Giulio REINA

Giulio REINA

Ricercatore Universitario

Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione

Centro Ecotekne Pal. O - S.P. 6, Lecce - Monteroni - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 7265-271

in Meccanica Applicata (ING-IND/13)

Area di competenza:

Meccanica Applicata, Meccanica del Veicolo, Meccanica dei Robot, Automazione Industriale

 

Orario di ricevimento

Martedì, ore 15:00-17:00

 

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

 

 

Giulio Reina si è laureato e ha conseguito il dottorato di ricerca in Ingegneria Meccanica presso il Politecnico di Bari, rispettivamente nel 2000 e 2004. Egli ha lavorato nel 2003-04 presso il Mobile Robotics Laboratory dell’Università del Michigan, Ann Arbor, USA, come visiting scholar. Nel 2007, è risultato vincitore di una borsa di studio della Japan Society for Promotion of Science (JSPS), presso lo Space Robotics Laboratory della Tohoku University, Sendai, Japan. Nel 2010, l’Ing. Reina ha usufruito di una borsa Endeavour Research Fellowship per un soggiorno di ricerca di sei mesi presso lo Australian Centre for Field Robotics dell’Università di Sydney, Australia. Attualmente, è ricercatore in Ingegneria Industriale (ING IND/13: Meccanica Applicata) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi del Salento, Lecce, dove svolge attività didattica e di ricerca scientifica. La sua attività didattica prevede l’insegnamento dei moduli di Meccanica Applicata, Meccanica del Veicolo e Meccanica dei Robot. I suoi interessi di ricerca includono lo studio del comportamento dinamico di robot mobili in ambienti non strutturati e terreni accidentati, lo sviluppo di architetture innovative di veicoli mobili, la robotica applicata all'agricoltura, e sistemi di assistenza alla guida in campo automobilistico. Egli ha preso parte a vari progetti di ricerca sia di carattere nazionale (PRIN) sia internazionale (NASA/JPL/FP7) oltre ad avere svolto attività di consulenza per aziende dell’industria privata. E’ autore di oltre 100 articoli scientifici di carattere nazionale e internazionale e svolge attività di revisore per riviste internazionali nel campo della robotica e dell’automazione. Dal 2017, è editore assistente per la rivista internazionale International Journal of Heavy Vehicle Systems.

 

 

Didattica

A.A. 2018/2019

MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso INGEGNERIA DEL VEICOLO

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2017/2018

MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso ENERGIA E PROPULSIONE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2016/2017

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede BRINDISI

MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso ENERGIA E PROPULSIONE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2015/2016

MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso ENERGIA E PROPULSIONE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2014/2015

MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso ENERGIA E PROPULSIONE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/13

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 04/03/2019 al 04/06/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso INGEGNERIA DEL VEICOLO (A87)

Sede Lecce - Università degli Studi

Le conoscenze del corso di Meccanica delle Vibrazioni e Meccatronica sono consigliate.

Il corso si rivolge agli allievi in Ingegneria con l’obiettivo di fornire i principi di base per lo studio del comportamento cinematico e dinamico di un veicolo stradale. È analizzata la stabilità direzionale (proprietà di handling) sia su strada che fuori strada e i sistemi elettronici di sicurezza introdotti per il suo controllo (ESP, ABS). Il corso, inoltre, si occupa dello studio dei veicoli a guida autonoma (robotica mobile).

Conoscenza e capacità di comprensione : Il corso si prefigge di fornire conoscenze di base per l'analisi cinematica e dinamica del veicolo stradale. Sono  inoltre studiati i sistemi di controllo attivi per la sicurezza di guida (sistema di frenatura ABS e di controllo direzionale ESP). Infine, sono affrontate le problematiche connesse con la progettazione di veicoli a guida autonoma (robotica mobile).

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Al termine del corso, lo studente acquisirà competenze per la  modellazione e simulazione di veicoli terrestri  finalizzate allo studio della loro risposta cinematica e dinamica nonché all'analisi delle prestazioni.

Autonomia di giudizio: Lo studente acquisirà autonomia di giudizio nella modellazione e simulazione del veicolo stradale attraverso lo sviluppo di un progetto individuale o di gruppo assegnato all'inizio del corso.

Abilità comunicative: La descrizione delle tecniche di analisi della risposta cinematica e dinamica del veicolo stradale sarà condotta in modo da consentire l’acquisizione di una terminologia specialistica adeguata. Lo sviluppo di abilità comunicative, orali e scritte, sarà anche stimolata attraverso la discussione in aula e lo svolgimento di test/presentazioni finalizzati a sviluppare le capacità descrittive sia in forma testuale che grafica.

Capacità di apprendimento: Sarà stimolata attraverso diapositive in Power Point e discussioni in aula. Le capacità di apprendimento saranno anche stimolate da esercitazioni numeriche ed elaborazione di dati rilevati nel corso di prove sperimentali, al fine di stimolare le capacità applicative degli allievi.

Esame orale con presentazione e discussione del progetto d'anno da svolgere durante il corso.

Il material didattico è reso disponibile mediante sistema Intranet di Ateneo (sono richieste le credenziali di accesso ufficiali di Ateneo).

Teoria:

Contatto pneumatico-strada: Forze scambiate tra veicolo e strada, costituzione dello pneumatico, nomenclatura e classificazione, distribuzione delle pressioni di contatto ruota-strada, resistenza di rotolamento, forze scambiate tra ruota e suolo in direzione longitudinale e trasversale e combinato.

Frenatura: Meccanica della frenatura, correttori di frenata e sistemi antiblocaggio a comando meccanico ed elettronico (ABS).

Dinamica Laterale: Modello linearizzato a tre gradi di libertà per veicoli a due assi (modello a bicicletta), margine di stabilità, comportamento neutro, sovra e sottosterzante. Sistemi per il controllo della stabilità direzionale.

Dinamica Verticale: modelli ad 1 gdl e 2 gdl, studio delle proprietà comfort e stabilità direzionale.

Sospensioni automobilistiche: Classificazione delle sospensioni, studio cinematico, centro e asse di rollio, parametri di valutazione e confronto. Trasferimento di carico in curva e frenatura. Tipologie di sospensioni più comuni adottate in campo automobilistico.

Veicoli a guida autonoma: Concetti di base di robotica mobile, architetture più comuni e soluzioni adottate per migliorare la mobilità su terreni irregolari. Sistemi di stima della posizione e pianificazione del moto.

Esercitazioni:

Simulazione multicorpo: simulazione di veicoli stadali mediante software commerciali in varie manovre tipiche (colpo di sterzo, cambio di corsia, chiocciole, sine-sweep).

Stabilità direzionale: Simulazione di un sistema attivo per il controllo della frenatura (ABS) e della stabilità direzionale (ESP).

Meccanica della frenatura: Dimensionamento di un freno automobilistico e ripartizione della frenata.

Dinamica verticale: Studio di uno smorzatore inerziale (mass damper) per la riduzione delle vibrazioni.

GENTA G., "MECCANICA DELL'AUTOVEICOLO", Levrotto & Bella, Torino, 2000.

GUIGGIANI M., "DINAMICA DEL VEICOLO", CittàStudi, 2007.

GILLESPIE T., "FOUNDAMENTALS OF VEHICLE DYNAMICS", SAE, 1999.

WONG J.Y., "THEORY OF GROUND VEHICLES", Wiley-Interscience, 2001.

MECCANICA DEL VEICOLO (ING-IND/13)
MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/13

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2018 al 01/06/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso ENERGIA E PROPULSIONE (A44)

Sede Lecce - Università degli Studi

Il corso si rivolge agli allievi in Ingegneria con l’obiettivo di fornire i principi di base per lo studio del comportamento cinematico e dinamico di un veicolo stradale. È analizzata la stabilità direzionale (proprietà di handling) sia su strada che fuori strada e i sistemi elettronici di sicurezza introdotti per il suo controllo (ESP, ABS). Il corso, inoltre, si occupa dello studio dei veicoli a guida autonoma (robotica mobile).

Esame orale con discussione del progetto d'anno da svolgere durante il corso.

Il material didattico è reso disponibile mediante sistema Intranet di Ateneo

Teoria:

Contatto pneumatico-strada: Forze scambiate tra veicolo e strada, costituzione dello pneumatico, nomenclatura e classificazione, distribuzione delle pressioni di contatto ruota-strada, resistenza di rotolamento, forze scambiate tra ruota e suolo in direzione longitudinale e trasversale e combinato (10 ore).

Frenatura: Meccanica della frenatura, correttori di frenata e sistemi antiblocaggio a comando meccanico ed elettronico (ABS) (6 ore).

Dinamica Laterale: Modello linearizzato a tre gradi di libertà per veicoli a due assi (modello a bicicletta), margine di stabilità, comportamento neutro, sovra e sottosterzante. Sistemi per il controllo della stabilità direzionale (15 ore).

Dinamica Verticale: modelli ad 1 gdl e 2 gdl, studio delle proprietà comfort e stabilità direzionale (6 ore).

Sospensioni automobilistiche: Classificazione delle sospensioni, studio cinematico, centro e asse di rollio, parametri di valutazione e confronto. Trasferimento di carico in curva e frenatura. Tipologie di sospensioni più comuni adottate in campo automobilistico (9 ore).

Veicoli a guida autonoma: Concetti di base di robotica mobile, architetture più comuni e soluzioni adottate per migliorare la mobilità su terreni irregolari. Sistemi di stima della posizione e pianificazione del moto (9 ore).

Esercitazioni:

Simulazione multicorpo: simulazione di veicoli stadali mediante software commerciali in varie manovre tipiche (colpo di sterzo, cambio di corsia, chiocciole, sine-sweep) (5 ore).

Stabilità direzionale: Simulazione di un sistema attivo per il controllo della frenatura (ABS) e della stabilità direzionale (ESP) (9 ore).

Meccanica della frenatura: Dimensionamento di un freno automobilistico e ripartizione della frenata (3 ore).

Dinamica verticale: Studio di uno smorzatore inerziale (mass damper) per la riduzione delle vibrazioni (3 ore).

GENTA G., "MECCANICA DELL'AUTOVEICOLO", Levrotto & Bella, Torino, 2000.

GUIGGIANI M., "DINAMICA DEL VEICOLO", CittàStudi, 2007.

GILLESPIE T., "FOUNDAMENTALS OF VEHICLE DYNAMICS", SAE, 1999.

WONG J.Y., "THEORY OF GROUND VEHICLES", Wiley-Interscience, 2001.

MECCANICA DEL VEICOLO (ING-IND/13)
DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2017 al 02/06/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede BRINDISI

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE (ING-IND/15)
MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/13

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2017 al 02/06/2017)

Lingua

Percorso ENERGIA E PROPULSIONE (A44)

Sede Lecce - Università degli Studi

MECCANICA DEL VEICOLO (ING-IND/13)
MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/13

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 03/06/2016)

Lingua

Percorso ENERGIA E PROPULSIONE (A44)

Sede Lecce - Università degli Studi

MECCANICA DEL VEICOLO (ING-IND/13)
MECCANICA DEL VEICOLO

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/13

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2015 al 29/05/2015)

Lingua

Percorso ENERGIA E PROPULSIONE (A44)

Sede Lecce - Università degli Studi

MECCANICA DEL VEICOLO (ING-IND/13)

Pubblicazioni

Journal and book chapter publications

  • Reina G., Milella A., " FLane: An Adaptive Fuzzy Logic Lane Tracking System for Driver Assistance ," Journal of Dynamic Systems, Measurement, and Control, Transactions of the ASME, Vol. 33, No.2, March 2011, pp. 021002 (11 pages). DOI: 10.1115/1.4003091.
  • Reina G., Underwood J., Brooker G., and Durrant-Whyte H., Radar-based Perception for Autonomous Outdoor Vehicles, Journal of Field Robotics, 28: n/a. doi: 10.1002/rob.20393.
  • Foglia M., Gentile A, and Reina G."Robotics for Agricultural Systems", Chapter on Agricultural Applications, Mechatronics and Machine Vision in Practice, Eds: Billingsley J., Bradbeer R., Springer, London, December 2007. ISBN: 978-3540740261.
  • Reina G., Ishigami G., Nagatani K. and Yoshida K., "Odometry Correction Using Visual Slip-Angle Estimation for Planetary Exploration Rovers," Advanced Robotics, Vol. 24, No. 3, pp. 359-385, 2010.
  • Foglia M., Reina G., "Locomotion Performance Evaluation of an All-Terrain Rover," International Journal of Mechanics and Control, Vol. 09, No. 02, pp. 13-25, 2008.
  • Reina G. and Yoshida K., "Slip Angle Estimation for Lunar and Planetary Robots," Int. Journal of Intelligence Control and Systems, Special Issue on Field Robotics, Vol. 13,  No. 1, pp. 15-24, 2008.
  • Milella A., Reina G., Siegwart R., "Computer Vision Methods for Improved Mobile Robot State Estimation in Challenging Terrains," Journal of Multimedia, Vol. 1, No. 7, November/ December 2006, pp. 49-61.
  • Ojeda L., Reina G., D. Cruz D., Borenstein J., "The FLEXnav Precision Dead-reckoning Systems," International Journal of Vehicle Autonomous Systems (IJVAS), Special issue on Computational Intelligence and its Applications to Mobile Robots and Autonomous Systems, Vol. 4, Nos. 2-4, December 2006, pp. 173-195.
  • Foglia M., Reina G., "Agricultural Robot for Radicchio Harvesting", Journal of Field Robotics, Special Issue on Field and Service Robotics, Vol. 23, No. 6/7, June/July 2006, pp.363-377. 
  • Reina G., Ojeda L., Milella A., and Borenstein J., "Wheel Slippage and Sinkage Detection for Planetary Rovers," Special Issue on Biomimetics and Novel Aspects in Robotics, IEEE/ASME Transactions on Mechatronics, Vol. 11, No. 2, April 2006, pp. 185-195. 
  • Ojeda L., Cruz D., Reina G., and Borenstein J., "Current-based Slippage Detection and Correction for Mobile Robots and Planetary Rovers," IEEE Transactions on Robotics, Vol. 22, No. 2, April 2006, pp. 366-378.
  • Reina G., Foglia M., Milella A., Gentile A., "Visual and Tactile-Based Terrain Analysis Using a Cylindrical Mobile Robot," Special Issue on Novel Robotics and Control, Journal of Dynamic Systems, Measurement, and Control, Transactions of the ASME, Vol. 128, No.1, March 2006, pp. 165-170.

Consulta le pubblicazioni su IRIS

Temi di ricerca

Aree di Interesse Scientifico:

  • Robotica mobile per applicazioni in ambienti fuori-strada
  • Robotica Agricola
  • Studio della dinamica del Veicolo
  • Sistemi di assistenza alla guida in campo automobilistico

Risorse correlate

Collegamenti

Homepage docente (Apre una nuova finestra)