Anna MORABITO

Anna MORABITO

Professore II Fascia (Associato)

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15: DISEGNO E METODI DELL'INGEGNERIA INDUSTRIALE.

Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione

Centro Ecotekne Pal. O - S.P. 6, Lecce - Monteroni - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 7772

Professore Associato

Area di competenza:

Disegno Tecnico Industriale

CAD

Acquisizione di geometrie 3D con scanner laser

Riconoscimento di feature a partire da modelli triangolarizzati

Modellazione 3D di sistemi complessi (strutture aeronautiche, schiume metalliche, scaffold per protesi)

Valutazione automatica di errori geometrici

Orario di ricevimento

Viene stabilito settimanalmente mediante avviso su intranet.

Il materiale didattico è disponibile su https://intranet.unisalento.it

 

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

La Prof.ssa Morabito si è laureata con lode in Ingegneria dei Materiali frequentando l’Università degli Studi di Lecce.  Ha discusso con esito positivo la Tesi di Dottorato, svolta in cotutela con l'Università di Montpellier.  Conseguita l’Abilitazione Scientifica Nazionale (art. 16 della legge n.240/2010) alle funzioni di professore universitario di seconda fascia nel Settore Concorsuale 09/A3 denominato “Progettazione Industriale, Costruzioni Meccaniche, Metallurgia”, tornata 2012, riveste lo stesso ruolo presso l’Università del Salento a decorrere da Giugno 2016.

La sua attività didattica concerne i moduli di Disegno Tecnico Industriale e CAD afferenti a Corsi di Laurea in Ingegneria Industriale/Meccanica ed Aerospace Engineering. I suoi interessi scientifici riguardano: lo sviluppo di metodi di riconoscimento  di modelli tessellati di pezzi meccanici allo sviluppo di metodi automatici per il controllo delle tolleranze geometriche, dalla modellazione di strutture complesse (come schiume metalliche, strutture aerodinamiche, scaffold per applicazioni biomediche). Recentemente si sta anche occupando di metodologie automatiche per il riconoscimento e la caratterizzazione dimensionale di motivi decorativi in manufatti archeologici.

 

 

 

 

 

 

Didattica

A.A. 2018/2019

DISEGNO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA DELLE TECNOLOGIE INDUSTRIALI

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso unico

Sede Lecce

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce

A.A. 2017/2018

COMPUTER AIDED DESIGN FOR AEROSPACE APPLICATIONS

Corso di laurea AEROSPACE ENGINEERING

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua INGLESE

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Brindisi

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso CURRICULUM AEROSPAZIALE

A.A. 2016/2017

COMPUTING AND MECHANICAL DESIGN

Corso di laurea AEROSPACE ENGINEERING

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede BRINDISI

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

A.A. 2015/2016

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede BRINDISI

A.A. 2014/2015

COMPUTER AIDED DESIGN

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

COMPUTING AND MECHANICAL DESIGN

Corso di laurea AEROSPACE ENGINEERING

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede BRINDISI

A.A. 2013/2014

COMPUTER AIDED DESIGN

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

COMPUTING AND MECHANICAL DESIGN

Corso di laurea AEROSPACE ENGINEERING

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede BRINDISI

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 96.0

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
DISEGNO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA DELLE TECNOLOGIE INDUSTRIALI

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 04/03/2019 al 04/06/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso unico (A96)

Sede Lecce

Il corso si prefigge di fornire, attraverso lezioni frontali ed esercitazioni pratiche, le nozioni fondamentali per l’elaborazione dei documenti grafici che accompagnano il prodotto industriale nel suo intero ciclo di vita. Dopo aver richiamato i principi di base del disegno geometrico, il corso descrive i metodi di rappresentazione e la quotatura dei prodotti industriali in accordo con la corrente normativa ISO. Una parte significativa del corso è dedicata allo studio delle tolleranze dimensionali e geometriche, strumenti fondamentali per una progettazione e fabbricazione adeguata agli standard qualitativi della moderna produzione industriale. Vengono, infine, descritte le regole di rappresentazione, secondo le norme nazionali ed internazionali, dei più comuni elementi di macchine.

Il corso si articola in lezioni frontali ed esercitazioni. Durante il corso vengono assegnate delle tavole, da svolgere a casa,  da consegnare obbligatoriamente  secondo il calendario prestabilito dalla docente. Si consiglia la partecipazione attiva sia alle lezioni che alle esercitazioni.

L’esame consiste di una prova scritta, della durata di 3 ore, articolata in due parti.

La prima si compone di un disegno di particolare di un componente meccanico di geometria assegnata. La seconda parte è di tipo grafico-teorica ed è volta alla verifica di conoscenze ritenute di base per il disegno tecnico industriale.

Introduzione al Disegno Tecnico:

Il disegno come linguaggio grafico per la comunicazione di informazioni tecniche. Normazione ed unificazione nell'ambito del disegno tecnico: scale, formati dei fogli, linee e simbologia grafica.

Disegno geometrico

Ricapitolazione dei principi di base del disegno geometrico.

Disegno tecnico

L’uso della rappresentazione ortografica nel disegno tecnico industriale e relativa normativa. La sezione e la quotatura con relativa normativa. I sistemi di quotatura. La quotatura funzionale.

Tolleranze di Lavorazione:

Le tolleranze dimensionali. Il sistema di tolleranze secondo la normativa ISO. Problemi di analisi e sintesi delle catene di tolleranze. La rugosità superficiale. Le tolleranze geometriche secondo la normativa GPS e GD&T.

Organi e Collegamenti Meccanici:

Organi filettati: definizioni. Sistemi di filettature e relative norme di rappresentazione e quotatura. Viti, bulloni, ghiere filettate e dispositivi anti-svitamento. Collegamenti albero-mozzo: chiavette, linguette, spine, anelli elastici. La rappresentazione di cuscinetti e ruote dentate. Lettura di complessivi.

E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Ed. Il capitello (vol. 1 e vol. 2)

Straneo, Consorti, Disegno, Progettazione e Organizzazione Industriale, vol. I e II, Edizioni Principato

UNI, Norme di Disegno, Vol. I, II, III.

David Madsen - Engineering Drawing and Design, International Edition

Lucidi delle lezioni (scaricabili da intranet)

DISEGNO INDUSTRIALE (ING-IND/15)
DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 21/12/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce

Il corso si prefigge di fornire, attraverso lezioni frontali ed esercitazioni pratiche, le nozioni fondamentali per l’elaborazione dei documenti grafici che accompagnano il prodotto industriale nel suo intero ciclo di vita. Dopo aver richiamato i principi di base del disegno geometrico, il corso descrive i metodi di rappresentazione e la quotatura dei prodotti industriali in accordo con la corrente normativa ISO. Una parte significativa del corso è dedicata allo studio delle tolleranze dimensionali e geometriche, strumenti fondamentali per una progettazione e fabbricazione adeguata agli standard qualitativi della moderna produzione industriale. Vengono, infine, descritte le regole di rappresentazione, secondo le norme nazionali ed internazionali, dei più comuni elementi di macchine.

Il corso si articola in lezioni frontali ed esercitazioni. Durante il corso vengono assegnate delle tavole, da svolgere a casa,  da consegnare obbligatoriamente  secondo il calendario prestabilito dalla docente. Si consiglia la partecipazione attiva sia alle lezioni che alle esercitazioni.

L’esame consiste di una prova scritta, della durata di 3 ore, articolata in due parti.

La prima si compone di un disegno di particolare di un componente meccanico di geometria assegnata. La seconda parte è di tipo grafico-teorica ed è volta alla verifica di conoscenze ritenute di base per il disegno tecnico industriale.

Introduzione al Disegno Tecnico:

Il disegno come linguaggio grafico per la comunicazione di informazioni tecniche. Normazione ed unificazione nell'ambito del disegno tecnico: scale, formati dei fogli, linee e simbologia grafica.

Disegno geometrico

Richiami delle principali costruzioni geometriche elementari. I metodi di proiezione piana. La rappresentazione ortografica di entità geometriche elementari, di figure piane e di solidi elementari. Problemi di determinazione di vera forma e lunghezza. Rappresentazione ortografica di solidi sezionati e compenetrati.

Disegno tecnico

L’uso della rappresentazione ortografica nel disegno tecnico industriale e relativa normativa. La sezione e la quotatura con relativa normativa. I sistemi di quotatura. La quotatura funzionale.

Tolleranze di Lavorazione:

Le tolleranze dimensionali. Il sistema di tolleranze secondo la normativa ISO. Problemi di analisi e sintesi delle catene di tolleranze. La rugosità superficiale. Le tolleranze geometriche secondo la normativa GPS e GD&T.

Organi e Collegamenti Meccanici:

Organi filettati: definizioni. Sistemi di filettature e relative norme di rappresentazione e quotatura. Viti, bulloni, ghiere filettate e dispositivi anti-svitamento. Collegamenti albero-mozzo: chiavette, linguette, spine, anelli elastici. La rappresentazione di cuscinetti e ruote dentate. Lettura di complessivi.

E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Ed. Il capitello (vol. 1 e vol. 2)

Straneo, Consorti, Disegno, Progettazione e Organizzazione Industriale, vol. I e II, Edizioni Principato

UNI, Norme di Disegno, Vol. I, II, III.

David Madsen - Engineering Drawing and Design, International Edition

Lucidi delle lezioni (scaricabili da intranet)

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE (ING-IND/15)
COMPUTER AIDED DESIGN FOR AEROSPACE APPLICATIONS

Corso di laurea AEROSPACE ENGINEERING

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2018 al 01/06/2018)

Lingua INGLESE

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Brindisi

Sufficiency in geometry and linear algebra.

Overview

Computer aided design aims at developing engineering design skills with a particular focus on the proficient use of modern CAD-integrated analysis tools.

 

Learning Outcomes

After the course the student should be able to

* acquire detailed knowledge and understanding of the most recent advances in 3D computer aided design.

* know the fundamental building blocks for creating parametric geometry.

 

The exam consists of two cascaded parts (maximum overall duration: three hours).

The first part is closed book (duration: one hour); the student is asked to illustrate some theoretical topics.

The second part, that starts when the student has completed the first part (duration: two hours), consists in modelling, using CATIA, a given mechanical/aeronautical component and outputting the detail drawing.

Introduction: CAD/CAM/CAE systems in the industrial product development cycle.

Geometric modeling methods and techniques.

The representation schemes of solid geometry: CSG, B-rep, finite elements, schemes by enumeration of occupied spaces .

2D and 3D geometric transformations.

CATIA V5: Introduction

CATIA V5: The sketching

CATIA V5: Part Design

CATIA V5: Assembly Design

CATIA V5: Generative Shape Design

CATIA V5: Drawing

Lee Kunwoo, “Principles of CAD/CAM/CAE Systems”, Addison Wesley Longman
•Mortenson M.E.,“GeometricModelling”,John Wiley and Sons,1997.
•Ibrahim Zeid,“Mastering CAD/CAM”, McGrawHill
•Michel Michaud,CATIA-Core Tools, McGrawHill
•Lucidi delle lezioni

COMPUTER AIDED DESIGN FOR AEROSPACE APPLICATIONS (ING-IND/15)
DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2018 al 01/06/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce

Il corso si prefigge di fornire, attraverso lezioni frontali ed esercitazioni pratiche, le nozioni fondamentali per l’elaborazione dei documenti grafici che accompagnano il prodotto industriale nel suo intero ciclo di vita. Dopo aver richiamato i principi di base del disegno geometrico, il corso descrive i metodi di rappresentazione e la quotatura dei prodotti industriali in accordo con la corrente normativa ISO. Una parte significativa del corso è dedicata allo studio delle tolleranze dimensionali e geometriche, strumenti fondamentali per una progettazione e fabbricazione adeguata agli standard qualitativi della moderna produzione industriale. Vengono, infine, descritte le regole di rappresentazione, secondo le norme nazionali ed internazionali, dei più comuni elementi di macchine.

Il corso si articola in lezioni frontali ed esercitazioni. Durante il corso vengono assegnate delle tavole, da svolgere a casa,  da consegnare obbligatoriamente  secondo il calendario prestabilito dalla docente. Si consiglia la partecipazione attiva sia alle lezioni che alle esercitazioni.

L’esame consiste di una prova scritta, della durata di 3 ore, articolata in due parti.

La prima si compone di un disegno di particolare di un componente meccanico di geometria assegnata. La seconda parte è di tipo grafico-teorica ed è volta alla verifica di conoscenze ritenute di base per il disegno tecnico industriale.

Introduzione al Disegno Tecnico:

Il disegno come linguaggio grafico per la comunicazione di informazioni tecniche. Normazione ed unificazione nell'ambito del disegno tecnico: scale, formati dei fogli, linee e simbologia grafica.

Disegno geometrico

Richiami delle principali costruzioni geometriche elementari. I metodi di proiezione piana. La rappresentazione ortografica di entità geometriche elementari, di figure piane e di solidi elementari. Problemi di determinazione di vera forma e lunghezza. Rappresentazione ortografica di solidi sezionati e compenetrati.

Disegno tecnico

L’uso della rappresentazione ortografica nel disegno tecnico industriale e relativa normativa. La sezione e la quotatura con relativa normativa. I sistemi di quotatura. La quotatura funzionale.

Tolleranze di Lavorazione:

Le tolleranze dimensionali. Il sistema di tolleranze secondo la normativa ISO. Problemi di analisi e sintesi delle catene di tolleranze. La rugosità superficiale. Le tolleranze geometriche secondo la normativa GPS e GD&T.

Organi e Collegamenti Meccanici:

Organi filettati: definizioni. Sistemi di filettature e relative norme di rappresentazione e quotatura. Viti, bulloni, ghiere filettate e dispositivi anti-svitamento. Collegamenti albero-mozzo: chiavette, linguette, spine, anelli elastici. Lettura di complessivi.

E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Ed. Il capitello (vol. 1 e vol. 2)

Straneo, Consorti, Disegno, Progettazione e Organizzazione Industriale, vol. I e II, Edizioni Principato

UNI, Norme di Disegno, Vol. I, II, III.

David Madsen - Engineering Drawing and Design, International Edition

Lucidi delle lezioni (scaricabili da intranet)

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE (ING-IND/15)
DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 8.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 72.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2018 al 01/06/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso CURRICULUM AEROSPAZIALE (A93)

Il corso si prefigge di fornire, attraverso lezioni frontali ed esercitazioni pratiche, le nozioni fondamentali per l’elaborazione dei documenti grafici che accompagnano il prodotto industriale nel suo intero ciclo di vita. Dopo aver richiamato i principi di base del disegno geometrico, il corso descrive i metodi di rappresentazione e la quotatura dei prodotti industriali in accordo con la corrente normativa ISO. Una parte significativa del corso è dedicata allo studio delle tolleranze dimensionali e geometriche, strumenti fondamentali per una progettazione e fabbricazione adeguata agli standard qualitativi della moderna produzione industriale. Vengono, infine, descritte le regole di rappresentazione, secondo le norme nazionali ed internazionali, dei più comuni elementi di macchine.

Il corso si articola in lezioni frontali ed esercitazioni. Durante il corso vengono assegnate delle tavole, da svolgere a casa,  da consegnare obbligatoriamente  secondo il calendario prestabilito dalla docente. Si consiglia la partecipazione attiva sia alle lezioni che alle esercitazioni.

L’esame consiste di una prova scritta, della durata di 3 ore, articolata in due parti.

La prima si compone di un disegno di particolare di un componente meccanico di geometria assegnata. La seconda parte è di tipo grafico-teorica ed è volta alla verifica di conoscenze ritenute di base per il disegno tecnico industriale.

Introduzione al Disegno Tecnico:

Il disegno come linguaggio grafico per la comunicazione di informazioni tecniche. Normazione ed unificazione nell'ambito del disegno tecnico: scale, formati dei fogli, linee e simbologia grafica.

Disegno geometrico

Richiami delle principali costruzioni geometriche elementari. I metodi di proiezione piana. La rappresentazione ortografica di entità geometriche elementari, di figure piane e di solidi elementari. Problemi di determinazione di vera forma e lunghezza. Rappresentazione ortografica di solidi sezionati e compenetrati.

Disegno tecnico

L’uso della rappresentazione ortografica nel disegno tecnico industriale e relativa normativa. La sezione e la quotatura con relativa normativa. I sistemi di quotatura. La quotatura funzionale.

Tolleranze di Lavorazione:

Le tolleranze dimensionali. Il sistema di tolleranze secondo la normativa ISO. Problemi di analisi e sintesi delle catene di tolleranze. La rugosità superficiale. Le tolleranze geometriche secondo la normativa GPS e GD&T.

Organi e Collegamenti Meccanici:

Organi filettati: definizioni. Sistemi di filettature e relative norme di rappresentazione e quotatura. Viti, bulloni, ghiere filettate e dispositivi anti-svitamento. Collegamenti albero-mozzo: chiavette, linguette, spine, anelli elastici. Lettura di complessivi.

E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Ed. Il capitello (vol. 1 e vol. 2)

Straneo, Consorti, Disegno, Progettazione e Organizzazione Industriale, vol. I e II, Edizioni Principato

UNI, Norme di Disegno, Vol. I, II, III.

David Madsen - Engineering Drawing and Design, International Edition

Lucidi delle lezioni (scaricabili da intranet)

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE (ING-IND/15)
COMPUTING AND MECHANICAL DESIGN

Corso di laurea AEROSPACE ENGINEERING

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2017 al 02/06/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede BRINDISI

Sufficiency in geometry and linear algebra.

Overview

Computer aided design aims at developing engineering design skills with a particular focus on the proficient use of modern CAD-integrated analysis tools.

 

Learning Outcomes

After the course the student should be able to

* acquire detailed knowledge and understanding of the most recent advances in 3D computer aided design.

* know the fundamental building blocks for creating parametric geometry.

 

The exam consists of two cascaded parts (maximum overall duration: three hours).

The first part is closed book (duration: one hour); the student is asked to illustrate some theoretical topics.

The second part, that starts when the student has completed the first part (duration: two hours), consists in modelling, using CATIA, a given mechanical/aeronautical component and outputting the detail drawing.

Introduction: CAD/CAM/CAE systems in the industrial product development cycle.

Geometric modeling methods and techniques.

The representation schemes of solid geometry: CSG, B-rep, finite elements, schemes by enumeration of occupied spaces .

2D and 3D geometric transformations.

CATIA V5: Introduction

CATIA V5: The sketching

CATIA V5: Part Design

CATIA V5: Assembly Design

CATIA V5: Generative Shape Design

CATIA V5: Drawing

Lee Kunwoo, “Principles of CAD/CAM/CAE Systems”, Addison Wesley Longman
•Mortenson M.E.,“GeometricModelling”,John Wiley and Sons,1997.
•Ibrahim Zeid,“Mastering CAD/CAM”, McGrawHill
•Michel Michaud,CATIA-Core Tools, McGrawHill
•Lucidi delle lezioni

COMPUTING AND MECHANICAL DESIGN (ING-IND/15)
DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 01/03/2017 al 02/06/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

Il corso si prefigge di fornire, attraverso lezioni frontali ed esercitazioni pratiche, le nozioni fondamentali per l’elaborazione dei documenti grafici che accompagnano il prodotto industriale nel suo intero ciclo di vita. Dopo aver richiamato i principi di base del disegno geometrico, il corso descrive i metodi di rappresentazione e la quotatura dei prodotti industriali in accordo con la corrente normativa ISO. Una parte significativa del corso è dedicata allo studio delle tolleranze dimensionali e geometriche, strumenti fondamentali per una progettazione e fabbricazione adeguata agli standard qualitativi della moderna produzione industriale. Vengono, infine, descritte le regole di rappresentazione, secondo le norme nazionali ed internazionali, dei più comuni elementi di macchine.

Il corso si articola in lezioni frontali ed esercitazioni. Durante il corso vengono assegnate delle tavole, da svolgere a casa,  da consegnare obbligatoriamente  secondo il calendario prestabilito dalla docente. Si consiglia la partecipazione attiva sia alle lezioni che alle esercitazioni.

L’esame consiste di una prova scritta, della durata di 3 ore, articolata in due parti.

La prima si compone di un disegno di particolare di un componente meccanico di geometria assegnata. La seconda parte è di tipo grafico-teorica ed è volta alla verifica di conoscenze ritenute di base per il disegno tecnico industriale.

Introduzione al Disegno Tecnico:

Il disegno come linguaggio grafico per la comunicazione di informazioni tecniche. Normazione ed unificazione nell'ambito del disegno tecnico: scale, formati dei fogli, linee e simbologia grafica.

Disegno geometrico

Richiami delle principali costruzioni geometriche elementari. I metodi di proiezione piana. La rappresentazione ortografica di entità geometriche elementari, di figure piane e di solidi elementari. Problemi di determinazione di vera forma e lunghezza. Rappresentazione ortografica di solidi sezionati e compenetrati.

Disegno tecnico

L’uso della rappresentazione ortografica nel disegno tecnico industriale e relativa normativa. La sezione e la quotatura con relativa normativa. I sistemi di quotatura. La quotatura funzionale.

Tolleranze di Lavorazione:

Le tolleranze dimensionali. Il sistema di tolleranze secondo la normativa ISO. Problemi di analisi e sintesi delle catene di tolleranze. La rugosità superficiale. Le tolleranze geometriche secondo la normativa GPS e GD&T.

Organi e Collegamenti Meccanici:

Organi filettati: definizioni. Sistemi di filettature e relative norme di rappresentazione e quotatura. Viti, bulloni, ghiere filettate e dispositivi anti-svitamento. Collegamenti albero-mozzo: chiavette, linguette, spine, anelli elastici. La rappresentazione di cuscinetti e ruote dentate. Lettura di complessivi.

E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Ed. Il capitello (vol. 1 e vol. 2)

Straneo, Consorti, Disegno, Progettazione e Organizzazione Industriale, vol. I e II, Edizioni Principato

UNI, Norme di Disegno, Vol. I, II, III.

David Madsen - Engineering Drawing and Design, International Edition

Lucidi delle lezioni (scaricabili da intranet)

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE (ING-IND/15)
DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 81.0 Ore Studio individuale: 144.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 03/06/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

Il corso si prefigge di fornire, attraverso lezioni frontali ed esercitazioni pratiche, le nozioni fondamentali per l’elaborazione dei documenti grafici che accompagnano il prodotto industriale nel suo intero ciclo di vita. Dopo aver richiamato i principi di base del disegno geometrico, il corso descrive i metodi di rappresentazione e la quotatura dei prodotti industriali in accordo con la corrente normativa ISO. Una parte significativa del corso è dedicata allo studio delle tolleranze dimensionali e geometriche, strumenti fondamentali per una progettazione e fabbricazione adeguata agli standard qualitativi della moderna produzione industriale. Vengono, infine, descritte le regole di rappresentazione, secondo le norme nazionali ed internazionali, dei più comuni elementi di macchine.

Il corso si articola in lezioni frontali ed esercitazioni. Durante il corso vengono assegnate delle tavole, da svolgere a casa,  da consegnare obbligatoriamente  secondo il calendario prestabilito dalla docente. Si consiglia la partecipazione attiva sia alle lezioni che alle esercitazioni.

L’esame consiste di una prova scritta, della durata di 3 ore, articolata in due parti.

La prima si compone di un disegno di particolare di un componente meccanico di geometria assegnata. La seconda parte è di tipo grafico-teorica ed è volta alla verifica di conoscenze ritenute di base per il disegno tecnico industriale.

Introduzione al Disegno Tecnico:

Il disegno come linguaggio grafico per la comunicazione di informazioni tecniche. Normazione ed unificazione nell'ambito del disegno tecnico: scale, formati dei fogli, linee e simbologia grafica.

Disegno geometrico

Richiami delle principali costruzioni geometriche elementari. I metodi di proiezione piana. La rappresentazione ortografica di entità geometriche elementari, di figure piane e di solidi elementari. Problemi di determinazione di vera forma e lunghezza. Rappresentazione ortografica di solidi sezionati e compenetrati.

Disegno tecnico

L’uso della rappresentazione ortografica nel disegno tecnico industriale e relativa normativa. La sezione e la quotatura con relativa normativa. I sistemi di quotatura. La quotatura funzionale.

Tolleranze di Lavorazione:

Le tolleranze dimensionali. Il sistema di tolleranze secondo la normativa ISO. Problemi di analisi e sintesi delle catene di tolleranze. La rugosità superficiale. Le tolleranze geometriche secondo la normativa GPS e GD&T.

Organi e Collegamenti Meccanici:

Organi filettati: definizioni. Sistemi di filettature e relative norme di rappresentazione e quotatura. Viti, bulloni, ghiere filettate e dispositivi anti-svitamento. Collegamenti albero-mozzo: chiavette, linguette, spine, anelli elastici. La rappresentazione di cuscinetti e ruote dentate. Lettura di complessivi.

E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Ed. Il capitello (vol. 1 e vol. 2)

Straneo, Consorti, Disegno, Progettazione e Organizzazione Industriale, vol. I e II, Edizioni Principato

UNI, Norme di Disegno, Vol. I, II, III.

David Madsen - Engineering Drawing and Design, International Edition

Lucidi delle lezioni (scaricabili da intranet)

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE (ING-IND/15)
DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 29/02/2016 al 03/06/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede BRINDISI

Il corso si prefigge di fornire, attraverso lezioni frontali ed esercitazioni pratiche, le nozioni fondamentali per l’elaborazione dei documenti grafici che accompagnano il prodotto industriale nel suo intero ciclo di vita. Dopo aver richiamato i principi di base del disegno geometrico, il corso descrive i metodi di rappresentazione e la quotatura dei prodotti industriali in accordo con la corrente normativa ISO. Una parte significativa del corso è dedicata allo studio delle tolleranze dimensionali e geometriche, strumenti fondamentali per una progettazione e fabbricazione adeguata agli standard qualitativi della moderna produzione industriale. Vengono, infine, descritte le regole di rappresentazione, secondo le norme nazionali ed internazionali, dei più comuni elementi di macchine.

Il corso si articola in lezioni frontali ed esercitazioni. Durante il corso vengono assegnate delle tavole, da svolgere a casa,  da consegnare obbligatoriamente  secondo il calendario prestabilito dalla docente. Si consiglia la partecipazione attiva sia alle lezioni che alle esercitazioni.

L’esame consiste di una prova scritta, della durata di 3 ore, articolata in due parti.

La prima si compone di un disegno di particolare di un componente meccanico di geometria assegnata. La seconda parte è di tipo grafico-teorica ed è volta alla verifica di conoscenze ritenute di base per il disegno tecnico industriale.

Introduzione al Disegno Tecnico:

Il disegno come linguaggio grafico per la comunicazione di informazioni tecniche. Normazione ed unificazione nell'ambito del disegno tecnico: scale, formati dei fogli, linee e simbologia grafica.

Disegno geometrico

Richiami delle principali costruzioni geometriche elementari. I metodi di proiezione piana. La rappresentazione ortografica di entità geometriche elementari, di figure piane e di solidi elementari. Problemi di determinazione di vera forma e lunghezza. Rappresentazione ortografica di solidi sezionati e compenetrati.

Disegno tecnico

L’uso della rappresentazione ortografica nel disegno tecnico industriale e relativa normativa. La sezione e la quotatura con relativa normativa. I sistemi di quotatura. La quotatura funzionale.

Tolleranze di Lavorazione:

Le tolleranze dimensionali. Il sistema di tolleranze secondo la normativa ISO. Problemi di analisi e sintesi delle catene di tolleranze. La rugosità superficiale. Le tolleranze geometriche secondo la normativa GPS e GD&T.

Organi e Collegamenti Meccanici:

Organi filettati: definizioni. Sistemi di filettature e relative norme di rappresentazione e quotatura. Viti, bulloni, ghiere filettate e dispositivi anti-svitamento. Collegamenti albero-mozzo: chiavette, linguette, spine, anelli elastici. La rappresentazione di cuscinetti e ruote dentate. Lettura di complessivi.

E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Ed. Il capitello (vol. 1 e vol. 2)

Straneo, Consorti, Disegno, Progettazione e Organizzazione Industriale, vol. I e II, Edizioni Principato

UNI, Norme di Disegno, Vol. I, II, III.

David Madsen - Engineering Drawing and Design, International Edition

Lucidi delle lezioni (scaricabili da intranet)

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE (ING-IND/15)
COMPUTER AIDED DESIGN

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2015 al 29/05/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

Sufficiency in geometry and linear algebra.

Overview

Computer aided design aims at developing engineering design skills with a particular focus on the proficient use of modern CAD-integrated analysis tools.

 

Learning Outcomes

After the course the student should be able to

* acquire detailed knowledge and understanding of the most recent advances in 3D computer aided design.

* know the fundamental building blocks for creating parametric geometry.

 

The exam consists of two cascaded parts (maximum overall duration: three hours).

The first part is closed book (duration: one hour); the student is asked to illustrate some theoretical topics.

The second part, that starts when the student has completed the first part (duration: two hours), consists in modelling, using CATIA, a given mechanical/aeronautical component and outputting the detail drawing.

Introduction: CAD/CAM/CAE systems in the industrial product development cycle.

Geometric modeling methods and techniques.

The representation schemes of solid geometry: CSG, B-rep, finite elements, schemes by enumeration of occupied spaces .

2D and 3D geometric transformations.

CATIA V5: Introduction

CATIA V5: The sketching

CATIA V5: Part Design

CATIA V5: Assembly Design

CATIA V5: Generative Shape Design

CATIA V5: Drawing

Lee Kunwoo, “Principles of CAD/CAM/CAE Systems”, Addison Wesley Longman
•Mortenson M.E.,“GeometricModelling”,John Wiley and Sons,1997.
•Ibrahim Zeid,“Mastering CAD/CAM”, McGrawHill
•Michel Michaud,CATIA-Core Tools, McGrawHill
•Lucidi delle lezioni

COMPUTER AIDED DESIGN (ING-IND/15)
COMPUTING AND MECHANICAL DESIGN

Corso di laurea AEROSPACE ENGINEERING

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 02/03/2015 al 06/06/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede BRINDISI

COMPUTING AND MECHANICAL DESIGN (ING-IND/15)
COMPUTER AIDED DESIGN

Corso di laurea INGEGNERIA MECCANICA

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 03/03/2014 al 31/05/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

Sufficiency in geometry and linear algebra.

Overview

Computer aided design aims at developing engineering design skills with a particular focus on the proficient use of modern CAD-integrated analysis tools.

 

Learning Outcomes

After the course the student should be able to

* acquire detailed knowledge and understanding of the most recent advances in 3D computer aided design.

* know the fundamental building blocks for creating parametric geometry.

 

The exam consists of two cascaded parts (maximum overall duration: three hours).

The first part is closed book (duration: one hour); the student is asked to illustrate some theoretical topics.

The second part, that starts when the student has completed the first part (duration: two hours), consists in modelling, using CATIA, a given mechanical/aeronautical component and outputting the detail drawing.

Introduction: CAD/CAM/CAE systems in the industrial product development cycle.

Geometric modeling methods and techniques.

The representation schemes of solid geometry: CSG, B-rep, finite elements, schemes by enumeration of occupied spaces .

2D and 3D geometric transformations.

CATIA V5: Introduction

CATIA V5: The sketching

CATIA V5: Part Design

CATIA V5: Assembly Design

CATIA V5: Generative Shape Design

CATIA V5: Drawing

Lee Kunwoo, “Principles of CAD/CAM/CAE Systems”, Addison Wesley Longman
•Mortenson M.E.,“GeometricModelling”,John Wiley and Sons,1997.
•Ibrahim Zeid,“Mastering CAD/CAM”, McGrawHill
•Michel Michaud,CATIA-Core Tools, McGrawHill
•Lucidi delle lezioni

COMPUTER AIDED DESIGN (ING-IND/15)
COMPUTING AND MECHANICAL DESIGN

Corso di laurea AEROSPACE ENGINEERING

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 9.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 78.0 Ore Studio individuale: 147.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 03/03/2014 al 31/05/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede BRINDISI

Sufficiency in geometry and linear algebra.

Overview

Computer aided design aims at developing engineering design skills with a particular focus on the proficient use of modern CAD-integrated analysis tools.

 

Learning Outcomes

After the course the student should be able to

* acquire detailed knowledge and understanding of the most recent advances in 3D computer aided design.

* know the fundamental building blocks for creating parametric geometry.

 

The exam consists of two cascaded parts (maximum overall duration: three hours).

The first part is closed book (duration: one hour); the student is asked to illustrate some theoretical topics.

The second part, that starts when the student has completed the first part (duration: two hours), consists in modelling, using CATIA, a given mechanical/aeronautical component and outputting the detail drawing.

Introduction: CAD/CAM/CAE systems in the industrial product development cycle.

Geometric modeling methods and techniques.

The representation schemes of solid geometry: CSG, B-rep, finite elements, schemes by enumeration of occupied spaces .

2D and 3D geometric transformations.

CATIA V5: Introduction

CATIA V5: The sketching

CATIA V5: Part Design

CATIA V5: Assembly Design

CATIA V5: Generative Shape Design

CATIA V5: Drawing

Lee Kunwoo, “Principles of CAD/CAM/CAE Systems”, Addison Wesley Longman
•Mortenson M.E.,“GeometricModelling”,John Wiley and Sons,1997.
•Ibrahim Zeid,“Mastering CAD/CAM”, McGrawHill
•Michel Michaud,CATIA-Core Tools, McGrawHill
•Lucidi delle lezioni

COMPUTING AND MECHANICAL DESIGN (ING-IND/15)
DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Corso di laurea INGEGNERIA INDUSTRIALE

Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/15

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 54.0 Ore Studio individuale: 96.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2013/2014

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 03/03/2014 al 31/05/2014)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE (ING-IND/15)