Giorgio COLACCHIO

Giorgio COLACCHIO

Professore II Fascia (Associato)

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01: ECONOMIA POLITICA.

Dipartimento di Scienze Giuridiche

Centro Ecotekne Pal. R1 - Via per Arnesano - MONTERONI DI LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 8697

Area di competenza:

Economia Politica

Orario di ricevimento

 

Ogni mercoledì dalle ore 16.00 alle ore 17.00 (Dipartimento di Scienze Giuridiche)

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

 

 

Conseguita idoneità per professore di ruolo seconda fascia, settore scientifico N. SECS-P/01, Economia Politica, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Lecce (01/12/2003

 

 

Assegnista di ricerca presso il Diaprtimento di Studi Giuridici, Università di Lecce

 

 

Borsista post-dottorato presso il dipartimento di Scienze Economiche dell’Università degli Studi di Bologna.

 

Dottorato di ricerca in Storia delle Dottrine Economiche, Dipartimento di Scienze Economiche, Università degli Studi di Firenze, 1997. Titolo della tesi: “Oltre la teoria neoclassica: i rendimenti crescenti in Allyn A. Young”. Tutors: Prof. G. Gattei, Prof.ssa A. Soci. (Tesi segnalata come particolarmente meritevole dalla Società Italiana degli Economisti, n.3, dicembre 1997).

 

Laurea in Scienze Politiche, indirizzo Politico-Economico (23-03-1992). Titolo della tesi: “Dal sottoconsumo alle sproporzioni: il caso Tugan-Baranovskij”. Relatore: Prof. G. Gattei. Votazione 110/110 e lode.

 

Diploma di Maturità Scientifica Liceo Scientifico A. Romita, Campobasso, 1983.

 

Scarica curriculum vitae

Didattica

A.A. 2019/2020

ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso FINANZIARIO

Sede Lecce

ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso FINANZIARIO

Sede Lecce

ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

MACROECONOMIA

Corso di laurea ECONOMIA AZIENDALE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSO COMUNE

Partizione (M - Z)

A.A. 2016/2017

ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0 Ore Studio individuale: 136.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 140.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0 Ore Studio individuale: 136.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SERVIZIO SOCIALE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 45.0 Ore Studio individuale: 105.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 140.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2014/2015

ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0 Ore Studio individuale: 136.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 0.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SERVIZIO SOCIALE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 45.0 Ore Studio individuale: 90.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STORIA, SOCIETA' E STUDI SULL'UOMO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2013/2014

ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 67.5 Ore Studio individuale: 157.5

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Percorso PERCORSO COMUNE

Partizione (Q - Z)

Torna all'elenco
ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2020 al 31/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso FINANZIARIO (A81)

Sede Lecce

Al fine di un’adeguata comprensione degli argomenti trattati nel corso, lo studente deve avere una conoscenza appropriata delle seguenti materie, che comunque figurano nel piano di studi del CdS: Macroeconomia, Microeconomia, Matematica Generale, Statistica I.

La moneta, i mercati finanziari e gli intermediari finanziari. Domanda ed offerta di moneta. La politica monetaria ed i meccanismi di trasmissione della politica monetaria. Economia monetaria internazionale. La politica monetaria nell’Eurozona. Politica monetaria e sostenibilità del debito pubblico.

Introdurre lo studente alla comprensione del ruolo della moneta e delle principali variabili monetarie e finanziarie nel funzionamento di un’economia di mercato. Particolare attenzione verrà dedicata all'analisi degli strumenti, degli obiettivi, ed ai meccanismi di trasmissione, della politica monetaria in economia aperta, con uno specifico approfondimento sulla politica monetaria nell’Eurozona. Con particolare riguardo all’UME si esamineranno in maniera critica i costi ed i benefici della valuta comune, cercando di favorire nello studente la formazione un’adeguata autonomia di giudizio rispetto ai principali. temi oggetto di discussione teorica, che riguardano appunto l’Eurozona.

Lezioni frontali

Scritto e orale. La prova scritta consiste in domande aperte; la verifica orale mira ad attestare ulteriormente la capacita e l'autonomia di giudizio dello studente rispetto ai principali argomenti trattati nel corso.

Il programma per gli studenti frequentanti potrebbe subire delle variazioni rispetto a quello riportato sotto: durante il corso potrebbero infatti essere ulteriormente approfonditi alcuni argomenti, con particolare riguardo all’economia monetaria internazionale ed alla politica monetaria nell’Eurozona.

1. La moneta, i mercati finanziari e gli intermediari finanziari

a) Il modello di Jones;

b) Il modello Modigliani-Miller;

c) Il modello Diamond-Dybvig

2. Nozioni fondamentali sui mercati finanziari

a) Tassi di interesse ed attività finanziarie

b) Determinanti della domanda di attività finanziarie (trattazione introduttiva)

3. La domanda di moneta

a) Teoria quantitativa

b) Teoria keynesiana: la domanda di moneta speculativa

c) Il modello di Tobin

d) Il restatement di Friedman

4. L’offerta di moneta

a) Il moltiplicatore della moneta

b) Un modello del mercato monetario in economia chiusa

c) Strumenti, obiettivi operativi ed obiettivi finali della politica monetaria (trattazione introduttiva).

d) I meccanismi di trasmissione della politica monetaria (trattazione introduttiva)

e) La BCE ed il modello del “corridoio”

f) La struttura per scadenza dei tassi di interesse

5. Dal tasso di interesse overnight ai tassi di interesse bancari

a) Il modello Klein-Monti

b) Il razionamento del credito: il modello di Stiglitz-Weiss

6. La trasmissione della politica monetaria

a) Il modello classico “prekeynesiano”

b) Keynes e l’inefficacia della politica monetaria

c) La sintesi neoclassica

d) Il monetarismo

e) La credit view: il modello Bernanke-Blinder

7. Trasmissione della politica monetaria, inflazione e livello dell’output

a) La curva di Phillips

b) La sintesi neoclassica

c) La critica di Friedman

d) Teoria delle aspettative

e) L’ipotesi di aspettative razionali

8. Gli obiettivi finali della Banche Centrali

a) Costi dell’inflazione attesa ed inattesa

b) Signoraggio e tassa da inflazione

c) Il tasso ottimale di inflazione

9. La conduzione della politica monetaria: strumenti operativi ed obiettivi finali

a) Il problema dell’incoerenza temporale: il modello Barro-Gordon ed i contratti di performance

b) Regole e discrezionalità nella conduzione della politica monetaria

c) Dal money targeting all’inflation targeting: la regola di Taylor

10. Il modello monetario neokeynesiano

a) Il modello IS-IA-MP

b) Esistenza, unicità e stabilità dell’equilibrio

c) Processi di disinflazione e “doccia fredda”

d) Casi di inefficacia della politica monetaria: lo ZLB e le deflationary spirals

11. Economia monetaria internazionale

a) Il sistema monetario internazionale (cenni storici)

b) Il tasso di cambio nominale e reale: determinazione dell’equilibrio nel breve e nel lungo periodo

c) Regimi di cambio: tassi di cambio fissi vs tassi di cambio flessibili

d) Le crisi di cambio: modelli di prima e seconda generazione

e) Trasmissione e conduzione della politica monetaria in economia aperta: il modello Mundell-Fleming

12. La teoria delle Aree Valutarie Ottimali (AVO): introduzione

Il modello di Mundell e successivi affinamenti teorici

13. La conduzione della politica monetaria nell’Unione Monetaria Europea

a) Strumenti operativi ed obiettivi finali della BCE

b) La teoria delle AVO (approfondimento) e l’UME

c) Costi e benefici derivanti dall’adozione di una valuta comune

d) Il modello dei “good and bad equilibria” (De Grauwe)

e) Il double-dip: dalla crisi finanziaria alla crisi dei debiti sovrani

f) Dinamica e sostenibilità del debito pubblico

g) Il QE e le politiche monetarie non convenzionali

h) Come completare un’unione monetaria “incompleta”

P. De Grauwe, Economia dell’Unione Monetaria, Il Mulino, ultima edizione

F. Mishkin, S. G. Eakins, G. Forestieri, Istituzioni e mercati finanziari, ultima edizione

G. B: Pittaluga, Economia Monetaria, ultima edizione

Colacchio G., Lezioni di Economia Monetaria, Università del Salento ( https://www.unisalento.it/scheda-utente/-/people/giorgio.colacchio/didattica )

ECONOMIA MONETARIA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 48.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2020 al 30/05/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 23/02/2019 al 31/05/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso FINANZIARIO (A81)

Sede Lecce

Al fine di un’adeguata comprensione degli argomenti trattati nel corso, lo studente deve avere una conoscenza appropriata delle seguenti materie, che comunque figurano nel piano di studi del CdS: Macroeconomia, Microeconomia, Matematica Generale, Statistica I.

La moneta, i mercati finanziari e gli intermediari finanziari. Domanda ed offerta di moneta. La politica monetaria ed i meccanismi di trasmissione della politica monetaria. Economia monetaria internazionale. La politica monetaria nell’Eurozona. Politica monetaria e sostenibilità del debito pubblico.

Introdurre lo studente alla comprensione del ruolo della moneta e delle principali variabili monetarie e finanziarie nel funzionamento di un’economia di mercato. Particolare attenzione verrà dedicata all'analisi degli strumenti, degli obiettivi, ed ai meccanismi di trasmissione, della politica monetaria in economia aperta, con uno specifico approfondimento sulla politica monetaria nell’Eurozona.

Lezioni frontali

Scritto e orale

Il programma per gli studenti frequentanti potrebbe subire delle variazioni rispetto a quello riportato sotto: durante il corso potrebbero infatti essere ulteriormente approfonditi alcuni argomenti, con particolare riguardo all’economia monetaria internazionale ed alla politica monetaria nell’Eurozona.

  1. La moneta, i mercati finanziari e gli intermediari finanziari

a) Il modello di Jones;

b) Il modello Modigliani-Miller;

c) Il modello Diamond-Dybvig

  1. Nozioni fondamentali sui mercati finanziari

a) Tassi di interesse ed attività finanziarie

b) Determinanti della domanda di attività finanziarie (trattazione introduttiva)

  1. La domanda di moneta

a) Teoria quantitativa

b) Teoria keynesiana: la domanda di moneta speculativa

c) Il modello di Tobin

d) Il restatement di Friedman

  1. L’offerta di moneta

a) Il moltiplicatore della moneta

b) Un modello del mercato monetario in economia chiusa

c) Strumenti, obiettivi operativi ed obiettivi finali della politica monetaria (trattazione introduttiva).

d) I meccanismi di trasmissione della politica monetaria (trattazione introduttiva)

e) La BCE ed il modello del “corridoio”

f) La struttura per scadenza dei tassi di interesse

  1. Dal tasso di interesse overnight ai tassi di interesse bancari

a) Il modello Klein-Monti

b) Il razionamento del credito: il modello di Stiglitz-Weiss

  1. La trasmissione della politica monetaria

a) Il modello classico “prekeynesiano”

b) Keynes e l’inefficacia della politica monetaria

c) La sintesi neoclassica

d) Il monetarismo

e) La credit view: il modello Bernanke-Blinder

  1. Trasmissione della politica monetaria, inflazione e livello dell’output

a) La curva di Phillips

b) La sintesi neoclassica

c) La critica di Friedman

d) Teoria delle aspettative

e) L’ipotesi di aspettative razionali

  1. Gli obiettivi finali della Banche Centrali

a) Costi dell’inflazione attesa ed inattesa

b) Signoraggio e tassa da inflazione

c) Il tasso ottimale di inflazione

  1. La conduzione della politica monetaria: strumenti operativi ed obiettivi finali

a) Il problema dell’incoerenza temporale: il modello Barro-Gordon ed i contratti di performance

b) Regole e discrezionalità nella conduzione della politica monetaria

c) Dal money targeting all’inflation targeting: la regola di Taylor

  1. Il modello monetario neokeynesiano

a) Il modello IS-IA-MP

b) Esistenza, unicità e stabilità dell’equilibrio

c) Processi di disinflazione e “doccia fredda”

d) Casi di inefficacia della politica monetaria: lo ZLB e le deflationary spirals

  1. Economia monetaria internazionale

a) Il sistema monetario internazionale (cenni storici)

b) Il tasso di cambio nominale e reale: determinazione dell’equilibrio nel breve e nel lungo periodo

c) Regimi di cambio: tassi di cambio fissi vs tassi di cambio flessibili

d) Le crisi di cambio: modelli di prima e seconda generazione

  1. Trasmissione e conduzione della politica monetaria in economia aperta

a) Il modello Mundell-Fleming

  1. La teoria delle Aree Valutarie Ottimali (AVO): introduzione

a) Il modello di Mundell e successivi affinamenti teorici

  1. La conduzione della politica monetaria nell’Unione Monetaria Europea

a) Strumenti operativi ed obiettivi finali della BCE

b) La teoria delle AVO (approfondimento) e l’UME

c) Costi e benefici derivanti dall’adozione di una valuta comune

d) Il modello dei “good and bad equilibria” (De Grauwe)

e) Il double-dip: dalla crisi finanziaria alla crisi dei debiti sovrani

f) Dinamica e sostenibilità del debito pubblico

g) Il QE e le politiche monetarie non convenzionali

h) Come completare un’unione monetaria “incompleta”

P. De Grauwe, Economia dell’Unione Monetaria, Il Mulino, ultima edizione

F. Mishkin, S. G. Eakins, G. Forestieri, Istituzioni e mercati finanziari, ultima edizione

G. B: Pittaluga, Economia Monetaria, ultima edizione

Colacchio G., Lezioni di Economia Monetaria, Università del Salento ( https://www.unisalento.it/scheda-utente/-/people/giorgio.colacchio/didattica )

ECONOMIA MONETARIA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 01/10/2018 al 25/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Nessuno

 

    1. Il mercato dei beni.

    2. I mercati finanziari.

    3. Il modello IS-LM: le politiche fiscali e monetarie.

    4. Il mercato del lavoro: curva di Phillips, inflazione e tasso naturale di disoccupazione.

    5. L'economia aperta (approfondimento): produzione, tassi di interesse e tassi di cambio.

    6. Regimi di cambio ed unioni monetarie.

    7. La UME: la Banca Centrale Europea e la politica monetaria nell’Eurozona.

    8. Politica monetaria, politica fiscale e sostenibilità del debito pubblico nell’Eurozona.

    9. Il lungo periodo: risparmio, accumulazione, progresso tecnologico e crescita.

Fornire allo studente un bagaglio di nozioni utili ai fini della comprensione dei principali “fatti” economici, ponendo una particolare enfasi sulle spiegazioni teoriche della dinamica ciclica che caratterizza le economie capitalistiche. Il corso si concentrerà sui principali temi oggetto di dibattito in macroeconomia, quali la determinazione dell’equilibrio nei mercati reali e finanziari ed il significato e l’efficacia delle politiche economiche di stabilizzazione. Una particolare rilevanza verrà comunque data alla comprensione del funzionamento della politica monetaria nell’Eurozona ed al connesso tema della sostenibilità del debito pubblico per i Paesi che fanno parte di un’unione monetaria. Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di valutare “criticamente” i fondamenti teorici della disciplina e le indicazioni di politica economica che ne discendono, con particolare riguardo al ruolo ed all’efficacia delle politiche di stabilizzazione per i Paesi che fanno parte dell’Eurozona.

The course aims at developing the student’s ability to understand the key themes of macroeconomics. The main topics are: 1) The determination of output, employment, and unemployment (in the short and in the long run).; 2) The demand for money and for financial assets; 3) The role of banks and of the banking system; 3) Money supply; 4)Fiscal and monetary policies in closed and open economies: 5) Fiscal and monetary policies in monetary unions, with a special emphasis on monetary and fiscal policies in the Eurozone.

Lezioni frontali ed esercitazioni

Scritto e orale

N.B.: quando non diversamente indicato, i vari Focus e le Appendici (queste ultime presenti alle fine dei capitoli) sono da studiare. Gli esercizi di riepilogo e di approfondimento presenti alla fine dei capitoli (cioè le sezioni denominate “Per mettersi alla prova”) sono facoltativi: pur non essendo necessari ai fini della preparazione dell'esame, possono comunque risultare utili per approfondire la conoscenza della materia (ed, appunto, per “mettersi alla prova”). Per quanto invece riguarda l'Appendice 2 ("Un ripasso di matematica", pp.  643-649), la lettura delle parti richiamate più volte nel corso del testo può risultare necessaria ai fini della piena comprensione degli argomenti trattati e dei risultati raggiunti.
Libro di testo
O. Blanchard, A. Amighini, F. Giavazzi, MACROECONOMIA, Una prospettiva europea, Nuova
edizione, il Mulino, 2018.
Programma
Cap. 1: tutto.
Cap. 2: tutto, eccetto l’appendice (pp.74-76).
Cap. 3: tutto.
Cap. 4: tutto.
Cap. 5: tutto.
Cap. 6: tutto.
Cap. 7: tutto, eccetto l’Appendice (pp. 206-207).
Cap. 8: tutto, eccetto l’Appendice (p. 229).
Cap. 9: tutto, eccetto il Focus (pp. 234-235).
Cap. 10: tutto.
Cap. 11: tutto, escluso il par. 3 (pp. 291-295) e l’Appendice (pp. 302-303).
Cap. 12: tutto, eccetto l’Appendice (pp. 328-330).
Cap. 13: tutto.
Cap. 17: tutto.
Cap. 18: tutto, eccetto l’Appendice (p. 479).
Cap. 19: tutto.
Cap. 20: tutto, eccetto le Appendici (pp. 529-530).
Cap. 21: tutto.
Cap. 22: tutto.
Cap. 23: tutto.

Appendice 1 (pp.  637-641): tutto.

 

 

O. Blanchard, A. Amighini, F. Giavazzi, MACROECONOMIA. Una prospettiva europea. Il Mulino, ultima edizione.

ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 05/03/2018 al 31/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

 

Programma del Corso di Economia Politica

CdS Sociologia

Università del Salento

A.A. 2017-2018

Prof. Giorgio Colacchio

 

 

 

N.B.: quando non diversamente indicato, i vari Focus e le Appendici (queste ultime presenti alle fine dei capitoli) sono da studiare. Gli esercizi di riepilogo e di approfondimento presenti alla fine dei capitoli (cioè le sezioni denominate “Per mettersi alla prova”) sono facoltativi: pur non essendo necessari ai fini della preparazione dell'esame, possono comunque risultare utili per approfondire la conoscenza della materia (ed, appunto, per “mettersi alla prova”).

 

 

Libro di testo

O. Blanchard, A. Amighini, F. Giavazzi, MACROECONOMIA, Una prospettiva europea, Nuova edizione, il Mulino, 2018.

 

Programma

 

Cap. 1: tutto.

Cap. 2: tutto, eccetto l’appendice (pp.74-76).

Cap. 3: tutto.

Cap. 4: tutto.

Cap. 5: tutto.

Cap. 6: tutto.

Cap. 7: tutto, eccetto l’Appendice (pp. 206-207).

Cap. 8: tutto, eccetto l’Appendice (p. 229).

Cap. 9: tutto, eccetto il Focus (pp. 234-235).

Cap. 10: tutto.

Cap. 11: tutto, escluso il par. 3 (pp. 291-295) e l’Appendice (pp. 302-303).

Cap. 12: tutto, eccetto l’Appendice (pp. 328-330).

Cap. 13: tutto.

Cap. 17: tutto.

Cap. 18: tutto, eccetto l’Appendice (p. 479).

Cap. 19: tutto.

Cap. 20: tutto, eccetto le Appendici (pp. 529-530).

Cap. 21: tutto.

Cap. 22: tutto.

Cap. 23: tutto.

 

 

Modalità di svolgimento dell'esame

 

L'esame prevede una prova scritta (della durata di 60 minuti) ed una verifica orale.

I possibili esiti della prova scritta sono i seguenti:

 

A = ammesso alla verifica orale (la valutazione dello scritto verrà comunicata all'inizio della verifica orale);

 

I = non ammesso alla verifica orale (insufficiente);

 

La verifica orale potrà migliorare, peggiorare, o lasciare invariato il risultato della prova scritta. La valutazione finale, infatti, è il risultato della prova scritta e della verifica orale: aver superato la prima non implica quindi automaticamente aver superato l'esame, così come aver conseguito una bassa valutazione (comunque sufficiente) allo scritto non impedisce che la votazione finale possa essere superiore.

 

ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
MACROECONOMIA

Corso di laurea ECONOMIA AZIENDALE

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 25/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce

MACROECONOMIA (SECS-P/01)
MACROECONOMIA

Corso di laurea ECONOMIA AZIENDALE

Settore Scientifico Disciplinare

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Programma del Corso di Macroeconomia (M-Z)

CdS Economia Aziendale

Università del Salento

A.A. 2017-2018

Prof. Giorgio Colacchio

 

 

 

N.B.: quando non diversamente indicato, i vari Focus e le Appendici (queste ultime presenti alle fine dei capitoli) sono da studiare. Gli esercizi di riepilogo e di approfondimento presenti alla fine dei capitoli (cioè le sezioni denominate “Per mettersi alla prova”) sono facoltativi: pur non essendo necessari ai fini della preparazione dell'esame, possono comunque risultare utili per approfondire la conoscenza della materia (ed, appunto, per “mettersi alla prova”).

 

 

Libro di testo

O. Blanchard, A. Amighini, F. Giavazzi, MACROECONOMIA, Una prospettiva europea, Nuova edizione, il Mulino, 2018.

 

Programma

 

Cap. 1: tutto.

Cap. 2: tutto, eccetto l’appendice (pp.74-76).

Cap. 3: tutto.

Cap. 4: tutto.

Cap. 5: tutto.

Cap. 6: tutto.

Cap. 7: tutto

Cap. 8: tutto.

Cap. 9: tutto.

Cap. 10: tutto.

Cap. 11: tutto, escluso l’Appendice (pp. 302-303).

Cap. 12: tutto, eccetto l’Appendice (pp. 328-330).

Cap. 13: tutto.

Cap. 17: tutto.

Cap. 18: tutto.

Cap. 19: tutto.

Cap. 20: tutto.

Cap. 21: tutto.

Cap. 22: tutto.

Cap. 23: tutto.

 

 

Modalità di svolgimento dell'esame

 

L'esame prevede una prova scritta (della durata di 60 minuti) ed una verifica orale.

I possibili esiti della prova scritta sono i seguenti:

 

A = ammesso alla verifica orale (la valutazione dello scritto verrà comunicata all'inizio della verifica orale);

 

I = non ammesso alla verifica orale (insufficiente);

 

La verifica orale potrà migliorare, peggiorare, o lasciare invariato il risultato della prova scritta. La valutazione finale, infatti, è il risultato della prova scritta e della verifica orale: aver superato la prima non implica quindi automaticamente aver superato l'esame, così come aver conseguito una bassa valutazione (comunque sufficiente) allo scritto non impedisce che la votazione finale possa essere superiore.

 

MACROECONOMIA
ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0 Ore Studio individuale: 136.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 23/02/2017 al 31/05/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA MONETARIA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 140.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 06/03/2017 al 31/05/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0 Ore Studio individuale: 136.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 23/02/2016 al 31/05/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA MONETARIA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SERVIZIO SOCIALE

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 45.0 Ore Studio individuale: 105.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 07/06/2016)

Lingua

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 140.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 07/06/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
ECONOMIA MONETARIA

Corso di laurea ECONOMIA E FINANZA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 64.0 Ore Studio individuale: 136.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 23/02/2015 al 31/05/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA MONETARIA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SOCIOLOGIA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 0.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2015 al 29/05/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea SERVIZIO SOCIALE

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 45.0 Ore Studio individuale: 90.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2015 al 29/05/2015)

Lingua

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 67.5 Ore Studio individuale: 157.5

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2014 al 23/05/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
ECONOMIA POLITICA

Corso di laurea GIURISPRUDENZA

Settore Scientifico Disciplinare

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 67.5 Ore Studio individuale: 157.5

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2014 al 23/05/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

ECONOMIA POLITICA

Pubblicazioni

 

Giorgio Colacchio, Transitions to chaos in a seven-equation model of the business cycle with income redistribution and private debt, International Journal of Bifurcation and Chaos, Vol.26, Issue 02, 2016, pp. 1650027-1 -- 1650027-22, http://www.worldscientific.com/doi/10.1142/S0218127416500279.

 

Giorgio Colacchio, Taxation, income redistribution and debt dynamics in a seven equation model of the business cycle, Journal of Economic Behavior & Organization, 106 (2014), pp.140-165

 

 

Giorgio Colacchio, “Nonlinear business cycles in recent dictionaries”, in: Crises and Cycles in Economic Dictionaries and Encyclopaedias, Daniele Besomi ed., Routledge, 2011, forthcoming.

 

Giorgio Colacchio, “Crises in recent dictionaries”, (with Daniele Besomi), in: Crises and Cycles in Economic Dictionaries and Encyclopaedias, Daniele Besomi ed., Routledge, 2011, forthcoming.

 

Giorgio Colacchio, “Auguste Ott on commercial crises and distributive justice: An early reproduction scheme”, (with Daniele Besomi), Review of Political Economy, vol. 22, No. 1, 2010, pp. 75-96.

 

Marginal product of Labor, In: International Encyclopedia of the Social Sciences, 2nd ed., edited by William Darity Jr.New York: MacMillan, 2008, vol. 4, pp. 304-308.

 

(with M. Sparro and C. Tebaldi) “Sequence of cycles and transitions to chaos in a modified Goodwin’s Growth Cycle model”, International Journal of Bifurcation and Chaos, Vol. 17, No.6, 2007, pp.1911-1932.

 

(with Claudio Tebaldi) “Chaotic Behavior in a Modified Goodwin's Growth Cycle Model”, 2006, mimeo.

 

“On The Origins of Non-Proportional Economic Dynamics: A Note on Tugan-Baranowsky’s Traverse Analysis”, Structural Change and Economic Dynamics, 16, 2005, pp.503-521

 

“Reconstructing Allyn A. Young’s Theory of Increasing Returns”, Journal of the History of Economic Thought Vol.27, Number 3, September 2005, pp.321-344.

 

La grande distribuzione organizzata ed il suo impatto sull’economia locale salentina, mimeo, 2004.

 

(With A. Soci): The production Function and Macroeconomic Analysis: An Impossible Linkage, Structural Change and Economic Dynamics, 14/1, 2003, pp.75-107.

 

Il contributo di Allyn A. Young all’Encyclopaedia Britannica, Storia del Pensiero Economico, n. 42, 2002, Firenze.

 

(con A. Soci e R. Zimmerman) Reconstructing Bologna. The City as an Emergent Computational System – A Study in the Complexity of Urban Structure, September 2001, in arXiv.org (Archive based upon activities supported by the U.S. National Science Foundation under Agreement No. 0132355 (7/01-6/04) with Cornell University),

http://arXiv.org/pdf/nlin.AO/0109025, anche in Complexity Digest 2001.39, September-25-2001,

www.comdig.de/ComDig01-39.

 
Dal sottoconsumo alle sproporzioni: il caso Tugan Baranovskij, Storia del Pensiero Economico, 36, 1998, Firenze.

 

La teoria dei rendimenti crescenti in Allyn A. Young, Collana del Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università degli Studi di Bologna, n. 335, 1998.

 

Progresso Tecnico, Economie di Scala e dinamica dell’Occupazione, mimeo, paper presentato al Workshop: “Infrastrutture istituzionali e sistemi tecnologici: nuova economia, crescita e sistemi locali di produzione”, tenutosi a Lecce il 19-20 gennaio 2001 all’interno del Progetto di Interesse Nazionale - MURST “Infrastrutture, competitività, livelli di governo: dall’economia italiana all’economia europea”.

 

Temi di ricerca

Macroeconomia

Dinamica Economica

Storia dell'analisi economica

 

Risorse correlate

Documenti