Giuseppe GIOFFREDI

Giuseppe GIOFFREDI

Ricercatore Universitario

Settore Scientifico Disciplinare : .

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull`uomo

Studium 2000 - edificio 5 - Via di Valesio, 24 - LECCE (LE)

Segreteria, Piano terra

Telefono +39 0832 29 4848

Ricercatore confermato di Diritto internazionale (S.S.D. IUS/13) Professore aggregato di Diritto internazionale e di Tutela internazionale dei diritti umani (IUS/13)

Area di competenza:

DIRITTO INTERNAZIONALE (s.s.d. IUS/13)

TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI (s.s.d. IUS/13)

Orario di ricevimento

Per l'a.a. 2018/19, il RICEVIMENTO, salvo avviso con diversa indicazione, si terrà il martedì ore 10.00-12.00

Per gli avvisi controllare bacheca on line: 

https://www.formazionescienzesociali.unisalento.it/scheda_personale/-/people/giuseppe.gioffredi/bacheca

SEDE: stanza 26, Studium 2000, edificio 5, piano terra

per altri giorni e/o orari di ricevimento contattare il docente via mail (giuseppe.gioffredi@unisalento.it)

Recapiti aggiuntivi

Stanza 26, Studium 2000, piano terra. tel. 0832294848 mail giuseppe.gioffredi@unisalento.it

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Maturità classica nel 1994.

Laurea con lode in Giurisprudenza nel 1999.

Dottore di ricerca in Scienze Bioetico-giuridiche (curriculum in Diritto internazionale) nel 2004.

Ricercatore di Diritto internazionale, s.s.d. IUS/13, dal 1/1/2005.

Confermato nel ruolo dei Ricercatori universitari dal 1/1/2008.

Componente del Collegio docenti del Dottorato di ricerca in Scienze Bioetico-giuridiche.

Socio della SIDI (Società italiana di Diritto internazionale).

Docente di Diritto internazionale e di Tutela internazionale dei diritti umani presso il C.d.L. in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali.

 

INSEGNAMENTI TENUTI DAL PROF. GIUSEPPE GIOFFREDI NELL'A.A. 2018/2019:

1) DIRITTO INTERNAZIONALE, C.d.L. S.P.R.I., insegnam. caratterizzante, cfu 6, ore 36, anno di corso III, semestre I.

INIZIO LEZIONI: 1 ottobre 2018 (prima lezione: 4 ottobre 2018)

ORARIO E SEDE: giovedì, ore 8.00-11.00 (aula B2-Codacci Pisanelli).

Corso di insegnamento “Diritto internazionale

Corso di Laurea in “Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali”

A. A 2018-2019 – docente titolare: prof. Giuseppe GIOFFREDI

Semestre I - Crediti 6

Breve descrizione di presentazione e degli obiettivi del Corso.

The course deals with those fundamental topics of public international law that could be considered as pivotal elements of regulation of international relations and conflicts. Specific attention will be devoted to international humanitarian law (IHL), international protection of human rights and also to the institutional aspects of European Union Law.

 

 

INSEGNAMENTI TENUTI DAL PROF. GIUSEPPE GIOFFREDI NELL'A.A. 2017/2018 e 2016/2017:

1) DIRITTO INTERNAZIONALE, C.d.L. S.P.R.I., insegnam. caratterizzante, cfu 6, ore 30, anno di corso III, semestre I.

INSEGNAMENTI TENUTI DAL PROF. GIUSEPPE GIOFFREDI NELL'A.A. 2015/2016:

1) DIRITTO INTERNAZIONALE, C.d.L. S.P.R.I., insegnam. caratterizzante, cfu 6, ore 30, anno di corso III, semestre I. 

2) TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI, C.d.L. S.P.R.I., insegnam. a scelta, cfu 6, ore 30, anno di corso III, semestre I. 

 

1) Tutela internazionale dei diritti umani

Programma del corso:

Studio dei meccanismi e delle procedure di tutela dei diritti umani nel sistema delle Nazioni Unite e nei vari sistemi regionali. Diritti umani e conflitti armati.  

 

Testi consigliati:

C. ZANGHI'La protezione internazionale dei diritti dell'uomo, ult. ediz., Giappichelli, Torino. 

G. GioffrediGlobalizzazione, nuove guerre e diritto internazionale, Tangram Edizioni Scientifiche, Trento, ult. ediz. (parti da concordare col docente).

 

 

 

 

 

 

 

Didattica

A.A. 2019/2020

DIRITTO EUROPEO ED INTERNAZIONALE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO - MODULO B

Corso di laurea GOVERNANCE EURO-MEDITERRANEA DELLE POLITICHE MIGRATORIE

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

A.A. 2018/2019

DIRITTO INTERNAZIONALE

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

DIRITTO INTERNAZIONALE

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

DIRITTO INTERNAZIONALE

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

DIRITTO INTERNAZIONALE

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
DIRITTO EUROPEO ED INTERNAZIONALE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO - MODULO B

Corso di laurea GOVERNANCE EURO-MEDITERRANEA DELLE POLITICHE MIGRATORIE

Settore Scientifico Disciplinare IUS/13

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 16/09/2019 al 06/12/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Per comprendere i contenuti delle lezioni e raggiungere gli obiettivi formativi dell’insegnamento è necessaria una buona padronanza della lingua italiana, nonché una discreta conoscenza di basilari espressioni tecnico-giuridiche di uso comune. Una conoscenza di base dell’assetto attuale della comunità internazionale sarebbe, infine, auspicabile, pur non essendo obbligatoria.

Il contenuto del corso concerne lo studio dei profili giuridici di carattere generale della comunità internazionale e dei suoi componenti. Il trattamento degli stranieri secondo il diritto internazionale: diritto internazionale generale e diritto internazionale particolare. Aspetti specifici della normativa internazionale concernenti il fenomeno migratorio (es. attraversamento della frontiera e ingresso nel territorio di uno Stato; lo status di rifugiato e il diritto d’asilo; la protezione di persone particolarmente vulnerabili). Organizzazioni internazionali a carattere universale e organismi delle Nazioni Unite rilevanti in materia (es. OIM, UNHCR).

L’obiettivo formativo primario del corso di lezioni, nell’ambito del più generale percorso formativo atto a sviluppare capacità di governancedelle politiche migratorie, è quello di far acquisire allo studente una conoscenza appropriata del fenomeno dell’immigrazione nel contesto internazionale, nonché delle dinamiche che lo governano. Lo studio preliminare dei profili giuridici generali della comunità e delle relazioni internazionali, nonché l’apprendimento del contenuto specifico della normativa internazionale concernente il fenomeno migratorio e l’istituto dell’asilo, conduce lo studente alla comprensione dei principi e dei concetti giuridici fondamentali della materia. Guida, inoltre, il futuro operatore ad avere una visione più ampia del contesto in cui si colloca l’ordinamento italiano, nonché a comprendere come le dinamiche dell’ordinamento internazionale condizionino quello interno.

Il corso è organizzato tramite lezioni frontali nelle quali l’analisi giuridica dei temi trattati sarà effettuata avendo sempre come punto di partenza i testi normativi di riferimento (che saranno letti a turno dagli studenti) e poi commentati dal docente (e su tali testi si innesterà dunque l’analisi della dottrina rilevante e della giurisprudenza pertinente), in modo da sollecitare il ragionamento tecnico-giuridico degli studenti e la loro partecipazione attiva alla lezione. Oltre a tali lezioni frontali tradizionali, sono previste lezioni magistrali tenuti da studiosi nazionali ed internazionali su invito del docente. Sono previsti anche seminari ed esercitazioni, che consentiranno agli studenti frequentanti un più specifico approfondimento dei temi trattati nel corso, nonchè l’accesso a prospettive d’indagine differenti. Alcuni seminari saranno poi dedicati esclusivamente all’analisi di alcuni argomenti di attualità, trattandosi di materia soggetta a quotidiana applicazione e in continua evoluzione (si inviteranno a tal proposito funzionari di organizzazioni internazionali rilevanti per la disciplina).

L’esame si svolge in forma ORALE. Nel corso dell’anno potranno essere effettuate delle verifiche intermedie, allo scopo di agevolare la preparazione dell’esame. Tali verifiche potrebbero essere anche effettuate in forma scritta. Conoscenza e comprensione e la relativa capacità di applicarle saranno accertate attraverso uno o più quesiti relativi ai concetti basilari della materia. L’autonomia di giudizio sarà verificata attraverso uno o più quesiti volti ad accertare l’attitudine ad applicare le nozioni apprese a problemi specifici scaturenti dalla disciplina. Le capacità comunicative saranno testate nel corso dell’intero esame orale. La capacità di apprendimento verrà verificata in particolare, una volta accertata la conoscenza e comprensione degli aspetti basilari della materia, attraverso uno o più quesiti ‘avanzati’ che documentino l’attitudine dello studente a porre in relazione argomenti più complessi con gli 'istituti fondamentali' della disciplina.

Per le date degli appelli si rimanda al calendario generale degli appelli – pubblicato sul sito di Facoltà.

Materiale didattico

Oltre ai testi di studio consigliati, saranno presi in esame direttamente le fonti e convenzioni internazionali, sentenze e documenti di organismi internazionali.

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Sistema VOL; per le date degli appelli si rimanda al calendario generale degli appelli – pubblicato sul sito di Facoltà.

Inizio lezioni: da definire. 

Orario e sede: da definire.

Ricevimento: sarà indicato in bacheca.

Si consiglia consultare sempre la pagina personale del docente (www.unisalento.it, phonebook – gioffredi – scheda personale – notizie) per eventuali spostamenti. Potranno comunque essere concordati, tramite e-mail, eventuali altri giorni e/o orari di ricevimento.

Recapito docente: giuseppe.gioffredi@unisalento.it, tel. 0832.294848, stanza 26, (piano terra, edificio 5, Studium 2000).

Nel caso di difficoltà nella preparazione dell’esame, rivolgersi al docente per programmare incontri col docente, tutors, cultori della materia.

Caratteri della comunità internazionale e del suo ordinamento giuridico. Lo Stato e gli altri soggetti. Il sistema delle fonti internazionali. Le norme “non statali” (diritto internazionale generale e particolare) e lo straniero. La cittadinanza e gli stranieri. L’attraversamento di una frontiera e l’ingresso nel territorio di uno Stato. La c.d. libertà di circolazione nel diritto internazionale: il diritto di uscita dal Paese di origine e il diritto di ingresso o ritorno nel Paese di cittadinanza. L’ammissione di cittadini stranieri. Controllo delle frontiere e ruolo della cooperazione internazionale. Il soggiorno e lo status. Obblighi internazionali di protezione dello straniero e tutela dei diritti “universali” della persona. I diritti economici e sociali. Istruzione ed accesso alle professioni. La partecipazione dello straniero alla vita pubblica dello Stato ospitante. L’allontanamento dello straniero nel diritto internazionale. L’unità familiare e il ricongiungimento. La Convenzione ONU del 1990 sullo status dei lavoratori migranti. La cooperazione tra Stati nelle diverse fasi della lotta all’immigrazione irregolare. La protezione di categorie di persone con bisogni speciali: minori non accompagnati; vittime di tratta e di tortura; persone con disabilità. Evoluzione storico-giuridica del diritto d’asilo. Natura giuridica internazionale del diritto d’asilo. Fondamento del diritto d’asilo e del riconoscimento dello status di rifugiato. Il principio del non-refoulement. Diritti dei richiedenti asilo e dei rifugiati. Limiti al diritto d’asilo. Diritto d’asilo e responsabilità degli Stati. Il diritto d’asilo nell’ordinamento internazionale contemporaneo.

-Calamia, Di Filippo, Gestri (a cura di), Immigrazione, Diritto e Diritti: profili internazionalistici ed europei, Cedam, ultima edizione;

-Lenzerini, Asilo e diritti umani. L’evoluzione del diritto d’asilo nel diritto internazionale, Giuffrè, ultima edizione;

-Morozzo della Rocca, Immigrazione, asilo e cittadinanza, Maggioli, ultima edizione.

 

Di tali testi dovranno essere studiate, ai fini della preparazione dell’esame, soltanto le parti corrispondenti a quanto trattato a lezione (che saranno comunque con precisione successivamente indicate e portate adeguatamente a conoscenza degli studenti).

DIRITTO EUROPEO ED INTERNAZIONALE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO - MODULO B (IUS/13)
DIRITTO INTERNAZIONALE

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Settore Scientifico Disciplinare IUS/13

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 01/10/2018 al 25/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Nessuno

Il contenuto del corso concerne lo studio degli elementi fondamentali del diritto internazionale quale essenziale fattore di regolazione delle relazioni e dei conflitti della comunità internazionale; prevede inoltre approfondimenti di diritto umanitario, di tutela internazionale dei diritti umani e degli aspetti istituzionali del diritto dell’Unione europea.

Gli obiettivi formativi concernono concernono l’apprendimento degli istituti e delle norme più rilevanti del diritto internazionale, anche con riferimento alla loro applicazione concreta a temi di attualità.

Lezioni frontali, exposés, attività seminariali.

Orale

Materiale didattico

Oltre ai testi di studio consigliati, saranno presi in esame direttamente le fonti e dunque trattati internazionali, sentenze e documenti di organismi internazionali.

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Sistema VOL; per le date degli appelli si rimanda al calendario generale degli appelli – pubblicato sul sito di Facoltà.

Inizio lezioni: 1° ottobre 2018 (prima lezione 4 ottobre 2018).

Orario e sede: giovedì, ore 8.00-11.00 (aula B2-Codacci Pisanelli).

Ricevimento: giovedì, ore 11.15-13.15, stanza 26 (piano terra, edificio 5, Studium 2000). Si consiglia comunque di consultare sempre la pagina personale del docente (www.unisalento.it, phonebook – gioffredi – scheda personale – notizie) per eventuali spostamenti. Potranno comunque essere concordati, tramite e-mail, eventuali altri giorni e/o orari di ricevimento.

Recapito docente: giuseppe.gioffredi@unisalento.it, tel. 0832.294848, stanza 26, (piano terra, edificio 5, Studium 2000).

Il corso concerne lo studio degli istituti fondamentali del diritto internazionale (soggettività, fonti, sovranità e suoi limiti, trattamento dello straniero, adattamento del diritto interno al diritto internazionale, fatto illecito e responsabilità, funzione giurisdizionale internazionale) quale essenziale fattore di regolazione delle relazioni e dei conflitti della comunità internazionale; prevede inoltre approfondimenti di diritto umanitario (convenzioni di Ginevra e protocolli addizionali), di tutela internazionale dei diritti umani (sistema delle Nazioni Unite e delle organizzazioni regionali a tutela dei diritti umani) e di alcuni aspetti istituzionali del diritto dell’Unione europea.

per la parte istituzionale: uno a scelta fra i seguenti testi: - A. Cassese, Diritto internazionale, il Mulino, Bologna, ultima ediz.; oppure - B. Conforti, Diritto internazionale, Editoriale Scientifica, Napoli, ultima ediz.; oppure S.M. Carbone, R. Luzzatto, A. Santa Maria, Istituzioni di diritto internazionale, Giappichelli, Torino, ultima ediz.

per la parte monografica: G. Gioffredi, Globalizzazione, nuove guerre e diritto internazionale, Tangram Edizioni Scientifiche, Trento, ultima ediz; S. de Bellis (a cura di), Studi su diritti umani, Cacucci, Bari, 2010.

DIRITTO INTERNAZIONALE (IUS/13)
DIRITTO INTERNAZIONALE

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Settore Scientifico Disciplinare IUS/13

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 02/10/2017 al 26/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

DIRITTO INTERNAZIONALE (IUS/13)
DIRITTO INTERNAZIONALE

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Settore Scientifico Disciplinare IUS/13

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 03/10/2016 al 27/01/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

DIRITTO INTERNAZIONALE (IUS/13)
DIRITTO INTERNAZIONALE

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Settore Scientifico Disciplinare IUS/13

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 29/01/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

DIRITTO INTERNAZIONALE (IUS/13)
TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI

Corso di laurea SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Settore Scientifico Disciplinare IUS/13

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 29/01/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI (IUS/13)

Pubblicazioni

ELENCO DI ALCUNE PUBBLICAZIONI.

1) Passi avanti per le adozioni: Commissione per le adozioni internazionali e d.d.l. sull’innalzamento dei limiti di età, in Iustitia, Giuffrè, 2000, n. 3, pp. 395-401;

2) Il problema dei bambini-soldato nell’attuale panorama del diritto internazionale, in Quaderni, 2002, n. 3, pp. 116-126;

3) Multiculturalismo, pluralismo religioso e diritti dell’infanzia, in Segni e comprensione, 2003, n. 49, pp. 61-77;

4) Riflessioni sull’evoluzione della disciplina dell’immigrazione (fra diritto interno, comunitario e internazionale), in Quaderni, 2007, n. 2, pp. 118-138;

5) Immigrazione e problemi bioetici, in rivista elettronica Persona, agosto 2007, n. 67, pp. 1-10;

6) Introduzione a Eunomia. Quaderni di Diritti umani e Diritto internazionale, Carra Editrice, 2007;

7) La disciplina dell’immigrazione nell’ordinamento italiano, in Iustitia, Giuffrè, n. 2/2008, pp. 157-172;

8) Effettività e limiti della tutela internazionale dei diritti del fanciullo, in Studi in onore di Vincenzo Starace, Editoriale Scientifica, Napoli, 2008, pp. 391-422;

9) Monografia: La condizione internazionale del minore nei conflitti armati, Giuffrè, Milano, 2006, pp. XXXIX-391; 

10) Recensione al volume a cura di O. Ferrajolo, ‘Corte penale internazionale. Aspetti di giurisdizione e funzionamento della prassi iniziale’ (Milano, Giuffrè, 2007, p. XI-222), in La Comunità Internazionale, vol. 4, 2008, pp. 736-739.

11) Consiglio dei diritti umani. L’attività nel 2009, in La Comunità internazionale, vol. LXV/3, 2010, pp. 483-503;

12) Minori sfruttati. Il diritto internazionale contro il lavoro dei bambini, in Aggiornamenti Sociali, vol. 5, 2010, pp. 343-352;

13) Responsabilità sociale delle imprese multinazionali e diritto internazionale, in De bellis S. (a cura di), Studi su diritti umani, Bari, Cacucci, 2010, pp. 185-219;

14) Il ruolo della Dichiarazione universale nella protezione dell’infanzia: traguardo o premessa della tutela dei diritti del fanciullo?, in De bellis S. (a cura di), Studi su diritti umani, Bari, Cacucci, 2010, pp. 35-61;

15) Il Consiglio dei diritti umani. L’attività nel 2010, in La Comunità Internazionale, vol. LXVI/3, 2011, p. 495-514;

16) La "Regionalizzazione" della protezione dei diritti umani, in A. Pisanò (a cura di), Questioni geopolitiche mediterranee, Napoli, ESI, 2011, pp. 215-233;

17) La tutela dei diritti del fanciullo: normativa internazionale e suoi effetti nell'ordinamento italiano, in G. Tarantino (a cura di), Vita, libertà e sicurezza della persona nella Costituzione italiana e nella Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, Napoli, ESI, 2011, pp. 181-209;

18) Modello sociale europeo e divieto del lavoro minorile, in P. Gargiulo (a cura di), Politica e diritti sociali nell’Unione Europea. Quale modello sociale europeo?, Napoli, Editoriale Scientifica, 2011, pp. 263-282;

19) Monografia: Globalizzazione, nuove guerre e diritto internazionale, Trento, Tangram Edizioni Scientifiche, 2012, pp. 13-339.

 

 

Temi di ricerca

Tutela internazionale dei diritti umani; diritti dell'infanzia; diritto internazionale umanitario; immigrazione e asilo; bioetica e diritto internazionale; diritti umani nell'Unione europea; responsabilità sociale delle imprese multinazionali; Consiglio ONU dei diritti umani; globalizzazione; nuove guerre; International Disaster Response Law.

Risorse correlate

Documenti