Gabriele RAMPINO

Gabriele RAMPINO

Docente a contratto

Dipartimento di Beni Culturali

Edificio ex INAPLI - Via Dalmazio Birago, 64 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Didattica

A.A. 2022/2023

Produzione discografica in ambito musicale e audiovisivo

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI PRODUTTIVI AUDIOVISIVI E PERFORMATIVI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 45.0

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2021/2022

LABORATORIO DI MUSICHE PER FILM

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

Produzione musicale in ambito musicale e audiovisivo

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI PRODUTTIVI AUDIOVISIVI E PERFORMATIVI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 45.0

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso PERCORSO COMUNE

Torna all'elenco
Produzione discografica in ambito musicale e audiovisivo

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI PRODUTTIVI AUDIOVISIVI E PERFORMATIVI

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/08

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 45.0

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 06/03/2023 al 09/06/2023)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (993)

nessuno

Il Corso forma professionisti al fine di conferire loro una solida preparazione teorica e metodologica a una specializzazione in campo cinematografico-audiovisivo, capaci di operare nell'ambito della progettazione e realizzazione di prodotti multimediali e del loro utilizzo in contesti culturali e sociali, informativi e divulgativi, promozionali e pubblicitari, didattici e formativi, artistici e creativi e più in generale comunicativi; nel campo della tutela e diffusione del patrimonio audiovisivo; dell'educazione ai media, dell'insegnamento delle discipline audiovisive e con riferimento al più ampio campo della comunicazione digitale e audiovisiva, nel settore audiovisivo pubblico e privato e nell'editoria musicale, discografica e multimediale.

Obiettivo formativo primario è la costruzione di competenze nell'editoria musicale, discografica e multimediale e audiovisiva.

L'insegnamento è articolato in due unità didattiche. La prima unità didattica si propone di fornire agli studenti le nozioni di base sull'uso degli strumenti relativi alla progettazione musicale e audiovisiva e all'utilizzazione di materiali audio e virtual instruments in ambito musicale. La seconda unità didattica si propone di introdurre i principali concetti di produzione musicale, discografica, multimediale e audiovisiva e di progettazione e ideazione di design musicale e audiovisivo.

Valutazione della partecipazione a progetti editoriali, musicali e audiovisivi. Redazione lavoro di progettazione editoriale e discografica

Moorefield, The Producer as Composer: Shaping the Sounds of Popular Music, The MIT Press, 2010; Massey, Behind the Glass: Top Records Producers, Backbeat Books, 2000; Sibilla, L'industria Musicale, Carocci, 2006; Bonelli, La Musica Attuale, Roi, 2020; Liccardo, Music business. La grande guida, Arcana, 2020; Dumbreck, Music Entrepreneurship, 2015. Galli-Visco, Musica, Diritto d'autore, diritti connessi e tutela della proprietà intellettuale, Hoepli, 2015.

Produzione discografica in ambito musicale e audiovisivo (L-ART/08)
LABORATORIO DI MUSICHE PER FILM

Corso di laurea DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/07

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 20/09/2021 al 14/01/2022)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Nessuno

Il Corso si propone di formare competenze con riferimento alla comprensione, all'esegesi e alla critica della musica per il cinema

Gli argomenti sono divisi in due macroaree, una dai tratti più scientifici, l’altra incentratasulla prassi e la disciplina della composizione della colonna sonora.– Gli elementi semiotici condivisi dalla musica e dal cinema. Esplorazione di alcuni punti dicontatto viscerale fra la musica e lo specifico filmico;– La tecnica compositiva del commento coerente, dal mickey mousing dei classicid’animazione al cinema contemporaneo;– Il leitmotiv e la cristallizzazione del soggetto musicale in clichés, la deriva delle temptracks, la peculiarità estetica della musica da film rispetto alla musica tout court. Stili egeneri: dal periodo/stile “neoclassico” al periodo/stile “eclettico”.– La meccanica della composizione per film: le note del music editor, lo spotting, il calcolodegli hit point, la click track;– Analisi filmica e della colonna sonora: nella quale si discute della relazione sinesteticatra la musica e l’immagine contrapponendo la prospettiva europea a quella hollywoodiana;– Analisi filmica e della colonna sonora: Il metodo hollywoodiano: analisi delle qualitàdrammatiche della musica in alcune sequenze cinematografiche. Caratteristiche di alcuniapprocci outsider.– Tecniche e prassi compositive nella musica per film:Interazione con gli elementi della colonna sonora: effetti e dialogo

Obiettivo formativo primario è la costruzione di competenze nell'esegesi e nella critica della musica per il cinema

Visione, analisi di opere cinematografiche che hanno un'importanza nella storia del cinema e nell'immaginario collettivo per le interazioni tra la colonna sonora e le immagini

Analisi ed esegesi critica di un film, a scelta dello studente (previa valutazione e approvazione del docente/tutor), che abbia un significato per la qualità della colonna sonora e per la sua cifra artistica.

L’elaborato potrà seguire il seguente schema, di natura meramente indicativa e non prescrittiva:
1.- In primo luogo, lo studente si porrà quale critico, nella idea di proporre una sua valutazione dell’opera cinematografica e della cifra artistica della sua colonna sonora, nonché dell’incidenza che essa avuto nell’immaginario, personale e collettivo.

Lo studente muoverà dalla collocazione generale del film nella storia del cinema (per esempio delineandone l'appartenenza ad un genere), con i dati tecnici principali della sua produzione: regista, soggettista, sceneggiatore, compositore della colonna sonora, eventuali attori principali; anno e paese di produzione.

esaminerà in seguito la componente rappresentata dalla musica, inquadrando la figura del compositore della colonna sonora, sia nello specifico (con una breve nota biografico- artistica), sia nel senso più generale di inquadramento del compositore in eventuali movimenti culturali e/o artistici.

2.- Esaminerà in seguito le seguenti caratteristiche, così come trattate durante il laboratorio:

.- la colonna sonora è originale, esplicitamente composta per il film?
.- in caso affermativo, lo è del tutto o presenta brani di repertorio, già editi?
.- nel caso di colonna sonora originale, quali sono i criteri scelti dal compositore per scrivere la colonna?

Scelte tematiche (leitmotiv)? Quanti temi si possono individuare? A cosa si associano (titoli testa, titoli coda, momenti o scene rilevanti, personaggi etc)? Quante volte sono ripetuti? Il loro arrangiamento cambia, si evolve?
Scelte ritmiche (patterns ritmici, stili urbani o contemporanei)?

Scelte timbriche e/o rumoristiche (soundesign, rumoristica, suoni d'ambiente, utilizzazione di strumenti e/o suoni tipici della musica popolare del luogo in cui si gira)?
Scelte di ambientazione cronologica / storica (ad esempio, la pellicola è ambientata nell'Antica Roma, o nel futuro, o nel 1700?)

.- nel caso di colonna sonora non originale, quale potrebbe essere il criterio seguito per la sua scelta?
Un criterio tematico/drammaturgico?
Un criterio di ambientazione territoriale (ad esempio, musica popolare del luogo in cui si gira)?

Un criterio di ambientazione cronologica / storica (ad esempio, la pellicola è ambientata nell'Antica Roma, o nel futuro, o nel 1700?)

.- la musica utilizzata è diegetica?
(musica che appartiene ad mondo diegetico del film, al suo storytelling, musica la cui sorgente è situata direttamente o indirettamente nel luogo e nel tempo dell'azione, tutti quei casi in cui la fonte si inserisce nella dimensione spazio-temporale del racconto)
.- la musica utilizzata è extradiegetica (musica che accompagna l'immagine da una posizione off, al di fuori del tempo e del luogo dell'azione)?
In questo caso, in che tipo di scena ricorre questo meccanismo narrativo?

Dal punto di vista soggettivo, la musica utilizzata per il film:
può dirsi musica empatica e musica anempatica?
La musica empatica partecipa direttamente all'emozione trasmessa dal racconto diegetico, caricandosi di diverse sfumature. In questo caso livello sonoro e livello visivo sono paralleli. La musica anempatica mostra una sostanziale indifferenza nei confronti della narrazione: non rapportandosi all'immagine, si caratterizza per una sostanziale condizione di autonomia, se non di contrasto.

3.- Lo studente, infine, può riferire impressioni, valutazioni, e riportare eventuali critiche o commenti (citandone la fonte).

KATHRYN KALINAK, Musica da film. Una breve introduzione, EDT, Torino, 2012 ROBERTO CALABRETTO, Lo Schermo Sonoro, Marsilio, Venezia, 2010

LABORATORIO DI MUSICHE PER FILM (L-ART/07)
Produzione musicale in ambito musicale e audiovisivo

Corso di laurea PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI PRODUTTIVI AUDIOVISIVI E PERFORMATIVI

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/08

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 45.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 07/03/2022 al 10/06/2022)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (993)

nessuno

Il Corso forma professionisti al fine di conferire loro una solida preparazione teorica e metodologica a una specializzazione in campo cinematografico-audiovisivo, capaci di operare nell'ambito della progettazione e realizzazione di prodotti multimediali e del loro utilizzo in contesti culturali e sociali, informativi e divulgativi, promozionali e pubblicitari, didattici e formativi, artistici e creativi e più in generale comunicativi; nel campo della tutela e diffusione del patrimonio audiovisivo; dell'educazione ai media, dell'insegnamento delle discipline audiovisive e con riferimento al più ampio campo della comunicazione digitale e audiovisiva, nel settore audiovisivo pubblico e privato e nell'editoria musicale, discografica e multimediale.

Obiettivo formativo primario è la costruzione di competenze nell'editoria musicale, discografica e multimediale e audiovisiva.

L'insegnamento è articolato in due unità didattiche. La prima unità didattica si propone di fornire agli studenti le nozioni di base sull'uso degli strumenti relativi alla progettazione musicale e audiovisiva e all'utilizzazione di materiali audio e virtual instruments in ambito musicale. La seconda unità didattica si propone di introdurre i principali concetti di produzione musicale, discografica, multimediale e audiovisiva e di progettazione e ideazione di design musicale e audiovisivo.

Valutazione della partecipazione a progetti editoriali, musicali e audiovisivi. Redazione lavoro di progettazione editoriale e discografica

Moorefield, The Producer as Composer: Shaping the Sounds of Popular Music, The MIT Press, 2010; Massey, Behind the Glass: Top Records Producers, Backbeat Books, 2000; Sibilla, L'industria Musicale, Carocci, 2006; Bonelli, La Musica Attuale, Roi, 2020; Liccardo, Music business. La grande guida, Arcana, 2020; Dumbreck, Music Entrepreneurship, 2015. Galli-Visco, Musica, Diritto d'autore, diritti connessi e tutela della proprietà intellettuale, Hoepli, 2015.

Produzione musicale in ambito musicale e audiovisivo (L-ART/08)