Floriana CONTE

Floriana CONTE

Ricercatore Universitario

Dipartimento di Beni Culturali

Edificio ex INAPLI - Via Dalmazio Birago, 64 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 295 650

Ricercatore a tempo determinato di tipo A (FIR) di Storia dell'arte moderna (L-ART/02) (23.12.2015-23.12-2018). Abilitata ASN II fascia in Storia dell'arte (settore concorsuale 10/B1 Storia dell'arte, SSD L-ART/02, L-ART/04 alla I tornata 2012 e al V quadrimestre 2016). Socio corrispondente dell'Accademia dell'Arcadia (nomina: 17.10.15)

Area di competenza:

ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA PER LA STORIA DELL'ARTE MODERNA (L-ART/02)

 

 

 

Orario di ricevimento

Dalla fine del corso (17.12.2018) e fino al 21.12.2018, concordando un appuntamento all'indirizzo: floriana.conte@unisalento.it. Dopo il 22.12.2018 prenderò servizio presso altro ateneo, pertanto in vista della sessione straordinaria di appelli d'esame e tesi di aprile 2019 è necessario concordare un appuntamento all'indirizzo: flor.conte@hotmail.it.

Recapiti aggiuntivi

Dipartimento di Beni culturali, via Dalmazio Birago 64, stanza n. 7, secondo piano

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Floriana Conte (24/08/1977) è ricercatrice a tempo determinato; è risultata idonea all’Abilitazione scientifica nazionale 2012 e 2016 per la seconda fascia (settore concorsuale 10/B1, SSD L-ART/02 e L-ART/04). Il 17.10. 2015 è stata nominata Socio corrispondente dell'Accademia dell'Arcadia.

Dopo il Perfezionamento in Storia dell’Arte e Letteratura italiana presso la Scuola Normale Superiore di Pisa conseguito il 9 giugno 2005 ha svolto a vario titolo attività di ricerca e didattica grazie a borse, assegni di ricerca e sovvenzioni degli enti e delle istituzioni seguenti: Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti; Accademia della Crusca; Kunsthistorisches Institut di Firenze; Università del Salento; centro CRISIS dell’Università di Torino; Francis Haskell Trustees; Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo e Fondazione Ermitage Italia di Ferrara; Fondazione Benetton Studi e Ricerche di Treviso; Accademia Petrarca di Lettere Arti e Scienze di Arezzo.

Dal 2001 ha pubblicato contributi scientifici in volumi autonomi, in riviste specializzate come «The Burlington Magazine», «Paragone/Arte» ecc. e in volumi miscellanei, atti di convegni internazionali e cataloghi di mostre; ha curato volumi sul collezionismo e sulla storiografia artistica tra Cinque e Ottocento; ha tenuto conferenze, lezioni e seminari su invito presso enti e università europei. Il 2.9.18 si è conclusa la mostra Impressione e verità nella pittura tra De Nittis, Patini e i Palizzi. Dalla Puglia a Parigi attraverso la Via degli Abruzzi presso il Museo Paparella-Treccia Devlet di Pescara.

Cfr. anche

http://www.linkedin.com/pub/floriana-conte/a8/382/0

 

a. a. 2017-2018:

Iconografia e iconologia per la Storia dell'arte moderna (I semestre), 6 CFU, 42 ore: cfr. file Syllabus Iconografia e iconologia 17-18, "Cineforum ISUFI" e "MediaArte" in Risorse correlate→DOCUMENTI e CFR. BACHECA

A. A. precedenti:

Storia del disegno e della grafica (II semestre), 6 CFU, 42 ore: cfr. file Syllabus Storia del disegno e della grafica 16-17 in Risorse correlate→DOCUMENTI;

Storia della critica e dell'arte (II semestre, modulo B,erogato presso Scuola Superiore ISUFI, Università del Salento), 2, 5 CFU, 10 ore

2015-2016:Storia dell'arte dall'antichità all'età contemporanea (moduli A e B, erogati presso Scuola Superiore ISUFI, Università del Salento e Dipartimento di Beni culturali), 8 CFU (32 ore)

2014-2015: Letteratura artistica rinascimentale (Scuola superiore ISUFI, Università del Salento)

Scarica curriculum vitae

Didattica

A.A. 2018/2019

ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA PER LA STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

A.A. 2017/2018

ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA PER LA STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

A.A. 2016/2017

STORIA DEL DISEGNO E DELLA GRAFICA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

Torna all'elenco
ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA PER LA STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 25/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

Lo studente che accede a questo insegnamento, che ha un carattere fortemente interdisciplinare, dovrebbe avere almeno una conoscenza generale della Storia dell’arte moderna e, auspicabilmente, della Storia della critica d’arte e/o della Letteratura artistica e della Storia moderna. Ovviamente una buona conoscenza di base della Storia della Letteratura italiana ed europea, della Storia della lingua italiana/Linguistica italiana e della Storia medievale e moderna appaiono auspicabili. Sarebbe altrettanto auspicabile (anche se non indispensabile) la conoscenza di almeno una lingua straniera (preferibilmente l’inglese a un livello assimilabile almeno al B2/FCE) che consenta l’autonoma consultazione di letteratura secondaria, utile per approfondimenti e/o in caso si concordasse la tesi di laurea nella disciplina del corso.

L’insegnamento si propone di illustrare il ruolo che l’iconografia e l’iconologia assumono a partire dal XX secolo, tra Europa prima e Stati Uniti poi, fino all’epoca attuale, in cui gli interessi per la cultura visiva coinvolgono progressivamente il dibattito tra linguaggi visivi, verbali, musicali, cinematografici ecc., con aperture ormai fondamentali alla multimedialità.

Le lezioni frontali e lo studio della bibliografia favoriranno, attraverso l’esame di temi di metodo generali e di casi esemplari tra Quattrocento e Settecento, la capacità di padroneggiare la tradizione degli studi sulla scienza delle immagini e di analizzare le iconografie, inserendole nel loro contesto storico di produzione, committenza, collezionismo e fortuna storica e critica. Ove opportuno, la docente utilizzerà risorse complementari a disposizione (motori di ricerca e banche dati sul web, strumenti bibliografici, frequenza di seminari e convegni e/o visite guidate, se possibile) per precisare contenuti e aggiornare le conoscenze degli studenti.

Al termine del corso lo studente avrà acquisito gli strumenti conoscitivi che permettono di aggiungere alle conoscenze già acquisite con l’esame di «Storia dell’arte moderna» quelle relative al ruolo che l’iconografia e l’iconologia ricoprono nella storia e nella divulgazione dell’arte tra XV e XVII secolo, con ovvie e necessarie incursioni nei secoli successivi per la natura stessa della disciplina, che ricava proficui risultati dalle indagini relative alla fortuna storica di temi e problemi. La bibliografia e le risorse complementari disponibili (cfr.  Presentazione e obiettivi del corso) varranno a precisare contenuti e ad aggiornare le conoscenze dello studente su un argomento di studio in divenire anche grazie al concorso di banche dati dedicate ad alcuni degli argomenti del corso e alle fonti su di essa.

 

Competenze trasversali che lo studente dovrebbe acquisire alla fine del corso:

 

– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti)

– capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico)

– capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore)

– capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze)

didattica frontale

L’insegnamento si compone di lezioni frontali (42 ore). L’eventuale svolgimento di alcune ore di lezione durante visite didattiche e/o convegni e seminari di studio verrà annunciato con anticipo durante il corso e si intende OBBLIGATORIO per mantenere lo status di frequentante dello studente.

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata per il carattere fortemente specialistico e interdisciplinare del corso. All’esame lo studente dovrà mostrare di padroneggiare le conoscenze apprese in aula e durante lo studio individuale della bibliografia indicata ai punti ) Programma esteso )Testi di riferimento.

Oltre alla titolare del corso, Floriana Conte, possono essere coinvolti nell’insegnamento in oggetto docenti interni a Unisalento e/o esterni invitati per convegni scientifici o seminari, che potrebbero sviluppare temi specifici utili all’approfondimento di argomenti connessi al Settore Scientifico Disciplinare (L-ART/02 Storia dell’arte moderna) e ai SSD compresi nel raggruppamento L-ART di cui fa parte l’insegnamento.

N. B. Gli studenti non frequentanti sono invitati a prendere contatto con la docente (floriana.conte@unisalento.it) per concordare la bibliografia integrativa necessaria alla completa preparazione dell’esame.

 

a. Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:
o Conoscenza dei principali problemi di metodo e storico-critici relativi all’iconografia e all’iconologia.

o Conoscenza esatta della cronologia (poiché si tratta di un esame compreso nel settore scientifico disciplinare della Storia dell’arte moderna) e capacità di riconoscimento (nome dell’artista, titolo/soggetto, significato di esso, tecnica) delle opere commentate a lezione e presenti nella bibliografia indicata.

o Capacità di esporre con padronanza del lessico tecnico e in italiano corretto i risultati dei propri studi.

 

Lo studente viene valutato in base all’esattezza dei contenuti complessivamente esposti e alla capacità di argomentare in italiano corretto.

 

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

Le date degli appelli sono consultabili nel sistema VOL e nella bacheca online della docente.

 

SI RACCOMANDA DI PRENOTARSI SOLO SE EFFETTIVAMENTE INTENZIONATI A SOSTENERE L’ESAME. SE SI DESIDERA ANNULLARE LA PRENOTAZIONE EFFETTUATA, INVIARE UN MESSAGGIO DI POSTA ELETTRONICA 7 GIORNI PRIMA DELL’APPELLO A floriana.conte@unisalento.it

 

SE L’ESAME NON VIENE SUPERATO, SI CONSIGLIA DI SALTARE L’APPELLO SUCCESSIVO AL FINE DI RISTUDIARE IN MANIERA PIÙ APPROFONDITA IL PROGRAMMA D’ESAME.

                           

Se dopo l'iscrizione all'esame si intende rinunciare a sostenerlo, si invita a inviare una email di rinuncia CINQUE GIORNI PRIMA DELL'APPELLO a floriana.conte@unisalento.it e, per conoscenza, a flor.conte@hotmail.it.

 

Se dopo l'iscrizione all'esame si intende rinunciare a sostenerlo, si invita a inviare una email di rinuncia CINQUE GIORNI PRIMA DELL'APPELLO a floriana.conte@unisalento.it e, per conoscenza, a flor.conte@hotmail.it.

  1. Claudia Cieri Via, Nei dettagli nascosto. Per una storia del pensiero iconologico, Nuova edizione, Roma, Carocci, 2009 (e/o ristampe SUCCESSIVE fino al 2018), pp. 11-85, 303-342.
  2. Victor I. Stoichita, Breve storia dell’ombra. Dalle origini della pittura alla Pop Art, Milano, Il Saggiatore, 2000 (e/o ristampe successive).
  3. Ernst H. Gombrich, Ombre. La rappresentazione dell’ombra portata nell’arte occidentale, Torino, Einaudi,  Nuova Edizione illustrata 2017. N. B. Bibliografia specifica relativa ad approfondimenti su temi trattati a lezione verrà di volta in volta indicata durante il corso.

La lettura della bibliografia andrà integrata con le immagini in formato digitale presentate e commentate dalla docente durante le lezioni. Ulteriore materiale didattico cartaceo e digitale relativo ai contenuti delle lezioni sarà indicato ai frequentanti durante il corso e/o su richiesta.

  1. Claudia Cieri Via, Nei dettagli nascosto. Per una storia del pensiero iconologico, Nuova edizione, Roma, Carocci, 2009 (e/o ristampe SUCCESSIVE fino al 2018), pp. 11-85, 303-342.
  2. Victor I. Stoichita, Breve storia dell’ombra. Dalle origini della pittura alla Pop Art, Milano, Il Saggiatore, 2000 (e/o ristampe successive).
  3. Ernst H. Gombrich, Ombre. La rappresentazione dell’ombra portata nell’arte occidentale, Torino, Einaudi,  Nuova Edizione illustrata 2017. N. B. Bibliografia specifica relativa ad approfondimenti su temi trattati a lezione verrà di volta in volta indicata durante il corso.

La lettura della bibliografia andrà integrata con le immagini in formato digitale presentate e commentate dalla docente durante le lezioni. Ulteriore materiale didattico cartaceo e digitale relativo ai contenuti delle lezioni sarà indicato ai frequentanti durante il corso e/o su richiesta.

ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA PER LA STORIA DELL'ARTE MODERNA (L-ART/02)
ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA PER LA STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

L'appello del 12 dicembre 2018 si svolgerà a partire dalle 13:45, NON ALLE 10:00

Date degli appelli 2018:

20 aprile, ore 10:00

22 maggio, ore 10:00

12 giugno, ore 10:00

10 luglio, ore 10:00

Se dopo l'iscrizione all'esame si intende rinunciare a sostenerlo, si invita a inviare una email di rinuncia CINQUE GIORNI PRIMA DELL'APPELLO a floriana.conte@unisalento.it e, per conoscenza, a flor.conte@hotmail.it.

ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA PER LA STORIA DELL'ARTE MODERNA (L-ART/02)
STORIA DEL DISEGNO E DELLA GRAFICA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 20/02/2017 al 20/05/2017)

Lingua

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

STORIA DEL DISEGNO E DELLA GRAFICA (L-ART/02)

Pubblicazioni

Cfr. ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI alle pp. 9-15 del file 'cv_europeo' nella sezione 'BIOGRAFIA'; i PDF di articoli, contributi in Atti di convegno, volumi miscellanei, schede di catalogo, recensioni ecc. sono scaricabili in PDF da:

https://unisalento.academia.edu/FlorianaConte/Papers

Temi di ricerca

Floriana Conte si occupa di storia dell'arte in età moderna con particolare attenzione alla fortuna storica di artisti e temi, ai rapporti tra nord e sud sul territorio italiano ed europeo, alle fonti, a problemi di metodo.

Progetto ASAP (FIR Regione Puglia 2015-2018): http://edvara2.uniud.it/asap-archivio-digitale