Corrado FIDELIBUS

Corrado FIDELIBUS

RTI ICAR07 Geotecnica

Area di competenza:

Computational geomechanics, fractured rock hydrology

Orario di ricevimento

da concordare previa richiesta

Recapiti aggiuntivi

Istituto di Geoscienze e Georisorse, c/o Politecnico di Torino, corso Duca degli Abruzzi  24, Torino, tel. 011 0907615

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Civil Engineer in 1988, Università di Bari, and PhD in Geotechnical Engineering, Politecnico di Torino in 1996.

Research associate in Geotechnical Engineering at DII, UniSalento. He teaches classes at UniSalento, Politecnico di Torino and Tashkent Turin Polytechnic University (Tashkent, Uzbekistan). Also Associate to the Institute of Geosciences and Earth Resources (IGG) of National Research Council of Italy (CNR).

Awarded a prize by the Italian Geotechnical Association (AGI) for the best PhD Thesis in Geotechnical Engineering 1992-96 and, recently,  the National Academic Qualification as Associate Professor by the italian ministry.  Visiting Scientist at Golder Associates Inc in Redmond (WA), March-November 1996, and at the School of Civil, Environmental and Mining Engineering of the University of Adelaide (AU, 3 weeks January-February 2019). Senior Research Assistant (Oberassistent) at ETH (Eidgenössische Technische Hochschule) Zürich, Switzerland, Department Erdwissenschaften, Sept. 2002 to March 2007.

Scientific interests concern computational geomechanics and fractured rock hydrology. Authors of papers in international peer-reviewed journals and proceedings of international conferences in rock mechanics, he is member of the Editorial Boards of Rock Mechanics Rock Engineering and Engineering Geology.

Scarica curriculum vitae

Didattica

A.A. 2019/2020

GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce

A.A. 2018/2019

GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce

A.A. 2017/2018

GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce

A.A. 2016/2017

GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0 Ore Studio individuale: 192.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2015/2016

GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0 Ore Studio individuale: 192.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/07

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2020 al 05/06/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce

  1. il mezzo poroso come astrazione fisico-matematica e le modalità di trasmissione degli sforzi alle fasi costituenti (principio degli sforzi efficaci);

  2. comportamento meccanico nelle condizioni drenate e non drenate;

  3. influenza della storia geologica sulla risposta meccanica;

  4. i moti di filtrazione;

  5. i metodi per la progettazione di fondazioni, strutture di sostegno e di verifica di stabilità dei versanti.

Con lo svolgimento del corso di Geotecnica  si intende impartire agli allievi i principi della meccanica delle terre applicati ai problemi di interazione terreno-struttura. Per agevolare la comprensione degli argomenti si illustrano le soluzioni di numerosi esercizi pratici. Si impartiscono anche alcuni concetti di Geologia Applicata, necessari per la comprensione del contesto in cui opera un ingegnere geotecnico.

Prossimi appelli

5/11/2019 (con possibile spostamento al giorno dopo)

Il docente è disponibile per colloqui anche telefonici o via skype; chiedere di instaurare contatto inviando email a corrado.fidelibus@unisalento.it

Il corso si articola in 8 sezioni, più la parte di geologia applicata.

S1 - Caratteristiche dei terreni: Natura dei terreni; Analisi granulometrica; Plasticità dei terreni fini; Descrizione e classificazione dei terreni; Relazioni di fase; Esercizi.

S2 - Acqua nei terreni: Acqua nei terreni; Conduttività idraulica e permeabilità assoluta; Teoria della filtrazione; Reti di flusso; Il principio delle tensioni efficaci; Variazioni indotte delle tensioni efficaci; Suoli parzialmente saturi; Influenza della filtrazione sulle tensioni efficaci; Gradiente critico di filtrazione; Flusso in condizioni transitorie; Esercizi.

S3 - Teoria della consolidazione: Prova edometrica; Compressione monodimensionale; Grado di consolidazione; Equazione di Terzaghi; Dreni verticali; Esercizi

S4 - Resistenza a taglio: Prove sperimentali per la stima della resistenza a taglio; Dilatanza; Percorsi tensionali; Resistenza a taglio di terreni sabbiosi; Resistenza a taglio di terreni argillosi saturi; Parametri di Skempton; Esercizi.

S5 - Stati tensio-deformativi indotti: Definizione di tensioni e deformazioni in un mezzo continuo; Relazioni tensioni-deformazioni; Tensioni e deformazioni in un mezzo elastico omogeneo isotropo; Soluzioni di Boussinesq e Flamant; Fondazioni flessibili e rigide; Cedimenti immediati e di consolidazione; Metodo di Skempton-Bjerrum; Esercizi.

S6 - Spinta dei terreni: Teoria di Rankine e metodo di  Coulomb per la spinta su muri di sostegno; Verifiche sui muri di sostegno; Paratie; Esercizi.

S7 - Capacità portante: Capacità portante limite di fondazioni superficiali; Pali; Scavi in argilla; Esercizi.

S8 - Stabilità dei pendii: Il metodo delle strisce; Metodi di Fellenius e Bishop; Scivolamenti translazionali;  Esercizi.

 

Si veda anche lista dei contenuti nelle lezioni del corso

R. Berardi, Fondamenti di geotecnica; Città Studi Edizioni 2017

R.F. Craig, Soil mechanics; Spon Press 2004

G. Sappa, Geologia applicata; Città Studi Edizioni 2015

GEOTECNICA (ICAR/07)
GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/07

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 04/03/2019 al 04/06/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce

  1. il mezzo poroso come astrazione fisico-matematica e le modalità di trasmissione degli sforzi alle fasi costituenti (principio degli sforzi efficaci);

  2. comportamento meccanico nelle condizioni drenate e non drenate;

  3. influenza della storia geologica sulla risposta meccanica;

  4. i moti di filtrazione;

  5. i metodi per la progettazione di fondazioni, strutture di sostegno e di verifica di stabilità dei versanti.

Con lo svolgimento del corso di Geotecnica  si intende impartire agli allievi i principi della meccanica delle terre applicati ai problemi di interazione terreno-struttura. Per agevolare la comprensione degli argomenti si illustrano le soluzioni di numerosi esercizi pratici. Si impartiscono anche alcuni concetti di Geologia Applicata, necessari per la comprensione del contesto in cui opera un ingegnere geotecnico.

Il corso si articola in lezioni teoriche ed esercizi. Si prevedono accertamenti della preparazione durante il semestre.

L'esame si compone di una prova scritta e un colloquio orale

Il corso si articola in 8 sezioni, più la parte di geologia applicata.

S1 - Caratteristiche dei terreni: Natura dei terreni; Analisi granulometrica; Plasticità dei terreni fini; Descrizione e classificazione dei terreni; Relazioni di fase; Esercizi.

S2 - Acqua nei terreni: Acqua nei terreni; Conduttività idraulica e permeabilità assoluta; Teoria della filtrazione; Reti di flusso; Il principio delle tensioni efficaci; Variazioni indotte delle tensioni efficaci; Suoli parzialmente saturi; Influenza della filtrazione sulle tensioni efficaci; Gradiente critico di filtrazione; Flusso in condizioni transitorie; Esercizi.

S3 - Teoria della consolidazione: Prova edometrica; Compressione monodimensionale; Grado di consolidazione; Equazione di Terzaghi; Dreni verticali; Esercizi

S4 - Resistenza a taglio: Prove sperimentali per la stima della resistenza a taglio; Dilatanza; Percorsi tensionali; Resistenza a taglio di terreni sabbiosi; Resistenza a taglio di terreni argillosi saturi; Parametri di Skempton; Esercizi.

S5 - Stati tensio-deformativi indotti: Definizione di tensioni e deformazioni in un mezzo continuo; Relazioni tensioni-deformazioni; Tensioni e deformazioni in un mezzo elastico omogeneo isotropo; Soluzioni di Boussinesq e Flamant; Fondazioni flessibili e rigide; Cedimenti immediati e di consolidazione; Metodo di Skempton-Bjerrum; Esercizi.

S6 - Spinta dei terreni: Teoria di Rankine e metodo di  Coulomb per la spinta su muri di sostegno; Verifiche sui muri di sostegno; Paratie; Esercizi.

S7 - Capacità portante: Capacità portante limite di fondazioni superficiali; Pali; Scavi in argilla; Esercizi.

S8 - Stabilità dei pendii: Il metodo delle strisce; Metodi di Fellenius e Bishop; Scivolamenti translazionali;  Esercizi.

Berardi R., Fondamenti di Geotecnica, 3° ed., Città Studi, 2017.

Craig R.F., Soil Mechanics, 7th ed., Spon Press, 2004.

Sappa G., Geologia Applicata, 2° ed., Città Studi, 2015

GEOTECNICA (ICAR/07)
GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/07

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2018 al 01/06/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce

  1. il mezzo poroso come astrazione fisico-matematica e le modalità di trasmissione degli sforzi alle fasi costituenti (principio degli sforzi efficaci);

  2. comportamento meccanico nelle condizioni drenate e non drenate;

  3. influenza della storia geologica sulla risposta meccanica;

  4. i moti di filtrazione;

  5. i metodi per la progettazione di fondazioni, strutture di sostegno e di verifica di stabilità dei versanti.

Con lo svolgimento del corso di Geotecnica  si intende impartire agli allievi i principi della meccanica delle terre applicati ai problemi di interazione terreno-struttura. Per agevolare la comprensione degli argomenti si illustrano le soluzioni di numerosi esercizi pratici. Si impartiscono anche alcuni concetti di Geologia Applicata, necessari per la comprensione del contesto in cui opera un ingegnere geotecnico. 

Il corso si articola in lezioni teoriche ed esercizi. Si prevedono accertamenti della preparazione durante il semestre.

L'esame si compone di una prova scritta e un colloquio orale

Il corso si articola in 8 sezioni, più la parte di geologia applicata.

S1 - Caratteristiche dei terreni: Natura dei terreni; Analisi granulometrica; Plasticità dei terreni fini; Descrizione e classificazione dei terreni; Relazioni di fase; Esercizi.

S2 - Acqua nei terreni: Acqua nei terreni; Conduttività idraulica e permeabilità assoluta; Teoria della filtrazione; Reti di flusso; Il principio delle tensioni efficaci; Variazioni indotte delle tensioni efficaci; Suoli parzialmente saturi; Influenza della filtrazione sulle tensioni efficaci; Gradiente critico di filtrazione; Flusso in condizioni transitorie; Esercizi.

S3 - Teoria della consolidazione: Prova edometrica; Compressione monodimensionale; Grado di consolidazione; Equazione di Terzaghi; Dreni verticali; Esercizi

S4 - Resistenza a taglio: Prove sperimentali per la stima della resistenza a taglio; Dilatanza; Percorsi tensionali; Resistenza a taglio di terreni sabbiosi; Resistenza a taglio di terreni argillosi saturi; Parametri di Skempton; Esercizi.

S5 - Stati tensio-deformativi indotti: Definizione di tensioni e deformazioni in un mezzo continuo; Relazioni tensioni-deformazioni; Tensioni e deformazioni in un mezzo elastico omogeneo isotropo; Soluzioni di Boussinesq e Flamant; Fondazioni flessibili e rigide; Cedimenti immediati e di consolidazione; Metodo di Skempton-Bjerrum; Esercizi.

S6 - Spinta dei terreni: Teoria di Rankine e metodo di  Coulomb per la spinta su muri di sostegno; Verifiche sui muri di sostegno; Paratie; Esercizi.

S7 - Capacità portante: Capacità portante limite di fondazioni superficiali; Pali; Scavi in argilla; Esercizi.

S8 - Stabilità dei pendii: Il metodo delle strisce; Metodi di Fellenius e Bishop; Scivolamenti translazionali;  Esercizi.

Craig R.F., Soil Mechanics, 7th ed., Spon Press, 2004.

Verruijt A., Soil Mechanics, Delft University of Technology, 2010.

GEOTECNICA (ICAR/07)
GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/07

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0 Ore Studio individuale: 192.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2017 al 02/06/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

GEOTECNICA (ICAR/07)
GEOTECNICA

Corso di laurea INGEGNERIA CIVILE

Settore Scientifico Disciplinare ICAR/07

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 108.0 Ore Studio individuale: 192.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 03/06/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

GEOTECNICA (ICAR/07)

Tesi

Argomenti di tesi per studenti della Triennale di Ingegneria Civile riferiscono alla ingegneria geotecnica in generale, in particolare alla simulazione numerica delle interazioni terreno-fondazione, alla stabilità delle falesie in roccia, ai fenomeni di carsismo in rocce calcaree, al flusso e il trasporto di contaminanti in rocce fratturate

Pubblicazioni

In International Journals

  1. Apollonio C, Delle Rose M, Fidelibus C, Orlanducci L, Spasiano D (2018). Water management problems in a karst flood-prone endorheic basin. Environmental Earth Sciences 676:77 
  2. Berrone S, Borio A, Fidelibus C, Pieraccini S, Scialò S, Vicini F (2018). Advanced computation of steady-state fluid flow in discrete fracture-matrix models: FEM-BEM and VEM-VEM fracture-block coupling. International Journal on Geomathematics. doi:10.1007/s13137-018-0105-3
  3. Berrone S, Fidelibus C, Pieraccini S, Scialò S, Vicini F (2018). Unsteady advection-diffusion simulations in complex discrete fracture networks with an optimization approach. Journal of Hydrology 566:332-345 
  4. Delle Rose M, Fidelibus C, Martano P (2018). Assessment of specifi c yield in karsti fied fractured rock through the water-budget method. Geosciences 8(34)
  5. Wang B, Feng Y, Pieraccini S, Scialò S, Fidelibus C (2108). Iterative coupling algorithms for large multi-domain problems with the boundary element method. International Journal for Numerical Methods in Engineering. doi:10.1002/nme.5943
  6. Xu C, Fidelibus C, Dowd P, Wang Z, Tian Z (2018). An iterative procedure for the simulation of the steady-state fluid flow in rock fracture networks. Engineering Geology 242:160-168
  7. Repetto L, Fidelibus C (2017). Decision plots for preliminary design of single-shield TBMs. Engineering Geology 216:134-139
  8. Yong S, Loew S, Schuster K, Nussbaum C, Fidelibus C (2017). Characterisation of excavation-induced damage around a short test tunnel in the Opalinus Clay. Rock Mechanics and Rock Engineering 50:1959-1985
  9.  Delle Rose M, Fidelibus C (2016). Water resource management in karstic catchments: the case of the Asso Torrent basin (Southern Italy). Environmental Earth Sciences 75:892
  10. Internò G, Lenti V, Fidelibus C (2015). Laboratory experiments on diffusion and sorption of heavy metals in a marine clay. Environmental Earth Sciences 73:4443
  11. Berrone S, Fidelibus C, Pieraccini S, Scialò S (2014). Simulation of the steady-state flow in discrete fracture networks with non-conforming meshes and extended fi nite elements. Rock Mechanics and Rock Engineering 47:2171-2182
  12. Iabichino G, Barbero M, Cravero M, Fidelibus C, Usai G (2014). Experimental tests for the assessment of the shear strength of marble waste dumps. Environmental Earth Sciences 71:3259-3271
  13. Barpi F, Valente S, Cravero M, Iabichino G, Fidelibus C (2012). Fracture mechanics characterization of an anisotropic geomaterial. Engineering Fracture Mechanics 84:111-122
  14. Federico A, Popescu M, Elia G, Fidelibus C, Internò G, Murianni A (2012). Prediction of time to slope failure: a general framework. Environmental Earth Sciences 66:245-256
  15. Fidelibus C, Lenti V (2012). The propagation of grout in pipe networks. Computers and Geosciences 45:331-336
  16. Valente S, Fidelibus C, Loew S, Cravero M, Iabichino G, Barpi F (2012). Analysis of fracture mechanics tests on Opalinus Clay. Rock Mechanics and Rock Engineering 45:767-779
  17. Fidelibus C, Cammarata G, Cravero M (2009). Hydraulic characterization of fractured rocks. In: M Abbie, J Bedford, eds., Rock Mechanics: New Research. Nova Science Publishers
  18. Cammarata G, Fidelibus C, Cravero M, Barla G (2007). The hydromechanically coupled response of rock fractures. Rock Mechanics and Rock Engineering 40:41-61
  19. Fidelibus C (2007). The 2d hydro-mechanically coupled response of a rock mass with fractures via a mixed BEM-FEM technique. International Journal for Numerical and Analytical Methods in Geomechanics 31:1329-1348
  20. Delle Rose M, Fidelibus C, Internò G, Parise M (2003). The experience of Southern Apulia (Italy) coastal karst aquifer: indications for the management. WIT Transactions on Ecology and the Environment 67
  21. Lenti V, Fidelibus C (2003). A BEM solution of steady-state flow problems in discrete fracture networks with minimization of core storage. Computers and Geosciences 29:1183-1190
  22. Barla G, Cravero M, Fidelibus C (2000). Comparing methods for the determination of the hydrological parameters of a 2D equivalent porous medium. International Journal of Rock Mechanics and Mining Sciences 37:1133-1141
  23. Delle RoseM, Federico A, Fidelibus C (2000). A computer simulation of groundwater salinization risk in Salento peninsula. WIT Transactions on Ecology and the Environment 45
  24. Cravero M, Fidelibus C (1999). A code for scaled flow simulations on generated fracture networks. Computers and Geosciences 25:191-195
  25. Dershowitz W, Fidelibus C (1999). Derivation of equivalent pipe network analogues for 3D discrete fracture networks by the boundary element method. Water Resources Research 35:2685-2691
  26. Dershowitz W, Fidelibus C (1998). Boundary element method calculation of pipe features for a fracture network. WIT Transactions on Modelling and Simulation 20
  27. Fidelibus C, Barla G, Cravero M (1997). A mixed solution for two-dimensional unsteady flow in fractured porous media. International Journal for Numerical and  Analytical Methods in Geomechanics 21:619-633
  28. Fidelibus C, Lenti V (1996). A BEM code for ground water problems in multizoned domains with normal boundary flux discontinuities. Groundwater 34:943-99

Proceedings of International Conferences (selection)

  1. Xu C, Fidelibus C, Wang Z, Dowd P (2018).  A simplified equivalent pipe network approach to model flow in poro-fractured rock masses. 2nd  International Discrete Fracture Network Engineering Conference,  Seattle US-WA 
  2. Xu C, Fidelibus C, Dowd P, Leonard M (2016)An improved pipe network model for simulation of fluid flow through discrete fracture networks. IC3G 2016 International Conference on Geo-Mechanics, Geo-Energy and Geo-Resources,  Melbourne AU
  3. Benedetto M, Berrone S, Pieraccini S, Scialò S, Vicini F, Fidelibus C (2014)A family of methods with arbitrary meshes for DFN ow simulations. 1st International Discrete Fracture Network Engineering Conference, Vancouver, CA
  4. Xu C, Fidelibus C, Dowd P (2014). Realistic pipe models for flow modelling in discrete fracture networks. 1st International Discrete Fracture Network Engineering Conference, Vancouver CA
  5. Cammarata G, Campi S, Fidelibus C, Marengo A (2011). Evaluation of risks in CO2 deep geological storage via a stochastic method. Offshore Mediterranean Conference 2011, Ravenna IT
  6. Floria V, Repetto L, Russo G, Fidelibus C (2009)Scoping calculations of TBM advancement in flysch and breccias of Strait-of-Gibraltar Tunnel. EUROTUN 2009, Bochum DE
  7. Floria V, Fidelibus C, Repetto L, Russo G (2008). Drainage and relative increase of short term strength of low permeability rock mass. AFTES International Congress, Monaco MC
  8. Floria V, Lombardo C, Russo G, Fidelibus C (2008). Volume controlled grouting for compensation of drainage-induced settlements. ITA-AITES World Tunnel Congress, Agra IN
  9. Yong S, Kaiser PK, Loew S, Fidelibus C (2008). The role of heterogeneity on the development of excavation-induced fractures in the Opalinus Clay. GeoEdmonton'08, Edmonton CA
  10. Yong S, Loew S, Fidelibus C (2008). Characterizing excavation-induced perturbations around a short tunnel in an overconsolidated clay shale. 42nd US Rock Mechanics Symposium, San Francisco US-CA
  11. Yong S, Löw S, Fidelibus C, Lemy E, Frank E (2007). Disturbance in the EDZ in the Opalinus Clay at Mont Terri. International Meeting on Clays in  Natural and Engineered Barriers for Radioactive Waste Confinement, Lille FR
  12. Yong S, Loew S, Fidelibus C, Frank E, Lemy F, Schuster K (2006). Induced fracturing in the Opalinus Clay: An integrated eld experiment. 4th Asian Rock Mechanics Symposium, Singapore SG
  13. Cammarata G, Barla G, Cravero M, Fidelibus C (2005). A numerical technique for the prediction of the coupled hydro-mechanical response of rock fractures. 11th IACMAG Conference, Torino IT
  14. Federico A, Popescu M, Fidelibus C, Internò G (2004). On the prediction of the time of occurence of a slope failure: a review. 9th International Symposium on Landslides, Rio de Janeiro BR
  15. Federico A, Fidelibus C, Internò G (2002). The prediction of landslide time to failure - A state of the art. 3rd International Conference on Landslides, Slope Stability and the Safety of Infrastructures, Singapore SG
  16. Barla G, Barla M, Cravero M, Fidelibus C (2001). Development and applications of discontinuum modelling to rock engineering. 10th IACMAG Conference, Tucson US-AZ
  17. Fidelibus C, Barla G, Cravero M (1996). Alternative schemes for the assessment of the equivalent continuum hydraulic properties of rock masses. EUROCK96, Torino IT
  18. Spilotro G, Fidelibus C, Lenti V (1992). A model for evaluating progressive failure in earth slopes. 6th International Symposium on Landslides, Christchurch NZ
  19. Spilotro G, Lenti V, Fidelibus C (1990). The role of calcareous cementation on bearing capacity of driven piles. 6th International Congress of the International Association of Engineering Geology, Amsterdam NL
Scarica pubblicazioni

Temi di ricerca

Numerical techniques for the simulation of fluid flow and transport in Discrete Fracture Networks; Hydro-mechanically coupled response of rock fractures; Fracture Mechanics of anisotropic geomaterials; Hydrology of fractured and karstic aquifers