Giulio LANDOLFI

Giulio LANDOLFI

Ricercatore Universitario

Dipartimento di Matematica e Fisica "Ennio De Giorgi"

Ex Collegio Fiorini - Via per Arnesano - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 7447

 

Professore aggregato di Fisica dei Sistemi Nonlineari.

Area di competenza:
  • Sistemi integrabili e geometria differenziale. 
  • Aspetti formali e applicativi riguardanti la quantizzazione di sistemi hamiltoniani.
  • Teoria dei campi in spazi-tempo curvi.
Orario di ricevimento

Su appuntamento.

Recapiti aggiuntivi

Ufficio: Edificio Fiorini, stanza M45 Tel: +339 832 297 417

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Ricercatore Fis/02 ("Fisica Teorica, modelli e metodi matematici") dal 2005 e professore aggregato dall'A.A. 2008-2009. Si e' occupato di Geometria di Sistemi Integrabili, aspetti riguardanti la quantizzazione di sistemi hamiltoniani e Teoria dei Campi in spazi tempi curvi. Ha fatto parte del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Fisica e ha partecipato all'organizzazione di conferenze nazionali e internazionali. E' stato visiting presso università in USA, EU e Giappone.

Didattica

A.A. 2019/2020

FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI

Corso di laurea FISICA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA

Sede Lecce

A.A. 2018/2019

FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI

Corso di laurea FISICA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA

Sede Lecce

A.A. 2017/2018

FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI

Corso di laurea FISICA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA

Sede Lecce

A.A. 2016/2017

TERMODINAMICA E MECCANICA STATISTICA

Corso di laurea MATEMATICA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2015/2016

TERMODINAMICA E MECCANICA STATISTICA

Corso di laurea MATEMATICA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2014/2015

TERMODINAMICA E MECCANICA STATISTICA

Corso di laurea MATEMATICA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2013/2014

FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI B

Corso di laurea FISICA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0 Ore Studio individuale: 51.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso FISICA TEORICA E DELLE INTERAZIONI FONDAMENTALI

Torna all'elenco
FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI

Corso di laurea FISICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 14/10/2019 al 24/01/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA (A63)

Sede Lecce

Quelli previsti per l'iscrizione alla laurea magistrale in fisica.

Il corso ha come obiettivo principale l’acquisizione di conoscenze e competenze nell'ambito della fisica dei sistemi non lineari. Attenzione sarà rivolta alla comprensione delle argomentazioni e dei concetti sia su basi fisiche che matematiche.

 

Conoscenze e comprensione. Risultati fondamentali riguardanti la fisica di sistemi fisici descritti da equazioni differenziali non lineari. Comprensione delle problematiche di ricerca classiche e attuali.

 

Capacità di applicare conoscenze e comprensione. Lo studente dovrà: i) essere in grado di formalizzare e risolvere problemi di modera ta difficoltà riguardanti la descrizione dei fenomeni esibiti da sistemi fisici non lineari; ii) essere capace di comprendere testi avanzati e articoli di ricerca nell’ambito della teoria dei sistemi non lineari.

 

Autonomia di giudizio. Gli argomenti sanno esposti in modo da migliorare la capacità dello studente di identificare gli elementi fisicamente rilevanti e gli strumenti matematici idonei in contesti fisici anche molto differenti tra loro.

 

Abilità comunicative. La presentazione degli argomenti sarà svolta in modo da consentire l’acquisizione di una buona capacità di comunicare in modo efficace, sia ad un pubblico specializzato che generico, la formulazione dei problemi, gli strumenti matematici impiegati e le proprietà fisiche di interesse di sistemi fisici non lineari.

 

Capacità di apprendimento. Sarà sollecitato l’approfondimento di argomenti correlati con l’insegnamento al fine di stimolare lo studio autonomo su testi avanzati e articoli di ricerca.

Lezioni frontali

Esame orale. La prova verifica l’abilità di esporre in modo chiaro e rigoroso alcuni contenuti del corso. E’ possibile sostenere l’esame in forma seminariale su argomenti avanzati strettamente correlati con i contenuti del corso, modalità con la quale saranno valutati il livello di comprensione delle tematiche trattate e la qualità della presentazione. Si potrà sostenere l'esame previa prenotazione on-line tramite sistema VOL accessibile dal portale studenti.

27/1/2020; 19/2/2020; 8/6/2020; 26/6/2020; 20/7/2020; 3/9/2020; 1/10/2020 .

Introduzione alla fisica della propagazione di onde non lineari. Introduzione alle equazioni differenziali alle derivate parziali di propagazione di onde lineari e dispersive. Equazioni di propagazione non lineari.  Effetti non lineari e dispersivi. Rottura di onde non lineari. Modello di Burgers e trasformazione di Cole-Hopf. Metodo perturbativo multiscala. Equazioni di propagazione non lineari integrabili. Solitoni. Metodo di Hirota. Inverse scattering transform. Equazione di Schroedinger non lineare e sue applicazioni. Simmetrie di equazioni differenziali. Equazioni differenziali ordinarie tipo Painlevé. Analisi di sistemi dinamici e delle loro proprietà  di stabilità . Sistemi caotici. 

B.G. Whitham, Linear and nonlinear waves, John Wiley & Sons; L. Debnath, Nonlinear Partial Differential Equations, Birkhäuser.

FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI (FIS/02)
FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI

Corso di laurea FISICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 15/10/2018 al 25/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA (A63)

Sede Lecce

Quelli previsti per l'iscrizione alla laurea magistrale in fisica.

Il corso ha come obiettivo principale l’acquisizione di conoscenze e competenze nell'ambito della fisica dei sistemi non lineari. Attenzione sarà rivolta alla comprensione delle argomentazioni e dei concetti sia su basi fisiche che matematiche.

 

Conoscenze e comprensione. Risultati fondamentali riguardanti la fisica di sistemi fisici descritti da equazioni differenziali non lineari. Comprensione delle problematiche di ricerca classiche e attuali.

 

Capacità di applicare conoscenze e comprensione. Lo studente dovrà: i) essere in grado di formalizzare e risolvere problemi di modera ta difficoltà riguardanti la descrizione dei fenomeni esibiti da sistemi fisici non lineari; ii) essere capace di comprendere testi avanzati e articoli di ricerca nell’ambito della teoria dei sistemi non lineari.

 

Autonomia di giudizio. Gli argomenti sanno esposti in modo da migliorare la capacità dello studente di identificare gli elementi fisicamente rilevanti e gli strumenti matematici idonei in contesti fisici anche molto differenti tra loro.

 

Abilità comunicative. La presentazione degli argomenti sarà svolta in modo da consentire l’acquisizione di una buona capacità di comunicare in modo efficace, sia ad un pubblico specializzato che generico, la formulazione dei problemi, gli strumenti matematici impiegati e le proprietà fisiche di interesse di sistemi fisici non lineari.

 

Capacità di apprendimento. Sarà sollecitato l’approfondimento di argomenti correlati con l’insegnamento al fine di stimolare lo studio autonomo su testi avanzati e articoli di ricerca.

Lezioni frontali

Esame orale. La prova verifica l’abilità di esporre in modo chiaro e rigoroso alcuni contenuti del corso. E’ possibile sostenere l’esame in forma seminariale su argomenti avanzati strettamente correlati con i contenuti del corso, modalità con la quale saranno valutati il livello di comprensione delle tematiche trattate e la qualità della presentazione. Si potrà' sostenere l'esame previa prenotazione on-line tramite sistema VOL accessibile dal portale studenti.

28/1/2019; 4/2/2019; 1/3/2019; 10/6/2019; 19/7/2019; 4/9/2019; 9/10/2019

Introduzione alla fisica della propagazione di onde non lineari. Introduzione alle equazioni differenziali alle derivate parziali di propagazione di onde lineari e dispersive. Equazioni di propagazione non lineari.  Effetti non lineari e dispersivi. Rottura di onde non lineari. Modello di Burgers e trasformazione di Cole-Hopf. Metodo perturbativo multiscala. Equazioni di propagazione non lineari integrabili. Solitoni. Metodo di Hirota. Inverse scattering transform. Equazione di Schroedinger non lineare e sue applicazioni. Simmetrie di equazioni differenziali. Equazioni differenziali ordinarie tipo Painlevé. Analisi di sistemi dinamici e delle loro proprietà  di stabilità . Sistemi caotici. 

B.G. Whitham, Linear and nonlinear waves, John Wiley & Sons; L. Debnath, Nonlinear Partial Differential Equations, Birkhäuser.

FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI (FIS/02)
FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI

Corso di laurea FISICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 16/10/2017 al 26/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA (A63)

Sede Lecce

Calendario esami 2018: 31 gennaio; 14 febbraio; 28 febbraio; 13 giugno; 18 luglio; 12 settembre; 17 ottobre

 Introduzione alla fisica della propagazione di onde nonlineari. Introduzione alle equazioni differenziali alle derivate parziali di propagazione di onde lineari e dispersive. Equazioni di propagazione nonlineari.  Effetti non lineari e dispersivi. Rottura di onde nonlineari. Modello di Burgers e trasformazione di Cole-Hopf. Metodo perturbativo multiscala. Equazioni di propagazione nonlineari integrabili. Solitoni. Metodo di Hirota. Inverse scattering transform. Equazione di Schroedinger nonlineare e sue applicazioni. Simmetrie di equazioni differenziali. Equazioni differenziali ordinarie tipo Painlevé. Analisi di sistemi dinamici e delle loro proprietà di stabilità. Sistemi caotici. 

B.G. Whitham, Linear and nonlinear waves, John Wiley & Sons; L. Debnath, Nonlinear Partial Differential Equations, Birkhäuser.

FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI (FIS/02)
TERMODINAMICA E MECCANICA STATISTICA

Corso di laurea MATEMATICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 27/02/2017 al 26/05/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

Sistemi, variabili e trasformazioni termodinamiche. Lavoro e calore. Primo principio della termodinamica. Capacità  termiche. Entropia e secondo principio della termodinamica. Macchine termiche. Relazioni termodinamiche di Maxwell.  Equazione del trasporto di Boltzmann. Insieme statistico di Gibbs. Teorema di Liouville. Gerarchia di Bogolubov-Born-Gree-Kirkwood-Yvon. Teorema H di Boltzmann. Distribuzione di Maxwell-Boltzmann. Insieme statistico microcanonico. Teorema di equipartizione generalizzato. Insieme statistico canonico. Insieme statistico grancanonico. 

M.W. Zemansky, Calore e termodinamica, Zanichelli;  K. Huang, Meccanica Statistica, Zanichelli.

TERMODINAMICA E MECCANICA STATISTICA (FIS/02)
TERMODINAMICA E MECCANICA STATISTICA

Corso di laurea MATEMATICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 31/05/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

Sistemi, variabili e trasformazioni termodinamiche. Lavoro e calore. Primo principio della termodinamica. Capacità  termiche. Entropia e secondo principio della termodinamica. Macchine termiche. Relazioni termodinamiche di Maxwell.  Equazione del trasporto di Boltzmann. Insieme statistico di Gibbs. Teorema di Liouville. Gerarchia di Bogolubov-Born-Gree-Kirkwood-Yvon. Teorema H di Boltzmann. Distribuzione di Maxwell-Boltzmann. Insieme statistico microcanonico. Teorema di equipartizione generalizzato. Insieme statistico canonico. Insieme statistico grancanonico. 

M.W. Zemansky, Calore e termodinamica, Zanichelli;  K. Huang, Meccanica Statistica, Zanichelli.

TERMODINAMICA E MECCANICA STATISTICA (FIS/02)
TERMODINAMICA E MECCANICA STATISTICA

Corso di laurea MATEMATICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2015 al 29/05/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

TERMODINAMICA E MECCANICA STATISTICA (FIS/02)
FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI B

Corso di laurea FISICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/02

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0 Ore Studio individuale: 51.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 17/03/2014 al 14/06/2014)

Lingua

Percorso FISICA TEORICA E DELLE INTERAZIONI FONDAMENTALI (A27)

FISICA DEI SISTEMI NON LINEARI B (FIS/02)

Temi di ricerca

  • Sistemi integrabili e geometria differenziale. 
  • Aspetti formali e applicativi riguardanti la quantizzazione di sistemi hamiltoniani.
  • Teoria dei campi in spazi-tempo curvi.

 Pubblicazioni rappresentative: 

  • B.G. KONOPELCHENKO and G. LANDOLFI, Induced surfaces and their integrable dynamics. II. Generalized Weierstrass  representations in 4D spaces and deformations via DS hierarchy,  STUDIES IN APPLIED MATHEMATICS 104, 129-169 (2000); DOI: 10.1111/1467-9590.00133 
  • G. LANDOLFI, New results for the Canham-Helfrich model via the generalized Weierstrass representation, JOURNAL OF PHYSICS A: MATH. GEN. 36, 11937 (2003); DOI: 10.1088/0305-4470/36/48/003
  • A. GERALICO, G. LANDOLFI, G. RUGGERI and G. SOLIANI, Novel approach to the study of quantum effects in the early Universe, PHYSICAL REVIEW D69, 043504 (2004); DOI: 10.1103/PhysRevD.69.043504
  • M. GIANFREDA and G. LANDOLFI, Spectral problems for  the Weyl-ordered form  of operators (1/p^n) q^n, JOURNAL OF MATHEMATICAL PHYSICS,  vol. 52,  122104 (2011); http://dx.doi.org/10.1063/1.3667207 
  • F. GIGLIO, G. LANDOLFI and A. MORO, Integrable extended van der Waals models, PHYSICA D: Nonlin. Phenom., (2016); doi:10.1016/j.physd.2016.02.010 .