Valter Leonardo PUCCETTI

Valter Leonardo PUCCETTI

Professore II Fascia (Associato)

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10: LETTERATURA ITALIANA.

Dipartimento di Studi Umanistici

Edificio Codacci Pisanelli - Piazza Arco di Trionfo, 1 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 6005

Docente di Letteratura Italiana presso la Facoltà di Lettere e di Scienze della Formazione

Orario di ricevimento

A partire dal 25 febbraio, con l'inizio delle lezioni, il docente riceverà gli studenti il martedì, dalle ore 11 alle ore 12 e dalle ore 16,30 alle ore 19,30 (è sempre bene consultare la bacheca elettronica, però, per eventuali variazioni contingenti). Per chiarimenti necessari o per urgenze il docente è contattabile al numero di cellulare 3338836797 o (firmando e accludendo numero di matricola universitaria) attraverso la sua e-mail istituzionale, che è valter.puccetti@unisalento.it

Recapiti aggiuntivi

tel. 3338836797 (telefonare solo in caso di reale bisogno e di reale urgenza)

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Si è laureato col massimo dei voti e lode in Letteratura Italiana, presso la Facoltà di Lettere dell'Università degli Studi di Firenze, il 1/7/1982 con una tesi sul «Fermo e Lucia» manzoniano, relatore il prof. Lanfranco Caretti. Ha superato il concorso ordinario a cattedre per le scuole statali di istruzione secondaria, indetto con D.M. 4/9/1982, relativamente alle classi di concorso LXIX (materie letterarie e latino nei licei e negli istituti magistrali) e LXVI (materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado) ed è quindi entrato in servizio nei licei come docente ordinario di italiano e latino (optando dunque per la classe LXIX) il 10/9/1985. Ha partecipato successivamente al concorso di ammissione per il Dottorato di Ricerca in Italianistica presso l'Università degli Studi di Bologna, quarto ciclo, bandito sul supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 9 del 2/2/1988, risultando ammesso al corso con D.R. n. 324 del 2/2/1989, e dopo i quattro anni regolari di frequenza del corso stesso è stata deliberata dal Collegio dei Docenti la sua ammissione all'esame finale che ha superato in data 6/10/1993, conseguendo così il titolo di Dottore di Ricerca. Ha di poi, avendo superato il concorso bandito con D.R. 338 del 17/7/1995 dell'Università di Bologna, conseguito una borsa di Postdottorato di durata biennale relativamente all'area disciplinare di Scienze Umanistiche, con decorrenza dal 1/7/1996. In seguito al superamento di un concorso bandito dall’Università degli Studi di Macerata con D.R. n. 575 del 3/7/2000, pubblicato sulla G.U. n. 54, 4° s.s. del 11/7/2000, e svoltosi presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università predetta, gli è stata conferita con D.R. n. 873 del 22/6/2001 l’idoneità alla docenza di seconda fascia per il settore scientifico-disciplinare L12A – Letteratura Italiana (attualmente mutato, in sigla ministeriale, in L-FIL-LET/10 - Letteratura Italiana). In seguito a D.R. del 27/10/2005 è entrato quindi in servizio, con impegno a tempo pieno, il 1/11/2005, quale docente associato di Letteratura Italiana presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’allora Università degli Studi di Lecce, attualmente denominata Università del Salento. E' stato confermato professore associato a decorrere dal 1/11/2008 con D.R. n. 852 del 12/5/2009 dell'Università degli Studi del Salento. Dall'anno accademico 2009/2010 fino all’anno accademico 2012/2013 ha avuto anche l'affidamento dell'insegnamento di Letteratura Italiana per il corso di laurea, interateneo e decentrato all'Università del Salento, di Scienze della Formazione Primaria nella Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Bari. Dall’anno accademico 2016/2017 insegna nel curriculum classico di Lettere, di cui è garante (come lo era stato presso la Facoltà di Scienze della Formazione per il curriculum di Pedagogia dell’Infanzia), della Facoltà di Lettere. Dall’anno accademico 2015/2016 effettua altresì docenza e tutorato presso la Scuola Superiore ISUFI (Istituto Superiore Universitario di Formazione Interdisciplinare), centro di alta formazione e di ricerca, incardinato nell'Università del Salento. E' membro del Collegio di Dottorato in Lingue, Letterature e Culture Moderne e Classiche dell'Università del Salento. E' membro della commissione pratiche studenti del corso di laurea in lettere dell'Unisalento. E' membro della commissione per i test d'accesso alla laurea magistrale per il corso di laurea in lettere dell'Unisalento. E' membro del gruppo "Dante" dell'ADI (Associazione degli Italianisti). E' l'organizzatore delle «Lecturae Dantis Lupienses», letture dantesche che si tengono nel mese di maggio a Lecce sotto il patronato del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università del Salento, inaugurate nel maggio 2012 e che nel maggio del 2018 hanno avuto la loro settima edizione. E' direttore della collana editoriale, per l'editore Longo, delle «Lecturae Dantis Lupienses». E' direttore della collana internazionale «Finibus Terrae», edita informaticamente dall'Unisalento. E’ membro del Comitato Scientifico della Fondazione «Giorgio Bassani». E’ socio ordinario della Società Dantesca. E' membro del comitato scientifico della rivista «Cahiers d'Etudes Italiennes». E’ membro del comitato scientifico della rivista «Symbolon». E’ membro della giuria del Premio intitolato a Robert Nissim Haggiag, promosso dalla Fondazione Giorgio Bassani e dal Meis (Museo degli ebrei italiani e della Shoah) e che intende valorizzare gli studi bassaniani premiando la tesi di giovani laureandi alla fine del quinquennio di studi universitari. E' promotore e delegato per il Dipartimento di Studi Umanistici della convenzione col Comune di Camaiore volta alla valorizzazione del Fondo Rosso di San Secondo. Ha svolto ispezione di docenza, nell’ambito del programma Erasmus, presso l’Università di Angers nel febbraio del 2013. E’ stato membro del comitato scientifico del convegno internazionale, organizzato dalla Sorbona il 12-13 febbraio 2016, «Bassani dans son siècle». E' organizzatore del numero monotematico per il centenario dantesco del 2021 per la rivista «Cahiers d'Etudes Italiennes» E' Expert Peer-Reviewers for Italian Scientific Evaluation (REPRISE) per il Cineca. E’ risultato idoneo all’ASN per la docenza di prima fascia (candidato 2012, validità dell’idoneità estesa al 18/4/2022). Ha conseguito valutazione positiva ai sensi dell'articolo 6, comma 7 della legge del 30/12/2010 n° 240 per le attività svolte nell'a.a. 2017/2018.

 

SCHEDA INSEGNAMENTO

 

anno accademico 2014-2015

 

 

 

 

1. NOMINATIVO DELL'INSEGNAMENTO

Letteratura Italiana L-FIL-LET/10

 

2. CREDITI ASSOCIATI ALL'INSEGNAMENTO

12  CFU.

 

3. CORSO DI LAUREA(cancellare la parte non richiesta)

Laurea magistrale in Progettazione e Gestione dei Processi Formativi.

 

4. ANNO DI CORSO

Primo.

 

5. NOMINATIVO DOCENTE

Valter Leonardo Puccetti.

 

 

Il file completo è leggibile qua accanto in menu, insieme a quello riferentesi all'anno accademico 2013-2014, nelle «risorse correlate» oppure nel «materiale didattico».

 

Le lezioni avranno inizio il 4 marzo. Esse avranno luogo, sempre, nell'aula B2 del Codacci Pisanelli secondo questo calendario: il mercoledì dalle ore 15 alle ore 18 e il giovedì dalle ore 9 alle ore 12.

 

 

 

 

Didattica

A.A. 2019/2020

LETTERATURA ITALIANA A - CORSO AVANZATO

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

LETTERATURA ITALIANA B - CORSO AVANZATO

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

LETTERATURA ITALIANA (con modulo di esercitazioni)

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso CLASSICO

A.A. 2018/2019

LETTERATURA ITALIANA (con modulo di esercitazioni)

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso CLASSICO

LETTERATURA ITALIANA CORSO AVANZATO

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso CLASSICO

LETTERATURA ITALIANA CORSO AVANZATO

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso CLASSICO

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI FORMATIVI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 228.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI FORMATIVI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 228.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2014/2015

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI FORMATIVI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
LETTERATURA ITALIANA A - CORSO AVANZATO

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2020 al 22/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

- conoscenza della storia della letteratura italiana;

- conoscenza antologica dei principali autori della letteratura italiana;

- pertinenza interpretativa del fatto letterario.

Il romanzo del superuomo: saranno oggetto di studio tre romanzi dannunziani influenzati da una lettura, da parte dell'autore, strumentale e parziale della filosofia nicciana (anche attraverso la mediazione schopenhaueriana) e volti a creare il mito letterario del superuomo. Attraverso il notevole specimen dannunziano, sarà anche analizzata la declinazione solipsistica e di proiezione autobiografica del genere narrativo in età decadente, con le sue diramazioni lirico-simbolistiche. Gli studenti, in corso avanzato, potranno quindi approfondire gli istituti di genere letterario e praticare esplorazione tematica interdisciplinare, fra arti, filosofia e cultura d'epoca, dell'immagine della donna «fatale» e dei fantasmi dell'eros da un lato e, soprattutto, dell'uomo dominatore e plasmatore degli istinti in una società repressiva, alle soglie della modernità capitalistica.

Conoscenze e abilità da acquisire:

- riflessione di metodo sull’analisi narratologica e tematica del romanzo italiano fra Otto e Novecento, attraverso il campione squisito dannunziano;

- capacità di analisi della trasformazione e metabolizzazione del pensiero filosofico irrazionalistico ottocentesco dentro la tradizione letteraria per il tramite della mediazione dannunziana.


Competenze trasversali:

- riflessione sulle possibili applicazioni della metodologia critica e filologica nel ruolo sociale del mediatore culturale;

- capacità di operare nessi interdisciplinari e storico-antropologici sul tema della condizione femminile, dell'immagine della donna in letteratura e sul vissuto sociale dell'eros nell'età del Decadentismo;

- capacità di seguire percorsi ermeneutici complessi e di sperimentarne di autonomi;

- capacità di attualizzare in maniera autonoma e propositiva stimoli etici ed estetici provenienti dai classici;

- capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore).

Lezioni frontali. Attività seminariali su alcuni dei testi indicati nel programma. Gli studenti dovranno sempre essere muniti, durante le lezioni, dei testi dannunziani in programma. La frequenza è obbligatoria salvo per gli studenti lavoratori e per coloro che hanno impedimento fisico e/o logistico.

Esame orale. Gli studenti sono valutati durante una prova orale, in trentesimi, in modo da accertare la conoscenza degli argomenti trattati (condizione imprescindibile per un giudizio di accettabilità di risultato della prova: fino a 24 punti), la capacità di analisi dei testi (fino a 3 punti) e l’abilità espositiva (fino a 3 punti). La lode è concessa quando lo studente dà mostra di una padronanza degli argomenti di studio sorretta da autonomia interpretativa e da appropriatezza espressiva. Non sono previste prove intermedie.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL. Le date degli esami saranno, salvo imprevisti di forza maggiore: 10 giugno 2019, 8 luglio 2019, 22 luglio 2019, 16 settembre 2019, 7 ottobre 2019, 2 dicembre 2019, 20 gennaio 2020, 17 febbraio 2020, 20 aprile 2020, 22 maggio, sempre alle 8,15; sempre presso lo studio del docente.

Commissione d’esame:

 

Valter Leonardo Puccetti (presidente)

Beatrice Stasi (membro)

Luca Ruggio (membro)

Marco Leone (membro)

Sondra Dall'Oco (membro)

Maria Chiara Provenzano (supplente)

Patrizia Guida (supplente)


 

Dipartimento di Studi Umanistici

 

 


 


 

Corso di insegnamento “Letteratura italiana”

Corso di Laurea magistrale in Lettere

curriculum classico

primo anno


 


 

A.A. 2019-2020

prof. Valter Leonardo Puccetti

valter.puccetti@unisalento.it

https://www.unisalento.it/scheda-utente/-/people/valter.puccetti/risorse-correlate


 

Semestre II

Crediti 6

Ore di lezione 30


 


 

I. Presentazione e obiettivi del corso:

Il romanzo del superuomo: saranno oggetto di studio tre romanzi dannunziani influenzati da una lettura, da parte dell'autore, strumentale e parziale della filosofia nicciana (anche attraverso la mediazione schopenhaueriana) e volti a creare il mito letterario del superuomo. Attraverso il notevole specimen dannunziano, sarà anche analizzata la declinazione solipsistica e di proiezione autobiografica del genere narrativo in età decadente, con le sue diramazioni lirico-simbolistiche. Gli studenti, in corso avanzato, potranno quindi approfondire gli istituti di genere letterario e praticare esplorazione tematica interdisciplinare, fra arti, filosofia e cultura d'epoca, dell'immagine della donna «fatale» e dei fantasmi dell'eros da un lato e, soprattutto, dell'uomo dominatore e plasmatore degli istinti in una società repressiva, alle soglie della modernità capitalistica.


 


 

Bibliografia per i frequentanti


 

a) G. D'Annunzio, Il trionfo della morte, Milano, Mondadori, 2002; G. D'Annunzio, Le vergini delle rocce, Milano, Rizzoli, 2010; D'Annunzio, Il fuoco, Milano, Rizzoli, 2009. Solo in caso di momentanea irreperibilità in commercio (anche nel secondo mercato) dei testi summenzionati gli studenti potranno fare ricorso ad altre edizioni degli stessi.

b) S. Costa, D'Annunzio, Roma, Salerno, 2012.

c) Il romanzo in Italia, vol. 2°, L'Ottocento, a cura di G. Alfano e F. De Cristofaro, Roma, Carocci, 2018.


 

Non frequentanti

Gli studenti non frequentanti dovranno leggere anche G. D’Annunzio, Il piacere, Rizzoli, Milano, Mondadori, 2009.


 

____________________________________

 


 

2) Conoscenze e abilità da acquisire:

- riflessione di metodo sull’analisi narratologica e tematica del romanzo italiano fra Otto e Novecento, attraverso il campione squisito dannunziano;

- capacità di analisi della trasformazione e metabolizzazione del pensiero filosofico irrazionalistico ottocentesco dentro la tradizione letteraria per il tramite della mediazione dannunziana.


 

3) Competenze trasversali:

- riflessione sulle possibili applicazioni della metodologia critica e filologica nel ruolo sociale del mediatore culturale;

- capacità di operare nessi interdisciplinari e storico-antropologici sul tema della condizione femminile, dell'immagine della donna in letteratura e sul vissuto sociale dell'eros nell'età del Decadentismo;

- capacità di seguire percorsi ermeneutici complessi e di sperimentarne di autonomi;

- capacità di attualizzare in maniera autonoma e propositiva stimoli etici ed estetici provenienti dai classici;

- capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore).


 

4) Prerequisiti:

- conoscenza della storia della letteratura italiana;

- conoscenza antologica dei principali autori della letteratura italiana;

- pertinenza interpretativa del fatto letterario.


 

5) Docenti coinvolti nel modulo didattico:

Valter Leonardo Puccetti. Alcune lezioni seminariali, a cura di esperti di romanzo ottocentesco, potranno affiancare l'insegnamento del docente. Nel mese di maggio, il tradizionale ciclo delle Lecturae Dantis Lupienses, organizzato dal docente con la partecipazione di grandi specialisti dell'opera dantesca, sia italiani sia stranieri, offrirà supporto importante alla conoscenza del massimo autore della nostra letteratura.


 

6) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni:

Lezioni frontali. Attività seminariali su alcuni dei testi indicati nel programma. Gli studenti dovranno sempre essere muniti, durante le lezioni, dei testi dannunziani in programma. La frequenza è obbligatoria salvo per gli studenti lavoratori e per coloro che hanno impedimento fisico e/o logistico.


 

7) Materiale didattico:

Il materiale didattico è costituito dai libri di testo indicati e dal materiale eventualmente messo a disposizione degli studenti frequentanti durante il corso della lezione e poi reso disponibile anche sul web, attraverso la pagina personale del docente.


 

8) Modalità di valutazione degli studenti:

Esame orale. Gli studenti sono valutati durante una prova orale, in trentesimi, in modo da accertare la conoscenza degli argomenti trattati (condizione imprescindibile per un giudizio di accettabilità di risultato della prova: fino a 24 punti), la capacità di analisi dei testi (fino a 3 punti) e l’abilità espositiva (fino a 3 punti). La lode è concessa quando lo studente dà mostra di una padronanza degli argomenti di studio sorretta da autonomia interpretativa e da appropriatezza espressiva. Non sono previste prove intermedie.


 

9) Possibilità di sostenere esami parziali:

No.


 

10) Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli:

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL. Le date degli esami saranno, salvo imprevisti di forza maggiore: 10 giugno 2019, 8 luglio 2019, 22 luglio 2019, 16 settembre 2019, 7 ottobre 2019, 2 dicembre 2019, 20 gennaio 2020, 17 febbraio 2020, 20 aprile 2020, 22 maggio, sempre alle 8,15; sempre presso lo studio del docente.


 

11) Commissione d’esame

Valter Leonardo Puccetti (presidente)

Beatrice Stasi (membro)

Luca Ruggio (membro)

Marco Leone (membro)

Sondra Dall'Oco (membro)

Maria Chiara Provenzano (supplente)

Patrizia Guida (supplente)

Bibliografia per i frequentanti


 

a) G. D'Annunzio, Il trionfo della morte, Milano, Mondadori, 2002; G. D'Annunzio, Le vergini delle rocce, Milano, Rizzoli, 2010; D'Annunzio, Il fuoco, Milano, Rizzoli, 2009. Solo in caso di momentanea irreperibilità in commercio (anche nel secondo mercato) dei testi summenzionati gli studenti potranno fare ricorso ad altre edizioni degli stessi.

b) S. Costa, D'Annunzio, Roma, Salerno, 2012.

c) Il romanzo in Italia, vol. 2°, L'Ottocento, a cura di G. Alfano e F. De Cristofaro, Roma, Carocci, 2018.


 

Non frequentanti

Gli studenti non frequentanti dovranno leggere anche G. D’Annunzio, Il piacere, Rizzoli, Milano, Mondadori, 2009.

LETTERATURA ITALIANA A - CORSO AVANZATO (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA B - CORSO AVANZATO

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2020 al 22/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

- conoscenza delle linee evolutive generali della storia letteraria italiana;

- capacità di utilizzare edizioni scolastiche e altri materiali di supporto per una comprensione letterale dei testi letterari;

- consapevolezza della specificità e dell'autonomia del fatto letterario.

Le donne, i cavalier, l'arme, gli amori: Lo studio del capolavoro ariostesco, sintesi dei valori e delle contraddizioni dell'età rinascimentale, permetterà sondaggi nella tradizione letteraria, nella storia italiana della difficile epoca della perdità della libertà nazionale e nella storia dell'arte. Il Furioso verrà studiato inoltre nella sua sterminata riserva di moduli narrrativi, in eredità dalla tradizione classica e medievale e in anticipazione della modernità.

Conoscenze e abilità da acquisire:

- Approfondimento della conoscenza del romanzo epico, cortese ed eroicomico, tra Quattrocento e Cinquecento;

- Approfondimento delle conoscenze di metrica e di retorica antico-rinascimentali;

- conoscenza maturata dell'evoluzione del genere.


Competenze trasversali:

- riflessione sulle possibili applicazioni della metodologia critica e filologica nel ruolo sociale del mediatore culturale;

- capacità di operare nessi interdisciplinari e storico-antropologici sul tema figurativi e filosofici che emergono dalla lettura dei romanzi epici quattro-cinquecenteschi;

- capacità di seguire percorsi ermeneutici complessi e di sperimentarne di autonomi;

- capacità di attualizzare in maniera autonoma e propositiva stimoli etici ed estetici provenienti dai classici;

- capacità di comunicare con proprietà di linguaggio critico.

Lezioni frontali, volte però a stimolare l'intervento integrativo di relazione da parte degli studenti. Massima attenzione sarà portata alla lettura e all'interpretazione del testo. Gli studenti dovranno sempre essere muniti, durante le lezioni, dei testi in programma. La frequenza è obbligatoria salvo per gli studenti lavoratori e per coloro che hanno fisico impedimento fisico e/o logistico.

Gli studenti sono valutati durante una prova orale, in trentesimi, in modo da accertare la conoscenza degli argomenti trattati (condizione imprescindibile per un giudizio di accettabilità di risultato della prova: fino a 24 punti), la capacità di analisi dei testi (fino a 3 punti) e l’abilità espositiva (fino a 3 punti). La lode è concessa quando lo studente dà mostra di una padronanza degli argomenti di studio sorretta da autonomia interpretativa e da appropriatezza espressiva. Non sono previste prove intermedie.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL. Le date degli esami saranno, salvo imprevisti di forza maggiore: 10 giugno 2019, 8 luglio 2019, 22 luglio 2019, 16 settembre 2019, 7 ottobre 2019, 2 dicembre 2019, 20 gennaio 2020, 17 febbraio 2020, 20 aprile 2020, 22 maggio, sempre alle 8,15; sempre presso lo studio del docente.

Commissione d’esame:

Valter Leonardo Puccetti (presidente)

Beatrice Stasi (membro)

Luca Ruggio (membro)

Marco Leone (membro)

Sondra Dall'Oco (membro)

Maria Chiara Provenzano (supplente)

Patrizia Guida (supplente)


Corso di insegnamento “Letteratura italiana”

Corso di Laurea triennale in Lettere

curriculum classico

secondo anno


 

A.A. 2019-2020

prof. Valter Leonardo Puccetti

valter.puccetti@unisalento.it

https://www.unisalento.it/scheda-utente/-/people/valter.puccetti/risorse-correlate


 

Semestre II

Crediti 6

Ore di lezione 30


 


 


 

1) Presentazione e obiettivi del corso:

Le donne, i cavalier, l'arme, gli amori: Lo studio del capolavoro ariostesco, sintesi dei valori e delle contraddizioni dell'età rinascimentale, permetterà sondaggi nella tradizione letteraria, nella storia italiana della difficile epoca della perdità della libertà nazionale e nella storia dell'arte. Il Furioso verrà studiato inoltre nella sua sterminata riserva di moduli narrrativi, in eredità dalla tradizione classica e medievale e in anticipazione della modernità.


 


 

Bibliografia:


 

Parte monografica

 

I. Frequentanti:


 

a) L. Ariosto, Orlando furioso, a cura di R. Ceserani e S. Zatti, Torino, UTET, 2015 (scelta di canti, una trentina circa, indicati dal docente durante le lezioni).

b) C. Bologna, La macchina del Furioso, Torino, Einaudi, 1997.

c) Lettura di dodici canti della Gerusalemme Liberata di Tasso, accompagnata da quella del saggio di F. Ferretti, Narratore notturno. Aspetti del racconto nella Gerusalemme liberata, Pisa, Pacini, 2010.


 

II. Non frequentanti:

Gli studenti non frequentanti dovranno leggere integralmente l'Orlando Furioso e la Gerusalemme liberata.


 

2) Conoscenze e abilità da acquisire:

- Approfondimento della conoscenza del romanzo epico, cortese ed eroicomico, tra Quattrocento e Cinquecento;

- Approfondimento delle conoscenze di metrica e di retorica antico-rinascimentali;

- conoscenza maturata dell'evoluzione del genere.


 

3) Competenze trasversali:

- riflessione sulle possibili applicazioni della metodologia critica e filologica nel ruolo sociale del mediatore culturale;

- capacità di operare nessi interdisciplinari e storico-antropologici sul tema figurativi e filosofici che emergono dalla lettura dei romanzi epici quattro-cinquecenteschi;

- capacità di seguire percorsi ermeneutici complessi e di sperimentarne di autonomi;

- capacità di attualizzare in maniera autonoma e propositiva stimoli etici ed estetici provenienti dai classici;

- capacità di comunicare con proprietà di linguaggio critico.


 

4) Prerequisiti:

- conoscenza delle linee evolutive generali della storia letteraria italiana;

- capacità di utilizzare edizioni scolastiche e altri materiali di supporto per una comprensione letterale dei testi letterari;

- consapevolezza della specificità e dell'autonomia del fatto letterario.


 

5) Docenti coinvolti nel modulo didattico:

Il docente titolare, Valter Leonardo Puccetti. Alcune lezioni seminariali, a cura di esperti del romanzo epico-cortese, potranno affiancare l'insegnamento del docente. Nel mese di maggio, il tradizionale ciclo delle Lecturae Dantis Lupienses, organizzato dal docente con la partecipazione di grandi specialisti dell'opera dantesca, sia italiani sia stranieri, offrirà supporto importante alla conoscenza del massimo autore della nostra letteratura.


 

6) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni:

Lezioni frontali, volte però a stimolare l'intervento integrativo di relazione da parte degli studenti. Massima attenzione sarà portata alla lettura e all'interpretazione del testo. Gli studenti dovranno sempre essere muniti, durante le lezioni, dei testi in programma. La frequenza è obbligatoria salvo per gli studenti lavoratori e per coloro che hanno fisico impedimento fisico e/o logistico.


 

7) Materiale didattico:

Il materiale didattico è costituito dai libri di testo indicati e dal materiale eventualmente messo a disposizione degli studenti frequentanti durante il corso della lezione e poi reso disponibile anche sul web, attraverso la pagina personale del docente.


 

8) Modalità di valutazione degli studenti:

Gli studenti sono valutati durante una prova orale, in trentesimi, in modo da accertare la conoscenza degli argomenti trattati (condizione imprescindibile per un giudizio di accettabilità di risultato della prova: fino a 24 punti), la capacità di analisi dei testi (fino a 3 punti) e l’abilità espositiva (fino a 3 punti). La lode è concessa quando lo studente dà mostra di una padronanza degli argomenti di studio sorretta da autonomia interpretativa e da appropriatezza espressiva. Non sono previste prove intermedie.


 

9) Possibilità di sostenere esami parziali:

No.


 

10) Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli:

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL. Le date degli esami saranno, salvo imprevisti di forza maggiore: 10 giugno 2019, 8 luglio 2019, 22 luglio 2019, 16 settembre 2019, 7 ottobre 2019, 2 dicembre 2019, 20 gennaio 2020, 17 febbraio 2020, 20 aprile 2020, 22 maggio, sempre alle 8,15; sempre presso lo studio del docente.


 

11) Commissione d’esame:

Valter Leonardo Puccetti (presidente)

Beatrice Stasi (membro)

Luca Ruggio (membro)

Marco Leone (membro)

Sondra Dall'Oco (membro)

Maria Chiara Provenzano (supplente)

Patrizia Guida (supplente)

I. Frequentanti:

 

a) L. Ariosto, Orlando furioso, a cura di R. Ceserani e S. Zatti, Torino, UTET, 2015 (scelta di canti, una trentina circa, indicati dal docente durante le lezioni).

b) C. Bologna, La macchina del Furioso, Torino, Einaudi, 1997.

c) Lettura di dodici canti della Gerusalemme Liberata di Tasso, accompagnata da quella del saggio di F. Ferretti, Narratore notturno. Aspetti del racconto nella Gerusalemme liberata, Pisa, Pacini, 2010.

 

II. Non frequentanti:

Gli studenti non frequentanti dovranno leggere integralmente l'Orlando Furioso e la Gerusalemme liberata.


 

LETTERATURA ITALIANA B - CORSO AVANZATO (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA (con modulo di esercitazioni)

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2020 al 22/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso CLASSICO (031)

- autonomia di interpretazione del testo letterario

- capacità di orientamento ultradisciplinare sulle tematiche letterarie

La donna, le donne nella Commedia dantesca: si affronta il capolavoro della nostra letteratura, il testo centrale della letteratura europea nel Medioevo, enciclopedia e crocevia delle culture, con riguardo alla visione della donna quale emerge dalla lettura del poema e ai personaggi femminili che costellano il viaggio del pellegrino Dante nell'aldilà. Tradizione letteraria classica e medioevale, storia del Duecento e degli inizi del Trecento, teologia e antropologia simbolica costituiranno i materiali di ancoraggio, nella lezione del docente, allo studio della vasta tematica.

Conoscenze e abilità da acquisire:

- Conoscenza della storia della letteratura italiana dalle Origini al primo Novecento;

- Capacità di leggere e parafrasare un ampio e articolato campionario della nostra letteratura, intendendone storicamente la semantica;

- Approfondimento della conoscenza della poesia medievale.


Competenze trasversali:

- riflessione sulle proprie motivazioni e sul senso della scelta formativa compiuta;

- capacità di analizzare un testo e sintetizzarne criticamente le informazioni;

- capacità di progettare un percorso di lettura autonomo;

- capacità di attualizzare stimoli etici ed estetici provenienti dai classici della letteratura;

- capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in modo chiaro e corretto adeguate all'interlocutore);

- capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze).

Lezioni frontali, volte però a stimolare l'intervento integrativo di relazione da parte degli studenti. Massima attenzione sarà portata alla lettura e all'interpretazione del testo. Gli studenti dovranno sempre essere muniti, durante le lezioni, del testo in programma. La frequenza è obbligatoria salvo per gli studenti lavoratori e per coloro che hanno fisico impedimento fisico e/o logistico.

Gli studenti sono valutati durante una prova orale, in trentesimi, in modo da accertare la conoscenza degli argomenti trattati (condizione imprescindibile per un giudizio di accettabilità di risultato della prova: fino a 24 punti), la capacità di analisi dei testi (fino a 3 punti) e l’abilità espositiva (fino a 3 punti). La lode è concessa quando lo studente dà mostra di una padronanza degli argomenti di studio sorretta da autonomia interpretativa e da appropriatezza espressiva. Non sono previste prove intermedie.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL. Le date degli esami saranno, salvo imprevisti di forza maggiore: 10 giugno 2019, 8 luglio 2019, 22 luglio 2019, 16 settembre 2019, 7 ottobre 2019, 2 dicembre 2019, 20 gennaio 2020, 17 febbraio 2020, 20 aprile 2020, 22 maggio, sempre alle 8,15; sempre presso lo studio del docente.

Commissione d’esame

 

Valter Leonardo Puccetti (presidente)

Beatrice Stasi (membro)

Luca Ruggio (membro)

Marco Leone (membro)

Sondra Dall'Oco (membro)

Maria Chiara Provenzano (supplente)

Patrizia Guida (supplente)

 

Dipartimento di Studi Umanistici

 


 


 

 

Corso di insegnamento “Letteratura italiana”

Corso di Laurea triennale in Lettere

curriculum classico


 

A.A. 2019-2020

prof. Valter Leonardo Puccetti

valter.puccetti@unisalento.it

https://www.unisalento.it/scheda-utente/-/people/valter.puccetti/risorse-correlate


 

Semestre II

Crediti 12

Ore di lezione 60


 


 


 

1) Presentazione e obiettivi del corso:

La donna, le donne nella Commedia dantesca: si affronta il capolavoro della nostra letteratura, il testo centrale della letteratura europea nel Medioevo, enciclopedia e crocevia delle culture, con riguardo alla visione della donna quale emerge dalla lettura del poema e ai personaggi femminili che costellano il viaggio del pellegrino Dante nell'aldilà. Tradizione letteraria classica e medioevale, storia del Duecento e degli inizi del Trecento, teologia e antropologia simbolica costituiranno i materiali di ancoraggio, nella lezione del docente, allo studio della vasta tematica.


 

Bibliografia:


 

Parte monografica

 

I. Frequentanti:


 

a) Dante Alighieri, La Commedia (un'edizione commentata tra quelle raccomandate a lezione dal docente): una quarantina circa di canti indicati dal docente durante le lezioni.

b) Santagata, L'io e il mondo. Un'interpretazione di Dante, Bologna, Il Mulino, 2018.


 

II. Non frequentanti:


 

Gli studenti non frequentanti dovranno, in più, leggere Dante Alighieri, La Vita Nuova, Milano, Rizzoli, 2009, e la Commedia integralmente.


 


 

Parte istituzionale


 

a) Storia della letteratura italiana dal Duecento al Decadentismo:


 

L. Surdich, Il Duecento e il Trecento, Bologna, Il Mulino, 2005.

R. Bruscagli, Il Quattrocento e il Cinquecento, Bologna, Il Mulino, 2005.

E. Ardissino, Il Seicento, Bologna, Il Mulino, 2005.

A. Beniscelli, Il Settecento, Bologna, Il Mulino, 2005.

R. Bonavita, L’Ottocento, Bologna, Il Mulino, 2005.


 

b) Lettura antologica degli autori più significativi (elenco delle letture consigliate sulla scheda personale del docente consultabile dal sito dell’università); gli studenti potranno ricorrere ad antologie scolastiche la cui qualità sia stata preliminarmente approvata dal docente.


 

2) Conoscenze e abilità da acquisire:

- Conoscenza della storia della letteratura italiana dalle Origini al primo Novecento;

- Capacità di leggere e parafrasare un ampio e articolato campionario della nostra letteratura, intendendone storicamente la semantica;

- Approfondimento della conoscenza della poesia medievale.


 

3) Competenze trasversali:

- riflessione sulle proprie motivazioni e sul senso della scelta formativa compiuta;

- capacità di analizzare un testo e sintetizzarne criticamente le informazioni;

- capacità di progettare un percorso di lettura autonomo;

- capacità di attualizzare stimoli etici ed estetici provenienti dai classici della letteratura;

- capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in modo chiaro e corretto adeguate all'interlocutore);

- capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze).


 

4) Prerequisiti:

- conoscenza delle linee evolutive generali della storia letteraria italiana;

- capacità di utilizzare edizioni scolastiche e altri materiali di supporto per una comprensione letterale dei testi letterari;

- consapevolezza della specificità e dell'autonomia del fatto letterario.


 

5) Docenti coinvolti nel modulo didattico:

Il docente titolare, Valter Leonardo Puccetti. Alcune lezioni seminariali, a cura di esperti di narrativa ottocentesca, potranno affiancare l'insegnamento del docente. Nel mese di maggio, il tradizionale ciclo delle Lecturae Dantis Lupienses, organizzato dal docente con la partecipazione di grandi specialisti dell'opera dantesca, sia italiani sia stranieri, offrirà supporto importante alla conoscenza del massimo autore della nostra letteratura.


 

6) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni:

Lezioni frontali, volte però a stimolare l'intervento integrativo di relazione da parte degli studenti. Massima attenzione sarà portata alla lettura e all'interpretazione del testo. Gli studenti dovranno sempre essere muniti, durante le lezioni, del testo in programma. La frequenza è obbligatoria salvo per gli studenti lavoratori e per coloro che hanno fisico impedimento fisico e/o logistico.


 

7) Materiale didattico:

Il materiale didattico è costituito dai libri di testo indicati e dal materiale eventualmente messo a disposizione degli studenti frequentanti durante il corso della lezione e poi reso disponibile anche sul web, attraverso la pagina personale del docente.


 

8) Modalità di valutazione degli studenti:

Gli studenti sono valutati durante una prova orale, in trentesimi, in modo da accertare la conoscenza degli argomenti trattati (condizione imprescindibile per un giudizio di accettabilità di risultato della prova: fino a 24 punti), la capacità di analisi dei testi (fino a 3 punti) e l’abilità espositiva (fino a 3 punti). La lode è concessa quando lo studente dà mostra di una padronanza degli argomenti di studio sorretta da autonomia interpretativa e da appropriatezza espressiva. Non sono previste prove intermedie.


 

9) Possibilità di sostenere esami parziali:

No.


 

10) Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli:

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL. Le date degli esami saranno, salvo imprevisti di forza maggiore: 10 giugno 2019, 8 luglio 2019, 22 luglio 2019, 16 settembre 2019, 7 ottobre 2019, 2 dicembre 2019, 20 gennaio 2020, 17 febbraio 2020, 20 aprile 2020, 22 maggio, sempre alle 8,15; sempre presso lo studio del docente.


 

11) Commissione d’esame

Valter Leonardo Puccetti (presidente)

Beatrice Stasi (membro)

Luca Ruggio (membro)

Marco Leone (membro)

Sondra Dall'Oco (membro)

Maria Chiara Provenzano (supplente)

Patrizia Guida (supplente)
 

I. Frequentanti:


 

a) Dante Alighieri, La Commedia (un'edizione commentata tra quelle raccomandate a lezione dal docente): una quarantina circa di canti indicati dal docente durante le lezioni.

b) Santagata, L'io e il mondo. Un'interpretazione di Dante, Bologna, Il Mulino, 2018.


 

II. Non frequentanti:


 

Gli studenti non frequentanti dovranno, in più, leggere Dante Alighieri, La Vita Nuova, Milano, Rizzoli, 2009, e la Commedia integralmente.


 


 

Parte istituzionale


 

a) Storia della letteratura italiana dal Duecento al Decadentismo:


 

L. Surdich, Il Duecento e il Trecento, Bologna, Il Mulino, 2005.

R. Bruscagli, Il Quattrocento e il Cinquecento, Bologna, Il Mulino, 2005.

E. Ardissino, Il Seicento, Bologna, Il Mulino, 2005.

A. Beniscelli, Il Settecento, Bologna, Il Mulino, 2005.

R. Bonavita, L’Ottocento, Bologna, Il Mulino, 2005.


 

b) Lettura antologica degli autori più significativi (elenco delle letture consigliate sulla scheda personale del docente consultabile dal sito dell’università); gli studenti potranno ricorrere ad antologie scolastiche la cui qualità sia stata preliminarmente approvata dal docente.

LETTERATURA ITALIANA (con modulo di esercitazioni) (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA (con modulo di esercitazioni)

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 25/02/2019 al 24/05/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso CLASSICO (031)

LETTERATURA ITALIANA (con modulo di esercitazioni) (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA CORSO AVANZATO

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 25/02/2019 al 24/05/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA CORSO AVANZATO (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 25/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso CLASSICO (031)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA CORSO AVANZATO

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 25/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA CORSO AVANZATO (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 20/02/2017 al 20/05/2017)

Lingua

Percorso CLASSICO (031)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI FORMATIVI

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 228.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 06/03/2017 al 31/05/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE CLASSICHE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 20/02/2017 al 20/05/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI FORMATIVI

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 228.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 07/06/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI FORMATIVI

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2015 al 29/05/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)

Pubblicazioni

Elenco delle pubblicazioni scaricato dalla pagina personale Cineca

 

2018 - articolo in rivista

V.L. Puccetti, Giorgio Bassani, gli States, EUNOMIA, vol. 7, pp. 191-197, ISSN: 2280-8949

 

2018 - curatela

V. Marucci, V.L. Puccetti (a cura di), Lectura Dantis Lupiensis vol. 5 - 2016, Ravenna, Longo, ISBN: 9788893500029

 

2018 - articolo in rivista

V.L. Puccetti, «Tentato storicismo»: Enzo Siciliano lettore indocile di Bassani, CAHIERS D'ÉTUDES ITALIENNES, vol. 26, pp. 1-20, ISSN: 1770-9571

 

2017 - articolo in rivista

V.L. Puccetti, Charles Martel d'Anjou et Dante, MEMOIRE DES PRINCES ANGEVINS, vol. X, pp. 1-12 ISSN 2547–4588


2017 - contributo in volume (articolo o saggio)

V.L. Puccetti, Quale Stazio per Dante?, pp. 215-239. In: Paola Allegretti e Marcello Ciccuto (a cura di), I classici di Dante, Firenze, Le Lettere, ISBN 978 88 9366 036 5

 

2017 - articolo in rivista

V.L. Puccetti, Teologia del romance: creazione come caduta, SYMBOLON, vol. XI, pp. 255-260, ISSN: 1126-0173


 

2017 - relazione di atto di convegno in volume

V.L. Puccetti, Vallone lettore delle «Rime dantesche», pp. 21-34. In: «Diverse voci fanno dolci note». Il Dante di Aldo Vallone, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, ISBN: 978-88-495-3406-1


 

2017 - relazione di atto di convegno in volume


V.L. Puccetti (2017), «Metamor»: Bodini surrealista?. In: Vittorio Bodini fra Sud ed Europa (1914-2014). vol. 1, p. 141-162, Nardò, Besa, ISBN: 9788849710762, Lecce e Bari, 3-4 e 9 dicembre 2014


 

2016 - articolo in rivista

V.L. Puccetti, Io nascosto, redistribuzione di materiali bassaniani e Pasolini antagonista nella «Lunga notte del '43» di Florestano Vancini, SINESTESIE, vol. 14, pp. 187-207, ISSN: 1721-3509


 

2016 - articolo in rivista

V.L. Puccetti, Delfini digressivo, EUNOMIA, vol. 5, pp. 335-349, ISSN: 2280-8949


 

2016 - articolo in rivista

V.L. Puccetti, Bassani e l'omosessualità, CUADERNOS DE FILOLOGÍA ITALIANA, vol. 23, pp. 27-41, ISSN: 1133-9527


 

2016 relazione di atto di convegno in volume

V.L. Puccetti, Le novella delle «tre anella» nel Novellino. In: Die drei Ringe: Entsehung, Wandel und Wirkung der Ringparabel in der europäischen Literatur und Kultur, Berlin, de Gruyter, pp. 47-60 , ISBN: 978-3-11-045267-9


 

2016 - curatela

V. Marucci, V.L. Puccetti (a cura di), Lectura Dantis Lupiensis vol. 4 - 2015, Ravenna, Longo, ISBN: 9788880638209


 

2015 - curatela

V. Marucci, V.L. Puccetti (a cura di), Lectura Dantis Lupiensis vol. 3 - 2014, Ravenna, Longo, ISBN: 9788880638209


 

2015 - relazione di atto di convegno in volume

V.L. Puccetti, Moravia e Boccaccio: interpretazione e prassi. In: Ettore Catalano (a cura di), La fortuna di Boccaccio nella letteratura italiana, Bari, Progedit, pp. 150-159 ISBN: 9788861942370


 

2014 – curatela

V. Marucci, V. L. Puccetti (a cura di), Lectura Dantis Lupiensis vol. 2 - 2013, Ravenna, Longo, ISBN: 9788880637943


 

2014 – contributo in volume (capitolo o saggio)

V.L. Puccetti, Una lettura del canto di Pier Damiani. STUDI DANTESCHI, vol. 79, pp. 267-310, ISSN: 0391-7835


 

2014 – contributo in volume (capitolo o saggio)

V.L. Puccetti, Il punto sul Pater Noster di Purgatorio XI. In: Giuseppe Caramuscio (a cura di). Virtute e canoscenza. Per le nozze d’oro di Luigi Scorrano con Madonna Sapientia, pp. 81-94, Lecce, Edizioni del Grifo, ISBN: 9788898175901


 

2013 – recensione in rivista

V.L. Puccetti, Recensione a: Simone Marchesi, Dante and Augustine. Linguistics, Poetics and Hermeneutics, Toronto, University Press, 2011 (Toronto Italian Studies), STUDI DANTESCHI, vol. LXXVIII, pp. 385-394, ISSN: 0391-783


 

2013 – articolo in rivista

V.L. Puccetti, Tommaseo, l'Italia diffusa e la Francia come non-io. SYMBOLON, vol. anno VIII, n° 3-4, p. 47-81, ISSN: 1126-0173


 

2013 – contributo in volume (capitolo o saggio)

V.L. Puccetti, Lettura de «La dispietata mente»: In: V. Marucci, V.L. Puccetti (a cura di), Lectura dantis Lupiensis vol. 1 - 2012, pp. 89-113, Ravenna, Longo, ISBN: 97888806375852013


 

2013 – curatela

V. Marucci, V.L. Puccetti (a cura di), Lectura dantis Lupiensis vol. 1 - 2012, Ravenna, Longo, ISBN: 9788880637585


 

2012 - contributo in volume (capitolo o saggio)


V.L. Puccetti, L'«aprosdóketon» nel racconto bassaniano. In: Roberta Antognini, Rodica Diaconescu Blumenfeld (a cura di). Poscritto a Giorgio Bassani. Saggi in memoria del decimo anniversario della morte. p. 143-162, Milano, LED, ISBN: 9788879165105


2012 - contributo in volume (capitolo o Saggio)


V.L. Puccetti, Bassani narratore e Bassani ambientalista: questioni di arte e di paesaggio. In: Indagini sulla narrativa di Giorgio Bassani. A dieci anni dalla sua scomparsa. p. 141-160, Firenze, Le Lettere, ISBN: 9788860875532


2012 - contributo in volume (Capitolo o Saggio)


V.L. Puccetti, Moravia fantastico: «I sogni del pigro». In: «La breccia dell'impensabile». Studi sul fantastico in memoria di Filippo Secchieri. p. 83-109, Pisa, Pacini, ISBN: 9788863154795


2011 - recensione in rivista


V.L. Puccetti, Recensione a: Alessandro Manzoni, "Storia della Colonna Infame", a cura di L. Weber, Pisa, ETS, 2009. LA MODERNITÀ LETTERARIA, vol. IV, p. 175-178, ISSN: 1972-7682


2011 - contributo in volume (Capitolo o Saggio)


V.L. Puccetti, Amelia cacciatrice, nel bosco delle parole. In: Il commento. Riflessioni e analisi sulla poesia del Novecento. p. 475-487, Roma, Bulzoni, ISBN: 9788878705777


2011 - contributo in Atti di convegno


V.L. Puccetti, Bassani e Hawthorne. In: Antonello Perli (a cura di). Giorgio Bassani: la poesia del romanzo, il romanzo del poeta. Nizza, 18-19 novembre 2010, p. 33-56, Ravenna:Pozzi, ISBN: 9788896117170


2010 - monografia o trattato scientifico


V.L. Puccetti, Fuga in "Paradiso". Storia intertestuale di Cunizza da Romano, p. 1-191, Ravenna, Longo, ISBN: 9788880636601


2010 - contributo in Atti di convegno


V.L. Puccetti, Amelia Rosselli dinanzi a se stessa: "fatti estremi" e "vita balorda". In: M. Gezzi, T. Stein. (a cura di) L'autocommento nella poesia del Novecento: Italia e Svizzera italiana. Berna (Svizzera), 29 novembre 2008, p. 67-89, Pisa, Pacini, ISBN: 9788863152081


2008 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, "Mente puritana in corpo pagano" Una formula per l'America nell'Italia fascista tra Emilio Cecchi e Delfino Cinelli. INTERSEZIONI, vol. anno XXVIII, 2, agosto 2008, p. 273-295, ISSN: 0393-2451


2008 - Contributo in Atti di convegno


V.L. Puccetti, Processi di desemantizzazione narrativa in «Lida Mantovani». In: «Cinque storie ferraresi». Omaggio a Bassani. p. 97-108, Pisa:ETS, ISBN: 9788846720665, Bologna, 23-24 febbraio 2007


2008 - Monografia o trattato scientifico


V.L. Puccetti, Un fantasma letterario. Il «Re Giovane» del Novellino. p. 1-287, Bologna, Clueb, ISBN: 9788849131116


2007 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, Da Pietro il Venerabile a Dante (per Guido, Ciriatto, Catalano, Buoso e altri). L'ALIGHIERI, vol. XLVIII, 30 n.s., luglio-dicembre 2007, p. 25-48, ISSN: 0516-6551


2007 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, Ipotesti e filigrane per Primasso e per gli abati "di Clignì" (Decameron I,7 e X,2), STUDI SUL BOCCACCIO, vol. XXXV, p. 111-145, ISSN: 0585-4997


2007 - contributo in volume (Capitolo o Saggio)


V.L. PUCCETTI (2007). I poeti di "Fuoricasa". In: Atlante dei movimenti culturali dell'Emilia-Romagna 1968-2007: I. Poesia. p. 107-147, Bologna, Clueb, ISBN: 9788849128987


2006 - contributo in volume (capitolo o saggio)


V.L. Pucceti, "Esatta maschera verbale": la critica per immagini di Emilio Cecchi. In: Percorsi per immagini e per narrazioni. Dipartimento di Scienze Sociali e della Comunicazione 2003-2006/1. p. 263-312, San Cesario di Lecce, Manni, ISBN: 9788862664738


2003 - contributo in volume (capitolo o saggio)


V.L. Puccetti, Un senato "risivo". Auctoritates classiche nel canto VIII dei Paralipomeni leopardiani. In: Centocinquanta. Liceo Classico "Dante" 1853-2003. p. 123-136, Firenze, Tipografia del Comune di Firenze, ISBN: 9788886320115


1999 - monografia o trattato scientifico


V.L. Puccetti, "Come biscie all'incanto". Retoriche e simboli della visione nel Fermo e Lucia. p. 1-127, Roma, Carocci, ISBN: 8843012657


1998 - contributo in Atti di convegno


V.L. Puccetti, Giuseppe Raimondi, la scienza, il surreale. In: Giuseppe Raimondi. Carte, libri, dialoghi intellettuali. p. 115-137, Bologna:Pàtron, ISBN: 885552481X, Bologna, 9 e 10 maggio 1996


1996 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, Lettura de "L'osso, l'anima" di Bartolo Cattafi. CRITICA LETTERARIA, vol. XXIV, p. 627-648, ISSN: 0390-0142


1996 - monografia o trattato scientifico


V.L. Puccetti, Dal flusso alle forme. Poetica e narrativa dell'istante da Jacques Rivière a Alessandro Bonsanti. p. 1-240, Bologna, Il Mulino, ISBN: 8815055827


1994 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, La galleria fisiognomica del canto XX dell'"Inferno". FILOLOGIA E CRITICA, vol. XIX, p. 177-210, ISSN: 0391-2493


1994 – prefazione/Postfazione


V.L. Puccetti, Prefazione. In: AA.VV. Fuoricasa. Quaderno di poesia con testi di Alberto Bertoni Vitaniello Bonito Carlo Antonio Gobbato Salvatore Jemma Piero Pieri Jean Robaey Giancarlo Sissa Enrico Trebbi Paolo Valesio. p. 5-11, Cstael Maggiore, Book Editore, ISBN: 8872321492


1994 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, Un'antica traduzione francese dal "De mulieribus claris". STUDI ITALIANI, vol. VI, p. 109-114, ISSN: 1121-0621


1993 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, Un'antica traduzione francese dal "De mulieribus claris" di Giovanni Boccaccio. SCHEDE UMANISTICHE, vol. I, p. 87-92, ISSN: 1122-6323


1993 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, Tensione d'idillio nell'"Ippopotamo" di Luciano Erba. FILOLOGIA E CRITICA, vol. XVIII, p. 194-222, ISSN: 0391-2493


1993 - recensione in rivista


V.L. PUCCETTI (1993). Recensione a WALTER GEERTS, Le silence sonore. La poétique du premier Gide entre intertexte et métatexte, Presses Universitaires de Namur, 1992. CRITICA LETTERARIA, vol. XXI, p. 824-826, ISSN: 0390-0142


1992 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, Girolamo, Salvestra e l'inferno degli amori nel "Decameron". STUDI SUL BOCCACCIO, vol. XX, p. 85-129, ISSN: 0585-4997


1982 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, Lettura indiziaria del "Canzoniere". PARAGONE. LETTERATURA, vol. XXXIII, p. 12-43, ISSN: 1120-4745


1980 - articolo in rivista


V.L. Puccetti, L'utopia difficile nella 'favola' della "Liberata". PARAGONE. LETTERATURA, vol. XXXI, p. 40-70, ISSN: 1120-4745

 

Temi di ricerca

Il docente lavora sulla letteratura dei primi due secoli (essenzialmente sulla novellistica, sulla filologia ed esegesi dantesca e sull''analisi della lirica stilnovistica e petrarchesca), sull'opera tassiana, sulla letteratura a cavallo fra il XVIII e il XIX secolo (da Monti a Leopardi), sulla poesia e sulla narrativa otto-novecentesche fino alla stretta contemporaneità (ultimamente, con particolare riguardo all'opera di Giorgio Bassani, di Mario Soldati e a quella di Fabio Pusterla). Vedi anche, nel menu, le opzioni biografia e pubblicazioni. Attualemente ha in corso di pubblicazione un volume sulla figura della assente nella poesia europea dell'Ottocento.

Risorse correlate

Documenti