Barbara GILI FIVELA

Barbara GILI FIVELA

Professore II Fascia (Associato)

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01: GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA.

Dipartimento di Studi Umanistici

Edificio Buon Pastore - Via Taranto, 35 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano 1°

Telefono +39 0832 29 4210

Settore scientifico disciplinare: Glottologia e Linguistica (L-LIN/01)

Area di competenza:

Fonetica acustica, fonetica articolatoria, fonetica percettiva e fonologia.

Orario di ricevimento

Salvo diversa comunicazione (v. notizie), la professoressa riceve presso il suo studio, al Buon Pastore (piano I) nel seguente

orario: Giovedì, ore 8.45-10.45

 

Per gli studenti del Corso di Laurea in Logopedia (Facoltà di Medicina, Università di Bari), il ricevimento è al polo didattico del Vito Fazzi, presso il DReAM, piano I:

mercoledì: ore 11-13

Recapiti aggiuntivi

Centro di Ricerca Interdisciplinare sul Linguaggio (CRIL) & Laboratorio Diffuso di Ricerca Interdisciplinare Applicata alla Medicina (DReAM) Ospedale Vito Fazzi Piazza Muratore Filippo - 73100 Lecce, Italy Tel. 0832 335011

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

Laureata in Filosofia nel 1994 presso l’Università degli Studi di Torino, nel 1995 ha svolto attività di ricerca allo CSELT, laboratorio per le telecomunicazioni (oggi NUANCE). Dal 1995 al 1998 ha effettuato il corso di Perfezionamento in Linguistica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, specializzandosi nello studio fonetico-fonologico della prosodia; durante il triennio, ha arricchito la sua formazione presso il Dipartimento di Linguistica dell’Ohio State University, Columbus (U.S.A.) - a.a.1996-1997. A partire dal 1998 è stata impegnata in progetti di ricerca sul parlato cofinanziati dal MIUR, e ha approfondito le conoscenze fonetico-fonologiche per mezzo dell’attività svolta presso l'Universität des Saarlandes, Saarbrücken (Germania), l’IPDS di Kiel (Germania) e l’LPL di Aix-en-Provence (Francia). È autrice di un libro e oltre cento contributi su argomenti di fonetica e fonologia, pubblicati in volumi, atti di convegni e riviste specialistiche nazionali ed internazionali.

Professore associato presso l’Università del Salento, è presidente del Consiglio Didattico in Scienza e Tecnica della Mediazione Linguistica (STML e LM94, dal 2013 al 2019) e vicedirettore del Centro di Ricerca Interdisciplinare sul Linguaggio (CRIL, dal 2007 ad oggi).

Da gennaio 2019, è presidente dell'Associazione Italiana Scienze della Voce (AISV - ISCA Special Interest Group).

Didattica

A.A. 2018/2019

FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2013/2014

FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Lo studente deve aver acquisito le nozioni di base di linguistica, normalmente garantite dall’aver superato l’esame di Linguistica generale o Linguistica italiana. Lo studente può comunque ripassare, integrare o adeguare le proprie conoscenze preliminari grazie ai seguenti materiali:

Graffi, G., Scalise, S. 2013. Le lingue e il linguaggio. Introduzione alla linguistica. Bologna: Il Mulino.

Maturi, P. 2006. I suoni delle lingue, i suoni dell’italiano. Introduzione alla fonetica. Bologna: Il Mulino.

Il corso illustra le nozioni fondamentali di fonetica e fonologia, con esempi tratti dall’italiano, dall’inglese e, all’occorrenza, da altre lingue. Saranno presentate le principali teorie fonologiche e le principali proposte avanzate circa l’apprendimento della fonetica e della fonologia della lingua straniera. Inoltre, i cenni di anatomia e fisiologia dell’apparato fonatorio, uditivo  e, benché in misura minore, del sistema nervoso centrale permetteranno di riflettere sia sul parlato normale che su quello patologico, acquisendo nozioni utili per la traduzione tecnico-scientifica in ambito medico.

L’obiettivo principale del corso è fornire agli studenti le conoscenze disciplinari di base e gli strumenti per valutare la percezione e la produzione di suoni linguistici nativi e non nativi. Le conoscenze di anatomia e fisiologia dell’apparato fonatorio e del sistema nervoso centrale fornite durante il corso sono utili per la specializzazione nella traduzione e interpretazione in ambito medico.

 

  • Conoscenze e comprensione

In termini di acquisizione di conoscenze e comprensione, i risultati attesi sono; 1) l’approfondimento delle conoscenze relative ai processi attivi nell’apprendimento della fonetica e della fonologia sia della lingua materna, sia di (almeno) una lingua straniera; 2) acquisizione o miglioramento della capacità di riflessione metalinguistica e di comprensione delle difficoltà nell'affrontare le lingue studiate; 3) conoscenza delle principali caratteristiche anatomiche e fisiologiche dell'apparato fonatorio, uditivo e nervoso centrale; 4) conoscenza delle strutture e dei meccanismi alla base della produzione e percezione del parlato e comprensione del processo di fonazione nel parlato normale e in alcuni esempi di parlato patologico.

Il corso permette di sviluppare competenze specifiche in ambito medico (competenze tematiche EMT)

 

  • Capacità di applicare conoscenze e comprensione

Gli studenti saranno capaci di applicare le conoscenze acquisite, sia per quanto riguarda l’uso della terminologia tecnico-scientifica corretta per descrivere i meccanismi alla base dell’acquisizione/apprendimento o del deterioramento delle competenze fonetico-fonologiche,

sia per quanto concerne le attività di addestramento volte a migliorare problemi di produzione e percezione di suoni linguistici.

Il corso permette quindi di applicare competenze specifiche in ambito medico (competenze tematiche EMT)

 

  • Autonomia di giudizio

Grazie alle competenze acquisite, gli studenti sapranno ponderare le scelte terminologiche nel caso di traduzioni  in ambito medico-scientifico.

 

  • Abilità comunicative

In generale, in ambito medico e in relazione a temi di linguistica acquisizionale e fonetica-fonologia, avranno acquisito abilità comunicative orali (ma facilmente adottabili anche nello scritto).

Nel corso gli studenti sviluppano la capacità di redigere testi di contenuto specifico, pensati per un particolare destinatario (competenza traduttiva EMT, punto 8)

 

  • Capacità di apprendimento

In termini di capacità di apprendimento, avranno acquisito gli elementi teorici e pratici necessari e sufficienti per continuare in maniera autonoma l'approfondimento delle competenze di ambito medico, soprattutto in relazione agli apparati considerati durante le lezioni, e, in generale, di ambito fonetico-fonologico.

Nel corso gli studenti sviluppano la capacità di sottoporsi ad una continua autovalutazione e la capacità di aggiornare e sviluppare competenze e abilità attraverso strategie personali  (competenze personali EMT, punto 26)

 

Alla fine del corso gli studenti avranno inoltre acquisito competenze trasversali quali:

– capacità di applicare in una situazione reale quanto appreso, nel senso di applicare un’analisi di tipo fonetico-fonologico anche a lingue non note o a parlato dovuto a patologie non affrontate a lezione;

– capacità di saper individuare le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze, ad esempio mediante un addestramento fonetico opportuno.

Lezione frontale, in italiano, con discussione di nozioni disciplinari e riflessione su casi di studio.

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.

Esame orale durante il quale si verificherà l’apprendimento delle nozioni di anatomia e fisiologia, la capacità di descrivere tecnicamente suoni linguistici (nativi e non nativi, di parlato normale e patologico; v.conoscenze e comprensione) e la capacità di applicare le conoscenze apprese a casi concreti. Le domande faranno anche riferimento all’esperienza dello studente come apprendente di una lingua straniera (v. anche competenze personali EMT, punto 26), ai modelli relativi alla percezione e produzione di una seconda lingua e alle conoscenze acquisite circa il deterioramento delle capacità di percezione e produzione nel caso di alcune patologie (applicare conoscenze e comprensione). Inoltre, l’esame verificherà l’acquisizione della corretta terminologia tecnica, utile per compiere le scelte terminologiche migliori nell’ambito della traduzione medico-scientifica (v. anche competenza traduttiva EMT, punto 8). La proposta, durante l’esame, di casi concreti di riflessione, nuovi rispetto a quelli descritti a lezione (es. percezione e pronuncia di foni di una lingua studiata dal discente, ma diversa dall’inglese) permetterà infine di verificare la capacità di applicare gli strumenti acquisiti al fine di affrontare in modo autonomo nuove problematiche inerenti al parlato e agli apparati considerati (v. anche competenze personali EMT, punto 26).

Le date previste sono le seguenti, ma sono confermate entro 60 giorni dall'appello (v. sezione notizie):

29 Gennaio 2019;

22 Febbraio 2019;

24 Aprile 2018 (Appello d’esame riservato a studenti fuori corso, dei percorsi internazionali e laureandi della sessione estiva dell’a.a. 2018/2019

25 Giugno 2019;

11 luglio 2019.

Il corso illustra le nozioni fondamentali di fonetica e fonologia, con esempi tratti dall’italiano e dall’inglese. Saranno presentate le principali teorie fonologiche e le principali proposte avanzate circa l’apprendimento della fonetica e della fonologia della lingua straniera. Particolare attenzione sarà volta all’autoesame delle caratteristiche di produzione e percezione di suoni linguistici non nativi (principalmente, ma non esclusivamente, della lingua inglese), aspetto essenziale per migliorare le competenze fonetico-fonologiche di chi apprende una lingua straniera.

I cenni di anatomia e fisiologia dell’apparato fonatorio (polmoni, laringe, cavità orale e cavità nasali), uditivo (in articolare, orecchio medio e orecchio interno) e, benché in misura minore, del sistema nervoso centrale (prevalentemente in relazione alla corteccia cerebrale e alle aree uditive e motorie, coinvolte nella percezione e produzione dei suoni linguistici) permettono agli studenti di raggiungere una buona consapevolezza complessiva circa i meccanismi di produzione e percezione del parlato, di riflettere quindi sia sul parlato normale che su quello patologico, acquisendo anche terminologia specifica di ambito medico.

- Roach, P. 2000. English phonetics and phonology: a practical course. 3° edizione. Cambridge: Cambridge University Press.

- Best, C. T. (1995). A direct realist perspective on cross-language speech perception. In W. Strange (Ed.), Speech perception and linguistic experience: Issues in cross-language research (pp. 171-204). Timonium, MD: York Press.

- Kuhl, P. K., Tsao, F.-M., & Liu, H.-M. (2003). Foreign-language experience in infancy: Effects of short-term exposure and social interaction on phonetic learning. Proceedings of the National Academy of Science USA, 100, 9096–9101.

- Flege, J.E., Schirru, C., MacKay, I. 2003. Interaction between the native and second language phonetic subsystems. Speech Communication 40, 467–491.

- Van Lieshout P., Goldstaein M.L. 2008. Articulatory Phonology and Speech Impairment. In M.J.Ball, M.R.Perkins, N.Müller, S. Howard (eds) The Handbook of Clinical Linguistics, 467-479.

 

Materiale aggiuntivo sarà indicato e reso disponibile durante le lezioni tramite il portale e-learning https://formazioneonline.unisalento.it.

FONETICA E FONOLOGIA (L-LIN/01)
LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Competenze medie di grammatica italiana.

Testo consigliato per verificare o acquisire le relative conoscenze: Serianni, 1995, Grammatica italiana : italiano comune

Il corso illustra i principi fondamentali della linguistica e fornisce le conoscenze di base, sia teoriche che pratiche, per l’analisi delle lingue naturali.

Gli studenti acquisiranno le conoscenze disciplinari di base e gli strumenti per riflettere in modo critico sui codici linguistici. Il corso, quindi, svolge un ruolo importante nella formazione del mediatore, in quanto gli permette di acquisire le competenze necessarie ad affrontare l’analisi linguistica di lingue diverse, comprendendo la gamma di possibili diversificazioni della loro struttura, in relazione ai vari livelli che la compongono.

 

I risultati di apprendimento attesi riguardano principalmente:

  • Conoscenze e comprensione: La conoscenza e capacità di comprensione degli aspetti teorici e pratici rilevanti per l’analisi dei fenomeni linguistici, in relazione ai livelli pertinenti e a diverse lingue;
  • Capacità di applicare conoscenze e comprensione: la capacità di applicare conoscenza e comprensione a casi reali, inerenti alla lingua italiana e alle principali lingue europee (sicuramente alla lingua inglese, studiata da tutti gli iscritti al Corso di laurea); la conoscenza di fenomeni linguistici specifici di lingue diverse permetterà di affrontare in modo efficace le lingue oggetto di mediazione, con la piena consapevolezza della complessità dei sistemi, sapendo risolvere, e talvolta anche prevenire, problemi di comunicazione tipici dell'uso di codici linguistici diversi;
  • Autonomia di giudizio: la capacità di riflettere in modo critico sulle caratteristiche di codici linguistici differenti renderà gli studenti più autonomi nel compiere le scelte linguistiche migliori nei contesti di mediazione in lingua orale e di redazione di testi in lingua italiana e straniera (presentati in altri corsi);
  • Abilità comunicative: inoltre, la conoscenza approfondita del ‘sistema linguistico’ potrà migliorare la qualità delle scelte linguistiche e avere una ricaduta positiva anche sulle abilità comunicative, scritte e orali, garantendo l’adeguatezza della produzione linguistic anche in relazione al contesto comunicativo;
  • Capacità di apprendimento: gli strumenti acquisiti durante il corso accompagneranno gli studenti nel percorso formativo e, successivamente, in quello lavorativo, permettendo loro di continuare ad approfondire la conoscenza della struttura delle lingue studiate.

 

Al termine del corso, gli studenti avranno inoltre acquisito competenze trasversali quali:

– capacità di mettere in relazione le conoscenze acquisite e capacità di risolvere problemi (applicare in una situazione reale quanto appreso, nel senso di applicare un’analisi di tipo linguistico, magari esemplificata sull’italiano, anche ad un’altra lingua);

– capacità di comunicare efficacemente, in funzione dei contesti d’uso della lingua, dei registri da utilizzare (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore e al contesto);

– capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze, ad esempio mediante una riflessione metalinguistica adeguata).

Esame scritto che include domande a risposta chiusa e a risposta aperta, volte a verificare sia l’acquisizione delle competenze teoriche che la capacità di applicare tali competenze.

L’esame mira a valutare il raggiungimento degli obiettivi didattici. In particolare, le domande chiuse permetteranno di verificare l’acquisizione dei principali aspetti teorici e, tramite i quesiti inerenti a fenomeni specifici relativi all’italiano e (almeno) alla lingua inglese, anche la capacità di affrontare casi concreti. Lo studente sarà anche chiamato a risolvere alcuni esercizi, presentati sotto forma di domanda chiusa o aperta. La verifica dell’autonomia nella valutazione delle caratteristiche linguistiche rilevanti nella scelte linguistiche adeguate al contesto, così come il controllo delle abilità comunicative direttamente collegate ai contenuti del corso (a parte quelle che potranno invece emergere nell’ambito delle traduzioni effettuate in relazione ad altri insegnamenti) saranno invece verificate grazie a domande aperte nelle quali si propongano casi specifici di riflessione.

Le date previste sono le seguenti, ma sono confermate entro 60 giorni dall'appello (v. sezione notizie):

28 Gennaio 2019;

21 Febbraio 2019;

24 Aprile 2018 (Appello d’esame riservato a studenti fuori corso, dei percorsi internazionali e laureandi della sessione estiva dell’a.a. 2018/2019

25 Giugno 2019.

11 luglio 2019;

Il corso illustra i principi fondamentali della linguistica e fornisce le conoscenze di base, sia teoriche che pratiche, per l’analisi delle lingue naturali. L’obiettivo principale è di sviluppare gli strumenti necessari per la riflessione critica sulla lingua, sia scritta che parlata. A quest’ultima è dedicata particolare attenzione. La produzione del parlato e l’interpretazione del messaggio sono oggetto di approfondimento in base a esempi tratti dall’italiano e da altre lingue.

Durante le lezioni si sviluppano i seguenti argomenti:

-  La lingua ed il linguaggio.

-  Le principali proposte avanzate dai linguisti nel Novecento.

- Le principali famiglie linguistiche e i principali tipi linguistici. Cenni relativi alla variazione linguistica.

-  La fonetica e la fonologia. I suoni linguistici, le loro caratteristiche di produzione e di percezione.

-  La morfologia, il lessico e la sintassi. La parola, la sua struttura interna, e lo studio dei modi in cui le parole possono costituire unità di ordine maggiore.

-  La semantica e cenni di pragmatica. Il significato e l’interpretazione delle frasi.

Graffi, G., Scalise, S. 2013. Le lingue e il linguaggio. Introduzione alla linguistica. Bologna: Il Mulino.

 

Materiale aggiuntivo sarà indicato e reso disponibile durante le lezioni tramite il portale e-learning https://formazioneonline.unisalento.it.

LINGUISTICA GENERALE (L-LIN/01)
FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

FONETICA E FONOLOGIA (L-LIN/01)
LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 25/05/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LINGUISTICA GENERALE (L-LIN/01)
FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

FONETICA E FONOLOGIA (L-LIN/01)
FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

FONETICA E FONOLOGIA (L-LIN/01)
FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

FONETICA E FONOLOGIA (L-LIN/01)
LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

LINGUISTICA GENERALE (L-LIN/01)
LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

LINGUISTICA GENERALE (L-LIN/01)
FONETICA E FONOLOGIA

Corso di laurea TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 25/01/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

FONETICA E FONOLOGIA (L-LIN/01)
LINGUISTICA GENERALE

Corso di laurea SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA

Settore Scientifico Disciplinare L-LIN/01

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 25/01/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

LINGUISTICA GENERALE (L-LIN/01)

Pubblicazioni

   Lista delle pubblicazioni più recenti

(v. file per elenco completo)

 

1.         Gili Fivela B., Avesani C., Barone M., Bocci G., Crocco C., D’Imperio M., Giordano R., Marotta G., Savino M., Sorianello P. (under revision/ planned 2014) Varieties of Italian and their intonational phonology. In S. Frota and P. Prieto (eds) Intonational variation in Romance, Oxford University Press. 

2.         Grimaldi M., Sisinni B., Gili Fivela B., Invitto S., Resta D., Alku P. and Brattico E. (under revision), Assimilation of L2 vowels to L1 phonemes governs L2 learning in adulthood – A behavioral and ERP study. Frontiers in human neuroscience

3.        Grimaldi M., D’apolito S., Gili Fivela B., Sigona F. (in print), Modern Approach in Forensic Phonetics: An overview. Atti del Convegno dell’Associazione Italiana Calcolo Automatico, “Frontiere Digitali: dal Digital Divide alla Smart Society", Università degli Studi di Salerno (18-20 Settembre 2013).

4.         Gili Fivela B., Iraci M., Sallustio V., Grimaldi M., Zmarich C., Patrocinio D. (2014) Italian Vowel and Consonant (co)articulation in Parkinson’s Disease: extreme or reduced articulatory variability?, In Proceedings of the International Seminar on Speech Production, Kln, Germany, May 2014.

5. Stella A., Vanrell, M., Iraci, M., Prieto P., Gili Fivela B. (2014) Intergestural coordination between tonal and oral gestures in Catalan, Italian. ?, In Proceedings of the International Seminar on Speech Production, Kln, Germany, May 2014.

6. Gili Fivela B., Bazzanella C. (2014). The relevance of prosody and context to the interplay between intensity and politeness. An exploratory study on Italian. Journal of Politeness Research. Volume 10, Issue 1, Pages 97–126, ISSN (Online) 1613-4877, ISSN (Print) 1612-5681, DOI: 10.1515/pr-2014-0005, January 2014.

7. Gili Fivela B., Zmarich C. (2013). Le patologie del parlato e il ruolo dello studio strumentale dell’articolazione: una prima ricognizione, in P. Cosi (eds) “Multimodalità e Multilingualità: la Sfida più Avanzata della Comunicazione Orale, Atti del 9° convegno AISV, 21-23 gennaio 2013, Università Ca’ Foscari – Venezia, Roma: Bulzoni, ISBN 978-88-7870-901-0, 185-202

8. Sisinni B., Grimaldi M., Gili Fivela B., Sigona F. e Calabrese A. (2013). Percezione e produzione di vocali non native da parte di parlanti adulti AISV polacco. in P. Cosi (eds) “Multimodalità e Multilingualità: la Sfida più Avanzata della Comunicazione Orale, Atti del 9° convegno AISV, 21-23 gennaio 2013, Università Ca’ Foscari – Venezia, Roma: Bulzoni, ISBN 978-88-7870-901-0, 355-372.

9. D’Apolito S., Gili Fivela B. (2013). Studio acustico ed articolatorio di sequenze di sibilanti nella lingua francese, in P. Cosi (eds) “Multimodalità e Multilingualità: la Sfida più Avanzata della Comunicazione Orale, Atti del 9° convegno AISV, 21-23 gennaio 2013, Università Ca’ Foscari – Venezia, Roma: Bulzoni, ISBN 978-88-7870-901-0, 135-150.

10.      Stella M., Stella A., Sigona F., Bernardini P., Grimaldi M., Gili Fivela B. (2013). Electromagnetic Articulography with AG500 and AG501. In "Speech in Life Sciences and Human Societies", Proceedings of INTERSPEECH2013, 25-29 August, Lyon, France, ISSN è 2308-457X, 1316-1320.  

11.      D’Apolito S., Gili Fivela B. (2013). Place assimilation and articulatory strategies: the case of sibilant sequences in French as L1 and L2. In "Speech in Life Sciences and Human Societies", Proceedings of INTERSPEECH2013, 25-29 August, Lyon, France, ISSN è 2308-457X, 592-596.  

12.      Gili Fivela B. (2013). Varietà di italiano e differenze nella percezione degli accenti intonativi. In Romano A. & Spedicato M. (a cura di)  Sub voce Sallentinitas: Studi in onore di G.B. Mancarella, Lecce: Grifo (ISBN 978-88-98175390), 289-303. 

13.      Vanrell, M.,  Stella A., Gili Fivela B., Prieto P. (2013). Prosodic manifestations of the Effort Code in Catalan, Italian and Spanish contrastive focus. Journal of the International Phonetic Association, 43, 2, doi:10.1017/S0025100313000066, ISSN: 0025-1003   EISSN: 1475-3502, 195-220. 

14.      Gili Fivela B. (2012). Percezione linguistica e discriminazione di accenti intonativi, in M.Falcone e A.Paoloni (eds) “"La voce nelle applicazioni", Atti del 8° convegno AISV, 25-27 gennaio 2012, Bulzoni, Roma, ISBN: 978-88-7870-774-0, 271-286. 

15.      Stella M., Bernardini P., Sigona F., Stella A., Grimaldi M., Gili Fivela B. (2012). Numerical instabilities and three-dimensional electromagnetic articulography. Journal of Acoustic Society of America, 132, 6, 3941-3949 (ISSN: 0001-4966; DOI: 10.1121/1.4763549). 

16.      Gili Fivela B. (2012). Meanings, shades of meanings and prototypes of intonational categories, in P. Prieto and G. Alcibar (eds.) “Prosody and meaning”, Berlin – New York, Mouton de Gruyter's Trends in Linguistics, ISBN: 978-3-11-026007-6, pp.197-237. 

17.      Gili Fivela, B. (2012) Testing the perception of L2 intonation "Methodological Perspectives on Second Language Prosody. Papers from ML2P 2012", edited by Maria Grazia Busà and Antonio Stella, Padova: CLEUP. ISBN: 978 88 6129 937 5, 17-30. 

18.    Grimaldi M., Sisinni B., Invitto S., Resta D., Gili Fivela B., Alku P., Brattico E. (2012), L’apprendimento di contrasti fonologici delle L2 in età adulta: correlati comportamentali e neurfisiologici, in V. Bambini, I. Ricci, P. M. Bertinetto (eds.), Linguaggio e cervello: Semantica, Atti del XLII Congresso Internazionale della Società di Linguistica Italiana, Pisa, 25-27 settembre 2008, Roma: Bulzoni, ISBN 978-88-7870-652-1, Vol.II, Section I Linguaggio e cervello, Subsection C, I.C.I, pp.1-21. 

19.      Gili Fivela B. Stella A., Garrapa L., Grimaldi, M. (eds) (2011) “Contesto comunicativo e variabilità nella produzione e percezione della lingua”. Atti del 7° convegno AISV, 26-28 gennaio 2011, Lecce, Bulzoni, Roma, ISBN: 978-88-7870-619-4, volume p.90 + CDRom p. 449. 

20.      Stella A., Vanrell M., Prieto P., Gili Fivela B. (2011) Articulatory data on tonal alignment in Italian, Catalan and Spanish productions of different focus conditions, in “Contesto comunicativo e variabilità nella produzione e percezione della lingua”, Gili Fivela B. Stella A., Garrapa L., Grimaldi M (eds), Bulzoni, Roma, ISBN: 978-88-7870-619-4, 236-247. 

21.      Vanrell M., Stella A., Gili Fivela B., Prieto P. (2011). Prosodic cues for the recognition of contrastive focus, in “Contesto comunicativo e variabilità nella produzione e percezione della lingua”, Gili Fivela B. Stella A., Garrapa L., Grimaldi M. (eds), Bulzoni, Roma, ISBN: 978-88-7870-619-4, 224-235. 

22.      Niebuhr O., D’Imperio M., Gili Fivela B., Cangemi F. (2011). Are there “shapers” and “aligners”? Individual differences in signalling pitch accent category, in Wai-Sum Lee & Eric Zee (eds.) Proceedings of the XVII International Conference of Phonetic Sciences - Hong Kong, 17-21 August 2011 – Special session on “Shapes and Tones - Towards a More Holistic Perspective in Intonation Research”, 120-123  

23.    Barbara Gili Fivela, Antonio Stella, Sonia D'Apolito, Francesco Sigona (2011) “Coarticulation across prosodic domains in Italian: An ultrasound investigation”, in P. Cosi, R. De Mori, G. Di Fabbrizio, R. Pieraccini (eds.) Proceedings of  InterSpeech 2011, Florence, 28-31 August 2011, ISBN: 978-1-61839-270-1, ISSN:1990-9772, 393-396. 

24.    Claudio Zmarich, Barbara Gili Fivela, Pascal Perrier, Christophe Savariaux, Graziano Tisato (2011) “Speech timing organization for the phonological length contrast in Italian consonants”, in P. Cosi, R. De Mori, G. Di Fabbrizio, R. Pieraccini (eds.) Proceedings of  InterSpeech 2011, Florence, 28-31 August 2011, ISBN: 978-1-61839-270-1, ISSN:1990-9772, 401-404. 

25.    Gili Fivela B. (2011), Prosodia, in Enciclopedia dell’Italiano, diretta da R. Simone (comit.scient. Paolo D'Achille e G. Berruto), Istituto della Enciclopedia Italiana G. Treccani, Roma: ISBN: 978-88-12-00040-, p.10 - uff.vol II p.1175-1178. 

26.    Gili Fivela B. (2010), Accento fonico,  in Enciclopedia dell’Italiano, diretta da R. Simone (comit.scient. Paolo D'Achille e G. Berruto), Istituto della Enciclopedia Italiana G. Treccani, Roma: ISBN: 978-88-12-00040-1, p.10 – uff.vol I p.6-8. 

27.    Gili Fivela B. (2010), Affricate, in Enciclopedia dell’Italiano, diretta da R. Simone (comit.scient. Paolo D'Achille e G. Berruto), Istituto della Enciclopedia Italiana G. Treccani, Roma: ISBN: 978-88-12-00040-1, p.5 – uff.vol I p.26-27. 

28.    Gili Fivela B. (2010), Bilabiali, in Enciclopedia dell’Italiano, diretta da R. Simone (comit.scient. Paolo D'Achille e G. Berruto), Istituto della Enciclopedia Italiana G. Treccani, Roma: ISBN: 978-88-12-00040-1, p.3 – uff.vol I p.146-148. 

29.    Gili Fivela B. (2010), Consonanti, in Enciclopedia dell’Italiano, diretta da R. Simone (comit.scient. Paolo D'Achille e G. Berruto), Istituto della Enciclopedia Italiana G. Treccani, Roma: ISBN: 978-88-12-00040-1, p.20 – uff.vol I p.277-283. 

30.    Avesani C., Gili Fivela B. (2010), Curva melodica dell’italiano,  in Enciclopedia dell’Italiano, diretta da R. Simone (comit.scient. Paolo D'Achille e G. Berruto), Istituto della Enciclopedia Italiana G. Treccani, Roma: ISBN: 978-88-12-00040-1, p.10 in collaborazione con Avesani C. – uff.vol I p.322-326. 

31.    Gili Fivela B. (2010), Labiali, in Enciclopedia dell’Italiano, diretta da R. Simone (comit.scient. Paolo D'Achille e G. Berruto), Istituto della Enciclopedia Italiana G. Treccani, Roma: ISBN: 978-88-12-00040-1, p.5 – uff.vol I p.742-744. 

32.    Gili Fivela B., D'Apolito S., Stella A., Sigona F. (2010). ‘Domain initial strengthening’: dati acustici  e articolatori relativi a due varietà di italiano, in F. Cutugno, P. Maturi, R. Savy, G. Abete & I. Alfano (a cura di), "Parlare con le persone, parlare alle macchine: la dimensione interazionale della comunicazione verbale", Atti del VI Convegno Nazionale AISV - Associazione Italiana di Scienze della Voce, Università di Napoli, 3-5 febbraio 2010, Torriana (RN): EDK Editore, ISBN 978-88-6368-142-0, pp. 173-195 

33.    D’Imperio M., Gili Fivela B., Niebhur O. (2010). Alignment perception of high intonational plateaux in Italian and German, in Proceedings of Speech Prosody 2010, Special Session on Shape, Scaling, and Alignment Effects in the Production and Perception of F0 Events, 11-14 May, Chicago, ISBN:978-0-557-51931-6, 100186:1-4. 

34.    Gili Fivela B., D’Imperio M. (2010). High peaks versus high plateaux in the identification of two pitch accents in Pisa Italian, in Proceedings of Speech Prosody 2010, Special Session on Shape, Scaling, and Alignment Effects in the Production and Perception of F0 Events 11-14 May, Chicago,ISBN:978-0-557-51931-6,100216, p.1-4. 

35.    Gili Fivela B. (2010). Il ruolo dell'intonazione nell'interpretazione dell'enunciato: informazioni categoriali o categorie informative?, in Pettorino M., Giannini A., Dovetto F., Francesca M. (eds.) La comunicazione parlata 3, volume I - II . Università degli Studi di Napoli L'Orientale, Napoli (23-25 febbraio 2009). ISBN 978-88-95044-83-5, vol.II, pp.85-107 (scaricabile da http://opar.unior.it/327/).

36.    Stella A., Gili Fivela B. (2009) “L'intonazione nel parlato dell'area leccese: prime osservazioni dal punto di vista autosegmentale-metrico”, in L. Romito, V. Galatà, R. Lio (eds.), Atti del Convegno Nazionale AISV (Associazione Italiana di Scienze della Voce) "La fonetica sperimentale. Metodo e applicazioni", a cura di Università della Calabria, 3-5 dicembre 2007, EDK Editore SRL, RN, ISBN 9788863680461, pp.260-293. 

37.    D’Apolito S., Gili Fivela B. (2009) “Il francese come lingua straniera: l’assimilazione del tratto di sonorità”, in L. Romito, V. Galatà, R. Lio (eds.), Atti del Convegno Nazionale AISV (Associazione Italiana di Scienze della Voce) "La fonetica sperimentale. Metodo e applicazioni", a cura di Università della Calabria, 3-5 dicembre 2007, EDK Editore SRL, RN, ISBN 9788863680461, pp.215-242. 

38.    Zmarich C., Gili Fivela B., Perrier P., Savariaux C., Tisato G. (2009) “L’organizzazione temporale dei gesti vocalici e consonantici nelle consonanti scempie e geminate dell’italiano”, in L. Romito, V. Galatà, R. Lio (eds.), Atti del 4° Convegno Nazionale AISV (Associazione Italiana di Scienze della Voce) "La fonetica sperimentale. Metodo e applicazioni", Università della Calabria, 3-5 dicembre 2007, EDK Editore SRL, RN, ISBN 9788863680461, pp. 89-104. 

39.    Bazzanella C., Gili Fivela B. (2009) “Introduzione” In B. Gili Fivela, C.Bazzanella (eds.), Fenomeni di intensità nell'italiano parlato, Franco Cesati editore, Firenze, ISBN 978-88-7667-368-9, pp.13-24. 

40.    Gili Fivela B. (2009) “Modificare la melodia per rafforzare: scelte fonologiche o modulazioni fonetiche? ” In B. Gili Fivela, C.Bazzanella (eds.), Fenomeni di intensità nell'italiano parlato, Franco Cesati editore, Firenze, ISBN 978-88-7667-368-9, pp.149-169.

41.    Gili Fivela B., Bazzanella C. (2009) Fenomeni di intensità nell'italiano parlato, Franco Cesati editore, Firenze, ISBN 978-88-7667-368-9, p.300. 

42.    Gili Fivela B. (2009) “From production to perception and back: An analysis of two pitch accents”, in S.Fuchs, H.Lœvenbruck, D.Pape, P.Perrier (eds.) Some aspects of speech and the brain, Peter Lang GmbH, Germany, ISBN 978-3-631-57630-4, pp.363-405. 

43.    Miecznikowski J., Gili Fivela B., Bazzanella C. (2008) “Words in context. Agreeing and disagreeing with allora”, in Gobber G., Cantarini S., Cigada S., Gatti m.C. & S. Gilardoni (eds.) Proceedings of the IADA Workshop Word Meaning in Argumentative Dialogue (15-17 May). Homage to Sorin Stati. Special Issue of the journal of the Faculty of Linguistic Sciences and Foreign Literatures of the Catholic University of the Sacred Heart, "L'analisi linguistica e letteraria", ISSN 1122-1917, vol.I, pp.205-218. 

44.    Gili Fivela B., D'Apolito S., Stella A., Sigona F. (2008). “Domain Initial Strengthening in sentences and paragraphs: preliminary findings on the production of voiced bilabial plosives in two varieties of Italian”. In Sock R., Fuchs S., Laprie Y.(eds.), Proceedings of the International Seminar on Speech Production, Strasbourg France, 8-12 December, ISBN 2-905267-63-1, pp.205-208. 

45.    Gili Fivela B. (2008) Intonation in Production and Perception: The Case of Pisa Italian. Memorie del Laboratorio di Linguistica della Scuola Normale Superiore di Pisa, Edizioni dell'Orso, Alessandria, ISBN 978-88-6274-066-1. 

46.    Gili Fivela B. (2008) “Broad focus vs contrastive focus: Is there categorical perception in Pisa Italian?”, in P.A Barbosa, S.Madureira, Reis C. (eds.), Atti del Convegno Internazionale Speech Prosody 2008, Campinas, Brasil, May 2008, pp.293-296. 

47.    Gili Fivela B. (2008) “Discourse structure and phrase level phenomena: The phonetics of continuation contours in topic-internal position”, in P.A Barbosa, S.Madureira, Reis C. (eds.), Atti del Convegno Internazionale Speech Prosody 2008, Campinas, Brasil, May 2008, pp. 497-500. 

48.    Grimaldi M., Gili Fivela B., Sigona F., Tavella M., Fitzpatrick P., Craighero L., Fadiga L., Sandini G. Metta G. (2008) “New technologies for simoultaneous acquisition of speech articulatory data: ultrasound, 3D articulograph and electroglottograph”, C.Delogu, M. Falconi (eds.), Atti del Convegno Internazionale LangTech, February 2008, Rome, Fondazione Ugo Bordoni, ISBN: 9780000000002, pp.81-85. 

49.    Bazzanella C., Gili Fivela B. (2008) "Sviluppo emozionale ed allocutività: analisi di un caso" in E.Magno Caldognetto, F.Cavicchio, P.Cosi (eds.) Atti del Convegno Nazionale del Gruppo di Studio della Comunicazione Parlata, "Comunicazione Parlata e Manifestazione delle Emozioni", Padova, 29 novembre-1dicembre 2004, eISBN:9788820740191, Liguori, Napoli, pp.81-102.

50.    Gili Fivela B., Grimaldi M., Stefàno M. (2008) "Le emozioni a teatro: voce e gesto nello spazio" in E.Magno Caldognetto, F.Cavicchio, P.Cosi (eds.) Atti del Convegno Nazionale del Gruppo di Studio della Comunicazione Parlata, "Comunicazione Parlata e Manifestazione delle Emozioni", eISBN:9788820740191, Liguori Multimedia, Padova, 30 novembre-1dicembre 2004, pp.383-423.

51.    Bazzanella C., Bosco C., Gili Fivela B., Miecznikowski J., Tini Brunozzi F. (2008) “Polifunzionalità dei segnali discorsivi, sviluppo conversazionale e ruolo dei tratti fonetici e fonologici, in M. Pettorino, A. Giannini, M. Vallone, R. Savy (eds.), La comunicazione parlata, (23-25 febbraio 2006) vol. II, eISBN: 978-88-207-4022-1, Liguori, Napoli, pp. 934-963. 

52.    Bazzanella, C. Garcea, A. Bosco, C. Gili Fivela, B. Miecznikowski, J. Tini Brunozzi, F. (2007) “Italian allora, French alors: functions, convergences, and divergences” Catalan Journal of Linguistics, 6, ISSN 1695-6885 Universitat Autònoma de Barcelona. Servei de Publicacions, Bellaterra, Special issue on “Contrastive Perspective on Discourse Markers”, Maria Josep Cuenca (ed.), pp. 9-30. 

53.    Gili Fivela B., Zmarich C., Perrier P., Savariaux C., Tisato G. (2007) “Acoustic and kinematic correlates of phonological length contrast in Italian consonants”, in Atti di International Conference of Phonetic Sciences (ICPhS'07) ISBN 978-3-9811535-0-7, Saarbrücken, Germany, 6-10 agosto 2007, pp.469-472. 

...

Scarica pubblicazioni

Temi di ricerca

Aspetti di produzione e di percezione dell'intonazione.

Caratteristiche articolatorie di fenomeni segmentali e prosodici.

Fonetica e fonologia nell'apprendimento delle lingue straniere.

Fonetica e fonologia nel parlato patologico.