Giuseppe GUARNIERI

Giuseppe GUARNIERI

Assegnista di ricerca

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali

Centro Ecotekne Pal. B - S.P. 6, Lecce - Monteroni - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 8853 - Fax +39 0832 29 8626

Ricercatore a Tempo Determinato tipo A - BIO/07

Area di competenza:

Biodiversità ambiente marino

Ecologia Sperimentale

Analisi impatto ambientale popolamenti costieri

Conservazione ambiente marino

Pianificazione spaziale marittima

Design Aree Marine Protette

Restoration ecology

Orario di ricevimento

9.00-13.00

Recapiti aggiuntivi

Tel. +39 0832 29 8803 - 0832 298935

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Laureato in Scienze Biologiche presso l’Università del Salento con una tesi intitolata “Caratterizzazione biocenotica, morfologica e batimetrica dell’Area Marina Protetta di Torre Guaceto”, ha completato il dottorato in Ecologia Fondamentale nel Novembre 2006 con una tesi dal titolo “Ruolo della natura e complessità del substrato sui popolamenti di substrato duro: implicazioni nella gestione di strutture artificiali costiere”. Dal Dicembre 2006 lavora per il DiSTeBA (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali) come assegnista di ricerca settore BIO/05 poi BIO/07 (Tutor dr. S. Fraschetti).
Attualmente lavora in qualità di RTDA presso il DiSTeBA all'interno del progetto EU H2020 denominato MERCES (Marine ecosystems Restoration in Changing European Seas) focalizzato sul recupero/ripristino degli habitat marini.
Le attività svolte hanno permesso di acquisire esperienza: nella conduzione di esperimenti su campo con ARA avendo l’opportunità di occuparsi della progettazione e sviluppo di esperimenti manipolativi; nella caratterizzazione dei popolamenti bentonici; nel maneggiare e analizzare dati provenienti da disegni sperimentali multifattoriali; nella gestione ed interpretazione di dati finalizzati alla mappatura del paesaggio marino bentonico in ambiente GIS.
La maggior parte dei lavori è stata condotta in Mediterraneo, ma ha avuto anche un’esperienza in Olanda presso il Centre for Estuarine and Marine Ecology, NIOO-CEME (Yerseke).
Ha avuto l’opportunità di collaborare con istituzioni di ricerca sia italiane che straniere, studiando la biodiversità e l’organizzazione delle comunità in differenti contesti ambientali.
Ha all’attivo una serie di collaborazioni con il CoNISMa (Consorzio Interuniversitario per le Scienze del Mare) tra cui: un progetto volto all’individuazione di modelli integrati (mediante l’implementazione di una base di dati in ambiente GIS) per la gestione ottimale delle risorse ittiche e di acquacoltura in Puglia chiamato “MIGORIAP”; un progetto per la realizzazione di una banca dati scientifica ed indagini morfo-batimetriche ad alta risoluzione per l’Area Marina Protetta delle isole Tremiti; uno studio di fattibilità riguardante la caratterizzazione biologica di un’area interessata dalla realizzazione di un impianto eolico off-shore. Ha collaborato con l’Università del Salento: in uno studio riguardante gli effetti di un polo industriale costiero sulla distribuzione dei popolamenti bentonici per fornire linee guida per il monitoraggio delle risorse biologiche; in uno studio, commissionato dall’ENI (Ente Nazionale Idrocarburi), riguardante la biodiversità dei popolamenti bentonici in relazione all’attività estrattiva off-shore nel mar Ionio.
Rilevante è stato il coinvolgimento nel network di eccellenza EU MarBEF in diversi progetti condotti a scala europea tra cui: progetto denominato “BIOFUSE”, riguardante le relazioni tra biodiversità e funzionamento degli ecosistemi; e per il progetto denominato “MarPACE” finalizzato all’identificazione di pattern spaziali e temporali di insediamento e colonizzazione degli organismi marini lungo gradienti latitudinali.

Significativa è la collaborazione nell'ambito  del Progetto Europeo FP7 COCONET “Towards COast to COast NETworks of marine protected areas (from the shore to the high and deep sea), coupled with sea–based wind energy potential”, finalizzato all'individuazione delle caratteristiche per l'implementazione di network di Aree marine protette nel Mediterraneo e Mar Nero.
L’insieme delle esperienze ha portato alla pubblicazione di alcuni lavori su riviste nazionali e internazionali, alla stesura di diversi rapporti tecnici e alla partecipazione a congressi nazionali (6° Convegno CoNISMa, 68° Congresso dell’Unione Zoologica Italiana, XV° Congresso Nazionale della Società Italiana di Ecologia - S.it.E.) e internazionali (MarBEF General Assembly, Congresso intitolato “Mapping European Seabed Habitats - MESH”, 37° Congresso CIESM) attraverso poster e comunicazioni orali. Dall'Aprile 2007 Socio Fondatore e Amministratore Delegato dell'Impresa Spin-off Antheus s.r.l.

Pubblicazioni

 Pubblicazioni su riviste ISI

  • Zupan M., Bulleri F., Evans J., Fraschetti S., Guidetti P., Garcia-Rubies A., Sostres M., Asnaghi V., Caro A., Deudero S., Goni R., Guarnieri G., Guilhaumon F., Kersting D., Kokkali A., Kruschel C., MAcic V., Mangialajo L., Mallol S., Macpherson E., Panucci A., Radolovic M., Ramdani M., Schembri P.J., Terlizzi A., Villa E., Claudet J. 2018. How good is your marine protected area at curbing threats? Biological Conservation 221:237-245.
  • Bevilacqua S., Guarnieri G., Feralla G., Terlizzi a., Fraschetti S. 2018. A regional assessment of cumulative impact mapping on Mediterranean coralligenous outcrops. Scientific reports 8:1757.
  • Boero F., Folgini F., Fraschetti S., Goriup P., Macpherson E., Planes S., Soukissian T., The CoCoNet Consortium. 2016. CoCoNet: Towards coast to coast networks of marine protected areas (from the shore to the high and deep sea), coupled with sea-based wind energy potential. SCIentific RESearch and Information Technology (SCIRES-IT) volume 6 (Supplement):1-95. Doi10.2423/i22394303v6Sp1.
  • Guarnieri G., Fraschetti S., Bogi C., Galil B.S. 2017. A hazardous place to live: spatial and temporal patterns of species introduction in an hot spot of biological invasions. Biological invasions, on line from 20 April 2017: doi:10.1007/s10530-017-1441-1.
  • Paterno M., Schiavia M., Aglieri G., Souissi J.B., Boscari E., Casagrandi R., Chassanite A., Chiantore M.C., Congiu L., Guarnieri G., Kruschel C., Macic V., Marino I.A.M., Papetti C., Patarnello T., Zane L., Melia P. 2017. Population genomics meet Lagrangian simulations: Oceanographic patterns and long larval duration ensure connectivity among Paracentrotus lividus populations in the Adriatic and Ionian Seas. Ecology and Evolution: 1-17.
  • Rattray A., Andrello M, Asnaghi V., Bevilacqua S., Bulleri F., Cebrian E., Chiantore M., Claudet J., Deudero S., Evans J., Fraschetti S., Guarnieri G., Mangialajo L., Schembri P., Terlizzi A., Benedetti-Cecchi L. 2016. Effects of geographic distance, water circulation and environmental conditions in shaping the biodiversity of Mediterranean rocky coasts. In stampa su Marine Ecology Progress Series, 553: 1-11. Articolo selezionato come Feature Article dalla rivista.
  • Fraschetti S., Guarnieri G., Gambi C., Bevilacqua S., Terlizzi A., Danovaro R. 2016. Impact of offshore gas platforms on the structural and functional biodiversity of nematodes. Marine Environmental Research, 115: 56-64.
  • Guarnieri G., Bevilacqua S., De Leo F., Farella G., Maffia A., Terlizzi A., Fraschetti S. 2016. The challenge of planning conservation strategies in threatened seascapes: understanding the role of fine scale assessments of community response to cumulative human pressures. Plos One, 11(2). Articolo selezionato tra le News Alert dell’European Commission, Science for Environmenta Policy (Issue 457, 3 June 2016).
  • Guarnieri G., Bevilacqua S., Vignes F., Fraschetti S. 2014. Grazer removal and nutrient enrichment as recovery enhancers for overexploited rocky subtidal habitats. Oecologia, 175: 959-970
  • Martin C.S., Giannoulaki M., De Leo F., Scardi M., Salomidi M., Rizzo L., Ballesteros E., Bavestrello G., Ben Souissi J., Cebrian E., Macic V., Punzo E.,Garofalo G., Gristina M., Guarnieri G., Gerakaris V., Schembri P., Terribile K., Valavanis V., Knitweiss L., Pace M.L., Krzelj M., Belluscio A., Fraschetti S. 2014. Coralligenus and maerl habitats: predictive modelling to identify their spatial distributions across the Mediterranean Sea. Scientific Reports, 4: 5073.
  • Fraschetti, S., Guarnieri, G., Bevilacqua, S., Terlizzi, A., Boero, F. Protection enhances community and habitat stability: evidence from a Mediterranean Marine Protected Area. Plos One, 8(12).
  • Fraschetti, S., Bevilacqua, S., Guarnieri, G., Terlizzi, A. 2012. Idiosyncratic effects of protection in a remote marine reserve. Marine Ecology Progress Series, 466: 21-34.
  • Philippart C.J.M., Amaral A., Asmus R., van Bleijswijk J., Bremner J., Buchholz F., Cabanellas-Reboredo M., Catarino D., Cattrijsse A., Charles F., Comtet T., Cunha A., Deudero S., Duchêne J.C., Fraschetti S., Gentil F., Gittenberger A., Gray J.S., Guizien K., Gonçalves J.M., Guarnieri G., Hendriks I., Hussel B., Pinherio Vieira R., Reijnen B.T., Sampaio I., Serrao E., Sousa Pinto I., Thiebaut E., Viard F. & Zuur A.F. 2012. Spatial synchronies in the seasonal occurence of larvae of oysters (Crassostrea gigas) and mussels (Mytilus edulis/galloprovincialis) in European coastal waters. Estuarine Coastal and Shelf Science,108: 52-63.
  • Guarnieri G., Terlizzi A., Bevilacqua S., Fraschetti S. 2012. Increasing Heterogeneity of Sensitive Assemblages as a Consequence of Human Impact in Submarine Caves. Marine Biology, 159: 1155-1164.
  • Fraschetti, S., Guarnieri, G., Bevilacqua, S., Terlizzi, A., Claudet, J., Russo, G.F., Boero F. 2011. Conservation of Mediterranean habitats and the biodiversity countdowns: what information do we really need? Aquatic Conservation: Marine and Freshwater Ecosystem, 21: 299-306.
  • Fraschetti S., Terlizzi A., Guarnieri G., Pizzolante F., D’Ambrosio P., Maiorano P., Beqiraj S., Boero F. 2011. Effects of unplanned development on marine biodiversity: a lesson from Albania (central Mediterranean Sea). Journal of Coastal Research, 58(SI):106-115.
  • Bevilacqua S., Fraschetti S., Musco L., Guarnieri G., Terlizzi A.; 2011. Low sensitiveness of taxonomic distinctness indices to human impacts: Evidences across marine benthic organisms and habitat types. Ecological indicators, 11, 448-455.
  • Guarnieri, G., Fraschetti, S., Bevilacqua, S., Terlizzi, A.; 2009. Local vs. regional effects of substrate on early colonization stages of sessile assemblages. Biofouling, 25, 593-604.
  • Terlizzi, A., Bevilacqua, S., Scuderi, D., Fiorentino, D., Guarnieri, G., Giangrande, A., Licciano, M., Felline, S., Fraschetti, S.; 2008. Effects of offshore platforms on soft-bottom macro-benthic assemblages: a case study in a Mediterranean gas field. Marine Pollution Bulletin, 56, 1303-1309.
  • Fraschetti S., Terlizzi A., Bussotti S., Guarnieri G., D’Ambrosio P., Boero F., 2005. Conservation of Mediterranean seascapes: analyses of existing protection schemes. Marine Environmental Research, 59: 309-332.
  • Fraschetti S., Rossi F., Guarnieri G., Terlizzi A., Boero F., Herman P.M.J. Biodiversity-substratum interactions on hard substrates: are there consistent patterns in the Mediterranean and the North Sea? A first attempt of integration under the MARBEF network. 2004. MARBEF Newsletter n°1, 26 (www.marbef.org).

 

Comunicazioni a Congressi:

  • Bevilacqua S., Guarnieri G., Dalle Mura I., Terlizzi A., Fraschetti S. Beta-diversity, connectivity, and resilience potential in shallow assemblages. 11th International Temperate Reefs Symposium, 26-30 Giugno 2016, Pisa, Italia.
  • Fraschetti S., Bevilacqua S., Guarnieri G., Macic V., Dalle Mura I. Beta-diversity, connectivity nad resilience potential in shallow subtidal assemblages. Oral comunications to Ecology at the interface (EEF-S.It.E. Joint conference), Rome, 21-25 September 2015.
  • Farella G., Guarnieri G., Fraschetti S. The effects of multiple stressors on coralligenous assemblages. XXIV Congresso S.It.E., Ferrara, 15-17 Settembre 2014.
  • Fraschetti S., Guarnieri G., Bevilacqua S., Dalle Mura I., Terlizzi A. Beta diversity as a measure of connectivity among assemblages of the shallow infralittoral: a manipulative approach. XXIV Congresso S.It.E., Ferrara, 15-17 Settembre 2014.
  • Farella G., Guarnieri G., Fraschetti S. 2014. The effects of multiple stressors on coralligenous assemblages. Biologia Marina Mediterranea 21(1): 163-166.
  • Farella G., Guarnieri G., Fraschetti S. The effects of multiple stressors on coralligenous assemblages. XXIII Congresso S.It.E., Ancona, 16 - 18 Settembre 2013.
  • Rizzo L., De Leo F., Farella G., Guarnieri G., Bevilacqua S., Terlizzi A., Salomidi M., Gristina M., Fabi G., Punzo E., Fraschetti S. 2012. Bioconstructors in the Mediterranean Sea. XXII Congresso S.It.E., Alessandria, 10-13 Settembre 2012, in stampa.
  • Terlizzi A., Bevilacqua S., Guarnieri G., Fraschetti S. 2011. Experimental monitoring of human impacts in subtidal systems. 3rd Symposium on Occupatonal Scientific diving, organized by Italian Association for Scientific Divers (AIOSS), the Italian member of the European Scientific Diving Panel (ESF MB ESDP), Porto Cesareo (Lecce, Italy) 9-12 November 2011.
  • Fraschetti S., Guarnieri G., Bevilacqua S., Terlizzi A., 2011. The risk of being small, isolated and unregulated. World Conference on Marine Biodiversity, Aberdeen Scotland (UK), 26-30 September 2011.
  • Fraschetti S., Lembo G., Tursi A., D’Ambrosio P., Terlizzi A., De Leo F., Paes S., Guarnieri G., Bevilacqua S., Boero F. 2011. Marine spatial planning in Puglia: conciliare la conservazione della Posidonia con l’uso crescente della fascia costiera. V° Congresso LaguNet, Lesina (FG) 19-22 Ottobre 2011.
  • Guarnieri G., Bevilacqua S., Terlizzi A., Fraschetti S. Another example of habitat loss: the case of Mediterranean submarine caves. Atti XX Congresso A.I.O.L., Lecce, 4/8 Luglio 2011.
  • Guarnieri G., Terlizzi A., Bevilacqua S., Fraschetti S. 2010. Impact assesment of recreational scuba diving in submarine caves: a case study from a Mediterranean MPA. Atti XX Congresso S.It.E., Roma, 27-30 Settembre 2010, in stampa.
  • Fraschetti, S., Guarnieri, G., Bevilacqua, S., Claudet, J., Terlizzi, A., Russo, G.F., Boero F. 2009. Management and conservation of Mediterranean seascapes: are there better ways to go? Rapport du 39e Congrès de la Commission Internationale pour l’Exploration Scientifique de la mer Mediterranée, 39, 743.
  • Fraschetti, S., Bevilacqua, S., Guarnieri, G., Vierucci, E., Terlizzi, A., 2009. Effective protection enhances community stability. Atti XIX Congresso S.It.E., Bolzano, 15-18 Settembre 2009, in stampa.
  • Fraschetti, S., Terlizzi, A., D’Ambrosio, P., Belmonte, G., Tursi, A., Mastrototaro, F., Costantino, G., Lembo, P., Spedicato, M. T., Calcinai, B., Puce, S., Di Camillo, C. G., Bevilacqua, S., Bussotti, S., Guarnieri, G., Guidetti, P., Pizzolante, F., Vierucci, E., Denitto, F., Moscatello, S., Ciccolella, A., Micheli, F., Terlizzi, F., De Pippo, T., Tiscar, P. G., Cargini, D., Boero, F., 2008. Diversità di habitat e popolamenti del medio e basso Adriatico: stato delle conoscenze e implicazioni nelle strategie di monitoraggio, gestione e conservazione. 6° Convegno Co.N.I.S.Ma., Lecce.
  • Vierucci, E., Basset, A., Bevilacqua, S., Fiocca, A., Guarnieri, G., Terlizzi, A., Fraschetti, S., 2008. Multiple stressors effects on the recovery of marine benthic community. 43° Congresso EMBS, Azzorre.
  • Guarnieri G., Terlizzi A., Fraschetti S. 2005. Effetti della natura e complessità del substrato sull'insediamento di popolamenti sessili. In Ecologia. Atti del XV Congresso Nazionale della Società Italiana di Ecologia (Torino, 12-14 settembre 2005). A cura di Claudio Comoglio, Elena Comino, e Francesca Bona [online] URL: http://www.xvcongresso.societaitalianaecologia.org/articles/Guarnieri-219.pdf.
  • D’Ambrosio P., Guarnieri G., Fraschetti S., Terlizzi A., Bussotti S. 2004. Mapping distribution of biodiversity in marine reserves. Rapport du 37e Congrès de la Commission Internationale pour l’Exploration Scientifique de la mer Mediterranée, 37, 509.
  • Bussotti S., Belmonte G., Fraschetti S., Terlizzi A., D’Ambrosio P., Guidetti P., Denitto S., Guarnieri G., Boero F. Submarine caves in SE Apulia as priority habitats for conservation purposes. 2004, XXXV° Symposium of the Italian Society of Marine Biology, Poster Session.

 

Consulta le pubblicazioni su IRIS

Temi di ricerca

Tema di studio principale è la biodiversità dell’ambiente marino. In particolare le ricerche sono rivolte all'ecologia dei popolamenti delle coste rocciose e ai processi che ne influenzano la distribuzione a diverse scale spaziali. Ulteriori temi riguardano la gestione e conservazione dell'ambiente marino-costiero, nonché la quantificazione degli effetti di diverse forme di impatto sui popolamenti marini. Attualmente coinvolto all'interno del Progetto EU H2020 denominato “MERCES - Marine Ecosystem Restoration in Changing European Seas” focalizzato sulla restoration degli habitat marini.