Daniela CARACCIOLO

Daniela CARACCIOLO

Dipartimento di Beni Culturali

Edificio ex INAPLI - Via Dalmazio Birago, 64 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Docente a contratto

Area di competenza:

Settore scientifico-disciplinare: L/art04

Curriculum Vitae

Daniela Caracciolo ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale alle funzioni di professore di II fascia nel settore concorsuale 10 / B 1. Laureata in con lode in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Lecce nel 2002, con una tesi Un genere misto di parole e immagini: i cataloghi di collezioni enciclopediche cinque-secentesche (alcuni esempi italiani), relatore prof. Massimiliano Rossi, ha conseguito, presso il medesimo Ateneo, il Dottorato di Ricerca in Storia dell’arte con una tesi: Intorno a Maurizio Di Gregorio: collezioni enciclopediche nella Napoli del ‘600 tra arte, scienza e letteratura, edita con il titolo: «Le coselline di un ometto curioso». L’Idea per fare le gallerie universali di tutte le cose del mondo, naturali artificiali e miste di Maurizio Di Gregorio, edizione a cura di Daniela Caracciolo, nota filologica di Girolamo de Miranda, Galatina, Congedo, 2008.

Titolare di una borsa di ricerca post-dottorato biennale (A.A. 2010-2011/2011-2012; settore scientifico-disciplinare: L-ART/04 “Museologia e critica artistica e del restauro”) sul tema Antiquaria e scienze della natura del Viceregno: fonti per la storia del collezionismo in area mediterranea, presso il Dipartimento dei Beni delle Arti e della Storia dell’Università del Salento di Lecce, è stata assegnista presso il Dipartimento di Beni Culturali del medesimo Ateneo nell’A.A. 2017-2018 svolgendo una ricerca dal titolo: Per uno studio dell’ecfrasi e della critica artistica nell’ambito meridionale tra ‘500 e ‘600.

Ha fatto parte del PRIN 2008 (“L’Orlando Furioso e la sua traduzione in immagini. Fortuna italiana ed europea”) della Scuola Normale Superiore di Pisa, dell’Università di Firenze, dell’Università della Basilicata e dell’Università di Napoli, coordinato per l’unità di ricerca di Lecce dal prof. Massimiliano Rossi e frequentato alcuni corsi di specializzazione (Introduction à la bibliographie matérielle) presso ’École de l’Institut d’histoire du livre di Lyon (2006) e presso la Scuola Regionale Interateneo di Specializzazione di Bari dove ha conseguito l’abilitazione per l’insegnamento secondario per l’indirizzo Linguistico-Letterario (2008).

Ha partecipato a varie attività presso il Dipartimento di Beni Culturali, svolgendo attività didattica c/o la Scuola di Specializzazione in Archeologia Classica e Medievale dell’Università del Salento (Lecce). Ha seguito il coordinamento didattico al Corso di formazione e Work Experience “Information Technologies and Urban Archeology” (2007) e al Laboratorio “Riordino microfiches del Fondo Cicognara”, promosso dall’Associazione Universitaria “Progetto Universitas” (A. A. 2008-2009), nell’ambito dell’insegnamento di Museologia e Storia della Critica d’arte (Responsabile scientifico: prof. Massimiliano Rossi).  

Dal 2010 è membro della Società Italiana di Storia della Critica d’Arte (SISCA).

Didattica

A.A. 2021/2022

ORGANIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI MUSEALI

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

Sede Lecce

A.A. 2020/2021

MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL'ECONOMIA

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO

Sede Lecce

Torna all'elenco
ORGANIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI MUSEALI

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/04

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno accademico di erogazione 2021/2022

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 15/09/2021 al 31/12/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Sede Lecce

nessuno

Il corso si propone di fornire allo studente gli strumenti utili per una corretta comprensione dei meccanismi legati alla produzione di eventi culturali e dei soggetti coinvolti nella gestione museale.

Lo studente deve essere in grado di acquisire gli elementi necessari per interpretare criticamente la museologia e la museografia.

Lo studente deve essere in grado di operare analisi e confronti sui dati raccolti, formulando ragionamenti di carattere più generale all'interno del contesto storico-culturale e sociale elativo agli argomenti esaminati; deve essere in grado di sviluppare capacità di utilizzo critico della storia e della struttura del museo, dei materiali collezionistici, dell’organizzazione museale  e delle strutture architettonico-espositive.

Lo studente deve essere in grado di usare il lessico specifico del campo disciplinare.
Lo studente dovrà acquisire una conoscenza di base struttura del Codice dei beni Culturali, della funzione che si attribuisce ai musei e ai luoghi della cultura, dei servizi di conservazione, gestione e valorizzazione del patrimonio culturale e delle azioni di didattica museale.

Lezioni frontali attraverso la realizzazione di Power point a cura dal docente.

Seminari di approfondimento con esperti.

Prova Orale

Si rimanda al web di Economia: https://easytest.unisalento.it/Calendario/Dipartimento_di_Scienze_dellEconomia/index.html

Il docente è raggiungibile al seguente indirizzo e-mail: daniela.caracciolo@unisalento.it

Il programma sarà articolato nelle seguenti sezioni:

I sezione:

normativa applicabile ai musei statali, musei degli enti locali e musei privati; definizione e origine di museo; museologia e museografia: due discipline a confronto; cenni di storia del collezionismo; conoscenza delle linee guida ICOM; le funzioni e ruolo dei musei: dalla conservazione alla comunicazione; cenni sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.

II sezione:

Aspetti economici finanziari legati alla struttura e al bilancio, alla normativa di incentivazione all’investimento in campo di beni culturali.

III sezione:

Gestione e organizzazione delle risorse umane; servizi della gestione museale (attività didattica, convegnistica, mostre e attività culturali in generale); analisi di progetti espositivi.

IV sezione:

Comunicazione per i musei e per le mostre;

ruolo dell’ufficio stampa; nuovi media e social network.

M.V. Marini Clarelli, Il museo nel mondo contemporaneo. La teoria e la prassi, Roma, Carocci, 2011;

Decreto Ministeriale 10 maggio 2001 "Atto di indirizzo sui criteri tecnico-scientifici e sugli standard di funzionamento e sviluppo dei musei (art. 150 D. Lgs. 112/1998);

Federica Manoli, Manuale di gestione e cura delle collezioni museali, Mondadori Education, 2015;

ICOM.ITALIA, Professionalità e funzioni essenziali del Museo alla luce della riforma dei musei statali, novembre 2017.

ORGANIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI MUSEALI (L-ART/04)
MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA

Corso di laurea MANAGER DEL TURISMO

Settore Scientifico Disciplinare L-ART/04

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 64.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 24/02/2021 al 25/05/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSI COMUNE/GENERICO (999)

Sede Lecce

Per poter seguire proficuamente il corso è necessario possedere adeguate conoscenze di storia e storia dell’arte

Il corso si propone di fornire allo studente gli strumenti utili per una corretta comprensione di problematiche di tipo storico- artistiche e per un’analisi critica, storica, strutturale, contenutistica di una collezione museale e delle diverse professionalità inerenti alla gestione di un museo.

Lo studente deve essere in grado di acquisire gli elementi necessari per interpretare criticamente la storia del collezionismo, la storia dei musei, la museologia e la museografia.

Lo studente deve essere in grado di operare analisi e confronti sui dati raccolti, formulando ragionamenti di carattere più generale all'interno del contesto storico culturale relativo agli argomenti esaminati; deve essere in grado di sviluppare capacità di utilizzo critico dei documenti, delle fonti, dei materiali collezionistici, delle strutture architettonico-espositive di musei. Lo studente deve essere in grado di usare il lessico specifico del campo disciplinare.

Lo studente dovrà acquisire una conoscenza di base della storia della critica d'arte, del collezionismo, dei musei e di essere in grado di consolidare i diversi approcci critici, dimostrare capacità di interpretare i dati e di ricavarne notazioni critiche, storiche e linguistiche adeguate.

Lezioni frontali in modalità a distanza attraverso la piattaforma Team attraverso la realizzazione di Power point a cura dal docente.

Seminari di approfondimento (casi studio) a cura degli studenti.

Gli obiettivi dell'esame riguardano la verifica della capacità di apprendimento e di rielaborazione critica degli argomenti trattati, dei testi consigliati e della bibliografia indicata.
I contenuti della prova d'esame riguardano gli argomenti proposti e discussi durante le lezioni.
Le modalità di accertamento sono quelle orali attraverso un colloquio sugli argomenti sopra indicati.
L'esame si svolge oralmente con un colloquio.
La modalità di valutazione sono basate su 30/30.

Ricevimento Studenti:

Il docente è raggiungibile al seguente indirizzo e-mail: daniela.caracciolo@unisalento.it

Il docente provvederà a creare uno specifico link per lo svolgimento del ricevimento online.

Il programma sarà articolato nelle seguenti sezioni:

I sezione:

definizione e origine di museo; museologia e museografia: due discipline a confronto; conoscenza delle linee guida ICOM

le funzioni e ruolo dei musei: dalla conservazione alla comunicazione.

II sezione:

Storia del museo a partire dalla tradizione medievale fino al Novecento secondo la seguente articolazione: la raccolta di oggetti d'arte nella cultura medievale; lo studiolo umanistico; la scoperta dell'antico tra ‘400 e ‘500; la Wunderkammer; i nuclei collezionistici principeschi; nascita e sviluppo della galleria delle antichità; Illuminismo e il museo ottocentesco; i musei scientifici; i musei di arti decorative; le case museo. Un focus specifico sarà dedicato ai musei d'arte moderna e contemporanea.

III sezione:

Le fonti storico-artistiche. Percorsi di storia di critica d’arte

IV sezione:

Partendo dalle disanima di singoli casi studio saranno presentate le piattaforme virtuali e gli ambienti digitali sviluppati dai principali musei e luoghi di cultura del panorama internazionale e nazionale. Saranno individuate le strategie digitali adottate dalle diverse istituzioni al fine di stimolare la partecipazione dell’utente e rendere il museo un laboratorio per l’educazione al bene culturale e alla conoscenza del patrimonio collezionistico e documentale.

Gli studenti sono invitati ad approfondimenti di casi studio sul tema: “Musei e pandemia”.

Testi e saggi di riferimento per l’esame:

 

C. De Benedictis, Per una storia del collezionismo italiano. Fonti e documenti, Firenze, Ponte alle Grazie, 1991;

M.C. Mazzi, In viaggio con le muse. Spazi e modelli del museo, Firenze, Edifir, 2005;

M.V. Marini Clarelli, Il museo nel mondo contemporaneo. La teoria e la prassi, Roma, Carocci, 2011;

A. Lampis, Ambienti digitali e musei: esperienze e prospettive in Italia, in A. Luigini e C. Panciroli (a cura di), Ambienti digitali per l’educazione all’arte e al patrimonio, Milano, Franco Angeli, 2018, pp. 11-15;

A. Luigini, C. Panciroli, Ambienti digitali per l’educazione all’arte e al patrimonio, in A. Luigini e C. Panciroli (a cura di), Ambienti digitali per l’educazione all’arte e al patrimonio, Milano, Franco Angeli, 2018, pp. 17 -35

Link a altri siti web, testi open content, video, data-base, riviste on line di approfondimento saranno altresì indicati durante le lezioni.

MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA (L-ART/04)

Pubblicazioni

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

 

Libro

Monografia

2016

Daniela Caracciolo, «Regal pensier con saggia penna in carte». Saggi su Giulio Cesare Capaccio, Lucca, Pacini Fazzi, 2016.

 

Libro

Edizione critica

2011

Adriano Valerini, La Celeste Galeria di Minerva, introduzione di Raffaella Morselli, con un saggio critico di Daniela Caracciolo, Firenze, Edifir, 2011.

2008

«Le coselline di un ometto curioso». L’Idea per fare le gallerie universali di tutte le cose del mondo, naturali artificiali e miste di Maurizio Di Gregorio, edizione a cura di Daniela Caracciolo, nota filologica di Girolamo de Miranda, Galatina, Congedo, 2008.

 

Contributo in rivista

Articolo in rivista

 

2021

Daniela Caracciolo, «Saviezza in ischifar le profanità nelle imagini sacre»: la Pittura in giudicio (1697) di Carlo Gregorio Rosignoli, in «Rivista di Storia e Letteratura religiosa», a LVII, n. 1, 2021, pp. 83-110.

2018

Daniela Caracciolo, «The images and similitudes of things». The symbolic ars in Giulio Cesare Capaccio, in «Emblematica. Essay in Word and Image», vol. II, 2018, pp. 221-246.

—, L’elogio d’artista nella Roma barocca: il caso di Antonio Bruni, in «Storia della Critica d’Arte. Annuario della S.I.S.C.A», 2018, pp. 209-238.

2015

Daniela Caracciolo, «Qualche imagine devota da riguardare»: la questione delle immagini nella letteratura sacra del XVI secolo, in «Horti Hesperidum. Studi di storia del collezionismo e della storiografia artistica. Rivista telematica semestrale» (numero monografico: Le immagini vive. L’età moderna, a cura di Carmelo Occhipinti), V, f. II, t. II, 2015, pp. 51-87.

(<https://issuu.com/horti-hesperidum/docs/22.d.caracciolo>).  

—, Metamorfosi “pescatorie”: l’uso delle fonti in Giulio Cesare Capaccio”, in «Parole rubate. Rivista internazionale di studi sulla citazione», n. 12, 2015, pp. 89-107.

(<http://www.parolerubate.unipr.it>).

2014

Daniela Caracciolo, La festa, il santo, il Viceré. Proposta per uno studio sulle relazioni festive di Giulio Cesare Capaccio, in L’arte di studiare l'arte. Scritti degli amici di regina Poso [numero speciale di «Kronos», 15], 2014, Galatina, Congedo, vol. I, pp. 243-247.

2011

Daniela Caracciolo, Il Sogno di un collezionista del Seicento napoletano: il metodo di Maurizio Di Gregorio tra “plagio” e “riscrittura”, in «Parole rubate. Rivista internazionale di studi sulla citazione», n. 4, 2011, pp. 131-147.

(<http://www.parolerubate.unipr.it>).

 

2009

Daniela Caracciolo, Per una Wunderkammer letteraria: Mergellina, la «fatica marittima» di Giulio Cesare Capaccio, in «Annali di critica», n. 5, 2009, pp. 33-80.

—, L’enciclopedia ittiologica di Giulio Cesare Capaccio e i suoi rapporti con il collezionismo napoletano, in «Napoli nobilissima. Rivista di arti, filologia e storia», s. V, vol. X, fasc. I-II, gennaio-aprile 2009, pp. 3-20.

—, Desiderata per una riedizione della Celeste Galeria di Minerva, in «Kronos. Scritti in onore di Francesco Abbate», 13, 2009, vol. II, pp. 173-175.

2008

Daniela Caracciolo, Antichi libri di farmacia e l’arte distillatoria nel Seicento: un percorso per immagini, in «Aprosiana. Rivista annuale di studi barocchi», a. XVI, 2008, pp. 83-111.

—, Un progetto per il Salento: il Virtual Reference Desk, in «L’Idomeneo. Rivista della sezione di Lecce», n. 10, 2008, pp. 109-117.

2007

Daniela Caracciolo, Le Neapolitanae Historiae di Giulio Cesare Capaccio: sulla traccia di una vicenda editoriale olandese del XVIII secolo, in «Kronos. Supplemento 3», 2007, pp. 151-204.

2003-2004

Daniela Caracciolo, L’Idea di Maurizio Di Gregorio: un caso di collezionismo enciclopedico nel Seicento napoletano, in «Aprosiana. Rivista annuale di studi barocchi», a.11-12, 2003-2004, pp. 79-109.

 

Contributi in Atti di Convegno

2021

Daniela Caracciolo, “Amore per le lettere e le virtù”. Simboli, figure e rappresentazioni “oziose” tra letteratura e collezionismo di antichità, in Otium e Negotium nel Rinascimento. Atti del XXXI Convegno internazionale (Chianciano terme-Montepulciano, 18-20 luglio 2019), a cura di Luisa Secchi Tarugi, Firenze, Franco Cesati Editore, 2021, pp. 295-408.

2020

Daniela Caracciolo, “Le cose antiche con tanto gusto mi fanno rivolgere gli occhi dalle moderne”: passato e presente nella letteratura periegetica napoletana del XVI secolo, in Antico e moderno: sincretismi, incontri e scontri culturali nel Rinascimento. Atti del XXX Convegno internazionale (Chianciano terme-Montepulciano, 19-21 luglio 2018), a cura di Luisa Secchi Tarugi, Firenze, Franco Cesati Editore, 2020, pp. 553-568.

2018

Daniela Caracciolo, Il mondo in Galleria. Artifici prospettici e retorica della meraviglia nelle fabbriche barocche, in La “Galleria” di Palazzo in Età Barocca dall’Europa al Regno di Napoli, a cura di Vincenzo Cazzato, Galatina, Congedo, 2018, pp. 2-13

2017

Daniela Caracciolo, «Io cercherò o, amici, di lodare Socrate così: per immagini». Rappresentazioni socratiche tra Cinque e Seicento, in I Filosofi antichi nell’arte italiana del Seicento. Stile, iconografia, contesti, a cura di Stefan Albl, Francesco Lofano, Roma, Artemide, 2017, pp. 81-107

2016

Daniela Caracciolo, Nicea nella predicazione dell’Età confessionale e il dibattito sull’immagine sacra nel Viceregno, in Il Medioevo dopo il Medioevo. Iconografie, tipologie e modelli. Atti del Convegno Internazionale di Studi (Lecce, 10-12 maggio 2012), a cura di Raffaele Casciaro, con la collaborazione di Daniela Caracciolo, Mariachiara De Santis, Monteroni di Lecce, Edizioni Esperidi, 2016, pp. 163-185. 

2015

Daniela Caracciolo, «Si conservi il decoro in tutte le cose». Giovanni Andrea Gilio tra ideali classicisti e disciplinamento confessionale, in «Annali di Critica d’arte. Quaderni dei Seminari» [Atti del Convegno di Studi Critica letteratura negli scritti sull’arte. Contributi per una tipologia (Firenze, 3-4 ottobre 2013), a cura di Donatella Pegazzano e Massimiliano Rossi], XI, 2015, pp. 27-40.

2013

Daniela Caracciolo, Cosimo De Giorgi: tradizione e rinnovamento nell’erudizione del meridione d’Italia, in Identità nazionale e memoria storica. Le ricerche sulle arti visive nella nuova Italia (1870-1915), in «Annali di Critica d’arte», IX, 2013, t. I, pp. 155-173 [Atti del Convegno Nazionale della Società Italiana di Storia della Critica d’arte (Bologna, 7-9 novembre 2012)].

—, Conoscenza, tutela e conservazione negli scritti di Cosimo De Giorgi (1842-1922), in La cultura del restauro. Modelli di ricezione per la museologia e la storia dell’arte. Atti Convegno Internazionale (Roma, 18-20 aprile 2013), a cura di Maria Beatrice Failla, Susanne Adina Meyer, Chiara Piva, Stefania Ventra, Roma, Campisano Editore, 2013, pp. 529-640.

—, «Diverse pitture di vari maestri»: logiche della rappresentazione tra mimesi testuale e invenzioni figurative, in Le Sorti d’Orlando. Illustrazioni e riscritture del Furioso, a cura di Daniela Caracciolo, Massimiliano Rossi, Lucca, Pacini Fazzi Editore, 2013, pp. 15-38.

2012

Daniela Caracciolo, Il “mirabil palagio”: il modello della galleria a Napoli tra lessico ecfrastico e metafore architettoniche, in Dimore signorili a Napoli. Palazzo Zevallos Stigliano e il mecenatismo aristocratico. Atti del Convegno Internazionale di Studi (Napoli, 20-22 ottobre 2011), a cura di Antonio Ernesto Denunzio, Leonardo Di Mauro, Giovanni Muto, Sebastian Schütze, Andrea Zezza, Arte’m, Napoli, 2012, pp. 305-321.

—, «Legando un canto con l’altro con meravigliosa maestria»: modalità figurative e dibattiti teorici fra norma e codificazione nel Furioso di Ruscelli, in Girolamo Ruscelli. Dall’accademia alla corte alla tipografia: itinerari e scenari per un letterato del Cinquecento. Atti del Convegno Internazionale di Studi (Viterbo, 6-8 ottobre 2011), a cura di Paolo Procaccioli e Paolo Marini, Manziana, Vecchiarelli, 2012, pp. 521-570.

2010

Daniela Caracciolo, Per un’esegesi figurata dell’Orlando furioso: il caso Valgrisi, in «Tra mille carte vive ancora». Ricezione del Furioso tra immagini e parole, a cura di Lina Bolzoni, Giovanna Rizzarelli, Serena Pezzini, Lucca, Maria Pacini Fazzi Editore, 2010, pp. 233-252.

2009

Daniela Caracciolo, Alcune note sulla Mergellina di Giulio Cesare Capaccio, in Metodo della ricerca e ricerca del metodo. Storia, arte, musica a confronto. Atti del convegno di studi (Lecce, 21-23 maggio 2007), a cura di Benedetto Vetere con la collaborazione di Daniela Caracciolo, Galatina, Congedo, 2009, pp. 231-246.

 

Recensioni in rivista

2020

Daniela Caracciolo, recensione a Carlo Celano, Notizie del bello, dell’antico e del curioso della città di Napoli, edizione critica della ristampa del 1792 con le aggiunte del 1724 e del 1758-1759, a cura di Gianpasquale Greco, Napoli, Rogiosi Editore, 2018, in «Storia della Critica d’Arte. Annuario della S.I.S.C.A», 2020, pp. 39-46.

2009

Daniela Caracciolo, recensione a Loredana Lorizzo, La collezione del cardinal Ascanio Filomarino. Pittura, scultura e mercato dell’arte tra Roma Napoli nel Seicento, Napoli, Electa, 2006, in «Kronos», 12, 2009, pp. 193-197.

2006

Daniela Caracciolo, Un omaggio dovuto. Il meraviglioso mondo di Adalgisa Lugli in una raccolta postuma dei suoi scritti, in «Aprosiana. Rivista annuale di studi barocchi», a. 14, 2006, pp. 198-207.

 

 

Curatela

2013

Le Sorti d’Orlando. Illustrazioni e riscritture del Furioso, a cura di Daniela Caracciolo, Massimiliano Rossi, Lucca, Pacini Fazzi Editore, 2013.

2008

Enciclopedismo e storiografia artistica tra Sette e Ottocento. Atti della giornata di studi (Lecce, 26 maggio 2006), a cura di Daniela Caracciolo, Floriana Conte, Angelo Maria Monaco, Galatina, Congedo, 2008.

 

Schede per cataloghi di mostre

2012

Daniela Caracciolo, Giovanni Bilivert, in Donne cavalieri incanti follia. Viaggio attraverso le immagini dell’Orlando furioso, catalogo della mostra (Pisa, 15 dicembre 2012 -15 febbraio 2013), a cura di Lina Bolzoni e Carlo Alberto Girotto, Lucca, Maria Pacini Fazzi, 2012, pp. 137-139.

—, Jacopo Vignali, in Donne cavalieri incanti follia. Viaggio attraverso le immagini dell’Orlando furioso, catalogo della mostra (Pisa, 15 dicembre 2012 -15 febbraio 2013), a cura di Lina Bolzoni e Carlo Alberto Girotto, Lucca, Maria Pacini Fazzi, 2012, pp. 140-141.

 

Indici e bibliografie

2014

Daniela Caracciolo, Bibliografia generale, in L’eredità di Caravaggio in Europa. Uno sguardo privato, catalogo della mostra (Conversano, 18 luglio-19 ottobre 2014), a cura di Raffaele De Giorgi, San Casciano Val di Pesa (Fi), Libro Co. Italia, 2014, pp. 125-140.

 

Voci bibliografiche

2020

Daniela Caracciolo, Valerini, Adriano, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 98, 2020 edito all’indirizzo on-line: https://www.treccani.it/enciclopedia/adriano-valerini_%28Dizionario-Biografico%29/

 

Coordinamento

Daniela Caracciolo, La Tribuna del Principe. Collezionismo, storiografia artistica e immagini della sovranità medicea (nel loro contesto europeo). Atti del Convegno Internazionale di Studi (Firenze, 29 novembre-1 dicembre 2012), a cura di Antonio Natali, Alessandro Nova, Massimiliano Rossi, Giunti, Firenze, 2014.

Consulta le pubblicazioni su IRIS

Temi di ricerca

I suoi ambiti di studio e ricerca riguardano principalmente la letteratura artistica in Italia tra ‘500 e ‘600 e la storia del collezionismo in età moderna. Ha partecipato a giornate di studio, convegni nazionali e internazionali come relatrice ed ha al suo attivo varie pubblicazioni.