Giovanni Francesco TASSIELLI

Giovanni Francesco TASSIELLI

Ricercatore Universitario

Settore Scientifico Disciplinare FIS/01: FISICA SPERIMENTALE.

Dipartimento di Matematica e Fisica "Ennio De Giorgi"

Ex Collegio Fiorini - Via per Arnesano - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 7544 7487 7569

Curriculum Vitae

A.A. 2016-17

  • Fenomenologia delle particelle elementari (7 CFU, 49 ore) - Laurea Magistrale in Fisica, I anno, I semestre - alla voce "Documenti" in questa pagina è disponibile la scheda dell'insegnamento

  •  

Obiettivo del corso: Il corso intende offrire una introduzione alla teoria standard delle interazioni fondamentali, con applicazioni ad alcuni processi di interesse attuale nella fisica delle alte energie.

Risultati di apprendimento previsti; dopo il corso lo studente dovrebbe essere in grado di:

* comprensione la fisica delle particelle elementari;

* conoscere il Modello Standard;

* conoscere le principali verifiche sperimentali del Modello Standard.

Programma del corso:

  • Richiami di nozioni fondamentali: trasformazioni di Lorentz, quadrivettori e invarianti relativistici, energia nel centro di massa; unità naturali; collisioni e sezione d'urto.
  • Il modello standard:
    • Cenni sulla quantizzazione del campo e diagrammi di Feynman;
    • Struttura gruppale del modello;
    • Invarianza e principi di conservazione;
    • Interazioni adroniche;
    • Interazioni deboli: il decadimento Beta, la teoria V-A, decadimenti delle particelle strane, interazioni di corrente neutra, il meccanismo GIM e la latrice CKM;
    • Rottura spontanea di simmetria e il mecanismo di produzione delle masse: i bosoni di  Goldstone e il meccanismo di Higgs;
    • Verifiche fondamentali: violazione di CP nel sistema dei K neutri, produzione e scoperta dei bosoni W e Z, le oscillazioni di neutrini, la scoperta del quark top al Tevator, la scoperta del bosone di Higgs a LHC.
  •   Cenni sulla fisica oltre il modello standard.

Conoscenze preliminari: Non sono previste propedeuticità rigide. E' consigliato aver frequentato il corso di Istituzioni di Fisica Nucleare e Subnucleare. E' consigliata la conoscano la meccanica quantistica e una conoscenza preliminare della fisica delle particelle elementari.

Modalità di verifica delle conoscenze acquisite: colloquio che verterà sulla conoscenza degli argometi trattati nel corso e nell'impostazione di acluni esercizi.

Orario di ricevimento: Previo appuntamento da concordare per email o al termine delle lezioni.

Testi di riferimento

  1. A. De Angelis, M. J. M. Pimenta “Introduction to Particle and Astroparticle Physics”, Springer (Milano, 2015).
  2. D.H. Perkins “Introduction to High Energy Physics”, Addison-Wesley.
  3. A. Bettini “Introduction to Elementary Particle Physics”, Cambridge University Press (Cambridge, 2014)
  4. S. Braibant, G. Giacomelli, M. Spurio “Particelle e interazioni fondamentali”, Springer (Milano, 2009)

 

A.A. 2017-18

  • FISICA GENERALE II (9 CFU, 81 ore) - Laurea in Ingegneria dell'Informazione - I semestre

Obiettivi del corso: Il corso intende offrire una ampia panoramica dei concetti principali dell’elettromagnetismo, fornendo un approccio metodologico alla risoluzione dei problemi. Allo scopo il programma è integrato da esempi concreti e da esercizi tali da fornire una tipologia di applicazioni delle nozioni teoriche proposte.

Risultati di apprendimento; dopo il corso lo studente dovrebbe essere in grado di:

* Conoscere i fenomeni di natura elettrica e magnetica, sia indipendenti dal tempo che dipendenti dal tempo.

* Risolvere semplici problemi in tale contesto.

* Conoscere delle leggi fondamentali dell'elettromagnetismo.

* Sviluppare di capacità critiche nell'individuare i punti essenziali di un problema fisico, la validità di relazioni note e la loro applicabilità.

Programma del corso:

  Il campo elettrostatico: Introduzione, carica elettrica, legge di Coulomb, principio di conservazione della carica, principio di sovrapposizione degli effetti. Campo elettrico, linee di forza, esempi, potenziale elettrostatico, potenziale di una carica puntiforme, potenziale di un insieme di cariche, potenziale di distribuzioni di carica continue, esempi di calcolo, dipolo elettrico, flusso di un campo vettoriale, legge di Gauss, applicazioni, formulazione differenziale della legge di Gauss, comportamento di un dipolo in un campo esterno (9 ore).

  Condensatori e Dielettrici Capacità, esempi di calcolo, energia immagazzinata in un campo elettrico, collegamenti tra condensatori; condensatori con dielettrici, il fenomeno della polarizzazione (6 ore).

  Corrente elettrrica stazionaria e circuiti: Correnti elettriche, resistività e resistenza, legge di Ohm, giustificazione elementare della legge di Ohm, effetto Joule, collegamenti tra resistenze, la forza elettromotrice, le leggi di Kirchhoff, calcolo delle correnti; circuiti in regime quasi stazionario, circuiti RC (6 ore).

  Il Campo magnetico: Il campo magnetico, forza di Lorentz, moto di una carica in un campo magnetico, effetto di un campo magnetico su una corrente, sorgenti del campo magnetico, linee di forza, forze tra correnti elettriche rettilinee, campo magnetico sull'asse di una spira percorsa da corrente, forze magnetiche su una spira quadrata, legge di Ampere, legge di Gauss per il campo magnetico (9 ore).

  Proprietà magnetiche dei materiali: Magnetizzazione, il campo H, diamagnetismo e paramagnetismo, ferromagnetismo, curve di isteresi (6 ore).

  Induzione elettromagnetica: Legge di Faraday-Henry-Lenz, induzione di movimento, esempi, autoinduzione, calcolo di autoinduttanze, circuiti LR, energia del campo magnetico, mutua induzione, espressione differenziale della Legge di Faraday-Henry-Lenz, legge di Ampere-Maxwell, la corrente di spostamento, equazioni di Maxwell (9 ore).

  Onde Elettromagnetiche: Equazione delle onde, onde armoniche, onde elettromagnetiche, densità di energia di un'onda elettromagnetica, intensità di un'onda elettromagnetica, lo spettro elettromagnetico (6 ore).

  Esercitazioni (30 ore).

Conoscenze preliminari: È necessario aver superato l’esame di Fisica Generale I. Sono anche utili i contenuti di Analisi I.

Modalità di verifica delle conoscenze acquisite: scritto.

L’esame consiste in una prova scritta (massima durata: 2.5 ore):

Nella prova lo studente deve rispondere a quesiti di carattere teorico e risolvere semplici esercizi. Non è consentito l’utilizzo di testi.

Orario di ricevimento: Previo appuntamento da concordare per email o al termine delle lezioni.

Testi di riferimento

[1] G. Cantatore, L. Vitale, Fisica 2. Elettromagnetismo. Onde. Ottica, The Mcgraw-hill Companies

[2] D. Halliday, R. Resnick, K.S. Krane, FISICA 2, Casa Editrice Ambrosiana, Milano.

[3] L. Lovitch, S. Rosati, Fisica Generale, vol. 2, Ed. Ambrosiana

Dispense

Presso la copisteria del Dip. di Matematica e Fisica è disponibile una copia degli appunti delle lezioni

Didattica

A.A. 2018/2019

FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI

Corso di laurea FISICA

Lingua ITALIANO

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA

Sede Lecce - Università degli Studi

FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI

Corso di laurea FISICA

Lingua ITALIANO

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso FISICA SPERIMENTALE DELLE INTERAZIONI FONDAMENTALI

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2017/2018

FISICA GENERALE II

Corso di laurea INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2016/2017

FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI

Corso di laurea FISICA

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0 Ore Studio individuale: 126.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso FISICA SPERIMENTALE DELLE INTERAZIONI FONDAMENTALI

Sede Lecce - Università degli Studi

FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI

Corso di laurea FISICA

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0 Ore Studio individuale: 126.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI

Corso di laurea FISICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/04

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 15/10/2018 al 25/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA (A63)

Sede Lecce - Università degli Studi

Non sono previste propedeuticità rigide. E' consigliato aver frequentato il corso di Istituzioni di Fisica Nucleare e Subnucleare. E' consigliata la conoscano la meccanica quantistica e una conoscenza preliminare della fisica delle particelle elementari.

Il corso si propone di fornire la comprensione dei principali aspetti teorici e sperimentali della fisica delle particelle elementari. In particolare affrontando i principali aspetti terorici e le principali verifiche sperimentali del Modello Standard delle particelle elementari.

Il corso intende offrire una introduzione alla teoria standard delle interazioni fondamentali, con applicazioni ad alcuni processi di interesse attuale nella fisica delle alte energie.

Colloquio che verterà sulla conoscenza degli argometi trattati nel corso e nell'impostazione di acluni esercizi.

  • Richiami di nozioni fondamentali: trasformazioni di Lorentz, quadrivettori e invarianti relativistici, energia nel centro di massa; unità naturali; collisioni e sezione d'urto.
  • Il modello standard:
    • Cenni sulla quantizzazione del campo e diagrammi di Feynman;
    • Struttura gruppale del modello;
    • Invarianza e principi di conservazione;
    • Interazioni adroniche;
    • Interazioni deboli: il decadimento Beta, la teoria V-A, decadimenti delle particelle strane, interazioni di corrente neutra, il meccanismo GIM e la latrice CKM;
    • Rottura spontanea di simmetria e il mecanismo di produzione delle masse: i bosoni di  Goldstone e il meccanismo di Higgs;
    • Verifiche fondamentali: violazione di CP nel sistema dei K neutri, produzione e scoperta dei bosoni W e Z, le oscillazioni di neutrini, la scoperta del quark top al Tevator, la scoperta del bosone di Higgs a LHC.
  •   Cenni sulla fisica oltre il modello standard.
  1. A. De Angelis, M. J. M. Pimenta “Introduction to Particle and Astroparticle Physics”, Springer (Milano, 2015).
  2. D.H. Perkins “Introduction to High Energy Physics”, Addison-Wesley.
  3. A. Bettini “Introduction to Elementary Particle Physics”, Cambridge University Press (Cambridge, 2014)
  4. S. Braibant, G. Giacomelli, M. Spurio “Particelle e interazioni fondamentali”, Springer (Milano, 2009)
FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI (FIS/04)
FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI

Corso di laurea FISICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/04

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 15/10/2018 al 25/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso FISICA SPERIMENTALE DELLE INTERAZIONI FONDAMENTALI (A64)

Sede Lecce - Università degli Studi

Non sono previste propedeuticità rigide. E' consigliato aver frequentato il corso di Istituzioni di Fisica Nucleare e Subnucleare. E' consigliata la conoscano la meccanica quantistica e una conoscenza preliminare della fisica delle particelle elementari.

Il corso si propone di fornire la comprensione dei principali aspetti teorici e sperimentali della fisica delle particelle elementari. In particolare affrontando i principali aspetti terorici e le principali verifiche sperimentali del Modello Standard delle particelle elementari.

Il corso intende offrire una introduzione alla teoria standard delle interazioni fondamentali, con applicazioni ad alcuni processi di interesse attuale nella fisica delle alte energie.

Colloquio che verterà sulla conoscenza degli argometi trattati nel corso e nell'impostazione di acluni esercizi.

  • Richiami di nozioni fondamentali: trasformazioni di Lorentz, quadrivettori e invarianti relativistici, energia nel centro di massa; unità naturali; collisioni e sezione d'urto.
  • Il modello standard:
    • Cenni sulla quantizzazione del campo e diagrammi di Feynman;
    • Struttura gruppale del modello;
    • Invarianza e principi di conservazione;
    • Interazioni adroniche;
    • Interazioni deboli: il decadimento Beta, la teoria V-A, decadimenti delle particelle strane, interazioni di corrente neutra, il meccanismo GIM e la latrice CKM;
    • Rottura spontanea di simmetria e il mecanismo di produzione delle masse: i bosoni di  Goldstone e il meccanismo di Higgs;
    • Verifiche fondamentali: violazione di CP nel sistema dei K neutri, produzione e scoperta dei bosoni W e Z, le oscillazioni di neutrini, la scoperta del quark top al Tevator, la scoperta del bosone di Higgs a LHC.
  •   Cenni sulla fisica oltre il modello standard.
  1. A. De Angelis, M. J. M. Pimenta “Introduction to Particle and Astroparticle Physics”, Springer (Milano, 2015).
  2. D.H. Perkins “Introduction to High Energy Physics”, Addison-Wesley.
  3. A. Bettini “Introduction to Elementary Particle Physics”, Cambridge University Press (Cambridge, 2014)
  4. S. Braibant, G. Giacomelli, M. Spurio “Particelle e interazioni fondamentali”, Springer (Milano, 2009)
FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI (FIS/04)
FISICA GENERALE II

Corso di laurea INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE

Settore Scientifico Disciplinare FIS/01

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 22/12/2017)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

FISICA GENERALE II (FIS/01)
FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI

Corso di laurea FISICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/04

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0 Ore Studio individuale: 126.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 17/10/2016 al 03/02/2017)

Lingua

Percorso FISICA SPERIMENTALE DELLE INTERAZIONI FONDAMENTALI (A64)

Sede Lecce - Università degli Studi

FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI (FIS/04)
FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI

Corso di laurea FISICA

Settore Scientifico Disciplinare FIS/04

Crediti 7.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 49.0 Ore Studio individuale: 126.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 17/10/2016 al 03/02/2017)

Lingua

Percorso ASTROFISICA E FISICA TEORICA (A63)

Sede Lecce - Università degli Studi

FENOMENOLOGIA DELLE PARTICELLE ELEMENTARI (FIS/04)