Mario CARPARELLI

Mario CARPARELLI

Ricercatore Universitario

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06: STORIA DELLA FILOSOFIA.

Dipartimento di Studi Umanistici

Studium 2000 - edificio 5 - Via di Valesio, 24 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano 2°

Didattica

A.A. 2022/2023

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Per immatricolati nel 2022/2023

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso ITALO - FRANCESE

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Per immatricolati nel 2022/2023

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO CLASSICO

Torna all'elenco
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2022/2023

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 06/03/2023 al 09/06/2023)

Lingua ITALIANO

Percorso ITALO - FRANCESE (A67)

Gli studenti che accedono all’insegnamento dovrebbero avere almeno una conoscenza generale della storia della filosofia dall’Umanesimo a Hegel.

Il corso ha per titolo Il libertinismo erudito e il pensiero di Giulio Cesare Vanini ed è incentrato soprattutto sullo studio dell’influenza che la filosofia vaniniana esercitò sui libertini francesi, specialmente su temi come la riduzione delle religioni positive a impostura politica, la negazione dei miracoli e dell’immortalità dell’anima, la critica delle auctoritates, la rivalutazione del corpo e del piacere, l’emancipazione sessuale. Il corso prevede la lettura e il commento delle opere di Giulio Cesare Vanini – l’Amphitheatrum aeternae providentiae (1615) e il De admirandis (1616) – con l’obiettivo di rintracciare al loro interno le idee confluite nel libertinismo erudito e, tramite esso, nell’Illuminismo radicale. Lo studio delle opere vaniniane verrà accompagnato dalla ricostruzione e illustrazione del contesto storico-filosofico all’interno del quale si collocano. In tal modo, si avrà occasione per discutere delle principali correnti e delle principali figure della filosofia del tardo Rinascimento e della prima modernità. Assumendo come punto di partenza Vanini, la cui vicenda umana e intellettuale ha rappresentato un anello di congiunzione tra il pensiero rinascimentale e quello libertino, si offrirà agli studenti un panorama sulla storia della filosofia del Cinque, Sei e Settecento.

Il corso sarà articolato in 60 ore di lezione frontale.

L’insegnamento di Storia della filosofia moderna si propone di fornire agli studenti la conoscenza delle figure e dei temi più rilevanti della storia della filosofia moderna, nonché di offrirgli gli strumenti conoscitivi che gli permettano di leggere e commentare autonomamente un testo filosofico e di presentarne i temi fondamentali in modo chiaro e preciso. Il corso favorirà la capacità di analizzare criticamente i testi, inserendoli nel loro contesto storico e individuandone i temi più rilevanti, di comunicare in modo appropriato le proprie argomentazioni sia con il docente sia con i colleghi studenti, nonché di utilizzare risorse complementari a disposizione (motori di ricerca sul web, strumenti bibliografici) per creare un personale percorso di approfondimento.

L’insegnamento si compone di lezioni frontali (60 ore).

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.

Prova orale.

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza delle principali figure, correnti e problematiche della filosofia del Cinque, Sei e Settecento;

- Capacità di leggere e commentare autonomamente un classico filosofico;

- Capacità di rispondere alle domande del docente e dei colleghi.

 

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e contenutistica, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

Manuale:

U. Eco e R. Fedriga, Storia della Filosofia, vol. II. Dall’umanesimo a Hegel, Laterza, Roma-Bari 2014.

 

Classici:

G.C. Vanini, Tutte le opere, a cura di F.P. Raimondi e M. Carparelli, Bompiani, Milano 2010 (pp. 342-495, 1162-1167, 1342-1553).

 

Letteratura secondaria:

G. Papuli, Studi vaniniani, Congedo, Galatina 2006.

D. Foucault, Storia del libertinaggio e dei libertini, Salerno, Roma 2009.

M. Carparelli, Le nuove interpretazioni di Giulio Cesare Vanini, Pensa MultiMedia, Lecce 2022.

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2022/2023

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 06/03/2023 al 09/06/2023)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO CLASSICO (999)

Gli studenti che accedono all’insegnamento dovrebbero avere almeno una conoscenza generale della storia della filosofia dall’Umanesimo a Hegel.

Il corso ha per titolo Il libertinismo erudito e il pensiero di Giulio Cesare Vanini ed è incentrato soprattutto sullo studio dell’influenza che la filosofia vaniniana esercitò sui libertini francesi, specialmente su temi come la riduzione delle religioni positive a impostura politica, la negazione dei miracoli e dell’immortalità dell’anima, la critica delle auctoritates, la rivalutazione del corpo e del piacere, l’emancipazione sessuale. Il corso prevede la lettura e il commento delle opere di Giulio Cesare Vanini – l’Amphitheatrum aeternae providentiae (1615) e il De admirandis (1616) – con l’obiettivo di rintracciare al loro interno le idee confluite nel libertinismo erudito e, tramite esso, nell’Illuminismo radicale. Lo studio delle opere vaniniane verrà accompagnato dalla ricostruzione e illustrazione del contesto storico-filosofico all’interno del quale si collocano. In tal modo, si avrà occasione per discutere delle principali correnti e delle principali figure della filosofia del tardo Rinascimento e della prima modernità. Assumendo come punto di partenza Vanini, la cui vicenda umana e intellettuale ha rappresentato un anello di congiunzione tra il pensiero rinascimentale e quello libertino, si offrirà agli studenti un panorama sulla storia della filosofia del Cinque, Sei e Settecento.

Il corso sarà articolato in 60 ore di lezione frontale.

L’insegnamento di Storia della filosofia moderna si propone di fornire agli studenti la conoscenza delle figure e dei temi più rilevanti della storia della filosofia moderna, nonché di offrirgli gli strumenti conoscitivi che gli permettano di leggere e commentare autonomamente un testo filosofico e di presentarne i temi fondamentali in modo chiaro e preciso. Il corso favorirà la capacità di analizzare criticamente i testi, inserendoli nel loro contesto storico e individuandone i temi più rilevanti, di comunicare in modo appropriato le proprie argomentazioni sia con il docente sia con i colleghi studenti, nonché di utilizzare risorse complementari a disposizione (motori di ricerca sul web, strumenti bibliografici) per creare un personale percorso di approfondimento.

L’insegnamento si compone di lezioni frontali (60 ore).

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.

Prova orale.

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza delle principali figure, correnti e problematiche della filosofia del Cinque, Sei e Settecento;

- Capacità di leggere e commentare autonomamente un classico filosofico;

- Capacità di rispondere alle domande del docente e dei colleghi.

Manuale:

U. Eco e R. Fedriga, Storia della Filosofia, vol. II. Dall’umanesimo a Hegel, Laterza, Roma-Bari 2014.

 

Classici:

G.C. Vanini, Tutte le opere, a cura di F.P. Raimondi e M. Carparelli, Bompiani, Milano 2010 (pp. 342-495, 1162-1167, 1342-1553).

 

Letteratura secondaria:

G. Papuli, Studi vaniniani, Congedo, Galatina 2006.

D. Foucault, Storia del libertinaggio e dei libertini, Salerno, Roma 2009.

M. Carparelli, Le nuove interpretazioni di Giulio Cesare Vanini, Pensa MultiMedia, Lecce 2022.

 

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)