Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità


testata phonebook


 



unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

MAURIZIO PAOLILLO

CORSI

PROGRAMMA DEI CORSI A.A. 2017-18: VEDERE LA SEZIONE "DOCUMENTI" A DESTRA

Lingua Cinese I

A.A. 2016-17 – docente titolare: prof. Maurizio Paolillo

Semestre II

Crediti 6 

1) Presentazione e obiettivi del corso 

Il corso si propone di fornire gli strumenti linguistici di base della Lingua Cinese, a partire dalle sue strutture fondamentali. Alla fine del corso, gli studenti avranno pienamente raggiunto il Livello linguistico A 1.. Il ruolo della lingua scritta come elemento unificante della civiltà cinese sarà evidenziato anche attraverso un primo studio di elementi culturali. A tal fine, oltre all'uso del Manuale di Lingua cinese, si prevede l'impiego di differenti materiali testuali forniti dal docente.

Programma linguistico: I fonemi, i quattro toni. Formazione dei sinogrammi. Formazione della frase semplice: copula e predicato verbale, preposizione interrogativa, determinante e determinato, forma possessiva.. Numerali, ordinali. Determinanti di tempo. Verbo “you”. Determinanti di spazio. Classificatori. Verbi modali ausiliari.

Programma culturale: Elementi di Storia e di Cultura della Cina antica dal Neolitico alla dinastia Qin (III sec. d.C.), con particolare attenzione alla tradizione cosmologica e del Daoismo.

 

 

Bibliografia:

 

I. Frequentanti:

 

-Masini, F. et alii, Il cinese per gli italiani, vol. I, Hoepli, Milano 2010.

-M. Sabattini, P. Santangelo, Storia della Cina, Laterza, Roma-Bari 2006 (sarà possibile scegliere un altro manuale di Storia della Cina, fino all'epoca Qin).

-M. Paolillo, Il Daoismo. Storia, dottrina e pratiche, Carocci, Roma 2014.

-A. Cheng, Storia del pensiero cinese, vol. I, Einaudi, Torino 2000 (estratti forniti dal docente).

-Ulteriore materiale didattico potrà essere fornito dal docente.

 

II. Non frequentanti:

 

-Oltre al materiale bibliografico sopra citato:

-M. Paolillo, Il fengshui. Origini, storia e attualità, Carocci, Roma 2012.

 

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire

 

Livello linguistico da raggiungere: A 1 . Capacità di sostenere brevi e semplici conversazioni in cinese e di leggere testi semplici, acquisizione delle strutture sintattiche di base. Conoscenza generale delle fasi storiche e culturali di formazione della civiltà cinese in epoca pre-imperiale.

 

Competenze trasversali che lo studente dovrebbe acquisire alla fine del corso:

 

– capacità di risolvere problemi (applicare in una situazione reale quanto appreso attraverso la padronanza degli strumenti linguistici di base);

– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti);

– capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza);

– capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore e fondate sul livello di apprendimento linguistico raggiunto);

– capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze);

– capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone le competenze)

–  capacità di sviluppare idee, progettarne e organizzarne la realizzazione.

3) Prerequisiti

 

Lo studente che accede al corso dovrebbe padroneggiare almeno una lingua europea, per poter consultare materiale sinologico internazionale.

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico

Oltre al titolare del corso, prof. Maurizio Paolillo, potranno essere coinvolti nell’insegnamento in oggetto docenti esterni, che svilupperanno temi specifici dell’argomento studiato.

 

 

5) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni

– didattica frontale

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.

 

6) Materiale didattico

Il materiale didattico è costituito dai libri di testo consigliati, e dal materiale messo a disposizione degli studenti  frequentanti durante il corso della lezione.

 

7) Modalità di valutazione degli studenti

a. Prova scritta

La prova scritta, il cui superamento costituisce requisito indispensabile per il sostenimento della prova orale, è finalizzata alla verifica del livello di apprendimento linguistico, e considte in prove di traduzione e in esercizi di sintassi e di formazione della frase.

b. Prova orale

La prova orale, oltre che negli elementi già presenti nella prova scritta, consiste nella verifica del livello di apprendimento dei contenuti culturali del Corso.

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

 

8) Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL

 

Date appelli:

 

15 settembre 2016 (prova scritta)

6 ottobre 2016 (appello straordinario riservato a studenti fuori corso, in debito d’esame e laureandi sess. autunnale)

13 dicembre2016

24 gennaio 2017 (prova scritta)

9 febbraio (prova orale)

19 aprile 2017 (appello straordinario riservato a studenti fuori corso, in debito d’esame e laureandi sess. autunnale)

22 maggio 2017 (appello straordinario riservato a laureandi sess. estiva)

29 maggio 2017 (prova scritta)

13 giugno 2017 (prova orale)

28 giugno 2017 (prova scritta)

 

13 luglio 2017 (prova orale)