Luigi SPEDICATO

Luigi SPEDICATO

Professore II Fascia (Associato)

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI.

Dipartimento di Scienze Umane e Sociali

Studium 2000 - edificio 5 - Via di Valesio, 24 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 4862

Professore Associato Confermato, afferisce al settore scientifico-disciplinare SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi.

Area di competenza:

Sociologia dei processi culturali e comunicativi.

Orario di ricevimento

Studenti e laureandi possono fissare un appuntamento online inviando una email all'indirizzo luigi.spedicato@unisalento.it.

Prossime date di esame:

Formazione Valutazione e Politiche delle risorse umane nelle organizzazioni 22/07/2022

Sociologia dei processi culturali e comunicativi 21/07/2022 sessione online

 

Recapiti aggiuntivi

Complesso Studium 2000 Via di Valesio - Lecce Edificio 5 stanza n. 32

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

vedi CV allegato

Per l'a.a. 2020/2021 impartisce i seguenti corsi:

- Formazione valutazione e politiche delle risorse umane nelle organizzazioni, per il Corso di studio Magistrale in Scienze della Progettazione e Organizzazione dei Servizi Sociali

- Sociologia dei processi culturali e comunicativi per il corso di studio triennale in Manager del turismo

I programmi per l'a.a. 2020/2021 sono consultabili nella sezione "Didattica".

Scarica curriculum vitae

Didattica

A.A. 2022/2023

Progettazione e valutazione nelle politiche sociali

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 48.0

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Per immatricolati nel 2022/2023

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE E SOCIALI

Percorso Valutazione delle politiche e dei servizi nel mutamento sociale

SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

Sede Lecce

A.A. 2021/2022

FORMAZIONE, VALUTAZIONE E POLITICHE DELLE RISORSE UMANE NELLE ORGANIZZAZIONI

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 72.0

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE E SOCIALI

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

Sede Lecce

A.A. 2020/2021

FORMAZIONE, VALUTAZIONE E POLITICHE DELLE RISORSE UMANE NELLE ORGANIZZAZIONI

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 72.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

Sede Lecce

A.A. 2019/2020

FORMAZIONE, VALUTAZIONE E POLITICHE DELLE RISORSE UMANE NELLE ORGANIZZAZIONI

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 45.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

LABORATORIO DI SOCIAL INNOVATION

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 18.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

WEB INNOVATION E SERVIZIO SOCIALE

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 72.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

A.A. 2018/2019

WEB COMMUNICATION NEL SERVIZIO SOCIALE

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 45.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

Torna all'elenco
Progettazione e valutazione nelle politiche sociali

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 48.0

Per immatricolati nel 2022/2023

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 06/03/2023 al 09/06/2023)

Lingua ITALIANO

Percorso Valutazione delle politiche e dei servizi nel mutamento sociale (A200)

Il corso richiede competenze già acquisite nel corso di studio triennale nelle metodologie quantitative e qualitative della ricerca sociale.

Il corsoprepara all'applicazione nei contesti operativi del Serizio Sociale delle metodologie di analisi valutativa riferibili alle policies, ai programmi ed alle attività di progettazione e programmazione di competenza degli/delle Assistenti Sociali specialisti/e.

Conoscenze e comprensione.

Comprendere la logica della progettazione secondo il modello PCM. Conoscere le principali teorie della valutazione delle politiche sociali. Comprendere i modelli di valutazione delle performance organizzative e della customer satisfaction.

 

Capacità di applicare conoscenze e comprensione.

Essere in grado di identificare le fonti informative per l’accesso alla progettazione comunitaria, nazionale e regionale. Saper sviluppare progetti applicando la metodologia PCM. Saper intraprendere azioni di monitoraggio e valutazione in strutture di servizi alla persona, alla famiglia, alla comunità.

 

Autonomia di giudizio.

Saper valutare le dinamiche sociali come fattori rilevanti nella progettazione e valutazione. Essere in grado di governare in autonomia la complessità sistemica del ciclo di progettazione sociale.

 

Abilità comunicative.

Saper utilizzare la comunicazione come fattore di sviluppo del lavoro in equipe. Comprendere ed utilizzare gli strumenti e le dinamiche della comunicazione verso gli utenti di servizi alla persona e verso gli attori delle organizzazioni.

Capacità di apprendimento.

Saper riconoscere la necessità dell’aggiornamento professionale continuo in una logica di life long learning. Saper identificare le aree di miglioramento delle proprie competenze professionali. Identificare i percorsi di formazione ed aggiornamento più coerenti con i propri percorsi lavorativi

Il corso si sviluppa lungo tre direttrici: lezioni frontali con l’ausilio di slide e l’intervento di testimonial ed esperti; sessioni laboratoriali di applicazione delle metodologie di progettazione e valutazione; analisi di casi.

L’esame è orale. Gli studenti frequentanti possono concordare la presentazione e discussione di un elaborato scritto contenente una proposta di progettazione sociale concordata con il docente. L'oggetto della valutazione in sede di esame è soprattutto la capacità dello studente nella "interpretazione ragionata" dei testi e dei materiali didattici forniti dal docente, con riferimento al quadro concettuale sviluppato nel corso, e la capacità di sviluppare in contesti operativi le metodologie di progettazione e valutazione.

Gli appelli d'esame vengono fissati nel rispetto del calendaio accademico, e sono visibili sul portale ESSE3

Ricevimento studenti e laureandi: Complesso Studium 2000, Edificio 5, studio n. 32 piano terra. Per date e orari consultare la pagina personale del docente.

Il ciclo di progetto: fasi, metodologie, strumenti. La valutazione delle politiche sociali: teorie, metodologie, attori. La customer satisfaction e la valutazione delle performance organizzative in sanità e nei servizi e strutture socio-sanitarie.

Il processo progettuale, Ebook a cura di Giorgio Sordelli

Edizione Fondazione Eventi e Fondazione Carispezia, 2016

Scaricabile gratuitamente da: https://www.sordelli.net/da-leggere-e-vedere-mainmenu-106/libri-di-settore-mainmenu-107/1392-il-processo-progettuale-ebook

Giuseppe Moro, La valutazione delle politiche pubbliche, Carocci, 2005.

Progettazione e valutazione nelle politiche sociali (SPS/08)
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2023 al 25/05/2023)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Sede Lecce

Non sono richieste propedeuticità.  L’efficace costruzione di competenze richiede una sufficiente conoscenza della storia sociale, economica e politica dell’Europa occidentale e degli Stati Uniti d’America dalla Rivoluzione industriale ai giorni nostri.

Il corso di Sociologia dei processi culturali e comunicativi ha lo scopo di fornire strumenti di conoscenza e di competenza sociologica rispetto alla comunicazione come strumento di una molteplicità di relazioni sociali nella società contemporanea.

Al termine del corso gli studenti avranno sviluppato: Conoscenza e comprensione del funzionamento delle dinamiche comunicative. Conoscenza e comprensione delle teorie sugli effetti dei media. Conoscenza e competenze rispetto ad ambiti applicativi delle teorie delle comunicazioni quali l’analisi delle audience, attori, processi e dinamiche del consumo culturale, metodologie di segmentazione dei pubblici dei vari media. Autonomia di giudizio, abilità comunicative e capacità di apprendimento verranno sviluppate attraverso lavori di gruppo svolto dagli studenti. L'esame finale mira a verificare i risultati di apprendimento attesi in relazione alle dinamiche di conoscenza e comprensione, di presentazione critica di concetti, prospettive teoriche, ambiti di discussione e di ricerca empirica riguardanti il tema della sociologia della comunicazione e della sociologia dei media digitali.

Lezioni frontali e lezioni online (ove disposto in tal senso dall’Ateneo) con il supporto di materiali audiovisivi; partecipazione, anche in modalità online, di testimoni privilegiati; lavori individuali e di gruppo su temi proposti dal docente.

L’esame verrà svolto in modalità orale, con votazione espressa in trentesimi. Gli studenti sono sollecitati a presentare elaborati scritti da discutere in sede d’esame, purchè concordati preventivamente con il docente.

Gli appelli d'esame vengono fissati nel rispetto del calendario accademico, e sono visibili sul sistema ESSE3

Il docente riceve presso il suo studio, Complesso Studium 2000, Edificio 5, stanza n. 32, nei giorni e negli orari indicati sulla pagina personale; in presenza di apposite disposizioni dell’Ateneo, il ricevimento verrebbe effettuato in modalità online sulla piattaforma TEAMS.

Media, comunicazione, cultura e società. Gli effetti dei media. Lo sviluppo dei media studies: ricerca amministrativa, teorie dell’influenza selettiva, l’approccio culturalista. I Cultural Studies ed il modello encoding-decoding. Gli audience studies. La società delle Reti.

M. Sorice, Sociologia dei mass media, Carocci editore, Roma, 2010, o altro manuale aggiornato di teorie della comunoicazione;

Z. Ciuffoletti, E. Tabasso, Breve storia sociale della comunicazione, Carocci editore, Roma, 2018.

SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI (SPS/08)
FORMAZIONE, VALUTAZIONE E POLITICHE DELLE RISORSE UMANE NELLE ORGANIZZAZIONI

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 72.0

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 07/02/2022 al 10/06/2022)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Il conseguimento degli obiettivi formativi non richiede prerequisiti specifici. L'efficace implementazione del metodo Project Cycle Management, tuttavia, viene agevolata dal possesso di nozioni di buon livello nella metodologia della ricerca sociale.

Il corso punta a costruire competenze progettuali di alto profilo come supporto alla trasformazione del lavoro professionale dell'Assistente sociale specialista. Sia nella Pubblica Amministrazione che nelle organizzazioni di Terzo Settore, il lavoro per progetti è prassi in costante crescita, ma richiede un bagaglio di competenze multidisciplinari, attitudine al lavoro in equiper, e conoscenza delle principali metodologie di gestione del ciclo di progetto.

Conoscenze e comprensione: Conoscere i principali programmi a finanziamento diretto UE, a finanziamento nazionale e regionale in grado di generare risorse per il lavoro sociale; comprendere le principali metodologie per la progettazione, il monitoraggio, la valutazione dei progetti nel sociale.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione: sviluppare l’attitudine al lavoro in equipe; essere in grado di seguire l’evoluzione dei quadri normativi e regolamentari; essere in grado di rispondere con tempestività ed efficacia all’insorgenza di situazioni di criticità nella gestione dei progetti finanziati.

Autonomia di giudizio: dimostrare flessibilità operativa e capacità di lettura dei bisogni dei soggetti destinatari degli interventi di progetto; essere in grado di aggiornate il proprio bagaglio di competenze professionali con autonomia di giudizio sui percorsi formativi da intraprendere allo scopo.

Abilità comunicative: saper redigere report di lavoro; essere in grado di stabilire e mantenere relazioni di partenariato, anche a dimensione transnazionale; essere in grado di relazionarsi con il sistema dei media; conoscere ed utilizzare le piattaforme social per le azioni di comunicazione di progetto.

Capacità di apprendimento: sviluppare l’attitudine all’autovalutazione delle performance nell’ottica del miglioramento continuo delle proprie competenze professionali e relazionali.

Il corso adotta metodologie integrate fra:

  • Lezioni frontali con l’ausilio di slide a cura del docente;
  • Presentazione e discussione di casi
  • Simulazioni di progettazione e valutazione di un progetto
  • Incontri con progettisti sociali per la presentazione e discussione di esperienze.

La modalità standard è l’esame orale. Stante la specificità degli obiettivi formativi del corso, è prevista la possibilità per lo studente di presentare, in forma singola o come lavoro di piccolo gruppo, un progetto sviluppato nel rispetto delle prescrizioni e della modulistica del bando indicato dal docente.

Le date degli appelli d'esame vengono tempestivamente riportate dal docente sul sistema ESSE3, nel rispetto dei periodi indicati dal calendario didattico generale.

Il corso si pone l’obiettivo di formare competenze operative di alto profilo nella progettazione e gestione di interventi nel sociale attraverso l’utilizzazione dei programmi di finanziamento proposti dall’Unione Europea, dalle principali agenzie nazionali quali le Fondazioni, e dal Programma Operativo Regionale della Puglia. L’Unione Europea, gli Stati nazionali e le Regioni, nonché Fondazioni ed altre istituzioni pubbliche e private attuano programmi di sostegno alle politiche di inclusione sociale erogando finanziamenti a progetti nel campo delle politiche e dei servizi sociali. Il corso intende pertanto fornire gli strumenti perché l’Assistente sociale specialista acquisisca la conoscenza di tali opportunità nel settore delle politiche sociali, accrescendo le proprie competenze professionali nella progettazione, gestione e valutazione dei programmi a finanziamento europeo, nazionale, regionale e/o di Enti e Fondazioni. L’Assistente sociale specialista deve quindi acquisire competenze di alto profilo nelle metodologie di gestione del ciclo di progetto, a partire da una chiara identificazione degli obiettivi di cambiamento sociale che si intendono raggiungere.

Testi-base:

Dipartimento della Funzione Pubblica e Formez, Project Cycle Management. Manuale per la formazione.

Il manuale (in formato pdf) è disponibile sulla pagina personale del docente, ed è scaricabile gratuitamente da:

http://focus.formez.it/content/project-cycle-management-manuale-formazione-2002-strumenti-formez-roma

 

Il processo progettuale, Ebook a cura di Giorgio Sordelli, Edizione Fondazione Eventi e Fondazione Carispezia, 2016

Il testo è scaricabile gratuitamente da: https://www.sordelli.net/da-leggere-e-vedere-mainmenu-106/libri-di-settore-mainmenu-107/1392-il-processo-progettuale-ebook

FORMAZIONE, VALUTAZIONE E POLITICHE DELLE RISORSE UMANE NELLE ORGANIZZAZIONI (SPS/08)
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2022 al 25/05/2022)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Sede Lecce

Non sono richieste propedeuticità.  L’efficace costruzione di competenze richiede una sufficiente conoscenza della storia sociale, economica e politica dell’Europa occidentale e degli Stati Uniti d’America dalla Rivoluzione industriale ai giorni nostri.

Coerentemente con gli obiettivi generali del Corso di Laurea in cui è inserito, il corso di Sociologia dei processi culturali e comunicativi ha lo scopo di fornire strumenti di conoscenza e di competenza sociologica rispetto alla comunicazione come strumento di una molteplicità di relazioni sociali nella società contemporanea. Il corso verterà sui principali orientamenti dell'approccio sociologico allo studio della comunicazione anche negli ambienti digitali. In particolare saranno trattati i seguenti temi:
Il concetto di comunicazione
Teorie della comunicazione di massa con particolare attenzione agli effetti dei media

I media digitali

Al termine del corso gli studenti avranno sviluppato: Conoscenza e comprensione del funzionamento delle dinamiche comunicative. Conoscenza e comprensione delle teorie sugli effetti dei media. Conoscenza e competenze rispetto ad ambiti applicativi delle teorie delle comunicazioni quali l’analisi delle audience, attori, processi e dinamiche del consumo culturale, metodologie di segmentazione dei pubblici dei vari media. Autonomia di giudizio, abilità comunicative e capacità di apprendimento verranno sviluppate attraverso lavori di gruppo svolto dagli studenti. L'esame finale mira a verificare i risultati di apprendimento attesi in relazione alle dinamiche di conoscenza e comprensione, di presentazione critica di concetti, prospettive teoriche, ambiti di discussione e di ricerca empirica riguardanti il tema della sociologia della comunicazione e della sociologia dei media digitali.

Lezioni frontali e lezioni online (ove disposto in tal senso dall’Ateneo) con il supporto di materiali audiovisivi; partecipazione, anche in modalità online, di testimoni privilegiati; lavori individuali e di gruppo su temi proposti dal docente. L'articolazione definitiva della metodologia didattica verrà definita dagli Organi di governo accademici alla luce dell'evoluzione della situazione da COVID-19.

L’esame verrà svolto in modalità orale, con votazione espressa in trentesimi. Gli studenti sono sollecitati a presentare elaborati scritti da discutere in sede d’esame, purché concordati preventivamente con il docente.

Le date degli appelli d'esame verranno rese note sulla piattafoirma ESSE3 con le consuente modalità.

Il docente riceve presso il suo studio, Complesso Studium 2000, Edificio 5, stanza n. 32, nei giorni e negli orari indicati sulla pagina personale; in presenza di disposizioni dell’Ateneo relative al contrasto del COVID-19, , il ricevimento verrà effettuato in modalità online sulla piattaforma TEAMS.

Media, comunicazione, cultura e società. Gli effetti dei media. Lo sviluppo dei media studies: ricerca amministrativa, teorie dell’influenza selettiva, l’approccio culturalista. I Cultural Studies ed il modello encoding-decoding. Gli audience studies. La società delle Reti.

M. Sorice, Sociologia dei mass media, Carocci editore, Roma, 2010;

Z. Ciuffoletti, E. Tabasso, Breve storia sociale della comunicazione, Carocci editore, Roma, 2018.

SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI (SPS/08)
FORMAZIONE, VALUTAZIONE E POLITICHE DELLE RISORSE UMANE NELLE ORGANIZZAZIONI

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 72.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2021 al 04/06/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

La comprensione dei contenuti dell’insegnamento richiede un livello almeno iniziale di conoscenza della lingua inglese, nonché nozioni di tecnica della progettazione in ambito sociale secondo la metodologia PCM – Project Cycle Management.

Il corso si pone l’obiettivo di formare competenze operative di alto profilo nella progettazione e gestione di interventi nel sociale attraverso l’utilizzazione dei programmi di finanziamento proposti dall’Unione Europea, dalle principali agenzie nazionali quali le Fondazioni, e dal Programma Operativo Regionale della Puglia 2014/2020.

Conoscenze e comprensione: Conoscere i principali programmi a finanziamento diretto UE, a finanziamento nazionale e regionale in grado di generare risorse per il lavoro sociale; comprendere le principali metodologie per la progettazione, il monitoraggio, la valutazione dei progetti nel sociale.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione: sviluppare l’attitudine al lavoro in equipe; essere in grado di seguire l’evoluzione dei quadri normativi e regolamentari; essere in grado di rispondere con tempestività ed efficacia all’insorgenza di situazioni di criticità nella gestione dei progetti finanziati.

Autonomia di giudizio: dimostrare flessibilità operativa e capacità di lettura dei bisogni dei soggetti destinatari degli interventi di progetto; essere in grado di aggiornate il proprio bagaglio di competenze professionali con autonomia di giudizio sui percorsi formativi da intraprendere allo scopo.

Abilità comunicative

Capacità di apprendimento: sviluppare l’attitudine all’autovalutazione delle performance nell’ottica del miglioramento continuo delle proprie competenze professionali e relazionali.

Il corso adotta metodologie integrate fra:

  • Lezioni frontali con l’ausilio di slide a cura del docente;
  • Presentazione e discussione di casi
  • Simulazioni di progettazione e valutazione di un progetto
  • Incontri con progettisti sociali per la presentazione e discussione di esperienze

La modalità standard è l’esame orale. Stante la specificità degli obiettivi formativi del corso, è prevista la possibilità per lo studente di presentare, in forma singola o come lavoro di piccolo gruppo, un elaborato scritto su un argomento concordato con il docente.

Gli appelli d'esame saranno resi noti tramite il sistema ESSE3.

Per gli orari e la sede di ricevimento, consultare la pagina personale del docente nel sito web di Ateneo www.unisalento.it, anche alla luce delle possibili modifiche nella gestione dell'emergenza COVID-19.

L’Unione Europea, gli Stati nazionali e le Regioni, nonché Fondazioni ed altre istituzioni pubbliche e private attuano programmi di sostegno alle politiche di inclusione sociale erogando finanziamenti a progetti nel campo delle politiche e dei servizi sociali. Il corso intende pertanto fornire gli strumenti perché l’Assistente sociale specialista acquisisca la conoscenza di tali opportunità nel settore delle politiche sociali, accrescendo le proprie competenze professionali nella progettazione, gestione e valutazione dei programmi a finanziamento europeo, nazionale, regionale e/o di Enti e Fondazioni. L’Assistente sociale specialista deve quindi acquisire competenze di alto profilo nelle metodologie di gestione del ciclo di progetto, a partire da una chiara identificazione degli obiettivi di cambiamento sociale che si intendono raggiungere.

Nel corso delle lezioni saranno utilizzate e distribuite agli studenti frequentanti slide di presentazione dei temi del corso; il docente fornirà inoltre materiali di supporto all’apprendimento quali bandi e modelli di progettazione nel sociale. Verrà inoltre indicata una sitografia di riferimento. Per gli studenti, frequentanti e non frequentanti, il programma d’esame comprende due volumi:

a) un testo a scelta tra:

- A. Sicora, A. Pignatti, Progettare sociale. Progettazione e finanziamenti europei per i servizi sociali ed educativi, Maggioli editore, 2015;

-   M. D’Amico, Progettare in Europa. Tecniche e strumenti per l’accesso e la gestione dei finanziamenti dell’Unione Europea, Erickson, 2014;

- M. Cappello, Guida alla progettazione europea. Come accedere ai programmi a gestione diretta 2014-2020, Maggioli Editore, 2016.

 

b) il seguente manuale di progettazione: Dipartimento della Funzione Pubblica e Formez, Project Cycle Management. Manuale per la formazione.

Il manuale (in formato pdf) è disponibile sulla pagina personale del docente nel sito web di Ateneo, ed è scaricabile gratuitamente dal seguente indirizzo:

http://focus.formez.it/content/project-cycle-management-manuale-formazione-2002-strumenti-formez-roma

FORMAZIONE, VALUTAZIONE E POLITICHE DELLE RISORSE UMANE NELLE ORGANIZZAZIONI (SPS/08)
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2021 al 25/05/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Sede Lecce

Non sono richieste propedeuticità.  L’efficace costruzione di competenze richiede una sufficiente conoscenza della storia sociale, economica e politica dell’Europa occidentale e degli Stati Uniti d’America dalla Rivoluzione industriale ai giorni nostri.

Coerentemente con gli obiettivi generali del Corso di Laurea in cui è inserito, il corso di Sociologia dei processi culturali e comunicativi ha lo scopo di fornire strumenti di conoscenza e di competenza sociologica rispetto alla comunicazione come strumento di una molteplicità di relazioni sociali nella società contemporanea. Il corso verterà sui principali orientamenti dell'approccio sociologico allo studio della comunicazione anche negli ambienti digitali. In particolare saranno trattati i seguenti temi:
Il concetto di comunicazione
Teorie della comunicazione di massa con particolare attenzione agli effetti dei media

I media digitali

Al termine del corso gli studenti avranno sviluppato: Conoscenza e comprensione del funzionamento delle dinamiche comunicative. Conoscenza e comprensione delle teorie sugli effetti dei media. Conoscenza e competenze rispetto ad ambiti applicativi delle teorie delle comunicazioni quali l’analisi delle audience, attori, processi e dinamiche del consumo culturale, metodologie di segmentazione dei pubblici dei vari media. Autonomia di giudizio, abilità comunicative e capacità di apprendimento verranno sviluppate attraverso lavori di gruppo svolto dagli studenti. L'esame finale mira a verificare i risultati di apprendimento attesi in relazione alle dinamiche di conoscenza e comprensione, di presentazione critica di concetti, prospettive teoriche, ambiti di discussione e di ricerca empirica riguardanti il tema della sociologia della comunicazione e della sociologia dei media digitali.

Lezioni frontali e lezioni online (ove disposto in tal senso dall’Ateneo) con il supporto di materiali audiovisivi; partecipazione, anche in modalità online, di testimoni privilegiati; lavori individuali e di gruppo su temi proposti dal docente. L'articolazione definitiva della metodologia didattica verrà definita dagli Organi di governo accademici alla luce dell'evoluzione della situazione da COVID-19.

L’esame verrà svolto in modalità orale, con votazione espressa in trentesimi. Gli studenti sono sollecitati a presentare elaborati scritti da discutere in sede d’esame, purché concordati preventivamente con il docente.

Le date degli appelli d'esame verranno rese note sulla piattafoirma ESSE3 con le consuente modalità.

Il docente riceve presso il suo studio, Complesso Studium 2000, Edificio 5, stanza n. 32, nei giorni e negli orari indicati sulla pagina personale; in presenza di disposizioni dell’Ateneo relative al contrasto del COVID-19, , il ricevimento verrà effettuato in modalità online sulla piattaforma TEAMS.

Media, comunicazione, cultura e società. Gli effetti dei media. Lo sviluppo dei media studies: ricerca amministrativa, teorie dell’influenza selettiva, l’approccio culturalista. I Cultural Studies ed il modello encoding-decoding. Gli audience studies. La società delle Reti.

M. Sorice, Sociologia dei mass media, Carocci editore, Roma, 2010;

Z. Ciuffoletti, E. Tabasso, Breve storia sociale della comunicazione, Carocci editore, Roma, 2018.

SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI (SPS/08)
FORMAZIONE, VALUTAZIONE E POLITICHE DELLE RISORSE UMANE NELLE ORGANIZZAZIONI

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 45.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2020 al 30/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Nessun prerequisito richiesto per questo insegnamento

Il corso si pone l’obiettivo di formare competenze operative di alto profilo nella progettazione e gestione di interventi nel sociale attraverso l’utilizzazione dei programmi di finanziamento proposti dall’Unione Europea, dalle principali agenzie nazionali quali le Fondazioni, e dal Programma Operativo Regionale della Puglia 2014/2020.

Conoscenze e comprensione: Conoscere i principali programmi a finanziamento diretto UE, a finanziamento nazionale e regionale in grado di generare risorse per il lavoro sociale; comprendere le principali metodologie per la progettazione, il monitoraggio, la valutazione dei progetti nel sociale.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione: sviluppare l’attitudine al lavoro in equipé; essere in grado di seguire l’evoluzione dei quadri normativi e regolamentari; essere in grado di rispondere con tempestività ed efficacia all’insorgenza di situazioni di criticità nella gestione dei progetti finanziati.

Autonomia di giudizio: dimostrare flessibilità operativa e capacità di lettura dei bisogni dei soggetti destinatari degli interventi di progetto; essere in grado di aggiornate il proprio bagaglio di competenze professionali con autonomia di giudizio sui percorsi formativi da intraprendere allo scopo.

Abilità comunicative

Capacità di apprendimento: sviluppare l’attitudine all’autovalutazione delle performance nell’ottica del miglioramento continuo delle proprie competenze professionali e relazionali.

Il corso adotta metodologie integrate fra:

  • Lezioni frontali con l’ausilio di slide a cura del docente;
  • Presentazione e discussione di casi
  • Simulazioni di progettazione e di valutazione di un progetto

Incontri con progettisti sociali per la presentazione e discussione di esperienze

La modalità standard è l’esame orale. Stante la specificità degli obiettivi formativi del corso, è prevista la possibilità per lo studente di presentare, in forma singola o come lavoro di piccolo gruppo, un elaborato scritto su un argomento concordato con il docente. Durante la fase di emergenza da COVID-19, gli esami si svolgono in modalità on line secondo quanto deliberato dagli organi accademici.

Le date degli appelli sono indicate sul sistema Esse3.

A causa dell'emergenza da COVID-19 tutte le attività, compresi il ricevimento studenti e l'assistenza ai laureandi, vengono svolte in modalità online- Gli studenti possono contattare il docente tramite email oppure via WhatsApp al numero 3388942694.

L’Unione Europea, gli Stati nazionali e le Regioni, nonché Fondazioni ed altre istituzioni pubbliche e private attuano programmi di sostegno alle politiche di inclusione sociale erogando finanziamenti a progetti nel campo delle politiche e dei servizi sociali. Il corso intende pertanto fornire gli strumenti perché l’Assistente sociale specialista acquisisca la conoscenza di tali opportunità nel settore delle politiche sociali, accrescendo le proprie competenze professionali nella progettazione, gestione e valutazione dei programmi a finanziamento europeo, nazionale, regionale e/o di Enti e Fondazioni. L’Assistente sociale specialista deve quindi acquisire competenze di alto profilo nelle metodologie di gestione del ciclo di progetto, a partire da una chiara identificazione degli obiettivi di cambiamento sociale che si intendono raggiungere.

Nel corso delle lezioni saranno utilizzate e distribuite agli studenti frequentanti slide di presentazione dei temi del corso; il docente fornirà inoltre materiali di supporto all’apprendimento quali bandi e modelli di progettazione nel sociale. Verrà inoltre indicata una sitografia di riferimento. Per gli studenti, frequentanti e non frequentanti, il programma d’esame comprende due volumi:

a) un testo a scelta tra:

- A. Sicora, A. Pignatti, Progettare sociale. Progettazione e finanziamenti europei per i servizi sociali ed educativi, Maggioli editore, 2015;

-   M. D’Amico, Progettare in Europa. Tecniche e strumenti per l’accesso e la gestione dei finanziamenti dell’Unione Europea, Erickson, 2014.

b) il seguente manuale di progettazione: Dipartimento della Funzione Pubblica e Formez, Project Cycle Management. Manuale per la formazione.

Il manuale (in formato pdf) è disponibile sulla pagina personale del docente nel sito web di Ateneo, ed è scaricabile gratuitamente dal seguente indirizzo:

http://focus.formez.it/content/project-cycle-management-manuale-formazione-2002-strumenti-formez-roma

FORMAZIONE, VALUTAZIONE E POLITICHE DELLE RISORSE UMANE NELLE ORGANIZZAZIONI (SPS/08)
LABORATORIO DI SOCIAL INNOVATION

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Settore Scientifico Disciplinare SPS/07

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 18.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2020 al 30/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Il Laboratorio di Social Innovation si sviluppa in sinergia con l’insegnamento di Web Innovation e Servizio Sociale, anch’esso previsto per il I anno di corso della laurea magistrale. Non sono richiesti prerequisiti specifici.

L’innovazione sociale può essere considerata una nuova soluzione ad un problema sociale che si distingue dalle soluzioni esistenti perché più efficace, più sostenibile o più equa e grazie alla quale il valore creato ricade sulla società nel suo complesso più che sui singoli individui. Il Laboratorio intende presentare e discutere con gli studenti frequentanti una serie di case-studies che analizzano esperienze rilevanti di social innovation in Italia ed in Europa, con l’obiettivo di costruire un set minimo di competenze per l’ideazione e gestione di pratiche di innovazione sociale.

Conoscenze e comprensione: conoscere le principali definizioni di social innovation e le esperienze più significative realizzate.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione: comprendere le dinamiche di relazione tra i diversi attori dei processi di social innovation /attori pubblici, Terzo Settore, imprese), le dimensioni economiche dei processi, le modalità operative, le criticità attese.

Autonomia di giudizio: essere capaci di agire ed assumere decisioni operative in contesti caratterizzati da elevata incertezza e da una pluralità di attori e contesti.

Abilità comunicative: essere in grado di stabilire relazioni con i partner dei processi di social innovation, anche attraverso l’uso dei canali digitali.

Capacità di apprendimento: essere in grado di riflettere ricorsivamente sugli step attuativi di iniziative di social innovation, applicando metodologie di pianificazione, monitoraggio, valutazione.

Attività seminariali; incontri con testimoni ed operatori; visite sul campo a cooperative sociali del territorio impegnate in attività di social innovation.

Stante la specificità degli obiettivi formativi del Laboratorio, l’esame prevede la possibilità per lo studente di presentare, in forma singola o come lavoro di piccolo gruppo, un elaborato scritto su un argomento concordato con il docente. In alternativa, lo studente può optare per un esame orale. Durante l'emergenza da COVID-19 l'esame si svolge in modalità on line secondo quanto disposto dagli organi accademici.

Le date degli appelli sono indicate sul portale Ess3.

A causa dell'emergenza da COVID-19 tutte le attività, compresi il ricevimento studenti e l'assistenza ai laureandi, vengono svolte in modalità online- Gli studenti possono contattare il docente tramite email oppure via WhatsApp al numero 3388942694.

Il Laboratorio intende fornire agli studenti frequentanti gli strumenti operativi per orientarsi all’interno di un campo, quello dell’innovazione sociale, caratterizzato da molteplici approcci teorico-metodologici e da un’ampia varietà di esperienze in atto. Affinché si possa parlare di innovazione sociale, è necessario che l’Assistente Sociale sia in grado di conoscere quali sono gli elementi fondamentali che la caratterizzano:

1) Migliore soddisfazione di un’esigenza collettiva: finalità fondamentale dell’innovazione sociale, si propone di trovare nuovi modi per rispondere ad un’esigenza collettiva in maniera migliore rispetto alle modalità pre-esistenti. E’ strettamente legata ad un’acuta analisi del contesto e degli attori di riferimento ed al miglior uso dei beni disponibili (efficienza ma soprattutto efficacia);

2) Innovazione delle relazioni tra gli attori economici e sociali, e dei loro ruoli: riguarda lo sviluppo di relazioni “nuove” poiché si instaurano tra soggetti altrimenti non collegati (almeno non direttamente);

3) Tecnologie: pur non essendo una componente sempre necessaria e sufficiente all’innovazione sociale, la tecnologia rappresenta una leva potenzialmente molto importante (come nel caso della sharing economy);

4) Miglior uso dei beni/risorse disponibili: il “miglior uso”, può riguardare l’aumento dell’efficienza o della produttività del bene/risorsa in questione, oppure nella riduzione assoluta del suo utilizzo (principi chiave dell’economia circolare);

(5) Impatto strutturale: l’innovazione sociale è tale quando genera un cambiamento rilevante, consistente nel lungo termine e diffuso. Significa andare oltre l’azione nei casi più circoscritti ed urgenti, preoccupandosi maggiormente dell’impatto nel lungo termine;

(6) Forza economica: la sostenibilità economica è una caratteristica necessaria dell’innovazione sociale, quanto meno per procedere nelle fasi più avanzate del progetto (diffusione del nuovo prodotto/servizio o pratica, e cambiamento strutturale del sistema socio-economico).

Slide di presentazione a cura del docente, disponibili dal 1° marzo 2020 sulla sua pagina personale nel sito web di Ateneo www.unisalento.it

LABORATORIO DI SOCIAL INNOVATION (SPS/07)
WEB INNOVATION E SERVIZIO SOCIALE

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 72.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2020 al 30/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Per comprendere i contenuti delle lezioni e raggiungere gli obiettivi formativi dell’insegnamento, lo studente deve conoscere gli elementi di base delle teorie sociologiche sui processi di socializzazione, nonché sulle modalità della comunicazione in ambiente digitale. Non sono richieste propedeuticità specifiche.

La diffusione di strumenti e canali per l’interazione sociale in ambienti digitali, oltre a modificare in profondità la natura di queste interazioni ed i suoi effetti sociali ha anche comportato una parallela, e vasta, diffusione di comportamenti caratterizzati da aggressività, violenza verbale, hate-speech. Il corso si pone l’obiettivo di attrezzare l’Assistente Sociale specialista nella lettura di tali fenomeni, fornendo anche specifiche indicazioni operative per la progettazione di interventi di contrasto e di supporto alle vittime di queste violenze agite negli ambienti digitali.

Conoscenze e comprensione: conoscere le principali teorie di ambito sociologico sulla violenza; conoscere le modalità di interazione sociale in ambiente digitale, con particolare riferimento ai comportamenti caratterizzati da aggressività, violenza verbale, hate-speech.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione: saper applicare le conoscenze per la progettazione di interventi di contrasto e di supporto alle vittime di violenze agite negli ambienti digitali.

Autonomia di giudizio:

Abilità comunicative: saper comunicare con professionisti dell’intervento sociale quali educatori e psicologi nella realizzazione di interventi di contrasto e di supporto alle vittime di violenze agite negli ambienti digitali.

Capacità di apprendimento: sviluppare l’attitudine all’autovalutazione delle performance nell’ottica del miglioramento continuo delle proprie competenze professionali e relazionali.

Il corso adotta metodologie integrate fra:

  • Lezioni frontali con l’ausilio di slide a cura del docente;
  • Presentazione e discussione di casi

Simulazioni di progettazione e di valutazione di un progetto di intervento contro gli hate speech in Rete

La modalità standard è l’esame orale. Stante la specificità degli obiettivi formativi del corso, è prevista la possibilità per lo studente di presentare, in forma singola o come lavoro di piccolo gruppo, un elaborato scritto su un argomento concordato con il docente. Durante l'emergenza da COVID-19 l'esame si svolge in modalità on line secondo quanto deliberato dagli organi accademici.

Le date degli appelli d'esame sono indicate sul portale Ess3

A causa dell'emergenza da COVID-19 tutte le attività, compresi il ricevimento studenti e l'assistenza ai laureandi, vengono svolte in modalità online- Gli studenti possono contattare il docente tramite email oppure via WhatsApp al numero 3388942694.

La diffusione di strumenti e canali per l’interazione sociale in ambienti digitali, oltre a modificare in profondità la natura di queste interazioni ed i suoi effetti sociali ha anche comportato una parallela, e vasta, diffusione di comportamenti caratterizzati da aggressività, violenza verbale, hate-speech. Il corso si pone l’obiettivo di attrezzare l’Assistente Sociale specialista nella lettura di tali fenomeni, fornendo anche specifiche indicazioni operative per la progettazione di interventi di contrasto e di supporto alle vittime di queste violenze agite negli ambienti digitali. In questa direzione, un’attenzione particolare verrà rivolta al fenomeno degli hate-speech, frasi e commenti che incitano alla discriminazione e all’intolleranza su base razziale, religiosa, sessuale, di genere, che sono in netta crescita a partire dal 2014 quando l’UNAR, l’Ufficio nazionale anti-discriminazioni razziali, ha iniziato a registrarne i casi online.

Proprio per far fronte ad un fenomeno in espansione, il Consiglio d’Europa, attraverso la Commissione europea contro il razzismo e l’intolleranza, ha incentivato gli Stati ad agire per aumentare la consapevolezza pubblica riguardo ai pericoli derivanti dall’incitamento all’odio e per dimostrare la falsità delle basi su cui questo si fonda e si stabilizza.

L’appello, contenuto nella Raccomandazione relativa alla lotta contro il discorso dell’odio del 2015, stimola gli Stati ad agire concretamente affinchè ogni forma di discriminazione sia contrastata ed eliminata, coerentemente con il diritto internazionale che tutela i diritti umani.

Sempre a livello europeo è stato adottato, nel giugno 2016, un “codice di condotta” UE con l’obiettivo di rendere più veloce ed efficace la verifica dei commenti d’odio. In Italia, l’ente che ha raccolto il testimone della lotta europea è l’UNAR che, nel 2016, ha istituito l’Osservatorio Media&Internet che si occupa proprio del monitoraggio dei casi di hate speech on line.

A. Sannella, La violenza tra tradizione e digital society. Una riflessione sociologica, FrancoAngeli, 2017.

E. Menesini, A. Nocentini, B. E. Palladino, Prevenire e contrastare il bullismo ed il cyberbullismo, Il Mulino, 2017.

WEB INNOVATION E SERVIZIO SOCIALE (SPS/08)
WEB COMMUNICATION NEL SERVIZIO SOCIALE

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI SERVIZI SOCIALI

Settore Scientifico Disciplinare SPS/08

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 45.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 04/03/2019 al 31/05/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Per questo esame non sono richieste propedeuticità. Il corso intende fornire all’Assistente sociale specialista una conoscenza approfondita dell’impatto che lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione hanno sulle dimensioni professionali del lavoro sociale. In particolare, il corso si concentrerà su una duplice direttrice di analisi: da una parte, il ruolo delle tecnologie ICT nei processi di innovazione sociale, dall’altra i principi e le metodologie operative per l’uso efficace dei media digitali nella comunicazione sociale.

Il corso intende fornire all’Assistente sociale specialista una conoscenza approfondita dell’impatto che lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione hanno sulle dimensioni professionali del lavoro sociale. In particolare, il corso si concentrerà su una duplice direttrice di analisi: da una parte, il ruolo delle tecnologie ICT nei processi di innovazione sociale, dall’altra i principi e le metodologie operative per l’uso efficace dei media digitali nella comunicazione sociale.

Al termine del corso, lo studente dovrà aver acquisito una conoscenza approfondita delle applicazioni delle ICT nelle esperienze di Social Innovation, valorizzando lo specifico apporto professionale dell’Assistente Sociale. Dovrà conoscere le principali metodologie per elaborare e gestire campagne ed attività di comunicazione sociale utilizzando il Web ed i social network.

Le lezioni si svolgono in modalità frontale; è previsto un uso intensivo di Internet per l’analisi e lo studio sia del ruolo delle ICT nelle esperienza di innovazione sociale, sia per la pianificazione e realizzazione di attività di comunicazione sociale sul web, per cui sarebbe opportuno che gli studenti fossero muniti di un proprio portatile. Ove possibile, parte delle lezioni sarà svolta presso uno dei laboratori informatici dell’Ateneo salentino. Gli studenti frequentanti saranno impegnati, in modalità laboratoriale, nello sviluppo di un progetto operativo di comunicazione sociale in ambiente digitale.

Sebbene la valutazione in sede d’esame sia basata sulla conoscenza dei temi del corso, gli studenti frequentanti sono fortemente incoraggiati a presentare in sede d’esame un lavoro di ricerca basato sullo studio di caso, concordandone preventivamente con il docente l’argomento. Gli studenti NON frequentanti sono tenuti a sostenere l’esame con i testi sopra indicati.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

Nel corso delle lezioni saranno utilizzate e distribuite agli studenti frequentanti slide di presentazione dei temi del corso. Per gli studenti frequentanti e non frequentanti, i testi obbligatori per l’esame sono i seguenti:

  1. R. Bernocchi, A. Contri, A. Rea, Comunicazione sociale e media digitali, Carocci editore, 2018;

Modelli ed esperienze di innovazione sociale in Italia. Secondo rapporto sull’innovazione sociale, a cura di Matteo G. Caroli (il testo è disponibile in download gratuito dalla pagina personale del docente, nella sezione “Materiale didattico”).

R. Bernocchi, A. Contri, A. Rea, Comunicazione sociale e media digitali, Carocci editore, 2018;

Modelli ed esperienze di innovazione sociale in Italia. Secondo rapporto sull’innovazione sociale, a cura di Matteo G. Caroli (il testo è disponibile in download gratuito dalla pagina personale del docente, nella sezione “Materiale didattico”).

WEB COMMUNICATION NEL SERVIZIO SOCIALE (SPS/08)

Temi di ricerca

Nelle sue ricerche e pubblicazioni, si occupa di teorie degli effetti dei media, di comunicazione pubblica e sociale, di processi di valutazione nelle organizzazioni.

 

Risorse correlate

Documenti