Gianluca PAPPACCOGLI

Gianluca PAPPACCOGLI

Ricercatore Universitario

Settore Scientifico Disciplinare GEO/12: OCEANOGRAFIA E FISICA DELL'ATMOSFERA.

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali

Centro Ecotekne Pal. B - S.P. 6, Lecce - Monteroni - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Ricercatore a Tempo Determinato

Didattica

A.A. 2023/2024

MATEMATICA APPLICATA ALL'AMBIENTE

Corso di laurea SCIENZE AMBIENTALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 52.0

Anno accademico di erogazione 2023/2024

Per immatricolati nel 2023/2024

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI

Percorso SVILUPPO E PIANIFICAZIONE SOSTENIBILI

Sede Lecce

MICROMETEOROLOGIA

Corso di laurea SCIENZE AMBIENTALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 24.0

Anno accademico di erogazione 2023/2024

Per immatricolati nel 2023/2024

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI

Percorso VALUTAZIONE DI IMPATTO E MONITORAGGIO AMBIENTALE

Torna all'elenco
MATEMATICA APPLICATA ALL'AMBIENTE

Corso di laurea SCIENZE AMBIENTALI

Settore Scientifico Disciplinare MAT/07

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 52.0

Per immatricolati nel 2023/2024

Anno accademico di erogazione 2023/2024

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 02/10/2023 al 19/01/2024)

Lingua ITALIANO

Percorso SVILUPPO E PIANIFICAZIONE SOSTENIBILI (A185)

Sede Lecce

Conoscenze dei contenuti del corso di Istituzioni di Matematica per la Laurea in Scienze Ambientali. 
Nessuna propedeuticità.
 

Il corso si propone di fornire le basi per la comprensione e lo studio di modelli matematici applicabili nell’ambito delle scienze della vita, con particolare riferimento al
campo delle scienze ambientali.

Alla fine del corso gli studenti saranno in grado di capire semplici modelli matematici per le scienze ambientali, interpretare i risultati di simulazioni matematiche e confrontare questi con dati sperimentali ed osservativi.

Lezioni frontali in aula ed esercitazioni per rinforzare e stabilizzare le nozioni trasmesse durante la lezione.

Prova orale con votazione finale in trentesimi ed eventuale lode. La prova orale è volta a valutare le conoscenze acquisite e la capacità di metterle in pratica.

Le date sono consultabili nel sistema di prenotazione esami online.

1 - Introduzione alla modellistica.
2 - Richiami di teoria dei sistemi dinamici e di teoria delle biforcazioni
3 - Elementi di dinamica di popolazioni:
modelli di popolazioni (animali, vegetali) sottoposte a sfruttamento da parte dell’uomo:
modelli di popolazioni sottoposte a sfruttamento costante, modelli di popolazioni
sottoposte a sfruttamento dipendente dalla densità.
4 - Elementi di epidemiologia: il modello SIR, le sue evoluzioni e le applicazioni ad epidemie concrete.

5 - Soluzione numerica di equazioni differenziali ordinarie al computer. Utilizzo dell'ambiente di calcolo numerico Matlab. Produzione di grafici.

G. Gaeta: Modelli Matematici in Biologia, Springer, 2007.

 

MATEMATICA APPLICATA ALL'AMBIENTE (MAT/07)
MICROMETEOROLOGIA

Corso di laurea SCIENZE AMBIENTALI

Settore Scientifico Disciplinare GEO/12

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 24.0

Per immatricolati nel 2023/2024

Anno accademico di erogazione 2023/2024

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 02/10/2023 al 19/01/2024)

Lingua

Percorso VALUTAZIONE DI IMPATTO E MONITORAGGIO AMBIENTALE (A184)

Conoscenze fondamentali di fisica, in particolare dinamica e termodinamica. Conoscenze di base di meteorologia.
Nessuna propedeuticità.
 

Il corso fornisce le conoscenze di base su: Strato Limite Planetario e modello matematico, teoria di similarità, con cenni allo strato limite urbano ed alla dispersione di inquinanti in atmosfera.

- Conoscenze e comprensione:
Concetti fondamentali legati al moto di un fluido in atmosfera
Nozioni sullo Strato Limite Planetario e relativi processi
- Capacità di applicare conoscenze e comprensione:
Saper caratterizzare lo stato dello Strato Limite Planetario sulla base dei parametri caratteristici della turbolenza
Saper stimare i profili verticali delle principali variabili meteorologiche
Saper valutare il tipo di modelli da utilizzare per lo studio della dispersione di inquinanti in atmosfera
- Autonomia di giudizio:
Essere in grado di selezionare e valutare in maniera autonoma le informazioni necessarie per lo studio dello Strato Limite Planetario
- Abilità comunicative:
Essere in grado di illustrare le caratteristiche di base e della concentrazione di inquinanti nello Strato Limite Planetario
- Capacità di apprendimento:
Essere in grado di consultare il materiale fornito e/o indicato dal docente, metter in pratica le conoscenze ed abilità acquisite durante il corso
 

Lezioni frontali in aula ed esercitazioni per rinforzare e stabilizzare le nozioni trasmesse durante la lezione

Prova orale (integrata col modulo di Dinamica e monitoraggio del clima) con votazione finale in trentesimi ed eventuale lode. La prova orale è volta a valutare le conoscenze acquisite e la capacità di metterle in pratica, la capacità di mettere in relazione gli argomenti trattati e di selezionare e valutare in maniera autonoma le informazioni necessarie per lo studio dello Strato Limite Planetario.

Stull, R., 1988. An Introduction to Boundary Layer Meteorology. Atmospheric and
Oceanographic Sciences Library. Springer Netherlands.

Oke, T., 1989. Boundary Layer Climates, second ed. Routledge, London.

Sozzi, R., Valentini, M., Georgiadis, T. 2022. Introduzione alla turbolenza atmosferica: concetti, stime, misure
Publisher: Pitagora

 

MICROMETEOROLOGIA (GEO/12)