Alessio APRILE

Alessio APRILE

Ricercatore Universitario

Settore Scientifico Disciplinare BIO/04: FISIOLOGIA VEGETALE.

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali

Centro Ecotekne Pal. A - S.P. 6, Lecce - Monteroni - LECCE (LE)

Ufficio, Piano terra

Telefono +39 0832 29 8609

Orario di ricevimento

Ogni giovedi dalle 14-16

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

-   Laurea di primo livello in Biotecnologie Agro-vegetali: conseguita presso l'Università di Modena e Reggio Emilia con votazione 110\110 e lode nell'anno accademico 2001-2002 discutendo una tesi dal titolo: "Integrazione di una mappa molecolare in orzo (Hordeum vulgare L.) con marcatori SSR e STS".

-   Laurea Specialistica in Biotecnologie Vegetali: conseguita presso l'Università di Modena e Reggio Emilia con votazione 110\110 e lode nell'anno accademico 2003-2004 discutendo una tesi dal titolo "Ricerca di SNP in fattori di trascrizione in orzo (Hordeum vulgare L.).

-   Corso MIUR di Alta Formazione “Esperto in Biotech Financing” iniziato il 3 luglio 2003 presso Tecnopolis Csata (Valenzano-Bari) e conclusosi il 18 novembre 2004 (16 mesi, 1150 ore). Ente proponente Apuliabiotec scrl.

-   Corso avanzato di “Bioinformatica applicata al miglioramento genetico delle piante” organizzato dalla Società Italiana di genetica Agraria. Salsomaggiore Terme 2-4 Maggio 2005.

-   Corso di aggiornamento su “Miglioramento genetico delle piante coltivate: principi e prospettive”, organizzato dalla Società Italiana di genetica Agraria, tenutosi a Monsampolo del Tronto dal 26/02/2006 al 03/03/2006.

-   Junior Specialist presso l’Università della California, Riverside per il periodo dall’ottobre 2006 a marzo 2007 (6 mesi).

-   Dottorato in Biologia e Biotecnologie conseguito presso l’Università degli Studi del Salento nell’anno accademico 2007-2008, discutendo la tesi “Studio dei profili trascrizionali in piante di interesse agrario: analisi delle risposte a stress abiotici e qualità delle produzioni”.

-   Dal 30 luglio 2009 è abilitato all’esercizio della professione di Dottore Agronomo e Dottore Forestale sezione A.

-  “Contratto di Collaborazione Continuativa” dal 15 gennaio 2008 al 28 dicembre 2008 (12 mesi) presso il Centro di Ricerca per la Cerealicoltura di Foggia con l’incarico di “identificare geni utili, eseguire analisi funzionali e selezione assistita di genotipi migliori con marcatori molecolari”. Nell’ambito di tale progetto, è stato responsabile di studi che hanno avuto come obiettivo l’individauazione mediante analisi d’espressione di geni coinvolti nella risposta a stress biotici ed abiotici in frumento, vite e agrumi.

-   Assegno per la collaborazione ed attività di ricerca dal titolo “Modifica del metabolismo intermedio e secondario in ceppi produttori di teicoplanina, finalizzata all’incremento della crescita e della produzione di antibiotico”. La durata dell’assegno di ricerca è di un anno per il periodo compreso dal 1 ottobre 2009 al 30 settembre 2010.

-   Assegno per la collaborazione ed attività di ricerca dal titolo “Atmosfera modificata per la qualità di olive da tavola e matrici vegetali a supporto della fermentazione anaerobica di sottoprodotti olivicoli”. La durata dell’assegno di ricerca è di un anno per il periodo compreso dal 1 giugno 2012 al 30 maggio 2013. La collaborazione è stata rinnovata sino al 30 maggio 2014.

-   Assegno per la collaborazione ed attività di ricerca dal titolo “Identificazione di geni coinvolti nell’uptake dei metalli pesanti in frumento duro e messa a punto di un protocollo MAS per lo sviluppo di varietà di grano duro resistenti a ruggine e oidio”. La durata dell’assegno di ricerca è di un anno per il periodo compreso dal 1 luglio 2014 al 30 giugno 2015.

-  Per il periodo dal 10/04/2017 Al 10/04/2023 (art. 16, comma 1, Legge 240/10) abilitato alla professione di professore di Seconda Fascia nel settore disciplinare AGR 07/E1 (Chimica Agraria, Genetica Agraria e Pedologia)

- Dal 23 settembre 2015 al 22 settembre 2018 è Ricercatore a tempo determinato tipologia “A” presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali dell’Università del Salento per il SSD BIO/04, settore concorsuale 05/A2 denominato “Fisiologia Vegetale”.

- Dal 3 aprile 2019 ad oggi è Ricercatore a tempo determinato tipologia “B” presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali dell’Università del Salento per il SSD BIO/04, settore concorsuale 05/A2 denominato “Fisiologia Vegetale”.

- “Visiting Researcher” presso Università di Dundee (UK) e “James Hutton Institute” nel periodo dal 19 agosto 2019 al 30 Novembre 2019 (3 mesi), con studio degli essudati radicali in piante di orzo.

Membro dell'editorial board delle seguenti riviste scientifiche:

- “PLOS ONE” - PLOS 1160 Battery Street Koshland Building East, Suite 225 San Francisco, CA 94111 - United States

- “Agronomy” ISSN 2073-4395, MDPI - St. Alban-Anlage 66 4052 Basel, Switzerland

- "International Journal of Molecular Sciences" ISSN 1422-0067, MDPI - St. Alban-Anlage 66 4052 Basel, Switzerland

Didattica

A.A. 2020/2021

FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 1)

Corso di laurea BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 50.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI

Percorso PERCORSO COMUNE

FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 2)

Corso di laurea BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2019/2020

FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 1)

Corso di laurea BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 50.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI

Percorso PERCORSO COMUNE

FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 2)

Corso di laurea BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Lingua ITALIANO

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI

Percorso PERCORSO COMUNE

Torna all'elenco
FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 1)

Corso di laurea BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA

Settore Scientifico Disciplinare BIO/04

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 50.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 08/03/2021 al 11/06/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Conoscenze di base di Fisiologia vegetale, chimica generale organica ed inorganica, biochimica

Acqua, suolo e radici.

Batteri e funghi simbionti.

Nutrizione minerale e metalli pesanti.

Fitodepurazione dei reflui e Fitorisanamento.

Colture protette.

Colture idroponiche.

Metaboliti secondari e nutraceutica.

Ormoni e applicazioni.

Biomasse e loro utilizzi.

Conoscenze:
metabolismi e processi degli organismi vegetali utili per il recupero ambientale, produzione in ambienti protetti e artificiali, per la produzioni di metaboliti secondari a fini nutraceutici. Metaboliti secondari, biomasse e ormoni.


Competenze acquisite
Preparazione mirata alla conoscenza dei principi definiti nel corso e alla loro applicazione pratica nelle attività produttive di diversa natura: sostenibilità ambientale, produzione di alimenti e nutrizione.

Capacità acquisite al termine del corso:
A partire dall'ambito di interesse, capacità di analizzare lo stato di un sito per interventi di fitorisanamento, applicare modelli di fitodepurazione a partire da piccoli contesti residenziali, passando per aziende zootecniche, sino a complessi residenziali più ampi.

Progettare serre e impianti al fine della coltivazione di ortaggi e fiori in terra o in sistemi fuori suolo. Definire la ricetta ottimale per coltivazioni idroponiche, modificare le condizioni ambientali per migliorare qualitativamente e quantitativamente le produzioni.

Conoscere metaboliti secondari, loro effetti sugli organismi e utilizzarli in programmi alimentari personalizzati.

 

Didattica frontale in aula

L'apprendimento sarà verificato con esame orale

PROGRAMMA FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA

A.A. 2020

 

Comparsa della fotosintesi sulla TERRA

Nutrizione minerale

Suolo e disponibilità di nutrienti

Ingresso dei nutrienti nella pianta

Uptake / distribuzione dei metalli pesanti negli organi vegetali

Fitodepurazione

Piante e ambienti umidi

Utilizzo delle piante in impianti di fitodepurazione

Fitorisanamento

Agroecosistema

Risposte delle piante coltivate alla presenza di infestanti

Ecofisiologia delle piante infestanti

Germinazione dei semi e ruolo di acqua, temperatura, luce, gas, sostanze esogene, gas.

Effetti di intensità luminosa, temperatura e umidità in ambienti protetti

Fitoregolatori e sviluppo delle piante

Elementi di Fisiologia Vegetale - Piccin

Elementi di Fisioogia Vegetale - Edises

Malerbologia - Patron Editore

Colture Protette - Edagricole

Fitodepurazione - Collana risparmio idrico

Trattamento delle acque reflue. La fitodepurazione - Geva Edizioni

 

FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 1) (BIO/04)
FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 2)

Corso di laurea BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA

Settore Scientifico Disciplinare BIO/04

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Per immatricolati nel 2020/2021

Anno accademico di erogazione 2020/2021

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 08/03/2021 al 11/06/2021)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Conoscenze di base di Fisiologia vegetale, chimica generale organica ed inorganica, biochimica

Colture idroponiche

Metaboliti secondari e nutraceutica

Ormoni e applicazioni

Biomasse e loro utilizzi

Conoscenze:
metabolismi e processi degli organismi vegetali utili per il recupero ambientale, produzione in ambienti protetti e artificiali, per la produzioni di metaboliti secondari a fini nutraceutici. Metaboliti secondari, biomasse e ormoni.


Competenze acquisite
Preparazione mirata alla conoscenza dei principi definiti nel corso e alla loro applicazione pratica nelle attività produttive di diversa natura: sostenibilità ambientale, produzione di alimenti e nutrizione.

Capacità acquisite al termine del corso:
A partire dall'ambito di interesse, capacità di analizzare lo stato di un sito per interventi di fitorisanamento, applicare modelli di fitodepurazione a partire da piccoli contesti residenziali, passando per aziende zootecniche, sino a complessi residenziali più ampi.

Progettare serre e impianti al fine della coltivazione di ortaggi e fiori in terra o in sistemi fuori suolo. Definire la ricetta ottimale per coltivazioni idroponiche, modificare le condizioni ambientali per migliorare qualitativamente e quantitativamente le produzioni.

Conoscere metaboliti secondari, loro effetti sugli organismi e utilizzarli in programmi alimentari personalizzati.

Didattica frontale in aula

L'apprendimento sarà verificato con esame orale

Fisiologia delle colture fuori suolo

Post raccolta dei prodotti vegetali

Fisiologia vegetale e miglioramento genetico delle piante coltivate

 

Elementi di Fisiologia Vegetale - Piccin

Elementi di Fisioogia Vegetale - Edises

Colture fuori suolo in orticoltura e floricoltura - Edagricole

Metabolismo e prodotti secondari delle piante  - UTET

FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 2) (BIO/04)
FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 1)

Corso di laurea BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA

Settore Scientifico Disciplinare BIO/04

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 6.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 50.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 09/03/2020 al 05/06/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Conoscenze di base di Fisiologia vegetale, chimica generale organica ed inorganica, biochimica

Acqua, suolo e radici.

Batteri e funghi simbionti.

Nutrizione minerale e metalli pesanti.

Fitodepurazione dei reflui e Fitorisanamento.

Colture protette.

Colture idroponiche.

Metaboliti secondari e nutraceutica.

Ormoni e applicazioni.

Biomasse e loro utilizzi.

Conoscenze:
metabolismi e processi degli organismi vegetali utili per il recupero ambientale, produzione in ambienti protetti e artificiali, per la produzioni di metaboliti secondari a fini nutraceutici. Metaboliti secondari, biomasse e ormoni.


Competenze acquisite
Preparazione mirata alla conoscenza dei principi definiti nel corso e alla loro applicazione pratica nelle attività produttive di diversa natura: sostenibilità ambientale, produzione di alimenti e nutrizione.

Capacità acquisite al termine del corso:
A partire dall'ambito di interesse, capacità di analizzare lo stato di un sito per interventi di fitorisanamento, applicare modelli di fitodepurazione a partire da piccoli contesti residenziali, passando per aziende zootecniche, sino a complessi residenziali più ampi.

Progettare serre e impianti al fine della coltivazione di ortaggi e fiori in terra o in sistemi fuori suolo. Definire la ricetta ottimale per coltivazioni idroponiche, modificare le condizioni ambientali per migliorare qualitativamente e quantitativamente le produzioni.

Conoscere metaboliti secondari, loro effetti sugli organismi e utilizzarli in programmi alimentari personalizzati.

 

Didattica frontale in aula

L'apprendimento sarà verificato con esame scritto e orale

PROGRAMMA FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA

A.A. 2020

 

Comparsa della fotosintesi sulla TERRA

Nutrizione minerale

Suolo e disponibilità di nutrienti

Ingresso dei nutrienti nella pianta

Uptake / distribuzione dei metalli pesanti negli organi vegetali

Fitodepurazione

Piante e ambienti umidi

Utilizzo delle piante in impianti di fitodepurazione

Fitorisanamento

Agroecosistema

Risposte delle piante coltivate alla presenza di infestanti

Ecofisiologia delle piante infestanti

Germinazione dei semi e ruolo di acqua, temperatura, luce, gas, sostanze esogene, gas.

Effetti di intensità luminosa, temperatura e umidità in ambienti protetti

Fitoregolatori e sviluppo delle piante

Elementi di Fisiologia Vegetale - Piccin

Elementi di Fisioogia Vegetale - Edises

Malerbologia - Patron Editore

Colture Protette - Edagricole

Fitodepurazione - Collana risparmio idrico

Trattamento delle acque reflue. La fitodepurazione - Geva Edizioni

 

FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 1) (BIO/04)
FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 2)

Corso di laurea BIOLOGIA SPERIMENTALE ED APPLICATA

Settore Scientifico Disciplinare BIO/04

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 3.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 24.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Secondo Semestre (dal 09/03/2020 al 05/06/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Conoscenze di base di Fisiologia vegetale, chimica generale organica ed inorganica, biochimica

Colture idroponiche

Metaboliti secondari e nutraceutica

Ormoni e applicazioni

Biomasse e loro utilizzi

Conoscenze:
metabolismi e processi degli organismi vegetali utili per il recupero ambientale, produzione in ambienti protetti e artificiali, per la produzioni di metaboliti secondari a fini nutraceutici. Metaboliti secondari, biomasse e ormoni.


Competenze acquisite
Preparazione mirata alla conoscenza dei principi definiti nel corso e alla loro applicazione pratica nelle attività produttive di diversa natura: sostenibilità ambientale, produzione di alimenti e nutrizione.

Capacità acquisite al termine del corso:
A partire dall'ambito di interesse, capacità di analizzare lo stato di un sito per interventi di fitorisanamento, applicare modelli di fitodepurazione a partire da piccoli contesti residenziali, passando per aziende zootecniche, sino a complessi residenziali più ampi.

Progettare serre e impianti al fine della coltivazione di ortaggi e fiori in terra o in sistemi fuori suolo. Definire la ricetta ottimale per coltivazioni idroponiche, modificare le condizioni ambientali per migliorare qualitativamente e quantitativamente le produzioni.

Conoscere metaboliti secondari, loro effetti sugli organismi e utilizzarli in programmi alimentari personalizzati.

Didattica frontale in aula

L'apprendimento sarà verificato con esame scritto e orale

Fisiologia delle colture fuori suolo

Post raccolta dei prodotti vegetali

Fisiologia vegetale e miglioramento genetico delle piante coltivate

 

Elementi di Fisiologia Vegetale - Piccin

Elementi di Fisioogia Vegetale - Edises

Colture fuori suolo in orticoltura e floricoltura - Edagricole

Metabolismo e prodotti secondari delle piante  - UTET

FISIOLOGIA VEGETALE APPLICATA (MODULO 2) (BIO/04)

Temi di ricerca

- fisiologia della nutrizione minerale in frumento duro

- stress abiotici (siccità e alte temperature)

- effetti dei metalli pesanti nelle piante

- cambiamenti climatici ed effetti sulla fisiologia vegetale in frumento duro

- Xylella fastidiosa ed effetti fisiologici in olivo