Antonella SARCINELLA

Antonella SARCINELLA

Ricercatrice a Tempo Determinato di Tipo A (RTD-A)

Area di competenza:

SSD: ING/IND-22

Didattica

A.A. 2023/2024

LABORATORIO DI DURABILITA' E PROPRIETA' DI TRASPORTO DEI MATERIALI

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Docente titolare Mariaenrica FRIGIONE

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 54.0

  Ore erogate dal docente ANTONELLA SARCINELLA: 27.0

Anno accademico di erogazione 2023/2024

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso Curriculum materiali

Sede Lecce

A.A. 2022/2023

BIOMATERIAL SCIENCE AND TECHNOLOGY

Degree course BIOTECNOLOGIE MEDICHE E NANOBIOTECNOLOGIE

Course type Laurea Magistrale

Language INGLESE

Credits 6.0

Owner professor Alessandro SANNINO

Teaching hours Ore totali di attività frontale: 50.0

  Ore erogate dal docente ANTONELLA SARCINELLA: 26.0

Year taught 2022/2023

For matriculated on 2021/2022

Course year 2

Structure DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI

Subject matter NANOBIOTECNOLOGICO

Location Lecce

LABORATORIO DI DURABILITA' E PROPRIETA' DI TRASPORTO DEI MATERIALI

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Docente titolare Mariaenrica FRIGIONE

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 54.0

  Ore erogate dal docente ANTONELLA SARCINELLA: 27.0

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso Curriculum materiali

Sede Lecce

Torna all'elenco
LABORATORIO DI DURABILITA' E PROPRIETA' DI TRASPORTO DEI MATERIALI

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/24

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Docente titolare Mariaenrica FRIGIONE

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 54.0

  Ore erogate dal docente ANTONELLA SARCINELLA: 27.0

Per immatricolati nel 2021/2022

Anno accademico di erogazione 2023/2024

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 04/03/2024 al 14/06/2024)

Lingua ITALIANO

Percorso Curriculum materiali (A92)

Sede Lecce

Gli studenti devono possedere una conoscenza generale della fisica e della chimica. Inoltre, devono possedere una conoscenza approfondita della Scienza e Tecnologia dei Materiali.

Il corso intende fornire agli studenti conoscenze che riguardano le proprietà di durabilità ed il degrado di diversi materiali (inorganici, strutturali e non strutturali, materiali polimerici, rivestimenti, legno, ecc.), in relazione alla loro composizione ed alle loro caratteristiche nonché alle comuni condizioni di servizio in cui si trova il materiale. Verranno presentati i meccanismi di degrado che hanno luogo nei materiali, in particolare a causa del trasporto di materia all’interno degli stessi (esempio: presenza e trasporto di acqua/vapore nei materiali). Verranno illustrate metodologie e tecniche per la misura della durabilità e del degrado nei diversi materiali e per effettuare le analisi delle proprietà di trasporto che influenzano la durabilità degli stessi materiali. Ampia parte del corso verrà dedicata alle esperienze di laboratorio con la esecuzione di alcune delle prove descritte durante il corso, l’individuazione dei parametri di prova e l’analisi dei risultati. Verrà anche illustrato come deve essere redatto un report di prova, fornendo degli esempi. Gli studenti potranno predisporre, anche in gruppo, i report degli esperimenti effettuati.

Conoscenza e capacità di comprensione:

Al termine del corso, gli studenti avranno acquisito conoscenze relative alla durabilità dei diversi materiali illustrati ed ai meccanismi di degrado dovuto al trasporto di materia all’interno degli stessi. Inoltre, gli studenti avranno acquisito dimestichezza delle tecniche di caratterizzazione e delle metodologie diagnostiche più comunemente impiegate per quantificare il degrado degli stessi materiali.

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

Le abilità acquisite consentiranno agli studenti di comprendere i comuni problemi connessi al degrado ed alla durabilità dei materiali. Le competenze acquisite permetteranno agli studenti di identificare le tecniche e le metodologie opportune per analizzare e quantificare il degrado nei diversi materiali, anche in applicazioni reali.

 

Autonomia di giudizio:

Al termine del corso, gli studenti avranno acquisito adeguate capacità per raccogliere, organizzare ed analizzare i dati sperimentali forniti dagli strumenti impiegati, ed a formulare giudizi autonomi.

 

Abilità comunicative:

Gli studenti saranno in grado di comunicare, anche attraverso report scritti, i risultati delle analisi effettuate, ad interlocutori specialisti e non.

 

Capacità di apprendimento:

Al termine del corso, ci si aspetta che gli studenti abbiano sviluppato adeguate conoscenze e competenze nel campo della durabilità e del degrado dei materiali, competenze e conoscenze che potranno contribuire al prosieguo del loro percorso di studi magistrali nell’area Industriale con un elevato grado di autonomia.

Il corso consisterà di lezioni teoriche per illustrare i principali meccanismi di degrado in diversi materiali, a causa del trasporto di materia all’interno degli stessi. Ampia parte del corso si terrà in laboratorio dove verranno illustrate metodologie e tecniche per la misura della durabilità e del degrado in diversi materiali e per effettuare le analisi delle proprietà di trasporto che influenzano la durabilità degli stessi materiali. In laboratorio verranno effettuati test su materiali (inorganici, strutturali e non strutturali, polimerici, legno, rivestimenti superficiali), anche proposti dagli stessi studenti, in modo da valutare la modifica di alcune proprietà a seguito dei fenomeni che hanno avuto luogo durante il degrado. Agli studenti verrà illustrato come eseguire i test e selezionare i parametri di prova più opportuni, in relazione ai singoli materiali. Verrà, infine, illustrato il modo in cui devono essere raccolti e analizzati i risultati dei test, e come devono essere organizzati e presentati in un report di prova. E' raccomandata la frequenza delle esperienze di laboratorio.

L’esame finale sarà orale. Verrà discusso un report che illustra alcuni degli esperimenti condotti durante le lezioni; il report, che potrà essere frutto di lavori di gruppo, conterrà la descrizione del materiale oggetto dei test, delle tecniche e degli strumenti impiegati nelle analisi, la discussione dei risultati ottenuti, con il confronto con valori di riferimento presenti in letteratura. Allo studente verrà, quindi, chiesto di illustrare i principali meccanismi di degrado che interessano i materiali introdotti a lezione, le tecniche impiegabili per lo studio della loro durabilità, le norme di riferimento e le procedure per condurre i test per ogni tipologia di materiale, le differenze di comportamento dei diversi materiali. Gli studenti verranno valutati in base ai contenuti esposti, alla correttezza del linguaggio ed alla capacità di argomentare le proprie tesi.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

Sullo stesso portale VOL sono riportate le date di esame fissate secondo il calendario didattico.

Per ogni informazione e per ricevimento possono consultare il sito https://elearning.unisalento.it/ oppure scrivere al seguente indirizzo: 

antonella.sarcinella@unisalento.it

  1. Introduzione al Corso: durabilità e degrado dei materiali, con esempi (inorganici, strutturali e non strutturali, materiali polimerici, rivestimenti, legno).
  2. Condizioni di servizio più comuni che influiscono sulla durabilità dei materiali: degrado dovuto alla presenza ed al trasporto di acqua e di altri liquidi.
  3. Tecniche di caratterizzazione e diagnostiche per studiare il degrado, con illustrazione in laboratorio delle tecniche e delle misure sperimentali, eseguite secondo norme standard.
  4. Test di degrado naturale ed accelerato, con illustrazione delle procedure utilizzate per eseguire i test.
  5. Illustrazione delle principali metodologie di protezione superficiali dei materiali.
  6. Redazione di report relativi ai test eseguiti.

Il materiale didattico è costituito dalle dispense preparate a cura del docente e da altro materiale, resi disponibili agli studenti.

LABORATORIO DI DURABILITA' E PROPRIETA' DI TRASPORTO DEI MATERIALI (ING-IND/24)
BIOMATERIAL SCIENCE AND TECHNOLOGY

Degree course BIOTECNOLOGIE MEDICHE E NANOBIOTECNOLOGIE

Subject area ING-IND/22

Course type Laurea Magistrale

Credits 6.0

Owner professor Alessandro SANNINO

Teaching hours Ore totali di attività frontale: 50.0

  Ore erogate dal docente ANTONELLA SARCINELLA: 26.0

For matriculated on 2021/2022

Year taught 2022/2023

Course year 2

Semestre Primo Semestre (dal 03/10/2022 al 20/01/2023)

Language INGLESE

Subject matter NANOBIOTECNOLOGICO (A39)

Location Lecce

Competenze di base in chimica e fisica

Conoscenze e comprensione. Al termine del corso, gli studenti devono possedere un ampio spettro di conoscenze di base relative alla scienza e tecnologia dei biomateriali, in particolare:

  • devono possedere solide conoscenze relative alla relazione struttura-proprietà dei biomateriali;
  • devono possedere gli strumenti cognitivi di base necessari allo sviluppo di un dispositivo medico.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione. Alla fine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di:

  • Individuare la correlazione esistente tra microstruttura e proprietà macroscopiche dei biomateriali;
  • Dimostrare di avere acquisito competenze e capacità di valutazione adeguate per la risoluzione in autonomia di problemi concreti inerenti la scienza e tecnologia dei biomateriali.

Autonomia di giudizio. Gli studenti sono stimolati ad individuare le proprietà dei materiali più importanti per determinate applicazioni in campo biomedicale e a pervenire a giudizi originali ed autonomi su possibili soluzioni a problemi concreti.

Abilità comunicative. Ci si aspetta che gli studenti acquisiscano la capacità di relazionare su tematiche di scienza e tecnologia dei biomateriali con un pubblico vario e composito, in modo chiaro, logico, sintetico ed efficace, utilizzando le conoscenze scientifiche acquisite ed in particolar modo il lessico di specialità.

Capacità di apprendimento. Gli studenti devono acquisire la capacità critica di rapportarsi, con originalità e autonomia, alle problematiche tipiche dei biomateriali e dei dispositivi medici.

Il corso fornisce le conoscenze di base sulla scienza e tecnologia dei materiali, con particolare riferimento ai materiali utilizzati per applicazioni biomedicali, introducendo nozioni fondamentali sulla relazione tra struttura e proprietà. Il corso fornisce inoltre una panoramica sulle problematiche connesse allo sviluppo di dispositivi medici

Lezioni frontali ed esperienze di laboratorio

Prova orale

  • Introduzione al corso; classificazione dei biomateriali e principali definizioni (2 ore).
  • Atomi, legami atomici e reticoli cristallini (4 ore).
  • Diffusione allo stato solido: prima e seconda legge di Fick. Termodinamica e cinetica delle trasformazioni di fase (4 ore).
  • Diagrammi di stato: la regola di Gibbs, la regola della leva, le leghe binarie isomorfe, eutettiche e peritettiche (4 ore).
  • Le proprietà meccaniche dei materiali: le proprietà meccaniche sono affrontate in forma generale, illustrando la relazione tra sforzo e deformazione per i diversi tipi di materiali, le prove ad impatto e di flessione, i test di durezza, il creep e la viscosità (4 ore). A titolo esemplificativo è prevista un’esperienza di laboratorio (2 ore).
  • Materiali polimerici: monomeri e reazioni di polimerizzazione; polimeri termoplastici e termoindurenti; proprietà termiche e meccaniche dei polimeri; polimeri naturali e sintetici per utilizzo in campo biomedicale (6 ore).
  • Materiali ceramici: struttura e proprietà dei materiali ceramici; esempi di materiali bioceramici e loro applicazioni (4 ore).
  • Materiali metallici: struttura e proprietà; applicazioni in campo biomedicale; protesi ortopediche (4 ore).
  • Regolamentazione dei dispositivi medici: definizioni e classificazioni, marcatura CE, sistema qualità, analisi dei rischi (4 ore).
  • Case study: esempi di produzione di dispositivi medici. Visita presso le aziende Gelesis Srl e Typeone Srl (2 ore).
  1. Dispense fornite dal docente
  2. Biomateriali per protesi e organi artificiali. R. Pietrabissa, Patron Editore.
BIOMATERIAL SCIENCE AND TECHNOLOGY (ING-IND/22)
LABORATORIO DI DURABILITA' E PROPRIETA' DI TRASPORTO DEI MATERIALI

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/24

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Docente titolare Mariaenrica FRIGIONE

Ripartizione oraria Ore totali di attività frontale: 54.0

  Ore erogate dal docente ANTONELLA SARCINELLA: 27.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2022/2023

Anno di corso 3

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2023 al 09/06/2023)

Lingua ITALIANO

Percorso Curriculum materiali (A92)

Sede Lecce

Gli studenti devono possedere una conoscenza generale della fisica e della chimica. Inoltre, devono possedere una conoscenza approfondita della Scienza e Tecnologia dei Materiali.

Il corso intende fornire agli studenti conoscenze che riguardano le proprietà di durabilità ed il degrado di diversi materiali (materiali da costruzione e lapidei, materiali polimerici, rivestimenti, legno, ecc.), in relazione alla loro composizione ed alle loro caratteristiche nonché alle comuni condizioni di servizio in cui si trova il materiale. Verranno presentati i meccanismi di degrado che hanno luogo nei materiali, in particolare a causa del trasporto di materia all’interno degli stessi (esempio: presenza e trasporto di acqua/vapore nei materiali). Verranno illustrate metodologie e tecniche per la misura della durabilità e del degrado nei diversi materiali e per effettuare le analisi delle proprietà di trasporto che influenzano la durabilità degli stessi materiali. Ampia parte del corso verrà dedicata alle esperienze di laboratorio con la esecuzione di alcune delle prove descritte durante il corso, l’individuazione dei parametri di prova e l’analisi dei risultati. Verrà anche illustrato come deve essere redatto un report di prova, fornendo degli esempi. Gli studenti potranno predisporre, anche in gruppo, i report degli esperimenti effettuati.

Conoscenza e capacità di comprensione:

Al termine del corso, gli studenti avranno acquisito conoscenze relative alla durabilità dei diversi materiali illustrati ed ai meccanismi di degrado dovuto al trasporto di materia all’interno degli stessi. Inoltre, gli studenti avranno acquisito dimestichezza delle tecniche di caratterizzazione e delle metodologie diagnostiche più comunemente impiegate per quantificare il degrado degli stessi materiali.

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

Le abilità acquisite consentiranno agli studenti di comprendere i comuni problemi connessi al degrado ed alla durabilità dei materiali. Le competenze acquisite permetteranno agli studenti di identificare le tecniche e le metodologie opportune per analizzare e quantificare il degrado nei diversi materiali, anche in applicazioni reali.

 

Autonomia di giudizio:

Al termine del corso, gli studenti avranno acquisito adeguate capacità per raccogliere, organizzare ed analizzare i dati sperimentali forniti dagli strumenti impiegati, ed a formulare giudizi autonomi.

 

Abilità comunicative:

Gli studenti saranno in grado di comunicare, anche attraverso report scritti, i risultati delle analisi effettuate, ad interlocutori specialisti e non.

 

Capacità di apprendimento:

Al termine del corso, ci si aspetta che gli studenti abbiano sviluppato adeguate conoscenze e competenze nel campo della durabilità e del degrado dei materiali, competenze e conoscenze che potranno contribuire al prosieguo del loro percorso di studi magistrali nell’area Industriale con un elevato grado di autonomia.

Il corso consisterà di lezioni teoriche per illustrare i principali meccanismi di degrado in diversi materiali, a causa del trasporto di materia all’interno degli stessi. Ampia parte del corso si terrà in laboratorio dove verranno illustrate metodologie e tecniche per la misura della durabilità e del degrado in diversi materiali e per effettuare le analisi delle proprietà di trasporto che influenzano la durabilità degli stessi materiali. In laboratorio verranno effettuati test su materiali (lapidei e da costruzione, polimerici, legno, rivestimenti superficiali), anche proposti dagli stessi studenti, in modo da valutare la modifica di alcune proprietà a seguito dei fenomeni che hanno avuto luogo durante il degrado. Agli studenti verrà illustrato come eseguire i test e selezionare i parametri di prova più opportuni, in relazione ai singoli materiali. Verrà, infine, illustrato il modo in cui devono essere raccolti e analizzati i risultati dei test, e come devono essere organizzati e presentati in un report di prova. E' raccomandata la frequenza delle esperienze di laboratorio.

L’esame finale sarà orale. Verrà discusso un report che illustra alcuni degli esperimenti condotti durante le lezioni; il report, che potrà essere frutto di lavori di gruppo, conterrà la descrizione del materiale oggetto dei test, delle tecniche e degli strumenti impiegati nelle analisi, la discussione dei risultati ottenuti, con il confronto con valori di riferimento presenti in letteratura. Allo studente verrà, quindi, chiesto di illustrare i principali meccanismi di degrado che interessano i materiali introdotti a lezione, le tecniche impiegabili per lo studio della loro durabilità, le norme di riferimento e le procedure per condurre i test per ogni tipologia di materiale, le differenze di comportamento dei diversi materiali. Gli studenti verranno valutati in base ai contenuti esposti, alla correttezza del linguaggio ed alla capacità di argomentare le proprie tesi.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

Sullo stesso portale VOL sono riportate le date di esame fissate secondo il calendario didattico.

Per ogni informazione e per ricevimento, gli studenti possono scrivere alla Prof.ssa Frigione all'indirizzo

mariaenrica.frigione@unisalento.it

  1. Introduzione al Corso: durabilità e degrado dei materiali, con esempi (materiali da costruzione e lapidei, materiali polimerici, rivestimenti, legno).
  2. Condizioni di servizio più comuni che influiscono sulla durabilità dei materiali: degrado dovuto alla presenza ed al trasporto di acqua e di altri liquidi.
  3. Tecniche di caratterizzazione e diagnostiche per studiare il degrado, con illustrazione in laboratorio delle tecniche e delle misure sperimentali, eseguite secondo norme standard.
  4. Test di degrado naturale ed accelerato, con illustrazione delle procedure utilizzate per eseguire i test.
  5. Illustrazione delle principali metodologie di protezione superficiali dei materiali.
  6. Redazione di report relativi ai test eseguiti.

Il materiale didattico è costituito dalle dispense preparate a cura del docente e da altro materiale, resi disponibili agli studenti.

LABORATORIO DI DURABILITA' E PROPRIETA' DI TRASPORTO DEI MATERIALI (ING-IND/24)