Stefano CRISTANTE

Stefano CRISTANTE

Professore II Fascia (Associato)

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI.

stefano.cristante@unisalento.it

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull`uomo

Studium 2000 - edificio 5 - Via di Valesio, 24 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 4865

Delegato del Rettore alla Comunicazione Istituzionale

Area di competenza:

Settore scientifico disciplinare SPS/08 (Sociologia di processi culturali e comunicativi)

Orario di ricevimento

A partire dal 15 novembre 2016, il prof. Cristante riceve il martedì, dalle 10.00 alle 11.30, presso il suo studio: Studium 2000, Edificio 5, Piano Terra, Stanza 34.

Al link Notizie si trovano i calendari degli esami.

Al link Didattica si trovano i programmi didattici aggiornati e i vecchi programmi. 

Al link Risorse Correlate si trovano i materiali presentati dal docente (dispense), utili per il completamento dei programmi d'esame

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Professore associato in Sociologia dei processi culturali e comunicativi (SPS/08) dal 2002 presso l'Università di Lecce (poi Università del Salento). Afferisce al Dipartimento di Storia, società e studi sull'uomo. Fa parte del nucleo garante del Corso di Laurea triennale in Scienze della Comunicazione.

Dall'anno accademico 2007-2008 insegna Sociologia dei processi culturali presso il corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione e presso il corso di laurea magistrale in Scienze filosofiche. Fa parte del Collegio dei docenti del dottorato di ricerca in “Human and Social Studies”.

Ha insegnato all'Università di Roma “La Sapienza” e all'Università di Padova, presso i rispettivi Corsi di Laurea in Scienze della Comunicazione. E' stato ricercatore presso il Dipartimento di Sociologia e Comunicazione di Roma “La Sapienza” nel triennio 1999-2002.

Dirige la rivista H-ermes, Journal of Communication. 

Si occupa di sociologia dell'opinione pubblica e di produzione e consumo culturale, in particolare giovanile. Tra le sue pubblicazioni: Matusalemme e Peter Pan. Vecchi, adulti e giovani nella società di fine millennio (Costa & Nolan, 1995), Potere e comunicazione. Sociologie dell'opinione pubblica (Liguori, 1999-2004), Azzardo e conflitto. Indagini sull'opinione pubblica nell'era della comunicazione globale (Manni, 2001), Media Philosophy. Interpretare la comunicazione-mondo (Liguori, 2005), Enciclopedia di Smallville (Besa, 2007), Comunicazione (è) politica (BePress2009), Prima dei mass media (Egea, 2011), La parte cattiva dell'Italia (con Valentina Cremonesini, Mimesis, 2015), Corto Maltese e la poetica dello straniero (Mimesis, 2016).

 

 

Didattica

A.A. 2018/2019

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA E DELLA COMUNICAZIONE ON LINE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO CLASSICO

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA E DELLA COMUNICAZIONE ON LINE (SPS/08)

Corso di laurea COMUNICAZIONE PUBBLICA, ECONOMICA E ISTITUZIONALE

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea COMUNICAZIONE PUBBLICA, ECONOMICA E ISTITUZIONALE

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO CLASSICO

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso ITALO -TEDESCO

A.A. 2016/2017

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea COMUNICAZIONE PUBBLICA, ECONOMICA E ISTITUZIONALE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO CLASSICO

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso ITALO -TEDESCO

A.A. 2015/2016

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO CLASSICO

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso ITALO -TEDESCO

A.A. 2014/2015

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2013/2014

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Crediti 12.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Torna all'elenco
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

È sufficiente aver superato il test di ingresso per gli iscritti regolari al Corso di studio, e aver superato gli Ofa per gli studenti iscritti in ritardo.

Il corso si propone di fornire agli studenti gli elementi per orientarsi nella complessa relazione tra società e comunicazione. Spazio rilevante sarà dedicato ai media “storici” (dalla scrittura alfabetica alla televisione), mentre dal punto di vista teorico si illustreranno le principali posizioni emerse nelle scienze sociali dall'apparire dei media di massa. 

  • Conoscenze e comprensione Gli studenti dovranno imparare ad utilizzare il concetto di “medium” come creazione culturale tipicamente umana, assai lontana dall'idea naturalistica di comunicazione. Dovranno saper distinguere i diversi media nel contesto della loro nascita e del loro sviluppo, agganciandoli ai principali eventi storici. Ciò vale sia per i media antichi (oralità, scrittura) sia per quelli moderni (stampa, cinema, tv) sia per quelli contemporanei (internet, cellulari). Occorrerà che gli studenti apprendano le principali teorizzazioni che hanno riguardato l'ingresso e la stabilizzazione dei media nella società industriale, (tra le quali quelle di Marshall McLuhan, il principale massmediologo del XX secolo).
  • Capacità di applicare conoscenze e comprensione Le conoscenze acquisite dovranno essere applicate ai media moderni, ed in particolare a quello televisivo. Gli studenti dovranno essere in grado di analizzare tg e altri format, cogliendone gli elementi costitutivi e le strategie di comunicazione, mettendole in relazione alle teorie studiate.  
  • Autonomia di giudizio Gli studenti saranno messi in condizione di analizzare i media puntando a sviluppare il proprio senso critico. Diverrà abitudine degli studenti discutere con il docente di fatti d’attualità riportati dai media per aumentare le capacità di analisi e l’autonomia di giudizio individuale
  • Abilità comunicative Saranno incentivate le abilità comunicative connesse all’oralità e alla scrittura nonché la produzione artigianale di documenti audiovisivi.
  • Capacità di apprendimento Le capacità di apprendimento considerate obiettivo formativo sono riconducibili a quanto affermato al punto “Conoscenze e comprensione”.

Dopo un primo blocco di lezioni del docente in modalità frontale (avvalendosi, quando ritenuto necessario, della presentazione di materiali audiovisivi, on line e non), saranno organizzati gruppi di studio tra studenti con l'obiettivo di analizzare la produzione audiovisiva (telegiornali e talk show) e la produzione di notizie della carta stampata e delle testate on line. Potranno essere organizzati gruppi di studenti anche per preparare materiali da discutere in aula e di favorire il lavoro collettivo, condizione tipica di ogni attività che abbia al centro la comunicazione. 

L'esame consta di una parte scritta e di una verifica orale. La parte scritta è costituita da 5-6 domande sugli argomenti sulle teorie della comunicazione (volumi Sociologia delle comunicazioni di massa di Stella e Gli strumenti del comunicare di McLuhan). Per ciascuna domanda si richiedono una dozzina di righe di risposta, necessariamente sintetiche ma in grado di dar conto del livello di studio raggiunto. Il grado di preparazione sarà poi ulteriormente testato da una verifica orale, incentrata sulla storia della comunicazione (volume Storia dei mass media) e sulla discussione del compito scritto.

Come già affermato, sono auspicabili durante il corso forme di produzione di testi da parte di gruppi di studenti, sollecitati dal docente rispetto agli argomenti delle lezioni. Di tali eventuali testi il docente tiene conto per formulare la valutazione finale, così come delle esercitazioni sui tg e su altri format televisivi e on line.

La frequenza al corso è fortemente consigliata dal docente, non solo per l'acquisizione di maggiori strumenti rispetto alo studio individuale, ma anche per poter partecipare ai lavori di gruppo tra studenti.

Programma esteso

Il programma seguirà tre scansioni: innanzitutto una rassegna di teorie sociologiche per comprendere come si sia delineato il rapporto tra media e società tra la fine dell’800 e la fine del ‘900. In questo senso si approfondiranno elementi presenti nel manuale di Renato Stella “Sociologia delle comunicazioni di massa”, seguendone i capitoli principali (1-2-3-5-6) con focus su paragrafi che saranno precisati durante il corso. Un approfondimento particolare sarà dedicato al massmediologo Marshall McLuhan, di cui sarà presentato il testo più celebre, “Gli strumenti del comunicare”, considerato uno dei testi-chiave della sociologia dei media novecenteschi. Infine, l’ultima parte del programma sarà dedicata a un approccio storico sulla comunicazione, così da stimolare l’idea che i mezzi di comunicazione non nascano nella modernità, ma possano invece essere considerati una costante dell’organizzazione umana fin dallo sviluppo dell’oralità e dai primi tentativi di rappresentazione grafica del mondo.

Testi d'esame per studenti frequentanti:

 

1. Renato Stella, Sociologia delle comunicazioni di massa, Utet, 2016;

2. Marshall McLuhan, Gli strumenti del comunicare, il Saggiatore (va bene qualsiasi edizione);

3. Stefano Cristante, Prima dei mass media, Egea, 2011.

 

Gli studenti non-frequentanti, oltre ai testi appena citati, dovranno preparare anche tre capitoli a scelta del seguente volume: Cremonesini V. - Cristante S., La parte cattiva dell'Italia. Sud, media e immaginario collettivo, Mimesis Editore, 2015.

 

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA E DELLA COMUNICAZIONE ON LINE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO CLASSICO (999)

È sufficiente l'iscrizione alla laurea Magistrale.

Il corso di Sociologia della scrittura giornalistica si propone di fornire agli studenti le chiavi interpretative per analizzare la sempre più vasta produzione di notizie, un ambito produttivo in continuo cambiamento, sia per le continue accelerazioni tecnologiche sia per assecondare le trasformazioni dell’opinione pubblica. A questo concetto sarà riservato uno spazio particolare nelle lezioni, per analizzarne le ambivalenze e segnalare i momenti fondamentali nella dialettica tra società, politica e informazione.

  • Conoscenze e comprensione Gli studenti dovranno imparare a distinguere e a utilizzare le diverse forme della scrittura giornalistica emerse nel corso del tempo in Occidente, approfondendo le differenze di linguaggio tra testi della stampa quotidiana, rotocalchi, radio e telegiornali, giornali digitali.
  • Capacità di applicare conoscenze e comprensione Lo studio teorico sarà accompagnato da esperimenti di produzione di testi che consentiranno agli studenti di maneggiare la scrittura giornalistica nei suoi aspetti tecnici e narrativi.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti saranno stimolati a prendere visione dei materiali giornalistici sviluppando capacità critiche, sia nell’individuare le tipologie di organizzazione delle notizie, sia nel riconoscere argomentazioni e stili giornalistici. 
  • Abilità comunicative Gli studenti saranno messi in condizioni di riflettere criticamente anche sulla propria produzione di testi. Considerato il tipo di insegnamento, si promuoveranno principalmente le abilità di scrittura, senza precludere eventuali altre esperienze audio (radio) e video (tv), qualora si rendano disponibili mezzi e strutture ad hoc.
  • Capacità di apprendimento Lettura critica di un quotidiano, di una trasmissione radiofonica, di un tg e di altri media oggetto di lezione. Capacità argomentativa e stilistica crescenti nella stesura di testi.

Le lezioni saranno eseguite prevalentemente in modalità frontale, avvalendosi, quando ritenuto necessario, della presentazione di materiali audiovisivi, on line e non.  Sono organizzati lavori di gruppo degli studenti per approfondire singole parti del programma, per discuterne in aula e per produrre materiali pertinenti. Il docente stimolerà la produzione di scrittura da parte degli studenti, proponendo esercitazioni su diverse tipologie di format, anche on line.

Gli studenti frequentanti dovranno sostenere per una prova di scrittura giornalistica seguita da una verifica orale sui testi indicati dal docente. La prova di scrittura è coerente con quanto affermato sugli obiettivi formativi, mentre la verifica orale atterrà la conoscenza di testi ritenuti essenziali per comprendere il sistema giornalistico contemporaneo. Saranno possibili durante il corso lavori di approfondimento affidati agli studenti, di cui il docente terrà conto per la valutazione finale.  

L'esame è invece esclusivamente verbale per i non frequentanti, dato che essi non potranno partecipare ai gruppi di lavoro e alle esercitazioni.

Programma esteso

La scrittura giornalistica ha rappresentato uno dei più potenti motori della modernità occidentale ed è una delle forme espressive egemoni nel pianeta. Il programma sarà organizzato intorno a un testo capace di restituire la complessità dell’organizzazione giornalistica delle notizie (vedi prossimo item), e intorno a un testo del docente che sviluppa esempi di scrittura argomentativa. Durante il corso sarà affrontato anche lo studio delle rappresentazioni dell’opinione pubblica (trait d’union tra pubblico e comunicazioni di massa), a partire da un testo di Elisabeth Noelle-Neumann considerato ormai un classico del settore (vedi prossimo item). Come dichiarato in precedenza, il corso sarà costituito da una serie di lezioni teoriche e da esercitazioni di scrittura, collocabili anche in un blog del corso.

Testi d’esame per studenti frequentanti:

Carlo Sorrentino, Enrico Bianda, “Studiare il giornalismo”, Carocci, 2016;

Stefano Cristante, “Società Low Cost”, Mimesis, 2018;

Elisabeth Noelle-Neumann, “La spirale del silenzio”, Meltemi, 2017 (i capitoli da studiare saranno precisati nel corso delle lezioni).

 

Testi d’esame per studenti non-frequentanti: in aggiunta ai testi sopra indicati, gli studenti non-frequentanti dovranno studiare il testo di Valentina Cremonesini e Stefano Cristante “La parte cattiva dell’Italia”, Mimesis 2015.

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA E DELLA COMUNICAZIONE ON LINE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA E DELLA COMUNICAZIONE ON LINE (SPS/08)

Corso di laurea COMUNICAZIONE PUBBLICA, ECONOMICA E ISTITUZIONALE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

È sufficiente l'iscrizione alla laurea Magistrale.

Il corso di Sociologia della scrittura giornalistica si propone di fornire agli studenti le chiavi interpretative per analizzare la sempre più vasta produzione di notizie, un ambito produttivo in continuo cambiamento, sia per le continue accelerazioni tecnologiche sia per assecondare le trasformazioni dell’opinione pubblica. A questo concetto sarà riservato uno spazio particolare nelle lezioni, per analizzarne le ambivalenze e segnalare i momenti fondamentali nella dialettica tra società, politica e informazione.

  • Conoscenze e comprensione Gli studenti dovranno imparare a distinguere e a utilizzare le diverse forme della scrittura giornalistica emerse nel corso del tempo in Occidente, approfondendo le differenze di linguaggio tra testi della stampa quotidiana, rotocalchi, radio e telegiornali, giornali digitali.
  • Capacità di applicare conoscenze e comprensione Lo studio teorico sarà accompagnato da esperimenti di produzione di testi che consentiranno agli studenti di maneggiare la scrittura giornalistica nei suoi aspetti tecnici e narrativi.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti saranno stimolati a prendere visione dei materiali giornalistici sviluppando capacità critiche, sia nell’individuare le tipologie di organizzazione delle notizie, sia nel riconoscere argomentazioni e stili giornalistici. 
  • Abilità comunicative Gli studenti saranno messi in condizioni di riflettere criticamente anche sulla propria produzione di testi. Considerato il tipo di insegnamento, si promuoveranno principalmente le abilità di scrittura, senza precludere eventuali altre esperienze audio (radio) e video (tv), qualora si rendano disponibili mezzi e strutture ad hoc.
  • Capacità di apprendimento Lettura critica di un quotidiano, di una trasmissione radiofonica, di un tg e di altri media oggetto di lezione. Capacità argomentativa e stilistica crescenti nella stesura di testi.

Le lezioni saranno eseguite prevalentemente in modalità frontale, avvalendosi, quando ritenuto necessario, della presentazione di materiali audiovisivi, on line e non.  Sono organizzati lavori di gruppo degli studenti per approfondire singole parti del programma, per discuterne in aula e per produrre materiali pertinenti. Il docente stimolerà la produzione di scrittura da parte degli studenti, proponendo esercitazioni su diverse tipologie di format, anche on line.

Gli studenti frequentanti dovranno sostenere per una prova di scrittura giornalistica seguita da una verifica orale sui testi indicati dal docente. La prova di scrittura è coerente con quanto affermato sugli obiettivi formativi, mentre la verifica orale atterrà la conoscenza di testi ritenuti essenziali per comprendere il sistema giornalistico contemporaneo. Saranno possibili durante il corso lavori di approfondimento affidati agli studenti, di cui il docente terrà conto per la valutazione finale.  

L'esame è invece esclusivamente verbale per i non frequentanti, dato che essi non potranno partecipare ai gruppi di lavoro e alle esercitazioni.

Programma esteso

La scrittura giornalistica ha rappresentato uno dei più potenti motori della modernità occidentale ed è una delle forme espressive egemoni nel pianeta. Il programma sarà organizzato intorno a un testo capace di restituire la complessità dell’organizzazione giornalistica delle notizie (vedi prossimo item), e intorno a un testo del docente che sviluppa esempi di scrittura argomentativa. Durante il corso sarà affrontato anche lo studio delle rappresentazioni dell’opinione pubblica (trait d’union tra pubblico e comunicazioni di massa), a partire da un testo di Elisabeth Noelle-Neumann considerato ormai un classico del settore (vedi prossimo item). Come dichiarato in precedenza, il corso sarà costituito da una serie di lezioni teoriche e da esercitazioni di scrittura, collocabili anche in un blog del corso.

Testi d’esame per studenti frequentanti:

Carlo Sorrentino, Enrico Bianda, “Studiare il giornalismo”, Carocci, 2016;

Stefano Cristante, “Società Low Cost”, Mimesis, 2018;

Elisabeth Noelle-Neumann, “La spirale del silenzio”, Meltemi, 2017 (i capitoli da studiare saranno precisati nel corso delle lezioni).

 

Testi d’esame per studenti non-frequentanti: in aggiunta ai testi sopra indicati, gli studenti non-frequentanti dovranno studiare il testo di Valentina Cremonesini e Stefano Cristante “La parte cattiva dell’Italia”, Mimesis 2015.

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA E DELLA COMUNICAZIONE ON LINE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea COMUNICAZIONE PUBBLICA, ECONOMICA E ISTITUZIONALE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO CLASSICO (999)

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso ITALO -TEDESCO (A66)

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea COMUNICAZIONE PUBBLICA, ECONOMICA E ISTITUZIONALE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2016 al 24/01/2017)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO CLASSICO (999)

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua ITALIANO

Percorso ITALO -TEDESCO (A66)

SOCIOLOGIA DELLA SCRITTURA GIORNALISTICA (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO CLASSICO (999)

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua ITALIANO

Percorso ITALO -TEDESCO (A66)

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 25/01/2014)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)
SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Anno accademico 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 25/01/2014)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08)

Pubblicazioni

Prof. Stefano Cristante

Principali Pubblicazioni 2005-2012

 

Monografie

 

Cristante S., Corto Maltese e la poetica dello straniero, Mimesis, Milano, 2016.

 

Cremonesini V., Cristante S., La parte cattiva dell'Italia. Sud, media e immaginario collettivo, Mimesis, Milano, 2015.

 

Cristante S., Prima dei mass media. La costruzione sociale della comunicazione, Egea- Bocconi, Milano, 2011.

 

Cristante S., Comunicazione (è) politica. Scritti sui media e l'opinione pubblica, BePress, Lecce, 2009.

 

Cristante S., Media Philosophy. Interpretare la comunicazione-mondo, Liguori, Napoli, 2005.

 

Saggi pubblicati in volumi e riviste

 

S. Cristante, I turbamenti doxologici del giovane Habermas, in Mario Pireddu, Marcello Serra (a cura di), Mediologia. Una disciplina attraverso i suoi classici, Liguori, Napoli, 2012, pp. 134-144.

 

S. Cristante, Scrivere la società, in Patrick Boumard, Vito A. D'Armento, Etnografie - resoconti, scritture, prospettive, vol. I, Roma, Aracne, 2012, pp. 133-142.

 

S. Cristante, Scienze della comunicazione tra "amenità" e proiezioni, in «QUADERNO DI COMUNICAZIONE», vol. 12/2011, Mimesis, Milano, 2011, p. 143-150.

 

S. Cristante, Le mystique du réseau, in «LES CAHIERS EUROPÉENS DE L'IMAGINAIRE», vol. 3/2011, p. 104-111, ISSN: 2101-6178, Paris.

 

S. Cristante, Algunos estudios sobre comunicaciòn politica en la época de Obama: una lectura sociologica, in «ANÀLISI», vol. 44 (dicembre 2011), Barcelona, pp. 19-29.

 

Cristante S., A cosa serve McLuhan, in «Alfabeta2», volume 14, anno II, Milano, 2011, p. 11.

 

Cristante S., Ce qui reste de l'opinion publique, in «Les Cahiers européens de l'imaginaire» n° 2,

CNRS Editions, Paris, 2010, pp. 210-215.

 

Cristante S., Futuro lineare, No Future, Quasi futuro. Note sociologiche contro la persistenza del tempo presente, in «Giornale Critico di Storia delle Idee» (www.giornalecritico.it), anno 2, n° 3. gennaio-giugno 2010, pp. 63-69.

 

Cristante S., McLuhan mistico della rete, in «Aut Aut», n. 347, luglio settembre 2010, pp. 65-76.

 

Cristante S., “Gli spin-doctor tra pianificazione strategica, appalti ad hoc e addetti stampa”, in Formenti C. - Mele P., I politici ci mettono la faccia. Facebook e le elezioni amministrative del 2009 in Puglia, 2010, pp. 117-124.

 

Cristante S., “Facebook nel marasma della scelta dei candidati”, in Formenti C. - Mele P., I politici ci mettono la faccia. Facebook e le elezioni amministrative del 2009 in Puglia, Manni, Lecce, 2010, pp. 179-189.

 

Cristante S., “Dinamiche della doxasfera”, in Colonna I., Conflitti di opinione nel Salento, Il Salentino editore, Lecce, 2009, pp. 7-40.

 

Cristante S., Un unico numero per tre secoli: 1789-1889-1989. Riflessioni congiunte sulla Rivoluzione francese, sulla Torre Eiffel e sul crollo del Muro di Berlino, in «Federalismi.it» (Rivista di diritto pubblico italiano, comunitario e comparato), 2009.

 

Cristante S., L'impolitesse, in «Les Cahiers européens de l'imaginaire», n° 1, CNRS Editions, Paris, 2009, pp. 222-230.

 

Cristante S., La voce, il mito della predestinazione e la classe creativa: appunti a margine della vittoria di Obama, in «Federalismi.it» (Rivista di diritto pubblico italiano, comunitario e comparato), 2008.

 

Cristante S., “Sul mio blog. Autosociologismi della comunicazione”, in Spedicato L. (a cura di), La vita on line. Strategie di costruzione del sé in rete, Besa, Lecce, 2008, pp. 75-81.

 

Cristante S., “Phenomenology of the young artists”, in Krpan J. (editor) Original. 100 Artists Who Made BJCEM Original, Mondadori Electa, Milano, 2007, pp. 20-27.

 

Cristante S., “Dalle icone di classe ai frammenti mediali. Le immagini del lavoro nell'Italia del secondo Novecento”, in Martini L. (a cura di), Immagine e comunicazione del lavoro 1848-2006, Skira- Ediesse, Milano, vol. II, 2007, pp. 233- 247.

 

Cristante S., “Da soli è sconsigliato. Iconografie e comunicazioni dell’associazionismo culturale dal dopoguerra al XXI secolo”, in Martini L. (a cura di), Immagini per le idee. Grafica dell’Arci 1957-2007, Skira, Milano, 2007, pp. 19-25.

 

Cristante S., “Opposte campagne. Elezioni e media nelle regionali 2005 e nelle politiche 2006 in Puglia”, in Cristante S. - Mele P. (a cura di) Da Vendola a Prodi. I media nelle campagne elettorali 2005-2006, Besa, Lecce, 2006, pp. 9-19.

 

Cristante S., “Il fine giustifica i media? Riflessioni sulla partecipazione collettiva nell’epoca della politica mediatica”, in Cristante S. - Mele P. (a cura di) Da Vendola a Prodi. I media nelle campagne elettorali 2005-2006, Besa, Lecce, 2006, pp. 190-195.

 

Cristante S., “Esiste l’opinione pubblica?” , in A. Abruzzese-V. Susca (a cura di), Immaginari postdemocratici, Lupetti, Milano, 2006, pp. 78-86.

 

Cristante S., Informazioni particolari, in «Quaderno di comunicazione» n°5, Besa editore, Lecce, 2005, pp. 40-48.

 

Cristante S., I media e la guerra: dalla spettacolarità alla tragedia, in «InnovAzioni» n°3/2005, Lupetti, Milano, 2005, pp. 124-129.

 

Cristante S., Fare assemblea nella Grecìa salentina, in «Communitas» n°3/4, Vita editore, 2005, pp. 195-200.

 

Cristante S., 2005, Stili comunicativi e retoriche in Nichi Vendola, in «Rivista italiana di comunicazione pubblica» n°23/2005 , Franco Angeli, Milano, pp. 75-82.

 

Cristante S., Rileggere l’industria culturale, in «Idee» n°58, Milella, Lecce, 2005, pp.177-189. Cristante S., Scienze della comunicazione: riconoscimenti e risentimenti, in «Quaderno di

comunicazione» n°4, Besa editore, Lecce, 2005, pp. 103-121.

 

Curatele

 

Cristante S. - Longo M. (a cura di), Separati in casa. Lecce e la sua università, Salentobooks, Lecce, 2010.

 

Cristante S. - Flore P. (a cura di), Vendola contro tutti. Candidati reali e digitali nella campagna elettorale del 2010 in Puglia, Manni, Lecce, 2010.

 

Cristante S., cura e introduzione di Heywood A. (2007), Politics, Controluce, Lecce, 2009.

 

Cristante S. (a cura di), Enciclopedia di Smallville (volume I). Lecce 2007 descrizione di una

campagna elettorale, Besa Editore, Lecce, 2008. Cristante S. (a cura di), Quant'è bella giovinezza. I consumi culturali dei giovani del Salento, Besa

Editore, Lecce, 2008.

 

Cristante S. - Mele P. (a cura di), Da Vendola a Prodi. I media nelle campagne elettorali 2005- 2006, Besa Editore, Lecce, 2006.

Scarica pubblicazioni

Temi di ricerca

vedi biografia