistico.

Allo studente è richiesto di assimilare le problematiche discusse a lezione e oggetto dello studio personale, denotando capacità di organizzazione dei concetti e padronanza critica della materia: abilità valutabili ai fini dell’acquisizione di una corretta metodologia di studio.

Il corso si articola in 24 ore di lezioni frontali, suddivise in incontri settimanali. I primi incontri saranno di carattere introduttivo e illustreranno gli obiettivi del corso, la bibliografia specifica con le relative pagine da studiare, le modalità di valutazione. I successivi incontri, invece, saranno dedicati ad approfondire la parte istituzionale del Corso (la letteratura italiana moderna e le sue propaggini contemporanee), per giungere poi a esaminarne la parte monografica (Guido Gozzano e la poesia crepuscolare).

L’esame è orale. Durante la discussione lo studente dovrà dimostrare un’approfondita conoscenza degli argomenti discussi a lezione e denotare capacità critiche, interpretative ed espositive nel riferire i contenuti appresi sui materiali di studio. 

Il corso di Letteratura italiana moderna avrà inizio mercoledì 14 marzo, dalle ore 9.00 alle ore 11.00, presso l'Aula 2 dell'Edificio Studium 6. Le lezioni proseguiranno settimanalmente con il seguente calendario:

martedì, dalle ore 12.00 alle ore 14.00, Aula 3, Edificio Studium 6

mercoledì, dalle ore 9.00 alle ore 11.00, Aula 2, Edificio Studium 6

  1. Luca Lenzini, Gozzano, Palermo, Palumbo, 1992, pp. 12-58;
  2. G. Gozzano, Fiabe e novelline, a cura di Gioia Sebastiani, Palermo, Sellerio, 2003;
  3. Studio del profilo del poeta e lettura delle seguenti liriche: La via del rifugio, I colloqui, Elogio degli amori ancillari, Alle soglie, Paolo e Virginia, La signorina Felicita ovvero la Felicità, L’amica di nonna Speranza, Cocotte, Totò Merùmeni.

Per il punto 3 si raccomanda l’uso di un buon manuale di Storia della letteratura italiana. Per la parte antologica è vivamente consigliata una delle seguenti edizioni di poesie:

  • G. Gozzano, Tutte le poesie, testo critico e note a cura di Andrea Rocca, introduzione di Marziano Guglielminetti, Milano, Arnaldo Mondadori, 2016;
  • G. Gozzano, Le poesie, a cura di Edoardo Sanguineti, Torino, Einaudi, 2016;
  • G. Gozzano, Poesie, introduzione e note a cura di Giorgio Barbéri Squarotti, Milano, BUR Rizzoli, 2010.

 Ulteriori materiali saranno forniti nel corso delle lezioni.

LETTERATURA ITALIANA MODERNA (L-FIL-LET/10)
Laboratorio di didattica della Letteratura italiana

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 10.0 Ore Studio individuale: 15.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 06/03/2017 al 31/05/2017)

Lingua

Percorso GENERALE (000)

Laboratorio di didattica della Letteratura italiana (L-FIL-LET/10)
TEORIE E METODI DELL'EDUCAZIONE LETTERARIA

Corso di laurea TEORIE E PRATICHE EDUCATIVE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 152.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 06/03/2017 al 31/05/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

TEORIE E METODI DELL'EDUCAZIONE LETTERARIA (L-FIL-LET/10)
Laboratorio di didattica della Letteratura italiana

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 10.0 Ore Studio individuale: 15.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 27/05/2016)

Lingua

Percorso GENERALE (000)

Sede Lecce - Università degli Studi

Laboratorio di didattica della Letteratura italiana (L-FIL-LET/10)
TEORIE E METODI DELL'EDUCAZIONE LETTERARIA

Corso di laurea TEORIE E PRATICHE EDUCATIVE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 152.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 07/06/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

TEORIE E METODI DELL'EDUCAZIONE LETTERARIA (L-FIL-LET/10)
TEORIE E METODI DELL'EDUCAZIONE LETTERARIA

Corso di laurea TEORIE E PRATICHE EDUCATIVE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 40.0 Ore Studio individuale: 160.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2015 al 29/05/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

TEORIE E METODI DELL'EDUCAZIONE LETTERARIA (L-FIL-LET/10)

Temi di ricerca

Gli interessi scientifici sono orientati prevalentemente sulla letteratura italiana dell'Ottocento (Vincenzo Monti, Francesco Gianni, Ugo Foscolo, Andrea Mustoxidi) e del Novecento (Luigi Pirandello, Grazia Deledda, Guido da Verona), con incursioni anche nella letteratura cinquecentesca.