Elisabetta MAZZOTTA

Elisabetta MAZZOTTA

Ricercatore Universitario

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali

Edificio Multipiano CSEEM - S.P. 6, Lecce - Monteroni - LECCE (LE)

Studio docente, Piano 1°

Telefono +39 0832 29 9452/9458/7056

Ricercatore Universitario

Area di competenza:

 CHIM 01 / Chimica Analitica

Orario di ricevimento

Martedì 09.00 - 11.00; Giovedì 14.30 - 16.30 e in altri momenti per appuntamento

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Elisabetta Mazzotta si laurea nel 2005 in Scienze Ambientali presso l’Università del Salento a Lecce e nel 2009 consegue il Dottorato di Ricerca in Chimica dei Materiali Innovativi presso l’Università di Bari discutendo una tesi dal titolo: “Elettrosintesi e caratterizzazione di materiali innovativi d’impiego come strati sensibili in sensori altamente selettivi”. Da Aprile 2009 a Dicembre 2011 è titolare di due assegni di ricerca presso il Dipartimento di Scienza dei Materiali dell’Università del Salento. Da Dicembre 2011 E.M. è ricercatrice universitaria di ruolo presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali dell’Università del Salento. Dal 2015 al 2017 E.M. è ricercatrice associata all’Istituto CNR-IFAC di Fisica Applicata “Nello Carrara” di Sesto Fiorentino (FI). E.M. ha ricevuto in data 12.04.2017 l’Abilitazione Scientifica Nazionale come Professore di seconda fascia (Settore Concorsuale 03/A1 – Chimica Analitica) e in data 06.09.2018 l'Abilitazione Scientifica Nazionale come Professore di prima fascia (Settore Concorsuale 03/A1 - Chimica Analitica).

Didattica

A.A. 2018/2019

LABORATORIO DI INTEGRAZIONE

Corso di laurea SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

LABORATORIO DI TECNICHE ANALITICHE

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 12.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso GENERALE

TECNICHE ANALITICHE PER IL DEGRADO

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso GENERALE

A.A. 2016/2017

LABORATORIO DI TECNICHE ANALITICHE

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 12.0 Ore Studio individuale: 13.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso GENERALE

TECNICHE ANALITICHE PER IL DEGRADO

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso GENERALE

A.A. 2015/2016

LABORATORIO DI TECNICHE ANALITICHE

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 16.0 Ore Studio individuale: 9.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso GENERALE

TECNICHE ANALITICHE PER IL DEGRADO

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI

Percorso GENERALE

Torna all'elenco
LABORATORIO DI INTEGRAZIONE

Corso di laurea SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE

Settore Scientifico Disciplinare CHIM/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 3

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Casi di studio inerenti rilevanti problematiche ambientali sono analizzati criticamente attraverso attività di laboratorio basate su un approccio trasversale che vede l’integrazione delle diverse aree disciplinari, quali l’area chimica, ecologica, biologica e delle scienze della terra, che concorrono all’offerta formativa complessiva del Corso di Studi.

 

L’insegnamento mira a mettere in luce la necessità di un approccio integrato nell’analisi ambientale, allo scopo di evidenziare come la complementarietà tra diverse discipline e competenze sia necessaria per uno studio approfondito e critico della complessità ambientale.

 

Sono previsti 3 CFU di laboratorio (36 ore).

Esame integrato Chimica Analitica e Laboratorio d'integrazione. 

Gli studenti sono tenuti a elaborare delle relazioni scritte relative alle attività di laboratorio svolte durante il Laboratorio d'integrazione. Queste saranno discusse durante la prova orale al fine di verificare il raggiungimento dei risultati di apprendimento previsti. 

Le dispense del corso saranno fornite dal docente durante le lezioni.

LABORATORIO DI INTEGRAZIONE (CHIM/01)
LABORATORIO DI TECNICHE ANALITICHE

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare CHIM/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 12.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 25/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

LABORATORIO DI TECNICHE ANALITICHE (CHIM/01)
TECNICHE ANALITICHE PER IL DEGRADO

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare CHIM/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 25/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso GENERALE (000)

Lo studente che accede a questo insegnamento dovrebbe avere una conoscenza generale di principi di chimica di base.

Il corso ha l’obiettivo di fornire una panoramica sui processi di contaminazione ambientale e di degrado dei materiali di interesse storico-artistico e di illustrare gli aspetti fondamentali di alcuni metodi chimico-analitici utili all’analisi di tali processi.

L’insegnamento si compone di lezioni frontali.

Prova orale.

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

  • Conoscenza dei principali processi di degrado di diverse tipologie di materiali di interesse storico-artistico;
  • Conoscenza dei principi di base delle tecniche chimico-analitiche illustrate durante il corso;
  • Capacità di individuare vantaggi e limiti dell’applicazione delle tecniche chimico-analitiche allo studio di processi di degrado.

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale ed alla capacità di argomentare le proprie tesi.

La contaminazione ambientale ed il degrado dei materiali

L’ambiente e le sue componenti essenziali

Cicli biogeochimici

Contaminazione chimica. Effetti degli inquinanti sull’ambiente e sui materiali. Piogge acide. Smog fotochimico. Effetto serra. Particolato atmosferico.

Deposizioni secche e deposizioni umide.

Degrado chimico. Degrado fisico. Degrado biologico (cenni).

Tecniche analitiche per lo studio del degrado

Spettroscopia molecolare di assorbimento UV-vis

Spettroscopia molecolare di fluorescenza

Spettroscopia fotoelettronica a raggi X

Fluorescenza X

Metodi elettrochimici

Processi chimici di alterazione e degrado di materiali

Materiali lapidei

Ceramiche

Vetro

Metalli. Processi di corrosione

Carta. Degradazione ed ageing di polimeri. Tecniche analitiche per lo studio della stabilità della carta. Degradazione della carta (acido-catalizzata, termo-ossidativa, foto-ossidativa)

 

Nel corso “Laboratorio di Tecniche Analitiche (1 CFU)” che si terrà alla fine del corso saranno svolte le seguenti attività sperimentali:

- Determinazione spettrofometrica di pigmenti

- Indagine di campioni di vetro mediante angle-resolved XPS (AR-XPS)

- Studio di profili di profondità su campioni di ceramiche mediante XPS-sputtering

 

  • R. Kellner, J.-M. Mermet, M. Otto, H.M. Widmer, Chimica Analitica, EdiSES (Napoli)
  • Holler, Skoog, Crouch, Chimica Analitica Strumentale (II Edizione), EdiSES (Napoli)
  • S. Lorusso, M. Mirabelli, G. Viviano, La contaminazione ambientale ed il degrado dei materiali di interesse storico-artistico, Bulzoni Editore (Roma
  • L. Campanella et al., Chimica per l’arte, Zanichelli (Bologna)
TECNICHE ANALITICHE PER IL DEGRADO (CHIM/01)
LABORATORIO DI TECNICHE ANALITICHE

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare CHIM/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 12.0 Ore Studio individuale: 13.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 20/02/2017 al 20/05/2017)

Lingua

Percorso GENERALE (000)

LABORATORIO DI TECNICHE ANALITICHE (CHIM/01)
TECNICHE ANALITICHE PER IL DEGRADO

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare CHIM/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso GENERALE (000)

TECNICHE ANALITICHE PER IL DEGRADO (CHIM/01)
LABORATORIO DI TECNICHE ANALITICHE

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare CHIM/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 1.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 16.0 Ore Studio individuale: 9.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 22/02/2016 al 21/05/2016)

Lingua

Percorso GENERALE (000)

LABORATORIO DI TECNICHE ANALITICHE (CHIM/01)
TECNICHE ANALITICHE PER IL DEGRADO

Corso di laurea DIAGNOSTICA DEI BENI CULTURALI

Settore Scientifico Disciplinare CHIM/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 42.0 Ore Studio individuale: 108.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 22/02/2016 al 21/05/2016)

Lingua

Percorso GENERALE (000)

TECNICHE ANALITICHE PER IL DEGRADO (CHIM/01)

Temi di ricerca

 

L’attività scientifica di Elisabetta Mazzotta è rivolta principalmente alla sintesi e caratterizzazione di materiali innovativi e alla loro applicazione nello sviluppo di biosensori e sensori biomimetici altamente selettivi. In particolare, E.M. ha conseguito interessanti risultati nella fabbricazione di sensori biomimetici basati su Polimeri a Stampo Molecolare (MIP), per i quali il gruppo di ricerca di cui fa parte ha proposto la sintesi elettrochimica come approccio originale e innovativo. Risultati interessanti sono stati ottenuti da E.M. anche nel campo dei biosensori elettrochimici. In particolare, l’intrappolamento di enzimi in matrici polimeriche è stato esplorato portando allo sviluppo di sensori elettrochimici per la rivelazione di diversi analiti (ioni metallici, glucosio, urea, ecc.) e, più recentemente, allo sviluppo di un biosensore per il glucosio di tipo “mediator-free”. L’attività di ricerca di E.M. è stata rivolta anche allo studio delle proprietà elettrocatalitiche di nanoparticelle di metalli e di semiconduttori e alla loro applicazione in sensori elettrochimici ad elevata sensibilità e selettività. Recentemente, l’attività scientifica di E.M. è estesa anche allo sviluppo di polimeri conduttori elettrosintetizzati microstrutturati