Antonio MARZO

Antonio MARZO

Professore II Fascia (Associato)

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10: LETTERATURA ITALIANA.

Dipartimento di Studi Umanistici

Edificio Codacci Pisanelli - Piazza Arco di Trionfo, 1 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 6018

Professore Associato di Letteratura Italiana

Area di competenza:

 

 

Curriculum Vitae

A.A. 2014-1015

Letteraura Italiana

I anno  Corso di laurea Interclasse in Lingue, Letterature e Mediazione interculturale

Orario delle Lezioni

I semestre

Lunedì ore 8-11 in aula SP7

Martedì ore 8-10 in aula SP6

* * *

A.A. 2014-2015

Letteratura italiana

II anno della LM di Lingue

Orariio delle lezioni

I semestre

Lunedì ore 11-13 - Aula A1 (Codacci Pisanelli)

Mercoled' ore 0-13 - Aula BP7

Didattica

A.A. 2020/2021

FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso MODERNO

Sede Lecce

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce

A.A. 2019/2020

FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso MODERNO

FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso MODERNO

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso MODERNO

FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso MODERNO

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso MODERNO

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso MODERNO

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0 Ore Studio individuale: 114.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso MODERNO

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0 Ore Studio individuale: 114.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Torna all'elenco
FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/13

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 21/09/2020 al 15/01/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso MODERNO (005)

Sede Lecce

Buona conoscenza delle fondamentali caratteristiche della tradizione letteraria italiana e del piú generale contesto storico-culturale do cui essa è espressione.

La filologia è la disciplina che, avvalendosi di tecniche e metodologie specifiche, unite a conoscenze culturali piú generali di carattere principalmente storico, letterario, linguistico, paleografico, codicologico, ecc., ha il compito di ricostruire la redazione originale di un testo e di allestirne l’edizione critica. Per questo motivo essa è imprescindibile per una corretta attività ermeneutica.

Al termine del corso gli studenti dovranno dimostrare di aver raggiunto i seguenti obiettivi formativi:

  • Conoscere i compiti, le finalità e le problematiche metodologiche della filologia italiana;
  • Dimostrare la capacità di applicare concretamente i principi fondamentali della disciplina e in particolare di eseguire le fasi costitutive del metodo lachmanniano (recensio, collatio e constotutio textus);
  • Di fronte ai problemi specifici di un testo e della sua tradizione, dovranno dimostrare capacità di analisi, di valutazione e di decisione, attraverso la quale pervenire a soluzioni personali che rappresentino la concreta attuazione dei principi statutari della disciplina;
  • Riuscire a comunicare in maniera adeguata, cioè con chiarezza e proprietà espressiva, tutta la loro esperienza di studio e di lavoro;

Essere pronti ad accettare sfide sempre piú impegnative e a trarre da ogni esperienza elementi utili all’allargamento delle proprie conoscenze e delle proprie competenze.

Lezioni frontali.

Esame orale.

In tal modo lo studente ha l’opportunità di spiegare in maniera compiuta compiti e finalità della filologia, ma è chiamato a dar prova della capacità di valutare autonomamente e di risolvere concrretamente specifiche situazioni testuali.

Problemi e metodi della filologia italiana dall’Umanesimo alla filologia d’autore, con particolare riferimento al metodo lachmanniano.

  1. Fondamenti e istituzioni:

A. Stussi, Introduzione agli studi di filologia italiana, Bologna, Mulino, 20155.

 

B) Approfondimento di questioni metodologiche:

P. Stoppelli, Filologia della letteratura italiana, Roma, Carocci, 2008, pp. 161-83;

E. Malato, Lessico filologico. Un approccio alla filologia, Roma, Salerno Editrice, 2008.

FILOLOGIA ITALIANA (L-FIL-LET/13)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 21/09/2020 al 15/01/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce

Lo studente che accede a questo insegnamento dovrebbe avere almeno una conoscenza generale dei momenti, degli autori e delle opere principali della letteratura italiana.

Il corso si propone di prendere in considerazione i momenti, i personaggi e i testi principali della letteratura italiana, dalla Scuola poetica siciliana all’Ottocento, al fine di mettere in evidenza la dialettica esistente tra i due piani espressivi – quello comico e quello aulico – sui quali si è sviluppata la storia letteraria italiana.

Conoscenze e capacità di comprensione: Sviluppo della conoscenza generale della letteratura italiana attraverso la voce degli scrittori maggiormente rappresentativi e un esame puntuale delle relative opere; conoscenza del contesto socio-politico-culturale nel quale si sviluppa la storia della letteratura italiana.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione. Potenziamento di: capacità di gestire gli strumenti di indagine messi a disposizione per un’analisi critica e consapevole dei testi letterari; capacità di interrogare opposizioni binarie (io/Altro, centro/periferie, cultura egemone/culture “subalterne”) e di ripensare il concetto di identità e appartenenza.

Autonomia di giudizio: Sviluppo di: capacità di riconoscere le differenze culturali e di sviluppare una sensibilità nei confronti delle altre culture letterarie, al fine di poter formulare giudizi in autonomia, superando visioni pregiudiziali e stereotipate; capacità di utilizzare con flessibilità e spirito critico gli strumenti di indagine acquisiti non solo nell’ambito degli studi letterari, ma più in generale nell’approccio alla realtà che ci circonda.

Comunicazione: Il corso intende sollecitare lo sviluppo delle competenze linguistiche, educando lo studente a un uso preciso e appropriato del linguaggio, che è uno strumento fondamentale per interagire, specialmente in contesti di interculturalità.

Capacità di apprendere: Sviluppo di capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni in maniera autonoma, in particolare di riorganizzare e riformulare dati e conoscenze relative a testi e contesti presi in esame. Il lavoro svolto nel corso delle lezioni frontali, incentrato in gran parte sull’analisi e discussione dei testi, e, successivamente, quello di approfondimento individuale, saranno di fondamentale importanza al fine dell’acquisizione di tali competenze.

Il corso consente inoltre di acquisire alcune fondamentali competenze trasversali come:

– capacità di risolvere problemi (applicare in una situazione reale quanto appreso)

– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti)

– capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza)

– capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore)

– capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze)

– capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone le competenze)

– capacità di sviluppare idee, progettarne e organizzarne la realizzazione).

– didattica frontale

– lettura e discussione in classe di testi e documenti letterari

a. Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza dei principali problemi della letteratura italiana;

- Capacità di comprendere e commentare i testi della letteratura italiana;

- Capacità argomentativa ed espositiva;

-  Buon uso della lingua italiana.

Parte generale: Studio delle linee essenziali di svolgimento della storia della letteratura italiana dalla Scuola poetica siciliana all’Ottocento, con particolare attenzione al rapporto dialettico sviluppatosi nel corso dei secoli tra letteratura aulica e letteratura comica.

Lettura e commento dei seguenti brani antologici:

  • D. Alighieri: Vita nuova (3 brani); Convivio, I x; II i e xii; Epistola a Cangrande.
  • Petrarca: Epistole (Posteritati; Ascesa al Monte Ventoso); Canzoniere (Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono; Chiare, fresche e dolci acque; Italia mia, benché ’l parlar sia indarno; Solo e pensoso i piú deserti campi vo mesurando; Erano i capei d’oro a l’aura sparsi;  Vergine bella, che di sol vestita).
  • Boccaccio: Decameron (Proemio, Cornice e 3 novelle).
  • Lorenzo de’ Medici, Nencia da Barberino; Trionfo di Bacco e Arianna.
  • Boiardo: Orlando innamorato (1 brano); Amorum libri tres (1 sonetto).
  • Poliziano: Stanze (2 brani); Rime (1 brano).
  • Ariosto: Orlando furioso (3 brani); Satire (1 a scelta).
  • Machiavelli: Lettera al Vettori; Principe (cap. XXV piú altri 2); La mandragola (1 brano).
  • Guicciardini: Ricordi (3 brani); Storia d’Italia (1 brano).
  • Bembo: Asolani (1 brano); Prose della volgar lingua (1 brano); Rime (1 brani).
  • Della Casa: Galateo (1 brano); Rime (1 brano).
  • Tasso: Gerusalemme liberata (3 brani a scelta); Rime: la Canzone al Metauro.
  • Marino: Adone (2 brani).
  • Chiabrera: 1 sonetto.
  • Galilei: un brano a scelta del Dialogo dei massimi sistemi.
  • Goldoni: La locandiera (3 brani).
  • Parini: Il giorno (2 brani a scelta); Odi (1 a scelta).
  • Alfieri: Saul (3 brani a scelta); Rime (1 sonetto); Vita (1 brano).
  • Foscolo: Ultime lettere di Jacopo Ortis (2 brani a scelta); Sonetti (Alla sera; In morte del fratello Giovanni; A Zacinto); Odi (1 a scelta); I Sepolcri; Le Grazie (il brano del Velo).
  • Leopardi: Canti (All’Italia; L’infinito; Passero solitario; Canto notturno di un pastore errante dell’Asia; La quiete dopo la tempesta o Il sabato del villaggio; A se stesso; La ginestra; Il tramonto della luna); Operette morali (2 a scelta); Zibaldone (2 brani).
  • Manzoni: Inni sacri (1 a scelta); Lettre a Monsieur Chauvet; Il conte di Carmagnola (La battaglia di Maclodio); Adelchi (La morte di Ermengarda); Promessi sposi: 3 brani.
  • Verga: Novelle (Nedda e Fantasticheria); Malavoglia (3 brani a scelta); Mastro-don Gesualdo: (3 brani a scelta).
  • Carducci: Rime nuove (1 brano); Odi barbare (1 brano).

Divina Commedia: Lettura e commento di almeno 3 canti a scelta per ogni cantica.

Per lo studio della storia della letteratura italiana: G. Ferroni, Profilo storico della letteratura italiana (vol. unico)

Per l’antologia: C. Giunta, Cuori intelligenti o Baldi-Zaccaria, Dalla storia al testo.

Per la Divina Commedia, il seguente commento: D. Alighieri, Divina Commedia, a cura di E. Malato, Roma, Salerno Editrice, 2018.

Appunti dalle lezioni. Gli studenti che non possono o non vogliono frequentare, sostituiranno gli Appunti dalle lezioni con lo studio di un testo da concordare con il docente.

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 21/09/2020 al 15/01/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce

Lo studente che accede a questo insegnamento dovrà possedere le conoscenze e le competenze acquisite attraverso lo studio della letteratura italiana nel Corso di Laurea triennale.

Il corso si propone di analizzare e commentare in forma seminariale alcuni testi fondamentali della produzione erotica del Cinquecento. Si tratta di capitoli in terza rima costruiti, sulla base delle quattrocentesche canzoni di arti e mestieri, su un doppio livello semantico, quello letterale (che sviluppa le lodi di oggetti umili) e quello metaforico (che esprime il significato osceno). Essi per tanto si ricollegano al plurisecolare filone burlesco della letteratura italiana, ma hanno uno specifico valore nel contesto storico-letterario cinquecentesco, in quanto rappresentano una delle piú significative manifestazioni della diffusa e variegata opposizione al dominante modello poetico del petrarchismo bembesco.

Il corso avrà carattere seminariale, ovvero gli studenti che partecipano dovranno approfondire autonomamente o in gruppo ed esporre pubblicamente i risultati di un personale percorso di ricerca guidati dal docente.

  • Conoscenza e capacità di comprensione

Conoscenza, in chiave problematica, degli aspetti storico-culturali, degli autori e delle opere del periodo letterario preso in esame. Acquisizione degli elementi essenziali per la definizione e la lettura di un fenomeno letterario nelle sue diverse articolazioni.

  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate

La lettura dei testi di vari generi letterari si baserà su un approccio critico basato sulla capacità di analisi, di apprendimento, di sintesi, di contestualizzazione del testo letterario nel panorama storico-culturale in esame.

  • Autonomia di giudizio

Sviluppo di un atteggiamento di curiosità nei confronti della varietà della produzione letteraria. Attraverso i momenti di discussione in aula, si cercherà di sviluppare il senso critico individuale e la capacità di formulare giudizi in autonomia e di argomentare efficacemente le proprie tesi.

  • Abilità comunicative

Gli studenti saranno in grado di comunicare efficacemente in modo chiaro e corretto concetti, anche complessi, relativi alle esperienze letterarie di cui hanno condotto uno studio approfondito.

  • Capacità di apprendere

Comprensione della complessità di fenomeni e pratiche letterarie in chiave sincronica e diacronica

 

Il corso prevede inoltre l’acquisizione di alcune competenze trasversali come:

– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti);

- capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico);

– capacità di lavorare in gruppo anche via web (sapersi coordinare con altri integrandone le competenze)

– capacità di sviluppare idee, progettarne e organizzarne la realizzazione

– didattica frontale

– attività seminariale

– lettura e discussione in classe di materiali

– lavori di gruppo.

a. Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza dei principali problemi della letteratura italiana;

- Capacità di comprendere e commentare i testi della letteratura italiana;

- Capacità argomentativa ed espositiva;

-  Buon uso della lingua italiana.

Il corso avrà come argomento la Vita nuova di Dante Alighieri, con lo scopo di approfondire i temi della prima opera di dante nel quadri più generale della letteratura due-trecentesca.

Per lo studio approfondito della letteratura italiana del Duecento: Storia della letteratura italiana, dir. E. Malato, vol. I. Dalle Origini a Dante, Roma, Salerno Editrice, 1995, pp. 175-770.

Per l’antologia: Pquella utilizzata per l’esame della triennale.

Per lo studio del Corso monografico: a) E. Malato, Dante, Roma, Salerno Editrice, 1999; b) D. Alighieri, Vita nuova, a cura di D. PIROVANO E M. GRIMALDI, Roma, Salerno Editrice, 2019.

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/13

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 23/09/2019 al 17/01/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso MODERNO (005)

FILOLOGIA ITALIANA (L-FIL-LET/13)
FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/13

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 23/09/2019 al 17/01/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso MODERNO (005)

Buona conoscenza delle fondamentali caratteristiche della tradizione letteraria italiana e del piú generale contesto storico-culturale do cui essa è espressione.

La filologia è la disciplina che, avvalendosi di tecniche e metodologie specifiche, unite a conoscenze culturali piú generali di carattere principalmente storico, letterario, linguistico, paleografico, codicologico, ecc., ha il compito di ricostruire la redazione originale di un testo e di allestirne l’edizione critica. Per questo motivo essa è imprescindibile per una corretta attività ermeneutica.

Al termine del corso gli studenti dovranno dimostrare di aver raggiunto i seguenti obiettivi formativi:

  • Conoscere i compiti, le finalità e le problematiche metodologiche della filologia italiana;
  • Dimostrare la capacità di applicare concretamente i principi fondamentali della disciplina e in particolare di eseguire le fasi costitutive del metodo lachmanniano (recensio, collatio e constotutio textus);
  • Di fronte ai problemi specifici di un testo e della sua tradizione, dovranno dimostrare capacità di analisi, di valutazione e di decisione, attraverso la quale pervenire a soluzioni personali che rappresentino la concreta attuazione dei principi statutari della disciplina;
  • Riuscire a comunicare in maniera adeguata, cioè con chiarezza e proprietà espressiva, tutta la loro esperienza di studio e di lavoro;

Essere pronti ad accettare sfide sempre piú impegnative e a trarre da ogni esperienza elementi utili all’allargamento delle proprie conoscenze e delle proprie competenze.

Lezioni frontali.

Esame orale.

In tal modo lo studente ha l’opportunità di spiegare in maniera compiuta compiti e finalità della filologia, ma è chiamato a dar prova della capacità di valutare autonomamente e di risolvere concrretamente specifiche situazioni testuali.

Problemi e metodi della filologia italiana dall’Umanesimo alla filologia d’autore, con particolare riferimento al metodo lachmanniano.

  1. Fondamenti e istituzioni:

A. Stussi, Introduzione agli studi di filologia italiana, Bologna, Mulino, 20155.

 

B) Approfondimento di questioni metodologiche:

P. Stoppelli, Filologia della letteratura italiana, Roma, Carocci, 2008, pp. 161-83;

E. Malato, Lessico filologico. Un approccio alla filologia, Roma, Salerno Editrice, 2008.

FILOLOGIA ITALIANA (L-FIL-LET/13)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 23/09/2019 al 17/01/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Lo studente che accede a questo insegnamento dovrà possedere le conoscenze e le competenze acquisite attraverso lo studio della letteratura italiana nel Corso di Laurea triennale..

Il corso si propone di analizzare e commentare in forma seminariale alcuni testi fondamentali della produzione erotica del Cinquecento. Si tratta di capitoli in terza rima costruiti, sulla base delle quattrocentesche canzoni di arti e mestieri, su un doppio livello semantico, quello letterale (che sviluppa le lodi di oggetti umili) e quello metaforico (che esprime il significato osceno). Essi per tanto si ricollegano al plurisecolare filone burlesco della letteratura italiana, ma hanno uno specifico valore nel contesto storico-letterario cinquecentesco, in quanto rappresentano una delle piú significative manifestazioni della diffusa e variegata opposizione al dominante modello poetico del petrarchismo bembesco.

Il corso avrà carattere seminariale, ovvero gli studenti che partecipano dovranno approfondire autonomamente o in gruppo ed esporre pubblicamente i risultati di un personale percorso di ricerca guidati dal docente.

L’insegnamento di Letteratura italiana, nel Corso di Laurea Magistrale, si propone di fornire allo studente una conoscenza approfondita e criticamente fondata di aspetti specifici della storia letteraria italiana. Inoltre, attraverso i tirocini seminariali, che seguiranno le esemplificazioni didattiche oggetto delle lezioni frontali, si intende sviluppare a un livello piú avanzato la capacità di analizzare con spirito critico i periodi, gli autori e i testi della letteratura italiana, dimostrando altresì di saper utilizzare risorse complementari (siti web, strumenti bibliografici, ecc.) per creare un personale percorso di approfondimento.

 

Inoltre le previste attività seminariali consentiranno di acquisire alcune fondamentali competenze trasversali, tra le quali si segnalano in particolare:

 

– capacità di risolvere problemi (applicare in una situazione reale quanto appreso)

– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti)

– capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza)

– capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore)

– capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze)

– capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone e competenze)

– capacità di sviluppare idee, progettarne e organizzarne la realizzazione).

– didattica frontale

– attività seminariale

– lettura e discussione in classe di materiali

– lavori di gruppo.

a. Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza dei principali problemi della letteratura italiana;

- Capacità di comprendere e commentare i testi della letteratura italiana;

- Capacità argomentativa ed espositiva;

- Buon uso della lingua italiana.

27 gennaio e 10 febbraio 2020 ore 9

25 maggio, 8 e 22 giugno 2020 ore 9

21 settembre 2020 ore 9

Parte generale: Studio approfondito della letteratura italiana del Cinquecento con ampia lettura di brani antologici.

Corso monografico: La poesia erotica del Cinquecento.

Per lo studio della letteratura italiana del Cinquecento: Storia della letteratura italiana, dir. da E. Malato, vol. iv Il primo Cinquecento, Roma, Salerno Editrice, 1996.

Antologie consigliate: C. Giunta, Cuori intelligenti o Baldi-Zaccaria, Dalla storia al testo.

Per il corso monografico: A. Marzo, Note sulla poesia erotica del Cinquecento. Con Appendice di testi, Lecce, Adriatica Editrice, 2000.

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 23/09/2019 al 17/01/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Lo studente che accede a questo insegnamento dovrebbe avere almeno una conoscenza generale dei momenti, degli autori e delle opere principali della letteratura italiana..

Il corso si propone di prendere in considerazione i momenti, i personaggi e i testi principali della letteratura italiana, dalla Scuola poetica siciliana all’Ottocento, al fine di mettere in evidenza la dialettica esistente tra i due piani espressivi – quello comico e quello aulico – sui quali si è sviluppata la storia letteraria italiana.

L’insegnamento di Letteratura italiana, nel Corso di Laurea triennale, si propone di fornire allo studente una conoscenza essenziale delle linee di svolgimento della storia letteraria italiana nonché gli strumenti conoscitivi che permettano di leggere e commentare autonomamente un testo letterario e di presentarne i temi fondamentali in modo chiaro e preciso. Inoltre, attraverso gli esempi forniti durante il corso delle lezioni, si intende sviluppare la capacità di analizzare criticamente i testi, inserendoli nel loro contesto storico e individuandone i temi maggiormente rilevanti, di comunicare e di argomentare in modo appropriato il proprio punto di vita, e di utilizzare risorse complementari (siti web, strumenti bibliografici, ecc.) per creare un personale percorso di approfondimento.

 

La partecipazione attiva alle lezioni e in particolare il confronto diretto con i testi letterari consentono di acquisire alcume fondamentali competenze trasversali quali:

 

– capacità di risolvere problemi (applicare in una situazione reale quanto appreso)

– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti)

– capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza)

– capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore)

– capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze)

– capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone e competenze)

– capacità di sviluppare idee, progettarne e organizzarne la realizzazione).

– didattica frontale

– lettura e discussione in classe di testi e documenti letterari

a. Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza dei principali problemi della letteratura italiana;

- Capacità di comprendere e commentare i testi della letteratura italiana;

- Capacità argomentativa ed espositiva;

- Buon uso della lingua italiana.

27 gennaio e 10 febbraio 2020 ore 9

25 maggio, 8 e 22 giugno 2020 ore 9

21 settembre 2020 ore 9

Parte generale: Studio delle linee essenziali di svolgimento della storia della letteratura italiana dalla Scuola poetica siciliana all’Ottocento, con particolare attenzione al rapporto dialettico sviluppatosi nel corso dei secoli tra letteratura aulica e letteratura comica.

Lettura e commento dei seguenti brani antologici:

  • D. Alighieri: Vita nuova (3 brani); Convivio, I x; II i e xii; Epistola a Cangrande.

  • Petrarca: Epistole (Posteritati; Ascesa al Monte Ventoso); Canzoniere (Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono; Chiare, fresche e dolci acque; Italia mia, benché ’l parlar sia indarno; Solo e pensoso i piú deserti campi vo mesurando; Erano i capei d’oro a l’aura sparsi; Vergine bella, che di sol vestita).

  • Boccaccio: Decameron (Proemio, Cornice e 3 novelle).

  • Lorenzo de’ Medici, Nencia da Barberino; Trionfo di Bacco e Arianna.

  • Boiardo: Orlando innamorato (1 brano); Amorum libri tres (1 sonetto).

  • Poliziano: Stanze (2 brani); Rime (1 brano).

  • Ariosto: Orlando furioso (3 brani); Satire (1 a scelta).

  • Machiavelli: Lettera al Vettori; Principe (cap. XXV piú altri 2); La mandragola (1 brano).

  • Guicciardini: Ricordi (3 brani); Storia d’Italia (1 brano).

  • Bembo: Asolani (1 brano); Prose della volgar lingua (1 brano); Rime (1 brani).

  • Della Casa: Galateo (1 brano); Rime (1 brano).

  • Tasso: Gerusalemme liberata (3 brani a scelta); Rime: la Canzone al Metauro.

  • Marino: Adone (2 brani).

  • Chiabrera: 1 sonetto.

  • Galilei: un brano a scelta del Dialogo dei massimi sistemi.

  • Goldoni: La locandiera (3 brani).

  • Parini: Il giorno (2 brani a scelta); Odi (1 a scelta).

  • Alfieri: Saul (3 brani a scelta); Rime (1 sonetto); Vita (1 brano).

  • Foscolo: Ultime lettere di Jacopo Ortis (2 brani a scelta); Sonetti (Alla sera; In morte del fratello Giovanni; A Zacinto); Odi (1 a scelta); I Sepolcri; Le Grazie (il brano del Velo).

  • Leopardi: Canti (All’Italia; L’infinito; Passero solitario; Canto notturno di un pastore errante dell’Asia; La quiete dopo la tempesta o Il sabato del villaggio; A se stesso; La ginestra; Il tramonto della luna); Operette morali (2 a scelta); Zibaldone (2 brani).

  • Manzoni: Inni sacri (1 a scelta); Lettre a Monsieur Chauvet; Il conte di Carmagnola (La battaglia di Maclodio); Adelchi (La morte di Ermengarda); Promessi sposi: 3 brani.

  • Verga: Novelle (Nedda e Fantasticheria); Malavoglia (3 brani a scelta); Mastro-don Gesualdo: (3 brani a scelta).

  • Carducci: Rime nuove (1 brano); Odi barbare (1 brano).

Divina Commedia: Lettura e commento di almeno 3 canti a scelta per ogni cantica.

Per lo studio della storia della letteratura italiana: G. Ferroni, Profilo storico della letteratura italiana (vol. unico)

Per l’antologia: C. Giunta, Cuori intelligenti o Baldi-Zaccaria, Dalla storia al testo.

Per la Divina Commedia, il seguente commento: D. Alighieri, Divina Commedia, a cura di E. Malato, Roma, Salerno Editrice, 2018.

Appunti dalle lezioni. Gli studenti che non possono o non vogliono frequentare, sostituiranno gli Appunti dalle lezioni con lo studio di un testo da concordare con il docente.

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/13

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso MODERNO (005)

FILOLOGIA ITALIANA (L-FIL-LET/13)
FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/13

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso MODERNO (005)

Buona conoscenza delle fondamentali caratteristiche della tradizione letteraria italiana e del piú generale contesto storico-culturale do cui essa è espressione.

La filologia è la disciplina che, avvalendosi di tecniche e metodologie specifiche, unite a conoscenze culturali piú generali di carattere principalmente storico, letterario, linguistico, paleografico, codicologico, ecc., ha il compito di ricostruire la redazione originale di un testo e di allestirne l’edizione critica. Per questo motivo essa è imprescindibile per una corretta attività ermeneutica.

Al termine del corso gli studenti dovranno dimostrare di aver raggiunto i seguenti obiettivi formativi:

  • Conoscere i compiti, le finalità e le problematiche metodologiche della filologia italiana;
  • Dimostrare la capacità di applicare concretamente i principi fondamentali della disciplina e in particolare di eseguire le fasi costitutive del metodo lachmanniano (recensio, collatio e constotutio textus);
  • Di fronte ai problemi specifici di un testo e della sua tradizione, dovranno dimostrare capacità di analisi, di valutazione e di decisione, attraverso la quale pervenire a soluzioni personali che rappresentino la concreta attuazione dei principi statutari della disciplina;
  • Riuscire a comunicare in maniera adeguata, cioè con chiarezza e proprietà espressiva, tutta la loro esperienza di studio e di lavoro;

Essere pronti ad accettare sfide sempre piú impegnative e a trarre da ogni esperienza elementi utili all’allargamento delle proprie conoscenze e delle proprie competenze.

Lezioni frontali.

Esame orale.

In tal modo lo studente ha l’opportunità di spiegare in maniera compiuta compiti e finalità della filologia, ma è chiamato a dar prova della capacità di valutare autonomamente e di risolvere concrretamente specifiche situazioni testuali.

Problemi e metodi della filologia italiana dall’Umanesimo alla filologia d’autore, con particolare riferimento al metodo lachmanniano.

  1. Fondamenti e istituzioni:

A. Stussi, Introduzione agli studi di filologia italiana, Bologna, Mulino, 20155.

 

B) Approfondimento di questioni metodologiche:

P. Stoppelli, Filologia della letteratura italiana, Roma, Carocci, 2008, pp. 161-83;

E. Malato, Lessico filologico. Un approccio alla filologia, Roma, Salerno Editrice, 2008.

FILOLOGIA ITALIANA (L-FIL-LET/13)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/13

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso MODERNO (005)

FILOLOGIA ITALIANA (L-FIL-LET/13)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/13

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso MODERNO (005)

FILOLOGIA ITALIANA (L-FIL-LET/13)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0 Ore Studio individuale: 114.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 26/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
FILOLOGIA ITALIANA

Corso di laurea LETTERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/13

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 30.0 Ore Studio individuale: 120.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 2

Semestre Secondo Semestre (dal 22/02/2016 al 21/05/2016)

Lingua

Percorso MODERNO (005)

FILOLOGIA ITALIANA (L-FIL-LET/13)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0 Ore Studio individuale: 114.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 36.0 Ore Studio individuale: 114.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
LETTERATURA ITALIANA

Corso di laurea LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE

Settore Scientifico Disciplinare L-FIL-LET/10

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 171.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 30/09/2013 al 25/01/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)

Risorse correlate

Documenti