Daria DE DONNO

Daria DE DONNO

Ricercatore Universitario

Settore Scientifico Disciplinare M-STO/04: STORIA CONTEMPORANEA.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull`uomo

Ex Monastero degli Olivetani - Viale San Nicola - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 6835

Professoressa aggregata di Storia Contemporanea

Area di competenza:

Storia Contemporanea (SSD: M-STO/04)

Insegnamenti:

Storia contemporanea (Cdl triennale in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo - DAMS)

Storia contemporanea (Cdl magistrale a ciclo unico Scienze della Formazione primaria)

Orario di ricevimento

GIOVEDI', ore 10:30 - 12:30

(si prega di contattare la docente all'indirizzo daria.dedonno@unisalento.it)

Ex Convento degli Olivetani, stanza n. 15, primo piano

Recapiti aggiuntivi

daria.dedonno@unisalento.it  -fax: 0832-296800

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Laurea in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università del Salento (1999). Dottore di ricerca in Il Mezzogiorno tra Europa e Mediterraneo: Territorio, Istituzioni e Civiltà dal Medioevo all'Età Contemporanea (2003). Assegnista di ricerca dal 2004 al 2007 presso il Dipartimento di Studi Storici dal Medioevo all'Età Contemporanea dell'Università degli Studi del Salento. Conseguimento del titolo in “Mediatori e-learning”: esperti della formazione a distanza, Corso di perfezionamento attivato presso l'Università del Salento (già di Lecce) –Progetto SOFT (2004-2005). Fellowship presso il Departamento de História moderna e de História das Ideiais dell'Università di Coimbra (2004). Presa di servizio come ricercatrice di Storia Contemporanea (SSD: M-STO/04) - Università del Salento (ottobre 2007, con conferma ottobre 2010).

Didattica

A.A. 2019/2020

Storia Contemporanea

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

STORIA CONTEMPORANEA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 5

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

STORIA CONTEMPORANEA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso GENERALE

A.A. 2018/2019

Storia Contemporanea

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

A.A. 2017/2018

Storia Contemporanea

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

A.A. 2016/2017

STORIA CONTEMPORANEA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

STORIA CONTEMPORANEA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

Torna all'elenco
Storia Contemporanea

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Settore Scientifico Disciplinare M-STO/04

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 23/09/2019 al 17/01/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Conoscenze di base dei processi storici contemporanei.

Il Corso intende affrontare i principali processi politici, economici, istituzionali, sociali, culturali del XX secolo, ponendo particolare attenzione ai termini, alle parole chiave, alle categorie storiografiche per leggere il Novecento.

Partendo dalle questioni di ordine generale, l’insegnamento intende offrire le coordinate spaziali e temporali per leggere le complessità del XX secolo e fornire saperi e strumenti per sviluppare una conoscenza funzionale alla contestualizzazione di fatti e problematiche, alla costruzione di linguaggi scientifici comuni, allo sviluppo di capacità interpretative per riflettere in maniera critica sul presente e sul passato più recente, in una prospettiva ampia e di lungo periodo.

L'impianto didattico consente allo studente di acquisire alcune competenze trasversali:

  • Conoscere e comprendere criticamente le principali tematiche e problematiche dell’età contemporanea

  • Conoscere il dibattito storiografico e metodologico della ricerca storica contemporanea

  • Capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni

  • Capacità di acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti

  • Capacità di individuare le informazioni bibliografiche e di interpretare e utilizzare le fonti documentarie

  • Capacità di interpretare le informazioni con senso critico

  • Capacità di esporre in maniera efficace (in forma sia orale sia scritta) utilizzando i canoni scientifici e linguistici della disciplina.

  • Capacità di lavorare in gruppo: sapersi relazionare e coordinare con altri

  • Capacità di sviluppare idee, progettarne e organizzarne la realizzazione.

  • Acquisire consapevolezza del ruolo della storia contemporanea nella cultura, nella politica e nella società.

Il corso prevede lezioni frontali supportate dalla presentazione di slides (in modalità Power Point), integrate dalla consultazione diretta di documenti scritti, di risorse digitali e di fonti audio-visive. Sono previste esercitazioni intermedie e attività seminariali di approfondimento tematico.

È consigliata la frequenza.

La prova d'esame si svolge oralmente, con domande aperte, e mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Livello di conoscenza dei contenuti;

- Capacità di articolare un discorso, di esporre in modo chiaro e con un linguaggio appropriato;

- Capacità di comprensione e di contestualizzazione dei processi storici in un quadro più generale che tenga conto delle interdipendenze tra politica, economia, società, istituzioni, cultura.

 

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL

Il mondo contemporaneo. Le grandi questioni del Novecento. Il modulo mira a fornire una preparazione di base sui principali processi politici, economici, istituzionali, sociali, culturali del XX secolo, con particolare attenzione al dibattito storiografico e metodologico sulle grandi questioni che lo hanno attraversato, dalle due guerre mondiali ai totalitarismi, dalla costruzione delle democrazie alle nuove conflittualità del secondo Novecento. In particolare, sono previsti approfondimenti tematici funzionali a far familiarizzare gli studenti con le fonti (tradizionali e audiovisive) e con le principali interpretazioni storiografiche.

L’impianto didattico si articola per moduli.

I modulo. Dalla prima alla seconda guerra mondiale. Nello svolgimento del modulo è previsto un approfondimento tematico sul tema del rifiuto della guerra da parte delle giovani generazioni coinvolte sul fronte di battaglia e sul fronte interno.

II modulo. Dal secondo conflitto mondiale alla crisi del sistema bipolare. Nello svolgimento del modulo è previsto un approfondimento tematico sul contesto italiano repubblicano, letto e interpretato attraverso le nuove fonti audio-visive e in particolare attraverso le canzoni che hanno rappresentato per i giovani un “agente di senso comune storico”.

Parte generale

Un manuale di Storia Contemporanea a scelta tra i seguenti:

- L. Caracciolo – A. Roccucci, Storia Contemporanea. Dal mondo europeo al mondo senza centro, Firenze, Le Monnier, 2017 (capitoli: 10, 11, 12, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 22, 23, 25).

- G. Sabbatucci, V. Vidotto, Manuale di Storia, 3, Il mondo contemporaneo. Dal 1848 a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2011 (capitoli: 14, 16, 17, 19, 20, 22, 23, 25, 26, 29, 31, 33).

- A.M. Banti, L’età contemporanea. Dalla Grande Guerra a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2009 (capitoli: 1, 3, 4, 7, 9, 10, 11, 13, 14).

- F. Cammarano, G. Guazzaloca, M.S. Piretti, Storia Contemporanea. Dal XIX al XXI secolo, Firenze, Le Monnier, 2009 (capitoli: 5, 6, 7, 8, 9, 11, 12, 14, 15, 16).

 

Per l’approfondimento tematico

- D. De Donno, Una «union sacrée» per la pace e per la rivoluzione. Il movimento dei giovani sovversivi meridionali contro la guerra (1914-1918), Firenze 2018.

- P. Carusi, Viva l’Italia. Narrazioni e rappresentazioni della storia repubblicana nei versi dei cantautori “impegnati”, Firenze 2018.

Storia Contemporanea (M-STO/04)
STORIA CONTEMPORANEA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare M-STO/04

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 4.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 5

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2019 al 15/01/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Conoscenze di base dei processi storici contemporanei.

L’insegnamento intende offrire le coordinate spaziali e temporali per interpretare le complessità del XX secolo e fornire saperi e strumenti per sviluppare una conoscenza funzionale alla contestualizzazione di fatti e problematiche, alla costruzione di linguaggi scientifici comuni, allo sviluppo di capacità interpretative per riflettere in maniera critica sul presente e sul passato più recente, in una prospettiva ampia e di lungo periodo.

L'impianto didattico consente allo studente di acquisire alcune competenze trasversali:

  • Conoscere e comprendere criticamente le principali tematiche e problematiche dell’età contemporanea

  • Conoscere il dibattito storiografico e metodologico della ricerca storica contemporanea

  • Capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni

  • Capacità di acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti

  • Capacità di individuare le informazioni bibliografiche e di interpretare e utilizzare le fonti documentarie

  • Capacità di interpretare le informazioni con senso critico

  • Capacità di esporre in maniera efficace (in forma sia orale sia scritta) utilizzando i canoni scientifici e linguistici della disciplina.

  • Capacità di lavorare in gruppo: sapersi relazionare e coordinare con altri

  • Capacità di sviluppare idee, progettarne e organizzarne la realizzazione.

  • Acquisire consapevolezza del ruolo della storia contemporanea nella cultura, nella politica e nella società.

Il corso prevede lezioni frontali supportate dalla presentazione di slides (in modalità Power Point), integrate dalla consultazione diretta di documenti scritti, di risorse digitali e di fonti audio-visive. Sono previste esercitazioni intermedie, attività seminariali di approfondimento tematico, lavori di gruppo.

È consigliata la frequenza.

La prova d'esame si svolge oralmente, con domande aperte, e mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Livello di conoscenza dei contenuti;

- Capacità di articolare un discorso, di esporre in modo chiaro e con un linguaggio appropriato;

- Capacità di comprensione e di contestualizzazione dei processi storici in un quadro più generale che tenga conto delle interdipendenze tra politica, economia, società, istituzioni, cultura.

 

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL

16 gennaio 2020

30 gennaio 2020

20 febbraio 2020

9 aprile 2020

4 giugno 2020

18 giugno 2020

9 luglio 2020 (esclusi i laureandi della sessione estiva)

10 settembre 2020

24 settembre 2020

Le grandi questioni del Novecento. Il corso mira a fornire una preparazione di base sui principali processi politici, economici, istituzionali, culturali, sociali del Novecento, con particolare riferimento al contesto italiano ed europeo.

L’impianto didattico prevede l’approfondimento delle seguenti tematiche:

Introduzione allo studio della storia contemporanea: problemi di definizione, di interpretazione, di periodizzazione, di metodo.

La prima guerra mondiale

Il primo dopoguerra e l’avvento del fascismo

La Grande crisi: economia e società negli anni Trenta

L’Italia fascista

La Germania nazista

La seconda guerra mondiale

Il mondo diviso: bipolarismo e guerra fredda

Decolonizzazione e Terzo mondo.

L’Italia repubblicana

Apologia e crisi del bipolarismo

Gli anni del riflusso

Un manuale di Storia Contemporanea a scelta tra i seguenti:

- L. Caracciolo – A. Roccucci, Storia Contemporanea. Dal mondo europeo al mondo senza centro, Firenze, Le Monnier, 2017.

- G. Sabbatucci, V. Vidotto, Manuale di Storia, 3, Il mondo contemporaneo. Dal 1848 a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2011.

- A.M. Banti, L’età contemporanea. Dalla Grande Guerra a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2009.

- F. Cammarano, G. Guazzaloca, M.S. Piretti, Storia Contemporanea. Dal XIX al XXI secolo, Firenze, Le Monnier, 2009.

STORIA CONTEMPORANEA (M-STO/04)
STORIA CONTEMPORANEA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Settore Scientifico Disciplinare M-STO/04

Tipo corso di studio Laurea Magistrale a Ciclo Unico

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2019 al 15/01/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Cognizione di base delle grandi questioni della Storia Contemporanea.

Il corso mira a fornire una preparazione sui principali processi politici, economici, istituzionali, culturali, sociali dall'Ottocento agli anni Novanta del Novecento, con particolare attenzione al dibattito storiografico e metodologico sulle grandi questioni dei secoli XIX e XX, alla luce delle complesse dinamiche che hanno segnato la storia mondiale in età contemporanea.

Partendo dalle conoscenze di ordine generale, l’Insegnamento intende offrire le coordinate spaziali e temporali per leggere le complessità dei secoli XIX e XX e fornire saperi e strumenti per sviluppare una conoscenza funzionale alla contestualizzazione di fatti e problematiche, alla costruzione di linguaggi scientifici comuni, allo sviluppo di capacità interpretative per un inquadramento tematico dei processi storici, che consentono di riflettere in maniera critica sul presente e sul passato più recente, in una prospettiva ampia e di lungo periodo.

 

L'impianto didattico consente allo studente di acquisire alcune competenze trasversali:

  • Conoscere e comprendere criticamente le principali tematiche e problematiche dell’età contemporanea

  • Conoscere il dibattito storiografico e metodologico della ricerca storica contemporanea

  • Capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni

  • Capacità di acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti

  • Capacità di individuare le informazioni bibliografiche e di interpretare e utilizzare le fonti documentarie

  • Capacità di interpretare le informazioni con senso critico

  • Capacità di esporre in maniera efficace (in forma sia orale sia scritta), utilizzando i canoni scientifici e linguistici della disciplina.

  • Capacità di lavorare in gruppo: sapersi relazionare e coordinare con altri

  • Capacità di sviluppare idee, progettarne e organizzarne la realizzazione.

  • Acquisire consapevolezza del ruolo della storia contemporanea nella cultura, nella politica e nella società.

Il corso prevede lezioni frontali supportate dalla presentazione di slides (in modalità Power Point), integrate dalla consultazione diretta di documenti scritti, di risorse digitali e di fonti audio-visive. Sono previste esercitazioni intermedie, attività seminariali di approfondimento tematico, lavori di gruppo.

È consigliata la frequenza.

La prova d'esame si svolge oralmente, con domande aperte, e mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Livello di conoscenza dei contenuti;

- Capacità di articolare un discorso, di esporre in modo chiaro e con un linguaggio appropriato;

- Capacità di comprensione e di contestualizzazione dei processi storici in un quadro più generale che tenga conto delle interdipendenze tra politica, economia, società, istituzioni, cultura.

 

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

16 gennaio 2020

30 gennaio 2020

20 febbraio 2020

9 aprile 2020

4 giugno 2020

18 giugno 2020

9 luglio 2020 (esclusi i laureandi della sessione estiva)

10 settembre 2020

24 settembre 2020

Il mondo contemporaneo (secc. XIX-XX)

L'impianto didattico è articolato in due moduli.

Il primo modulo (Il lungo Ottocento) prevede l'approfondimento delle seguenti tematiche:

Introduzione allo studio della storia contemporanea: problemi di definizione, di interpretazione, di periodizzazione, di metodo.

Le trasformazioni dell'Europa nell'Ottocento. I processi di unificazione nazionale: Risorgimento italiano e unità tedesca

Stato e società nell’Italia unita

Nuovi scenari tra Otto e Novecento: le relazioni internazionali; imperialismo, colonialismo e seconda rivoluzione industriale; la politica in occidente.

L’Europa delle grandi potenze.

L’Europa tra due secoli

L'età giolittiana

La prima guerra mondiale

 

Il secondo modulo (Le grandi questioni del Novecento) prevede l'approfondimento delle seguenti tematiche:

Il primo dopoguerra e l’avvento del fascismo

La Grande crisi: economia e società negli anni Trenta

L’Italia fascista

La Germania nazista

La seconda guerra mondiale

Il mondo diviso: bipolarismo e guerra fredda

Decolonizzazione e Terzo mondo.

L’Italia repubblicana

Apologia e crisi del bipolarismo

Gli anni del riflusso

Un manuale di Storia Contemporanea a scelta tra i seguenti:

- L. Caracciolo – A. Roccucci, Storia Contemporanea. Dal mondo europeo al mondo senza centro, Firenze, Le Monnier, 2017.

- G. Sabbatucci, V. Vidotto, Manuale di Storia, 3, Il mondo contemporaneo. Dal 1848 a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2011.

- A.M. Banti, L'età contemporanea. Dalle rivoluzioni settecentesche all'imperialismo, Roma-Bari, Laterza, 2009; A.M. Banti, L’età contemporanea. Dalla Grande Guerra a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2009.

- F. Cammarano, G. Guazzaloca, M.S. Piretti, Storia Contemporanea. Dal XIX al XXI secolo, Firenze, Le Monnier, 2009.

STORIA CONTEMPORANEA (M-STO/04)
Storia Contemporanea

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Settore Scientifico Disciplinare M-STO/04

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 25/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Cognizione di base delle grandi questioni della Storia contemporanea.

L’impianto didattico è articolato in due moduli:

Modulo I. Il mondo contemporaneo. Le grandi questioni del Novecento.

Modulo II. Giovani contro la guerra.

Partendo dalle questioni di ordine generale, l’insegnamento intende offrire le coordinate spaziali e temporali per leggere le complessità del secolo XX e fornire saperi e strumenti per sviluppare una conoscenza funzionale alla contestualizzazione di fatti e problematiche, alla costruzione di linguaggi scientifici comuni, allo sviluppo di capacità interpretative per un inquadramento tematico dei processi storici, che consente di riflettere in maniera critica sul presente e sul passato più recente, in una prospettiva ampia e di lungo periodo.

L'impianto didattico consente allo studente di acquisire alcune competenze trasversali:

  • Conoscere e comprendere criticamente le principali tematiche e problematiche dell’età contemporanea

  • Conoscere il dibattito storiografico e metodologico della ricerca storica contemporanea

  • Capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni

  • Capacità di acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti

  • Capacità di individuare le informazioni bibliografiche e di interpretare e utilizzare le fonti documentarie

  • Capacità di interpretare le informazioni con senso critico

  • Capacità di esporre in maniera efficace (in forma sia orale sia scritta) utilizzando i canoni scientifici e linguistici della disciplina.

  • Capacità di lavorare in gruppo: sapersi relazionare e coordinare con altri

  • Capacità di sviluppare idee, progettarne e organizzarne la realizzazione.

  • Acquisire consapevolezza del ruolo della storia contemporanea nella cultura, nella politica e nella società.

Il corso prevede lezioni frontali supportate dalla presentazione di slides (in modalità Power Point), integrate dalla consultazione diretta di documenti scritti, risorse digitali e fonti audio-visive. Sono previste esercitazioni intermedie e attività seminariali di approfondimento tematico.

È consigliata la frequenza.

La prova d'esame si svolge oralmente, con domande aperte, e mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

Livello di conoscenza dei contenuti;

Capacità articolare un discorso, di esporre in modo chiaro e con un linguaggio appropriato;

Capacità di comprensione e di contestualizzazione dei processi storici in un quadro più generale che tenga conto delle interdipendenze tra politica, economia, società, istituzioni, cultura.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL

Commissione d'esame: Daria De Donno (presidente); Elisabetta Caroppo (membro); Michele Romano (membro).

CALENDARIO DEGLI ESAMI

31 gennaio 2019

21 febbraio 2019

2 maggio 2019

30 maggio 2019 (appello riservato ai laureandi della sessione estiva)

13 giugno 2019

11 luglio 2019

Modulo I. Il mondo contemporaneo. Le grandi questioni del Novecento. Il modulo mira a fornire una preparazione di base sui principali processi politici, economici, istituzionali, sociali, culturali del XX secolo, con particolare attenzione al dibattito storiografico e metodologico sulle grandi questioni che lo hanno attraversato, dalle due guerre mondiali ai totalitarismi, dalla costruzione delle democrazie alle nuove conflittualità del secondo Novecento.

Modulo II. Giovani contro la guerra. Nell'ambito del centenario del primo conflitto mondiale ancora in corso, il modulo è finalizzato ad approfondire il tema del rifiuto della guerra da parte delle giovani generazioni coinvolte sul fronte di battaglia e sul fronte interno. L’obiettivo è anche quello di far familiarizzare gli studenti con le fonti (tradizionali e audiovisive) e con le principali interpretazioni storiografiche sul primo conflitto mondiale.

I modulo:

Un manuale di Storia Contemporanea.

Manuali consigliati:

- L. Caracciolo – A. Roccucci, Storia Contemporanea. Dal mondo europeo al mondo senza centro, Firenze, Le Monnier, 2017 (capitoli: 10, 11, 12, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 22, 23, 25).

- G. Sabbatucci, V. Vidotto, Manuale di Storia, 3, Il mondo contemporaneo. Dal 1848 a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2011 (capitoli: 14, 16, 17, 19, 20, 22, 23, 25, 26, 29, 31, 33).

- A.M. Banti, L’età contemporanea. Dalla Grande Guerra a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2009 (capitoli: 1, 3, 4, 7, 9, 10, 11, 13, 14).

- F. Cammarano, G. Guazzaloca, M.S. Piretti, Storia Contemporanea. Dal XIX al XXI secolo, Firenze, Le Monnier, 2009 (capitoli: 5, 6, 7, 8, 9, 11, 12, 14, 15, 16).

II modulo:

- «Abbasso la guerra!». Neutralisti in piazza alla vigilia della prima guerra mondiale in Italia, a cura di F. Cammarano, Firenze, Le Monnier, 2015 (Parte prima, compresa la Prefazion di Brunello Vigezzi e il saggio introduttivo Dalla preghiera al tumulto: un’eccedenza alla ricerca della politica di Fulvio Cammarano).

- D. De Donno, Una «union sacrée» per la pace e per la rivoluzione. Il movimento dei giovani sovversivi meridionali contro la guerra (1914-1918), Firenze, Le Monnier, 2018.

Storia Contemporanea (M-STO/04)
Storia Contemporanea

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Settore Scientifico Disciplinare M-STO/04

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Storia Contemporanea (M-STO/04)
STORIA CONTEMPORANEA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare M-STO/04

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

STORIA CONTEMPORANEA (M-STO/04)
STORIA CONTEMPORANEA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare M-STO/04

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

STORIA CONTEMPORANEA (M-STO/04)

Pubblicazioni

Monografie:

Una «union sacrée» per la pace e per la rivoluzione. Il movimento dei giovani sovversivi meridionali contro la guerra(1914-1918), Firenze, Le Monnier, 2018. 

Notabilato e carriere politiche tra Otto e Novecento. Un esempio di ascesa (Giuseppe Pellegrino, 1856-1931), Galatina (Le): Congedo, 2010;

Memorie familiari e storie di comunità. Il “Libro di casa” dei Pellegrino di Melpignano (secc. XVIII-XIX), Galatina (Le), Congedo, 2006.

Saggi e Articoli:

  • «La Santa Russia». La guerre, les révolutions de 1917 et le mouvement des jeunes socialistes italiens, in «Ricerche Storiche», 2, 2018.

  • Gruppi dirigenti e relazioni transnazionali. La famiglia ebrea-livornese dell'imprenditore polivalente Giorgio Elia Misrachi (1888-1963), in corso di stampa nella Collana editoriale ClioPress del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Napoli Federico II: "Federico II, Open Access University Press".

  • Les jeunes socialistes italiens, le premier conflit mondial, la révolution, Actes de Colloque international Révolution et émancipation (2 et 3 février 2018, Paris), Paris,  Presses des Mines, in corso di stampa.

  • Alfeo Elisabetta (Ginosa, 29 luglio 1902-?). Essere antifasciste è una scelta esistenziale. Vuol dire scompaginare non solo la propria vita, in Salentine. Regine, sante, nobili, borghesi e popolane. Una terra, cento storie, a cura di Rosanna Basso, Lecce, Grifo, 2017, pp. 12-13.

  • Santoro Maddalena (Lecce, 13 dicembre 1884 - Triuggio, 13 febbraio 1944). Una delle scrittrici più fervide a sostegno della propaganda fascista, in Salentine. Regine, sante, nobili, borghesi e popolane. Una terra, cento storie, a cura di Rosanna Basso, Lecce, Grifo, 2017, pp. 234-235.

  • Una 'union sacrée' per la pace. La Federazione giovanile socialista pugliese contro la guerra (1915-1918), in Puglia e Grande Guerra. Tra dimensione adriatica e fronte interno: fonti e ricerche, a cura di Francesco Altamura, Nardò (Lecce), Besa, 2017, pp. 128-149.

  • Una rivolta per la pace”. Mobilitazione e partecipazione in provincia di Bari (1915-1918), in La Grande guerra in provincia. Comunità locali e fronte interno: fonti e studi su società e conflitto, a cura di Giacomo Zanibelli, Siena, Nuova immagine, 2017, pp. 274-281.

  • Una “triste e solenne” terra di galantuomini. Per un profilo del notabilato in Basilicata in età liberale, in «Itinerari di ricerca storica», ns, a. XXIX, 2, 2015, pp. 11-40.

  • Bari, in Abbasso la guerra! Neutralisti in piazza alla vigilia della prima guerra mondiale in Italia, a cura di F. Cammarano, Firenze, Le Monnier, 2015, pp. 555-564.

  • Contro la guerra e la fame”. Il non interventismo dei giovani socialisti in provincia di Bari (1914-1915), in «Scienze e Ricerche», n. 14, ottobre 2015, pp. 41-46.

  • Sport, teatro, arte, cultura per promuovere e “comunicare” la città. Le feste di fine Ottocento a Lecce, in A. Buccaro, C. De Seta (a cura di), Città mediterranee in trasformazione. Identità e immagine del paesaggio urbano tra Sette e Novecento, Napoli, ESI, 2014, pp. 217-224.

  • Con l’Italia nel cuore. L’esperienza di un patriota mazziniano (Nicola Valletta, 1829-1915), in M.M. Rizzo (a cura di), “L'Italia è”. Mezzogiorno, Risorgimento e post-Risorgimento, Roma, Viella, 2013, pp. 101-115.

  • Arte e formazione per “avvicinare la scuola alla vita”. Il ruolo di Giuseppe Pellegrino, in S. Luperto (a cura di), Museo Giuseppe Pellegrino. Opere dalla Règia Scuola Artistica Industriale all'Istituto Statale d'Arte Lecce (1916-2010), pp. 25-28, Lecce, Grifo, 2012.

  • “Saper soffrire, saper amare saper piacere”. Maddalena Santoro (1884-1944), in R- Basso (a cura di), Oltre il segno. Donne e scritture nel Salento (secc. XV-XX), Lecce, Lupo, 2011, pp. 230-241.

  • Intellettuali e fascismo. Un percorso al femminile: Maddalena Santoro (1884-1944), in «Ricerche Storiche», A. XL, n. 2 (maggio-agosto), 2010; p. 349-372.

  • Una collezione digitale sul Salento femminile, in «Ricerche Storiche», in «Ricerche Storiche», A. XXXIX, n. 2-3 (maggio-dicembre), 2009, pp. 583-585.

  • Gli appuntamenti elettorali: liste, voti, composizione dei Consigli e delle Giunte provinciali (1951-2004), in C. Pasimeni (a cura di), 1927-2007. L'amministrazione della Provincia di Brindisi, Oria (Br), Italgrafica, 2009, pp. 350-366 (coautrice con Valerio Vetta).

  • Strategie del consenso tra Otto e Novecento. La travagliata ascesa di un notabile meridionale (Giuseppe Pellegrino, 1856-1931), in «Itinerari di Ricerca Storica», n. XX-XXI (2006-2007), 2008, pp. 729-753.

  • Agesilao Flora: «pittore di stanze» «spirito ribelle» «socialista d'azione», in Atti del Convegno Agesialo Flora, “pittore e idealista”, Latiano (Br), Locorotondo Edizioni, 2008, pp. 29-37.

  • Luoghi e spazi nelle strategie elettorali del secondo Novecento. Dalla circoscrizione ionico-salentina ai collegi uninominali (1948-2001), in Storia e misura. Indicatori sociali ed economici nel Mezzogiorno (secoli XVIII-XX), a cura di Renata De Lorenzo, Milano, Franco Angeli, 2007, pp. 492-529 (Coautrice con M.M. Rizzo).

Temi di ricerca

Si occupa di storia politica e sociale per i secoli XIX e XX, con particolare riferimento alle categorie di élites, borghesie, notabilati (al maschile e al femminile) che ha studiato privilegiando l’osservatorio delle testimonianze private. Ha scritto saggi e monografie sul notabilato tra Otto e Novecento; sul protagonismo risorgimentale; sul ruolo professionale, sociale e culturale delle donne; sul primo conflitto mondiale approfondendo il tema del dissenso politico e del rapporto giovani-guerra. Particolare attenzione è stata rivolta anche alla creazione di banche dati relazionali funzionali alla ricostruzione e alla rappresentazione dei fenomeni socio-politici ed elettorali per studiare le dinamiche del voto politico e amministrativo in età liberale e nel periodo repubblicano.

 

 

Risorse correlate

Documenti