Grazia Marina FALLA

Grazia Marina FALLA

Professore I Fascia (Ordinario/Straordinario)

Dipartimento di Beni Culturali

Ex Monastero degli Olivetani - Viale San Nicola - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Curriculum Vitae

Laureata con lode presso la “Sapienza” Università di Roma in Storia dell’Arte bizantina, ha frequentato la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte nella stessa Università: è specialista di Storia dell’Arte bizantina e medievale. Ha insegnato Storia dell’Arte bizantina presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Chieti, e attualmente è professore ordinario di Storia dell’Arte medievale  presso il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento, dove insegna Storia dell’Arte medievale e Storia dell’Arte bizantina alla laurea magistrale in Storia dell’Arte. Ha seguito i corsi di Civiltà bizantina, coordinati da André Guillou, presso l’École Pratique des Hautes Études, Parigi, fra 1976 e 1977: nel 1995 ha insegnato Storia dell’Arte bizantina per un semestre al Centre d’Études du Proche-Orient Ancient  della Facoltà di Lettere dell’Università di Ginevra, e nel 1996 è stata fellow presso il Dumbarton Oaks Center for Byzantine Studies di Harvard, ma con sede a Washington, D.C. Nel gennaio 2010 è stata directeur d’Études presso l’École Pratique des Hautes Études – Parigi e, nel marzo 2013, ha insegnato Storia dell’Arte bizantina presso l’Università di Paris 1, Panthèon-Sorbonne. Nel luglio 2014 ha tenuto alcuni seminari alla Summer School, i cui corsi si tengono a Salonicco, organizzati dall’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi.  Con  Paris 1 e con l’École Pratique des Hautes Études  di Parigi ha in corso un progetto sulla pittura bizantina in Italia meridionale e Sicilia, il cui primo volume uscirà nel 2015. Ha in atto un progetto PRIN (2010) “Italia meridionale-Cappadocia” di cui è responsabile dell’unità di ricerca dell’Università del Salento. Ha fatto anche parte dell’unità di ricerca di un progetto Prin del 2005. Dal 2008 al 2012 è stata presidente del corso di laurea in Beni Culturali. Dal 2002 ad oggi è vicedirettore del Dipartimento di Bani Culturali. È direttore di una nuova rivista di bizantinistica “Byzantina Lupiensia” pubblicata dalla Fondazione Centro di Studi sull’Alto Medioevo di Spoleto.  Si occupa di architettura giustinianea in Asia Minore e Siria, di battisteri e liturgia battesimale in Oriente, di pittura bizantina, di architettura tardoantica e bizantina in Italia meridionale, e di iconografia e iconologia medievale, campi nei quali ha numerose pubblicazioni. Fa parte di una missione archeologica italiana attiva nel golfo di Mandalya in Caria (Asia Minore), nell’ambito della quale si occupa del settore bizantino. È membro del prestigioso Istituto di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini” di Palermo, del Consiglio Direttivo del Centro di Studi sul Basso Medioevo, Università di Perugia, con sede a Todi, del Consiglio scientifico della Fondazione San Domenico, Savelletri di Fasano (BR), e della Società di Storia patria per la Puglia. Ha organizzato due convegni internazionali di bizantinistica presso l’Università del Salento, ed è stata nel consiglio scientifico di alcune mostre, fra cui “Aurea Roma.  Dalla città pagana alla città cristiana”, Roma, Palazzo delle Esposizioni, 22 dicembre 2000-20 aprile 2001, o a quella sul Millennio del Patriarcato di Aquileia. Ha partecipato, con relazioni e comunicazioni, a numerosi congressi nazionali e internazionali del suo settore.  Ha tenuto numerosi seminari presso le Università di Barcellona, Parigi (Paris 1, Panthéon- Sorbonne, Paris, EPHE) ed Atene.


Corso di insegnamento “Storia dell’Arte Bizantina” - 2017-2018
 
Corso di Laurea Magistrale in Storia dell'Arte
 
La pittura bizantina nel Mezzogiorno d’Italia (secoli IX-XII)
 
 

 
Semestre I


Crediti 6

 

1) Presentazione e obiettivi del corso
Il corso “La pittura bizantina nel Mezzogiorno d’Italia (secoli IX-XII)” intende focalizzare le problematiche relative alla pittura di direzione bizantina in Italia meridionale e Sicilia in un arco di tempo nel quale le regioni del Mezzogiorno furono teatro di significative vicende storiche che lasciarono profonde impronte nel settore della cultura artistica, un quadro che si arricchisce via via di nuove testimonianze specie in Terra d’Otranto. Ci si soffermerà in modo particolare sulla lettura iconografico-iconologica dei cicli più significativi, quali ad esempio quello del monastero bizantino di Santa Maria a Cerrate (LE) in cui si conserva un programma rigorosamente monastico che rappresenta un unicum nel mondo bizantino. Ci si propone, dunque, di fare gli “archeologi dell’immagine”, di scavarle a fondo, cioè, di entrare nelle menti dei concepteur, leggere gli stessi testi da loro utilizzati per meglio comprendere le ragioni, e i significati, di certe precise scelte.


Bibliografia
I. Frequentanti
M. Falla Castelfranchi, Pittura monumentale bizantina in Puglia, Milano 1991;
G. Bertelli (a cura di), Puglia preromanica (i saggi di M. Falla Castelfranchi e M. De Giorgi), Milano 2004;
M. Falla Castelfranchi, La pittura bizantina in Italia meridionale e in Sicilia (secoli IX-XI), in Histoire et culture dans l’Italie méridionale byzantine. Acquis et nouvelles recherches, A. Jacob – J.M. Martin – G. Noyé (a cura), Ecole Française de Rome, 2006, pp. 205-35 (Collection de l’Ecole Française de Rome, 363);
V. Pace, Una questione di metodo e una riflessione sulla pittura bizantina in Puglia, Mélanges Catherine Jolivet, Travaux et Mémoires 20/2 (2016), pp. 397-413;
M. Mignozzi – R. Rotondo (a cura di), Puglia rupestre inedita, Bari 2016;
M. Falla Castelfranchi – S. Ortese (a cura di), La chiesa detta di Santa Marina a Muro Leccese (LE) e la sua decorazione pittorica. Il più antico ciclo della vita di S. Nicola nel mondp bizantino, Galatina 2017.
II. Non Frequentanti: gli studenti non frequentanti sono pregati di concordare una integrazione del programma con la docente.

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire
Allo studente viene richiesto di approfondire le varie tematiche sviluppate durante le lezioni alla luce del quadro politico, religioso, storico e sociale in continua evoluzione: dovrà, inoltre, mostrare una certa autonomia di giudizio, anche e soprattutto in merito al problema delle affinità tra la produzione pittorica meridionale e quella bizantina propriamente detta, alla luce della più aggiornata bibliografia.

 

3) Prerequisiti
Viene richiesta allo studente una adeguata conoscenza della pittura bizantina in generale e delle sue specificità al fine di sviluppare le proprie capacità critiche nella valutazione della produzione pittorica meridionale.

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico
Prof. Grazia Marina Falla. Saranno coinvolti anche docenti esterni.

 

5) Metodi didattici e modalità delle lezioni
Le lezioni saranno in gran parte frontali e comprenderanno anche, in determinati casi, la lettura e il commento delle fonti di qualsiasi natura – storiche, epigrafiche, agiografiche.

 

6) Materiale didattico
Il materiale didattico sarà in parte fornito dalla docente.

 

7) Modalità di valutazione degli studenti
Prova orale e seminari svolti in aula. Saranno valutate in particolare le capacita espositive, la proprietà di linguaggio e soprattutto la conoscenza delle problematiche.

 

8) Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli
Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 

 ***********************************

 

Corso di insegnamento “Storia dell’Arte Medievale: Metodologia della Ricerca” - 2017-2018
 
Corso di Laurea Magistrale in Storia dell'Arte
 
L’architettura tardoantica e altomedievale in Puglia (VI-XI sec.).
Materiali, tecniche, tipologie, liturgia e committenti
 

 

Semestre I


Crediti 6

 

1) Presentazione e obiettivi del corso
Il corso verterà su “L’architettura tardoantica e altomedievale in Puglia (VI-XI sec.). Materiali, tecniche, tipologie, liturgia e committenti”. Il corso intende affrontare l’origine e lo sviluppo di un periodo particolare della storia della regione che, anche per la sua latitudine, fu conquistata da Longobardi, Bizantini, Arabi – che fondarono un emirato, con sede a Bari, intorno alla metà del IX sec. Soprattutto questi apporti saranno valutati sul piano della cultura artistica; in particolare, ne saranno individuati i modelli, le sue peculiarità, le affinità con culture “altre”.


Bibliografia
I. Frequentanti
R. Krautheimer, Architettura paleocristiana e bizantina, Torino 1994 (ed. italiana del volume del 1995), pp. 207-213 e 221-224;
G. Bertelli (a cura di), Puglia preromanica, con contributi di G. Bertelli e M. Falla Castelfranchi;
P- Arthur – B. Bruno (a cura di), Il complesso tardo-antico ed alto-medievale dei SS. Cosma e Damiano, detto le Centopote, Giudignano (LE). Scavi 1993-96, Galatina 2009;
Bizantini, Longobardi e arabi in Puglia nell'Alto Medioevo, Atti del XX Congresso Internazionale di studio sull’alto medioevo (Savelletri di Fasano (BR), 3-6 novembre 2011), Spoleto, Fondazione CISAM, 2012.

II. Non Frequentanti: gli studenti non frequentanti dovranno preventivamente concordare una integrazione del programma con la docente.

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire
Approfondimento delle tematiche del corso, eventuali nuove piste da aprire e seguire, come il rapporto con la funzione degli edifici stessi e la liturgia, e con la viabilità antica della regione.

 

3) Prerequisiti
Viene richiesta agli studenti una buona conoscenza dell’arte medievale, e specialmente dell’architettura, e del contesto storico in continua evoluzione. Gli studenti, inoltre, devono dimostrare di saper valutare le problematiche via via prospettate in modo autonomo, e di comunicarle con chiarezza.

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico
Prof.ssa Grazia Marina Falla. Saranno coinvolti anche docenti esterni.

 

5) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni
Le lezioni saranno in gran parte frontali, alternate a letture di alcuni saggi in forma seminariale, specie di quelli più problematici. Sono previsti anche sopralluoghi di studio.

 

6) Materiale didattico
Il materiale didattico – libri e saggi – sarà in parte fornito dalla docente.

 

7) Modalità di valutazione degli studenti
Prova orale e seminari svolti in aula. Saranno valutate in particolare la coerenza di contenuti, la capacità espositiva e la proprietà di linguaggio.

 

8) Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli
Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 

Didattica

A.A. 2017/2018

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PATRIMONIO CULTURALE

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA E DELLA DIDATTICA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA E DELLA DIDATTICA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PATRIMONIO CULTURALE

A.A. 2016/2017

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PATRIMONIO CULTURALE

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PATRIMONIO CULTURALE

A.A. 2015/2016

ART HISTORY: MEDIEVAL PERIOD

Corso di laurea EUROPEAN HERITAGE,DIGITAL MEDIA AND THE INFORMATION SOCIETY

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso INTERNAZIONALE

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PATRIMONIO CULTURALE

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

A.A. 2013/2014

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PATRIMONIO CULTURALE (A70)

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA E DELLA DIDATTICA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA E DELLA DIDATTICA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA E DELLA DIDATTICA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PATRIMONIO CULTURALE (A70)

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA E DELLA DIDATTICA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso PATRIMONIO CULTURALE (A70)

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso PATRIMONIO CULTURALE (A70)

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE:METODOLOGIA DELLA RICERCA (L-ART/01)
ART HISTORY: MEDIEVAL PERIOD

Corso di laurea EUROPEAN HERITAGE,DIGITAL MEDIA AND THE INFORMATION SOCIETY

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso INTERNAZIONALE (A56)

ART HISTORY: MEDIEVAL PERIOD (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso PATRIMONIO CULTURALE (A70)

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 25/01/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELL'ARTE BIZANTINA (L-ART/01)
STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 25/01/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE: METODOLOGIA DELLA RICERCA (L-ART/01)

Pubblicazioni

Pubblicazioni (2009-2014)

Articoli

1.      L’edificio battesimale a Costantinopoli, in Fons Vitae. Baptême, Baptistères et Rites d’initiation (IIe-VIe siècle), sous la direction de Ivan Foletti e Serena Romano, Actes de la Jounée d’Études, Université de Lausanne (1er décembre 2006), Roma 2009, pp. 101-13. ISBN 9788883343643

2.      Il paradigma della memoria. San Marco a Venezia e la chiesa dei Ss. Apostoli a Costantinopoli, in “Medioevo: immagini e memoria”, Atti del Convegno Internazionale di Studi, a cura di A. C. Quintavalle (Parma, 23-28 settembre 2008), Milano 2009, pp. 43-47. ISBN 978-88-370-7085-4

3.      I monasteri bizantini in Italia meridionale e Sicilia fra tradizione e innovazione. Studio preliminare, in “Dall’habitat rupestre all’organizzazione insediativa del territorio pugliese (secoli X-XV)”, Atti del III Convegno Internazionale sulla civiltà rupestre (Savelletri di Fasano (BR), 22-24 novembre 2007), a cura di E. Menestò, Fondazione CISAM, Spoleto 2009, pp. 191-237. ISBN 978-88-7988-166-1

4.      Il programma iconografico del ciclo leonino della cappella dei Ss. Martiri di Cimitile e una ipotesi sulla sua funzione, in «Kronos» (periodico del DBAS). Scritti in onore di Francesco Abbate, a cura di L. Gaeta, n. 13, I, Galatina 2009, pp. 1-4. ISBN 9788880868842

5.      Due frammenti di affreschi medievali provenienti dalla cosiddetta “Grotta delle Fornelle”, in “L’Arma per l’arte. Aspetti del Sacro ritrovati - Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comando Carabinieri per la Tutela del patrimonio Culturale, Catalogo della Mostra, a cura di P. Andreasi Bassi e S. Pasquinucci, Livorno 2009, p. 134. ISBN 978-88-8347-512-2

6.      La cultura artistica al tempo e nei luoghi di San Nilo, in “San Nilo di Rossano e l’abbazia greca di Grottaferrata”, a cura di F. Bulgarella, Grottaferrata (RM) 2009, pp. 187-194. ISBN 978-88-89940-09-9

7.      Sul dipinto tardomedievale con il volto di Cristo dalla chiesa di San Niccolò de Criptis a Todi, in “Todi nel Medioevo (secoli VI-XIV)”, Atti del XLVI Convegno Storico Internazionale (Todi, 10-15 ottobre 2009), Spoleto 2010, II, pp.987-1000. ISBN 978-88-7988-473-0

8.      La cultura artistica bizantina in Puglia, in “Arte in Puglia dal Medioevo al Settecento. Il Medioevo”, Catalogo della Mostra (Foggia Museo Civico, Bari Basilica di S. Nicola, Bari Museo Diocesano, Bari Pinacoteca Provinciale, Trani Sezione Ebraica, Lecce Museo Provinciale, 18 febbraio- 30 aprile 2010), a cura di F. Abbate, Roma 2010, pp. 79-95;  II, 1, iscrizione greca con l’elogio del catapano Basilio Mesardonite, pp. 103-104; II , 2 e 3, nicchia di prothesis con affresco e concio con testa di santo, p.105. ISBN 978-88-8431-312-6

9.      La decorazione pittorica della cappella di Santa Maria della Neve, in La rocca di Montefiascone e il Museo dell’architettura “Antonio da Sangallo il Giovane”, a cura di G. Bartolozzi Casti, Roma 2010, pp.59-63. ISBN 9788871404493

10.   Trésors liturgiques byzantins dans les inventaires des monastères italo-grecs de l’Italie méridionale et de la Sicile, in «Les Cahiers de Saint-Michel de Cuxa», XLI (2010), pp.185-92.

11.   La pittura rupestre bizantina in Calabria, in “Le aree rupestri dell’Italia centro-meridionale nell’ambito delle civiltà italiche, Atti del IV Convegno Internazionale sulla civiltà rupestre, a cura di E. Menestò (Savelletri di Fasano (BR), 26-29 novembre 2009), Fondazione CISAM, Spoleto 2011, pp. 199-205. ISBN 978-88-7988-237-8

12.   La pittura  rupestre bizantina in Terra d’Otranto. Nuove acquisizioni, in “Le aree rupestri dell’Italia centro-meridionale nell’ambito delle civiltà italiche, Atti del IV Convegno Internazionale sulla civiltà rupestre, a cura di E. Menestò (Savelletri di Fasano (BR), 26-29 novembre 2009), Fondazione CISAM, Spoleto 2011,  pp. 223-44. ISBN 978-88-7988-237-8

13.   A chi era dedicata in origine la chiesa di Santa Passera? in “Forme e storia”, Scritti di arte medievale e moderna per Francesco Gandolfo, a cura di W. Angelelli e F. Pomarici, Roma 2011, pp. 73-77. ISBN 978-88-7575-126-5

14.   Su due immagini di San Benedetto nella pittura bizantina pugliese, in “Territorio, culture e poteri nel Medioevo e oltre”, Studi in onore di Benedetto Vetere, Galatina 2011, I, pp. 269-76. ISBN 978-88-8086-937-5

15.   M. Falla, La culture artistique à Rome au Moyen Âge, in «Rome. Des origines à la capitale d’Italie »,  Catalogo della mostra (Musée de la Civilisation, Québec, maggio 2011-gennaio 2012), Cinisello Balsamo (MI) 2011, pp. 105-113. ISBN 9788836618538

16.   Gioco di specchi. I clipei dell’Exultet 1 di Bari e le loro associazioni, in “Tempi e forme dell’Arte”, Miscellanea di Studi offerti a Pina Belli D’Elia, a cura di L. Derosa e C. Gelao, Foggia 2011, pp. 29-35. ISBN 978-88-8431-431-4

17.   Giustiniano e le Sette Chiese dell’Apocalisse, in “Medioevo: i committenti”, Atti del convegno internazionale (Parma, 21-26 settembre 2010), a cura di A. C. Quintavalle, Milano 2011, pp. 89-93. ISBN 978-88370-8875-0

18.   Nouvelles recherches sur l’architecture du Vie siècle en Orient: Constantinople, Asie Mineure, Syrie, in École Pratique des Hautes Études, Section de Sciences religieuses, Annuaire. Résumé des conférences et travaux, tome 118 (2009-2010), 2011, pp.215-19.

19.   La cattedrale di Canosa non è più normanna, in “Canosa. Ricerche storiche. Decennio 1999-2009”, Atti del convegno di studi, Canosa (12-13 febbraio 2010), a cura di L. Bertoldi- Lenoci,  Martina Franca 2011, pp.677-888. ISBN 978-88-8348-166-6

20.   Alcune riflessioni sul ciclo iconografico della cappella dell’Angelo ad Olevano sul Tusciano (SA), in “Medioevo letto, scavato, rivalutato”, Studi in onore di Paolo Peduto, a cura di R.Fiorillo-C.Lambert, Firenze 2012, pp. 173-80. ISBN 978-88- 7814-564-1

21.   Il monastero della Vergine ad Apollonia, in «Forma Urbis», XVII, 7-8, luglio-agosto 2012, pp.23-26;

22.   Il programma iconografico. Nuove acquisizioni, in Sannicola, abbazia di S. Mauro. Gli affreschi sulla terra dell’Altolido presso Gallipoli, a cura di S. Ortese, Copertino 2012 , pp. 15-30. ISBN 97888667058

23.   Cultura artistica longobarda e bizantina in Terra d’Otranto, in “Bizantini, Longobardi e Arabi in Puglia nell’Alto Medioevo”, Atti del convegno internazionale di studio (Savelletri di Fasano (BR), 3-6 novembre 2011), a cura di E. Menestò, Fondazione Cisam, Spoleto 2012, pp. 667-84. ISBN 978-88-7988-592-9

24.   Non solo “ellenismo perenne” nella pittura bizantina delle origini, in M. De Giorgi-A. Hoffmann-N. Suthor, Synergies in Visual Culture. Bildkulturen im Dialog, Festschrift für Gerhard Wolf, München 2013, pp. 387-94. ISBN 978-3-7705-5466-9

25.   Il Diavolo a Bisanzio. Aspetti iconografico-iconologici e liturgici, in Il Diavolo nel Medioevo. Atti del XLIX Convegno internazionale (Todi, 14-17 ottobre 2012), Fondazione CISAM, Spoleto 2013, pp. 605-26. ISBN 978-88-6809-007-4

26.   La chiesa detta di S. Donato presso Taurisano (LE): un bene da salvare, in «Kronos». L’arte di studiare l’arte. Scritti degli amici di Regina Poso, a cura di R. Casciaro, 15, primo tomo, Galatina 2013, pp.39-45. ISBN 9788867660544

27.   L’icona agiografica nel Mezzogiorno e sue peculiarità, Atti del V Convegno internazionale sulla civiltà rupestre (Savelletri di Fasano (BR), 17-19 novembre 2011), Spoleto, Fondazione CISAM, 2013, pp.167-83. ISBN 9788879885812

28.   Sulla cosiddetta S. Elena raffigurata nella catacomba di Santa Lucia a Siracusa, in «Nea Rhome», Rivista di ricerche bizantinistiche, 9 (2012) (2013), pp. 23-30.

29.   San Sabino di Canosa (514-66) e le traslazioni del suo corpo. Con particolare attenzione alle nuove scoperte nella cattedrale, in L’évêque, l’image et la mort: identité et memoire au Moyen Âge, Actes du seminaires international, a cura di I. Foletti e N. Bock, Université de Lausanne (28-29 novembre 2011), Roma 2014, pp.467-76. ISBN 978-88-7689-252-3

30.   I monasteri bizantini nel principato longobardo di Salerno, in Riforma della chiesa, esperienze monastiche e poteri locali. La Badia di Cava e le sue dipendenze nel Mezzogiorno nei secoli XI-XII, Atti del Convegno Internazionale di Studi (Badia di Cava, 15-17 settembre 2011),  a cura di M. Galante-G. Vitolo- G. Z. Zanichelli, Firenze 2014, pp.149-59. ISBN 978-88-8450-545.3

31.   Sull’origine, e la funzione “politica”, dell’immagine del battesimo di Costantino nel portico della basilica lateranense, in L’officina dello sguardo. Scritti in onore di Maria Andaloro. I luoghi dell’arte, memoria, materia, Roma 2014, pp.329-36.  ISBN 978-88-492-2753-6

32.   Il monastero della Dormizione della Vergine ad Apollonia, in Ricerca Archeologica in Albania. Incontro di Studi (Cavallino-Lecce, 29-30 agosto 2011), a cura di G. Tagliamonte, Roma 2014, pp. 219-226. ISBN 978-88-548-7245-5 

Risorse correlate

Documenti