Letizia GAETA

Letizia GAETA

Professore II Fascia (Associato)

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02: STORIA DELL'ARTE MODERNA.

Dipartimento di Beni Culturali

Ex Monastero degli Olivetani - Viale San Nicola - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Professore associato di Storia dell'Arte, settore disciplinare LART 02

Orario di ricevimento

La docente riceve gli studenti nelle due ore successive alle lezioni; per appuntamenti in giorni/orari diversi gli studenti devono preventivamente concordare data e ora scrivendo a letizia.gaeta@unisalento.it

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

 I corsi per l'a.a. 2018/19 cominceranno nel secondo semestre

Storia dell’Arte Moderna

Corso di Laurea Triennale in Beni Culturali (Primo e secondo anno)

A.A. 2018-2019

Semestre: II; CFU: 9

 

1) Presentazione e obiettivi del corso

Il corso intende tracciare i principali lineamenti della storia dell’arte moderna dal ‘400 al primissimo Ottocento, affrontando problematiche di periodizzazione e geografia artistica, finalizzate ad offrire una specifica preparazione in ambito storico-artistico. Particolare attenzione sarà dedicata a problemi di metodo sia per ampliare le nozioni del manuale di riferimento, sia per acquisire una buona capacità  di  applicare strumenti di analisi (moduli 1 e 2; totale 60 ore  di  lezioni frontali).

È previsto inoltre un approfondimento su temi strettamente legati all’ambito meridionale.

L’insegnamento si propone i seguenti obiettivi:

    • portare gli studenti all’acquisizione di una conoscenza di base dello sviluppo dell’arte moderna e alla piena comprensione dei problemi di periodizzazione e di rilevanti questioni storiografiche;
    • acquisire una piena consapevolezza dei problemi di definizione degli ambiti culturali della produzione artistica  moderna;
    • acquisire una conoscenza diretta delle opere attraverso il linguaggio specifico e le tecniche di esecuzione;
    • saper contestualizzare le opere (note e meno note) all’interno di un preciso ambito culturale e temporale;
    • individuare le tecniche impiegate;
    • affinare gli strumenti metodologici per l’interpretazione di singolari opere come i sepolcri rinascimentali.

_________________________________________________________

 

Bibliografia: MODULI 1 E 2

Frequentanti:

MANUALI: P. L. DE VECCHI – E. CERCHIARI, Arte nel tempo. Dal gotico internazionale alla Maniera Moderna, vol. 2 (tomo 1 e 2); e il volume 2.2 Arte nel tempo. Dalla crisi della Maniera al rococò Milano: Bompiani, 1992 (o successive ristampe). GLI STUDENTI INOLTRE DAL vol 3 recupereranno il seguente argomento: Il Neoclassicismo e Canova. Gli argomenti da studiare sono relativi alla pittura e alla scultura, escludendo solo l’architettura.

Integrazione con I Maestri del colore oppure con i fascicoli di ArteDossier:

Piero della Francesca; Leonardo pittore; Botticelli; Michelangelo. Gli anni giovanili; Raffaello in Vaticano; Tiziano 1; Lorenzo Lotto; Caravaggio; Gian Lorenzo Bernini; Antonio Canova.

 I NON FREQUENTANTI studieranno tutti gli argomenti di pittura e scultura (escludendo l’architettura), gli artisti e le opere, dal Gotico internazionale a Canova. Inoltre studieranno: A. Pinelli, La storia dell’arte. Istruzioni per l’uso, Editori Laterza, edizione dal 2014 in poi.

 

N. B. – Lo studio del manuale è OBBLIGATORIO. L’uso di manuali diversi da quello indicato in bibliografia va preventivamente concordato con la docente.

 

Bibliografia: MODULO 3

Questo modulo si propone un approfondimento metodologico su argomenti di scultura.

L. Gaeta, Tra forma e contenuto. Un’idea per il sepolcro del giovane Bonifacio a Napoli, in «BSAA arte», 82, Universidad de Valladolid, 2016, pp. 9-24 (di questo saggio la docente fornirà il pdf).

Con questo modulo si affronterà il problema della lettura iconografica nei monumenti funebri del Rinascimento.

 

_________________________________________________________

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire

Il corso si prefigge di far conseguire agli studenti gli strumenti per un’adeguata capacità di lettura, analisi e di ricostruzione filologica delle opere d’arte di età moderna. Lo studente dovrà dimostrare familiarità con opere, stili e iconografie; sarà chiamato a individuare rapporti e relazioni tra manufatti e/o artisti e a delineare, nei rispettivi periodi, ambiti e centri di riferimento. Al tal fine, è caldamente consigliata sia la frequenza del corso (ricordando peraltro che quest’ultima è obbligatoria), sia la partecipazione al viaggio di studio previsto per il modulo 3, parte integrante dell’esame.

La non frequenza è ammessa solo ed esclusivamente per  giustificati motivi che l’interessato è tenuto a comunicare alla docente all’inizio del corso.

 

3) Prerequisiti

Sono richieste buone conoscenze umanistiche di base; è necessaria  la  capacità  di  comprendere e utilizzare adeguatamente la terminologia  storico-artistica.

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico

Prof.ssa Letizia Gaeta con il supporto dei cultori della materia.

 Metodi didattici e modalità di esecuzione delle  lezioni

Il corso si svolgerà con lezioni frontali durante le quali saranno proiettate immagini digitali, video e PowerPoint. È inoltre previsto un viaggio di studio a Napoli strettamente connesso alle tematiche dei 3 moduli.

 

5) Materiale didattico

Tutto il materiale bibliografico e didattico sopra indicato è reperibile nelle biblioteche universitarie, compresi i manuali consigliati. Gli studi non facilmente reperibili (Modulo 3) saranno forniti dal docente in PDF.

.

6) Modalità di valutazione degli studenti

 

Frequentanti:

Attiva partecipazione alle lezioni e ai sopralluoghi  di  studio  (almeno  il 75% delle presenze): esame orale con prova di ‘riconoscimento’ delle opere.

Non frequentanti: esame: 100%.

 

7) Modalità di prenotazione dell’esame e date degli  appelli

Gli      studenti       possono       prenotarsi        per      l’esame        finale       esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

Date degli appelli:

 

12 settembre 2018, ore 12                                Appello d’esame (Sessione Estiva VOL 5)

11 ottobre 2018, ore 12                                    Appello d’esame STRAORDINARIO riservato a studenti fuori corso, in debito d’esame e laureandi della sessione autunnale (Sessione Autunnale VOL 6)

6 dicembre 2018, ore 12                                   Appello d’esame (Sessione Autunnale VOL 7 – Sono esclusi da questo appello gli esami relativi ai Corsi tenuti nel I semestre a.a. 2018/2019)

31 gennaio 2019, ore 12                   Appello d’esame (Sessione Invernale VOL 1)

21 febbraio 2019, ore 12                                  Appello d’esame (Sessione Invernale VOL 1)

23 aprile 2019, ore 12                                       Appello d’esame (Sessione Invernale VOL 2 – Ad eccezione dei corsi di insegnamento offerti nel II semestre dell’a.a. 2017/2018)

27 maggio 2019, ore 12                                    Appello d’esame riservato a laureandi della sessione estiva, studenti fuori corso (Sessione Estiva VOL 3)

20 giugno 2019, ore 12                                     Appello d’esame riservato a laureandi della sessione estiva, studenti in corso (Sessione Estiva VOL 3); Appello d’esame (Sessione Estiva VOL 4)

10 luglio 2019, ore 12                                appello (sessione estiva VOL 4)

 

18 settembre 2019                                  Appello (Sessione Estiva VOL 4)

 

 

 

 I corsi per l'a.a. 2017/18 cominceranno nel secondo semestre

Storia dell’Arte Moderna

Corso di Laurea Triennale in Beni Culturali

A.A. 2017-2018

Semestre: II; CFU: 9

Presentazione e obiettivi del corso

Il corso intende tracciare i principali lineamenti della storia dell’arte moderna dal ‘400 al primissimo Ottocento, affrontando problematiche di periodizzazione e geografia artistica, finalizzate ad offrire una specifica preparazione in ambito storico-artistico. Particolare attenzione sarà dedicata a problemi di metodo sia per ampliare le nozioni del manuale di riferimento, sia per acquisire una buona capacità  di  applicare strumenti di analisi (moduli 1 e 2; totale 60 ore  di  lezioni frontali).

Bibliografia: MODULI 1 E 2

 

I. Frequentanti:

MANUALI: P. L. DE VECCHI – E. CERCHIARI, Arte nel tempo. Dal gotico internazionale alla Maniera Moderna, vol. 2 (tomo 1 e 2); e il volume 2.2 Arte nel tempo. Dalla crisi della Maniera al rococò Milano: Bompiani, 1992 (o successive ristampe). GLI STUDENTI INOLTRE DAL vol 3 recupereranno il seguente argomento: Il Neoclassicismo e Canova. Per gli studenti che seguono il corso, il docente elencherà in dettaglio gli argomenti da studiare. I NON FREQUENTANTI studieranno tutti gli argomenti di pittura e scultura (escludendo l’architettura), gli artisti e le opere, dal Gotico internazionale a Canova.

 

 

Bibliografia: MODULO 3

Questo modulo si propone un approfondimento metodologico su argomenti di scultura. 

 

L. GAETA, Tra forma e contenuto. Un’idea per il sepolcro del giovane Bonifacio a Napoli, in «BSAA arte», 82, Universidad de Valladolid, 2016, pp. 9-24 (di questo saggio la docente fornirà il pdf)

 

L. GAETA, “I sottosquadri ombrosi” della Deposizione Teodori nel Duomo di Napoli, in Per le Arti e per la Storia, omaggio a  Tonino Cassiano, Galatina 2017, pp. 74-79 (di questo saggio la docente fornirà il pdf).

 

L. Gaeta, a cura di, Napoli e la Spagna nel Cinquecento. Le opere, gli artisti, la storiografia, Galatina giugno 2017 (i saggi da studiare saranno indicati durante lo svolgimento delle lezioni).

 

AVVERTENZA: gli studenti non frequentanti studieranno oltre ai testi indicati ad integrazione anche il seguente: L. Migliaccio, Consecratio pagana ed iconografia cristiana nella cappella Caracciolo di Vico a Napoli un manifesto dell’umanesimo napoletano e gli esordi di Bartolomè Ordonez e Diego de Siloe, in «Ricerche di storia dell’arte», 53, 1994, pp. 22-34

 

 

Storia sociale dell'arte

Corso di Laurea Triennale in Beni Culturali

A.A. 2017/18

SEMESTRE: II; cfu: 6

 

Il corso intende fornire attraverso le coordinate metodologiche della storia sociale dell’arte esempi di applicazione di un metodo di indagine che evidenzi i meccanismi delle botteghe e delle dinamiche del mercato artistico sia di pittura sia di scultura. Inoltre, si intende mettere in evidenza il ruolo dei committenti nelle scelte degli artisti. Un altro aspetto che sarà affrontato riguarderà problemi di fruizione delle opere d’arte nel corso del tempo.

Bibliografia: MODULI 1 E 2

 

I.  Frequentanti:

M. Baxandall, Pittura ed esperienze sociali nell’Italia del Quattrocento, Einaudi (l’edizione più recente);

E. Castelnuovo, Arte Industria Rivoluzioni. Temi di storia sociale dell’arte, Einaudi (l’edizione più recente), da p.3 a p.64.

L. Gaeta, La storia sociale dell’arte. Scultori, intagliatori, sodalizi e società, in L. Gaeta, S. De Mieri, Intagliatori, incisori, scultori, sodalizi e società nella Napoli dei vicerè, Galatina 2015, da p. 41 a p.107.

F. Bologna, L’incredulità di Caravaggio, Torino 1992 (le parti da studiare per l’esame saranno specificate durante il corso).

T. Montanari, La madre dei Caravaggio è sempre incinta, Skira 2012 (solo alcune parti da precisare).

C. Gelao, Stefano da Putignano nella scultura pugliese del Rinascimento, Fasano 1990 (parti da precisare durante le lezioni).

GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI studieranno inoltre il seguente testo A. Pinelli, La storia dell’arte. Istruzioni per l’uso, Edizione Bari 2014 TUTTO.

 

APPELLI:

24 gennaio ore 12.30 (per tutti)

21 febbraio (per tutti)

19 aprile (Straordinario: per f.c., in debito d'esame e laureandi sessioneestiva 2017/18)

23 maggio (Riservato: solo laureandi sessione estiva 2017/18)

20 giugno (per tutti)

11 luglio (per tutti)

 

12 settembre (per tutti)

 

Scarica curriculum vitae

Didattica

A.A. 2018/2019

STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

A.A. 2017/2018

STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

A.A. 2016/2017

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PATRIMONIO CULTURALE

STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

A.A. 2015/2016

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PATRIMONIO CULTURALE

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso STORICO ARTISTICO

A.A. 2014/2015

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2013/2014

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
Storia sociale dell'arte

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 3

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Storia sociale dell'arte (L-ART/02)
Storia sociale dell'arte

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2020 al 29/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Buona cultura generale e senso della periodizzazione storica

Il programma, che sarà meglio precisato a tempo debito, intende fornire le coordinate di metodo per un approccio sociologico e storico sociale ai fenomeni artistici: dal ruolo dell’artista, in un preciso contesto storico, alla funzione dei committenti e dei consulenti; dal modo di vedere e interpretare nel tempo la vita e l’arte di un pittore o l’esperienza pittorica (esempio, la trasposizione cinematografica), ai furti e ai recuperi di opere d’arte. Dalla distruzione delle opere alla loro manomissione e decontestualizzazione.

Il corso ha l’obiettivo di educare alla complessità di lettura di opere e fenomeni artistici. A tal fine, pur nella eterogeneità degli argomenti proposti, si tratteranno temi e problemi circoscritti e non generici, sostenuti da una bibliografia che, commisurata ai crediti, offrirà strumenti per uno studio rigoroso che solleciti il senso critico e la consapevolezza storico-artistica. Il corso di storia sociale dell’arte offrirà un ventaglio di conoscenze volte ad integrare l’analisi dell’opera d’arte, nei suoi valori formali e iconografici, con conoscenze più generali di storia del cinema, del teatro e della musica che lo studente del terzo anno è in condizione di possedere.

Un ulteriore obiettivo è l’acquisizione di un linguaggio specifico nella descrizione dell’opera contestualmente alla capacità di riconoscere il linguaggio della critica d’arte nei diversi segmenti di storia presi in considerazione.

Le modalità didattiche conserveranno un’impostazione tradizionale: lezione frontale, aperta alla discussione e al confronto non solo estemporaneo. Gli studenti dovranno leggere e discutere fonti e materiali che saranno proposti anche in POWERPOINT. Visione di film e documentari (in numero limitato) con analisi della storia critica sul singolo argomento trattato. Gli studenti saranno coinvolti in seminari di autorevoli studiosi, al fine di educarli al dibattito critico. Sono altresì previste catalogazioni di opere d’arte: pittura e scultura e brevi viaggi di studio.

 

Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza approfondita di uno dei temi scelti, tratti dal programma del corso.

-Capacità di esporre e contestualizzare i risultati dei propri studi.

Lo studente viene valutato in trentesimi in base alla completezza dei contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale, alla capacità di argomentare con chiarezza e sintesi le proprie tesi, nell’utilizzo dell’adeguato linguaggio specifico della disciplina, verificando la conoscenza dei contesti culturali delle vicende e delle personalità artistiche in relazione ai fenomeni sociologici.

Il giudizio sarà espresso con voto in trentesimi assegnati secondo i criteri previsti.

Il programma di massima affronterà, attraverso il richiamo costante ai testi di riferimento, l’arte nella società, prendendo spunto dai contratti di commissione, ritrovati negli archivi, ai pittori nell’Italia del ‘400 (cfr Baxandall); l’uso delle immagini in opere napoletane del ‘500 (cfr Gaeta); la funzione estetica dei quadri nella Napoli dell’Ottocento: popolo, piazze, strade, paesaggi. Aspetti di carattere più sociologico (Heinich) verranno affrontati nella trattazione dei legami formali tra cinema e pittura (Costa) e nei ‘furti’ e nei recuperi di opere d’arte (Edsel).

M. Baxandall, Pittura ed esperienze sociali nell’Italia del Quattrocento, Einaudi, l’edizione più recente (da qui solo un capitolo da precisare);

L. Gaeta, Tra forma e contenuto: un’idea per il Sepolcro del giovane  Bonifacio a Napoli, in  BAAS, n. 82 (Departemento De Historia (circa 15 pagine)

del Arte. Universidad de Valladolid), 2016;

L. Gaeta, Nunzio Ferraro al servizio di nobili e vicerè. Due stemmi per due scranne   In Sculture ed intagli lignei tra Italia meridionale e Spagna, dal Quattro al Settecento – Napoli 2015, pp. 43-50;

I. Valente,I luoghi incantati della sirena nella pittura napoletana dell'Ottocento (pagine da precisare).

N. Heinich, La sociologia dell’arte, Bologna 2002 (o le edizioni successive); solo l’introduzione e la parte prima da p. 23 a p. 59.

A. Costa, Il cinema e le arti visive, Torino,  Einaudi 2002 (edizioni successive), capitoli da definire

R. Edsel, Monuments Men. Eroi alleati, ladri nazisti e la più grande caccia al tesoro” della storia dello storico americano, pubblicato nel 2009 negli U.S.A. ed edito in Italia nel gennaio 20014 da Sperling & Kupfer (si preciseranno i capitoli durante il corso)

 

Storia sociale dell'arte (L-ART/02)
STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2020 al 29/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso STORICO ARTISTICO (A60)

STORIA SOCIALE DELL'ARTE (L-ART/02)
STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 04/03/2019 al 07/06/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso STORICO ARTISTICO (A60)

Sono richieste buone conoscenze umanistiche di base; è necessaria  la  capacità  di  comprendere e utilizzare adeguatamente la terminologia  storico-artistica.

Il corso intende tracciare i principali lineamenti della storia dell’arte moderna dal ‘400 al primissimo Ottocento, affrontando problematiche di periodizzazione e geografia artistica, finalizzate ad offrire una specifica preparazione in ambito storico-artistico. Particolare attenzione sarà dedicata a problemi di metodo sia per ampliare le nozioni del manuale di riferimento, sia per acquisire una buona capacità  di  applicare strumenti di analisi (moduli 1 e 2; totale 60 ore di  lezioni frontali). È previsto inoltre un approfondimento su temi strettamente legati all’ambito meridionale.

L’insegnamento si propone i seguenti obiettivi:

    • portare gli studenti all’acquisizione di una conoscenza di base dello sviluppo dell’arte moderna e alla piena comprensione dei problemi di periodizzazione e di rilevanti questioni storiografiche;
    • acquisire una piena consapevolezza dei problemi di definizione degli ambiti culturali della produzione artistica  moderna;
    • acquisire una conoscenza diretta delle opere attraverso il linguaggio specifico e le tecniche di esecuzione;
    • saper contestualizzare le opere (note e meno note) all’interno di un preciso ambito culturale e temporale;
    • individuare le tecniche impiegate;
    • affinare gli strumenti metodologici per l’interpretazione di singolari opere come i sepolcri rinascimentali.

Gli      studenti       possono       prenotarsi        per      l’esame        finale       esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

Date degli appelli:

 

12 settembre 2018, ore 12                                Appello d’esame (Sessione Estiva VOL 5)

11 ottobre 2018, ore 12                                    Appello d’esame STRAORDINARIO riservato a studenti fuori corso, in debito d’esame e laureandi della                sessione autunnale (Sessione Autunnale VOL 6)

6 dicembre 2018, ore 12                                   Appello d’esame (Sessione Autunnale VOL 7 – Sono esclusi da questo appello gli esami relativi ai Corsi tenuti nel I semestre a.a. 2018/2019)

31 gennaio 2019, ore 12                   Appello d’esame (Sessione Invernale VOL 1)

21 febbraio 2019, ore 12                                  Appello d’esame (Sessione Invernale VOL 1)

23 aprile 2019, ore 12                                       Appello d’esame (Sessione Invernale VOL 2 – Ad eccezione dei corsi di insegnamento offerti nel II semestre dell’a.a. 2017/2018)

27 maggio 2019, ore 12                                    Appello d’esame riservato a laureandi della sessione estiva, studenti fuori corso (Sessione Estiva VOL 3)

20 giugno 2019, ore 12                                     Appello d’esame riservato a laureandi della sessione estiva, studenti in corso (Sessione Estiva VOL 3); 

10 luglio 2019, ore 12                                Appello (sessione estiva VOL 4)

 

18 settembre 2019                                  Appello (Sessione Estiva VOL 4)

 

Il corso si prefigge di far conseguire agli studenti gli strumenti per un’adeguata capacità di lettura, analisi e di ricostruzione filologica delle opere d’arte di età moderna. Lo studente dovrà dimostrare familiarità con opere, stili e iconografie; sarà chiamato a individuare rapporti e relazioni tra manufatti e/o artisti e a delineare, nei rispettivi periodi, ambiti e centri di riferimento. Al tal fine, è caldamente consigliata sia la frequenza del corso (ricordando peraltro che quest’ultima è obbligatoria), sia la partecipazione al viaggio di studio previsto per il modulo 3, parte integrante dell’esame.

La non frequenza è ammessa solo ed esclusivamente per  giustificati motivi che l’interessato è tenuto a comunicare alla docente all’inizio del corso.

Bibliografia: MODULI 1 E 2

Frequentanti:

MANUALI: P. L. DE VECCHI – E. CERCHIARI, Arte nel tempo. Dal gotico internazionale alla Maniera Moderna, vol. 2 (tomo 1 e 2); e il volume 2.2 Arte nel tempo. Dalla crisi della Maniera al rococò Milano: Bompiani, 1992 (o successive ristampe). GLI STUDENTI INOLTRE DAL vol 3 recupereranno il seguente argomento: Il Neoclassicismo e Canova. Gli argomenti da studiare sono relativi alla pittura e alla scultura, escludendo solo l’architettura.

Integrazione con I Maestri del colore oppure con i fascicoli di ArteDossier:

Piero della Francesca; Leonardo pittore; Botticelli; Michelangelo. Gli anni giovanili; Raffaello in Vaticano; Tiziano 1; Lorenzo Lotto; Caravaggio; Gian Lorenzo Bernini; Antonio Canova.

 

 I NON FREQUENTANTI studieranno tutti gli argomenti di pittura e scultura (escludendo l’architettura), gli artisti e le opere, dal Gotico internazionale a Canova. Inoltre studieranno: A. Pinelli, La storia dell’arte. Istruzioni per l’uso, Editori Laterza, edizione dal 2014 in poi.

 

N. B. – Lo studio del manuale è OBBLIGATORIO. L’uso di manuali diversi da quello indicato in bibliografia va preventivamente concordato con la docente.

 

Bibliografia: MODULO 3

Questo modulo si propone un approfondimento metodologico su argomenti di scultura.

L. Gaeta, Tra forma e contenuto. Un’idea per il sepolcro del giovane Bonifacio a Napoli, in «BSAA arte», 82, Universidad de Valladolid, 2016, pp. 9-24 (gli studenti possono trovare e scaricare il pdf di questo saggio nella finestra 'materiale didattico' di questa stessa pagina)

Con questo modulo si affronterà il problema della lettura iconografica nei monumenti funebri del Rinascimento.

 

STORIA DELL'ARTE MODERNA (L-ART/02)
STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 04/03/2019 al 07/06/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso STORICO ARTISTICO (A60)

Sono richieste buone conoscenze umanistiche di base; è necessaria  la  capacità  di  comprendere e utilizzare adeguatamente la terminologia  storico-artistica.

Il corso intende tracciare i principali lineamenti della storia dell’arte moderna dal ‘400 al primissimo Ottocento, affrontando problematiche di periodizzazione e geografia artistica, finalizzate ad offrire una specifica preparazione in ambito storico-artistico. Particolare attenzione sarà dedicata a problemi di metodo sia per ampliare le nozioni del manuale di riferimento, sia per acquisire una buona capacità  di  applicare strumenti di analisi (moduli 1 e 2; totale 60 ore di  lezioni frontali). È previsto inoltre un approfondimento su temi strettamente legati all’ambito meridionale.

L’insegnamento si propone i seguenti obiettivi:

    • portare gli studenti all’acquisizione di una conoscenza di base dello sviluppo dell’arte moderna e alla piena comprensione dei problemi di periodizzazione e di rilevanti questioni storiografiche;
    • acquisire una piena consapevolezza dei problemi di definizione degli ambiti culturali della produzione artistica  moderna;
    • acquisire una conoscenza diretta delle opere attraverso il linguaggio specifico e le tecniche di esecuzione;
    • saper contestualizzare le opere (note e meno note) all’interno di un preciso ambito culturale e temporale;
    • individuare le tecniche impiegate;
    • affinare gli strumenti metodologici per l’interpretazione di singolari opere come i sepolcri rinascimentali.

Gli      studenti       possono       prenotarsi        per      l’esame        finale       esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

Date degli appelli:

 

12 settembre 2018, ore 12                                Appello d’esame (Sessione Estiva VOL 5)

11 ottobre 2018, ore 12                                    Appello d’esame STRAORDINARIO riservato a studenti fuori corso, in debito d’esame e laureandi della                sessione autunnale (Sessione Autunnale VOL 6)

6 dicembre 2018, ore 12                                   Appello d’esame (Sessione Autunnale VOL 7 – Sono esclusi da questo appello gli esami relativi ai Corsi tenuti nel I semestre a.a. 2018/2019)

31 gennaio 2019, ore 12                   Appello d’esame (Sessione Invernale VOL 1)

21 febbraio 2019, ore 12                                  Appello d’esame (Sessione Invernale VOL 1)

23 aprile 2019, ore 12                                       Appello d’esame (Sessione Invernale VOL 2 – Ad eccezione dei corsi di insegnamento offerti nel II semestre dell’a.a. 2017/2018)

27 maggio 2019, ore 12                                    Appello d’esame riservato a laureandi della sessione estiva, studenti fuori corso (Sessione Estiva VOL 3)

20 giugno 2019, ore 12                                     Appello d’esame riservato a laureandi della sessione estiva, studenti in corso (Sessione Estiva VOL 3); 

10 luglio 2019, ore 12                                Appello (sessione estiva VOL 4)

 

18 settembre 2019                                  Appello (Sessione Estiva VOL 4)

 

Il corso si prefigge di far conseguire agli studenti gli strumenti per un’adeguata capacità di lettura, analisi e di ricostruzione filologica delle opere d’arte di età moderna. Lo studente dovrà dimostrare familiarità con opere, stili e iconografie; sarà chiamato a individuare rapporti e relazioni tra manufatti e/o artisti e a delineare, nei rispettivi periodi, ambiti e centri di riferimento. Al tal fine, è caldamente consigliata sia la frequenza del corso (ricordando peraltro che quest’ultima è obbligatoria), sia la partecipazione al viaggio di studio previsto per il modulo 3, parte integrante dell’esame.

La non frequenza è ammessa solo ed esclusivamente per  giustificati motivi che l’interessato è tenuto a comunicare alla docente all’inizio del corso.

Bibliografia: MODULI 1 E 2

Frequentanti:

MANUALI: P. L. DE VECCHI – E. CERCHIARI, Arte nel tempo. Dal gotico internazionale alla Maniera Moderna, vol. 2 (tomo 1 e 2); e il volume 2.2 Arte nel tempo. Dalla crisi della Maniera al rococò Milano: Bompiani, 1992 (o successive ristampe). GLI STUDENTI INOLTRE DAL vol 3 recupereranno il seguente argomento: Il Neoclassicismo e Canova. Gli argomenti da studiare sono relativi alla pittura e alla scultura, escludendo solo l’architettura.

Integrazione con I Maestri del colore oppure con i fascicoli di ArteDossier:

Piero della Francesca; Leonardo pittore; Botticelli; Michelangelo. Gli anni giovanili; Raffaello in Vaticano; Tiziano 1; Lorenzo Lotto; Caravaggio; Gian Lorenzo Bernini; Antonio Canova.

 

 I NON FREQUENTANTI studieranno tutti gli argomenti di pittura e scultura (escludendo l’architettura), gli artisti e le opere, dal Gotico internazionale a Canova. Inoltre studieranno: A. Pinelli, La storia dell’arte. Istruzioni per l’uso, Editori Laterza, edizione dal 2014 in poi.

 

N. B. – Lo studio del manuale è OBBLIGATORIO. L’uso di manuali diversi da quello indicato in bibliografia va preventivamente concordato con la docente.

 

Bibliografia: MODULO 3

Questo modulo si propone un approfondimento metodologico su argomenti di scultura.

L. Gaeta, Tra forma e contenuto. Un’idea per il sepolcro del giovane Bonifacio a Napoli, in «BSAA arte», 82, Universidad de Valladolid, 2016, pp. 9-24 (gli studenti possono trovare e scaricare il pdf di questo saggio nella finestra 'materiale didattico' di questa stessa pagina).

Con questo modulo si affronterà il problema della lettura iconografica nei monumenti funebri del Rinascimento.

 

STORIA DELL'ARTE MODERNA (L-ART/02)
STORIA DELL'ARTE MODERNA

Corso di laurea BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 25/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso STORICO ARTISTICO (A60)

STORIA DELL'ARTE MODERNA (L-ART/02)
STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 25/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso STORICO ARTISTICO (A60)

STORIA SOCIALE DELL'ARTE (L-ART/02)
STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA (L-ART/02)
STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso PATRIMONIO CULTURALE (A70)

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA (L-ART/02)
STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso STORICO ARTISTICO (A60)

STORIA SOCIALE DELL'ARTE (L-ART/02)
STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso PATRIMONIO CULTURALE (A70)

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA (L-ART/02)
STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso STORICO ARTISTICO (A71)

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA (L-ART/02)
STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso STORICO ARTISTICO (A60)

STORIA SOCIALE DELL'ARTE (L-ART/02)
STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA (L-ART/02)
STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA SOCIALE DELL'ARTE (L-ART/02)
STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0 Ore Studio individuale: 153.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 25/01/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELL'ARTE MODERNA: METODOLOGIA DELLA RICERCA (L-ART/02)
STORIA SOCIALE DELL'ARTE

Corso di laurea STORIA DELL'ARTE

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0 Ore Studio individuale: 102.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 25/01/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA SOCIALE DELL'ARTE (L-ART/02)