Adele SPEDICATI

Adele SPEDICATI

Ricercatore Universitario

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06: STORIA DELLA FILOSOFIA.

Dipartimento di Studi Umanistici

Studium 2000 - edificio 5 - Via di Valesio, 24 - LECCE (LE)

Ufficio, Piano 2°

Telefono +39 0832 29 4951

Ricercatore Confermato M-FIL/06 Professore Aggregato

Area di competenza:

Storia della filosofia moderna (M-FIL/06)

 

Orario di ricevimento

 La docente riceve ogni mercoledì e giovedì dopo la lezione dalle ore 11:00 alle 12:30. 

 Sede: studio 17, II piano, Edificio 5, Studium 2000

 Il programma del corso e le date degli appelli d'esame sono indicati nella sezione:   RISORSE CORRELATE

 AVVISI relativi agli orari delle lezioni per l'A.A. 2019/2020 saranno indicati nella sezione: NOTIZIE

 Le lezioni di Storia della filosofia moderna avranno inizio mercoledì 25 settembre 2019, ore 9:00-11:00, presso l'Edificio "Donato Valli" - Aula B, e proseguiranno giovedì 26 settembre 2019, ore 9:00-11:00, presso l'Edificio "Donato Valli" - Aula 6                       

  telefono: 0832 294951
  e-mail:
adele.spedicati@unisalento.it

Visualizza QR Code Scarica la Visit Card

Curriculum Vitae

 

 

È ricercatore confermato di Storia della Filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università del Salento e prof.aggregato per l’insegnamento di Storia della filosofia moderna; è membro dell’Accademia Pugliese delle Scienze, della Società Italiana di Studi sul secolo XVIII, della Società Italiana di Storia della filosofia, della Società Filosofica Italiana, dell'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale. Si occupa di problematiche inerenti la riflessione estetica e la speculazione scientifica nella cultura filosofica del tardo Rinascimento e rivolte, prevalentemente, alla considerazione degli orientamenti tematici e metodologici del pensiero estetico, filosofico e scientifico di alcuni pensatori della tradizione neoplatonica. Si interessa, anche, degli sviluppi della logica della Scuola di Padova e le tematiche intrinseche alla questione del metodo nel secolo XVI nonché di alcuni temi relativi agli indirizzi speculativi e storiografici presenti nei contributi di autorevoli studiosi della cultura filosofica italiana.

 

Didattica

A.A. 2019/2020

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2018/2019

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2017/2018

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Tipo corso di studio Laurea

Lingua ITALIANO

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2016/2017

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2015/2016

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE E SAPERI FILOSOFICI

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 10.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 190.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 3

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

A.A. 2014/2015

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno di corso 1

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno di corso 2

Struttura DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

Percorso PERCORSO COMUNE

Sede Lecce - Università degli Studi

Torna all'elenco
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2019/2020

Anno accademico di erogazione 2019/2020

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 23/09/2019 al 17/01/2020)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Una conoscenza dei lineamenti generali della Storia della filosofia moderna

Titolo del corso: Il problema dell’autonomia del diritto rispetto alla morale nei secoli XVII e XVIII

 

Il corso tratterà le tematiche filosofiche e politiche del pensiero moderno nel loro sviluppo storico attraverso gli scritti fondamentali dei filosofi della tradizione illuministica presi in esame.

In particolare, sarà approfondito, sul piano storico-filosofico, la filosofia  politica di Kant. In modo specifico sarà presa in esame la teoria filosofica di Kant sulla fondazione del diritto e dello Stato muovendo da concetti a priori ed esposta in diversi scritti. 

Saranno offerte allo studente le competenze necessarie per perfezionare la capacità di contestualizzazione e di analisi di un testo filosofico presentandone le problematiche con terminologia appropriata e puntuale.

Il corso sarà strutturato su tre livelli:

    a) la parte istituzionale

    b) il corso monografico

    c) riflessioni su alcune linee interpretative

 

Lo studente, al termine del corso, dovrà dimostrare:

1) di conoscere, nel loro sviluppo analitico, le tematiche filosofiche oggetto del corso.

2) di saper produrre presentazioni chiare, lineari, precise nei termini, nei concetti, nella individuazione degli elementi di fondo delle varie tematiche e dei temi problematici in esse presenti.

3) di saper rielaborare logicamente le tematiche acquisite dopo averne valutato criticamente le parti e averle poste in relazione col tutto.

 Il corso si propone inoltre di fornire e di sviluppare competenze trasversali quali:

a) capacità di analizzare e di sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti).

b) capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza).

c) capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore).

d) capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze).

e) capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone le competenze al fine di costruire un prodotto che sia il risultato della sinergia dei partecipanti).

f) capacità di elaborare un piano di lavoro da svilupparsi in successivi momenti e con l’utilizzo di differenti modalità comunicative (relazione orale, prova scritta, utilizzo di strumentazione multimediale).

g) abilità informatiche basilari.

L’insegnamento è svolto in 60 ore di lezioni frontali, alle quali si consiglia vivamente la frequenza. Esse sono strutturate in due momenti:

1.Orientamento iniziale per chiarire lo scopo e le conoscenze da acquisire.

2.Analisi dei temi da trattare, diretta a presentare in modo organico i contenuti da apprendere. Esposizione arricchita da letture dirette del testo filosofico. Stimolazione alla riflessione personale. Spazi per la discussione e per gli interventi degli studenti. Aiuto a interpretare le informazioni date. Guida all’analisi dei problemi, per meglio coglierne i nodi concettuali essenziali e i loro nessi logici.

Eventuali seminari ed esercitazioni di approfondimento saranno organizzati in seguito alle esigenze che si presenteranno nello svolgimento delle lezioni.

Prova orale. Lo studente dovrà manifestare un’adeguata capacità di organizzare efficacemente e di rielaborare in maniera piena e approfondita le conoscenze acquisite, riuscendo a valutarne criticamente l’importanza. Dovrà manifestare piena padronanza del lessico, forza argomentativa, proprietà di linguaggio, buona capacità di contestualizzazione, di analisi e di sintesi.

Lo studente verrà valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

Date degli appelli: 31 gennaio 2020; 21 febbraio 2020; 24 aprile 2020; 22 maggio 2020 (appello straordinario riservato a studenti fuori corso, dei percorsi internazionali e laureandi della sessione estiva); 5 giugno 2020; 24 luglio 2020; presso lo studio del docente, n. 17, II piano, Edificio 5, Studium 2000, ore 9:30.

Per le date degli appelli di esami consultare la sezione RISORSE CORRELATE

   A.A. 2019-2020

                                                                        

Corso di insegnamento “STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA”

 

                 Corso di Laurea in Filosofia (Laurea Triennale)

 

Docente titolare: prof.ssa Adele SPEDICATI 

Anno I

Semestre I

Crediti  12

 

1) Presentazione e obiettivi del corso

 

Titolo del corso: Il problema dell’autonomia del diritto rispetto alla morale nei secoli XVII e XVIII

 

Il corso tratterà le tematiche filosofiche e politiche del pensiero moderno nel loro sviluppo storico attraverso gli scritti fondamentali dei filosofi della tradizione illuministica presi in esame.

In particolare, sarà approfondito, sul piano storico-filosofico, la filosofia  politica di Kant. In modo specifico sarà presa in esame la teoria filosofica di Kant sulla fondazione del diritto e dello Stato muovendo da concetti a priori ed esposta in diversi scritti. 

Saranno offerte allo studente le competenze necessarie per perfezionare la capacità di contestualizzazione e di analisi di un testo filosofico presentandone le problematiche con terminologia appropriata e puntuale.

Il corso sarà strutturato su tre livelli:

    a) la parte istituzionale

    b) il corso monografico

    c) riflessioni su alcune linee interpretative.

 

Bibliografia:

a) Parte istituzionale: gli studenti sono tenuti a conoscere le dottrine dei seguenti autori, che saranno oggetto di verifica in sede d’esame: F. Bacone, G. Galilei, R. Cartesio, T. Hobbes, B. Pascal, B. Spinoza, J. Locke,  G. W. Leibniz, G. B.Vico,  G. Berkeley, D. Hume, I. Kant.

 

Manuale consigliato:

- N. ABBAGNANO, G. FORNERO, Protagonisti e Testi della Filosofia, vol. B (tomi 1-2), Paravia, Torino 1999.

                                     

b) Corso monografico:

Classici:

- I. KANT, Scritti di storia, politica e diritto, a cura di F. Gonnelli, Laterza, Roma-Bari 2019.

 

c) Letteratura secondaria:

- A. GUERRA, Introduzione a Kant, Laterza, Roma-Bari 2018.

- F. GONNELLI, Guida alla lettura della “Critica della ragion pratica” di Kant, Laterza, Roma-Bari 2008.

 

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite dal docente nel corso delle lezioni.

 

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire

Lo studente, al termine del corso, dovrà dimostrare:

1) di conoscere, nel loro sviluppo analitico, le tematiche filosofiche oggetto del corso.

2) di saper produrre presentazioni chiare, lineari, precise nei termini, nei concetti, nella individuazione degli elementi di fondo delle varie tematiche e dei temi problematici in esse presenti.

3) di saper rielaborare logicamente le tematiche acquisite dopo averne valutato criticamente le parti e averle poste in relazione col tutto.

 Il corso si propone inoltre di fornire e di sviluppare competenze trasversali quali:

a) capacità di analizzare e di sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti).

b) capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza).

c) capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore).

d) capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze).

e) capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone le competenze al fine di costruire un prodotto che sia il risultato della sinergia dei partecipanti).

f) capacità di elaborare un piano di lavoro da svilupparsi in successivi momenti e con l’utilizzo di differenti modalità comunicative (relazione orale, prova scritta, utilizzo di strumentazione multimediale).

g) abilità informatiche basilari.

 

3) Prerequisiti

Una conoscenza dei lineamenti generali della Storia della filosofia moderna.

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico

All’interno dell’insegnamento possono essere coinvolti altri docenti, che potranno analizzare momenti e aspetti specifici dell’argomento preso in esame.

 

5) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni

L’insegnamento è svolto in 60 ore di lezioni frontali, alle quali si consiglia vivamente la frequenza. Esse sono strutturate in due momenti:

1.Orientamento iniziale per chiarire lo scopo e le conoscenze da acquisire.

2.Analisi dei temi da trattare, diretta a presentare in modo organico i contenuti da apprendere. Esposizione arricchita da letture dirette del testo filosofico. Stimolazione alla riflessione personale. Spazi per la discussione e per gli interventi degli studenti. Aiuto a interpretare le informazioni date. Guida all’analisi dei problemi, per meglio coglierne i nodi concettuali essenziali e i loro nessi logici.

Eventuali seminari ed esercitazioni di approfondimento saranno organizzati in seguito alle esigenze che si presenteranno nello svolgimento delle lezioni.

 

6) Materiale didattico

Il materiale didattico consiste nei testi indicati sopra in Bibliografia.

 

7) Modalità di valutazione degli studenti

Prova orale. Lo studente dovrà manifestare un’adeguata capacità di organizzare efficacemente e di rielaborare in maniera piena e approfondita le conoscenze acquisite, riuscendo a valutarne criticamente l’importanza. Dovrà manifestare piena padronanza del lessico, forza argomentativa, proprietà di linguaggio, buona capacità di contestualizzazione, di analisi e di sintesi.

Lo studente verrà valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

 

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 Date degli appelli: 31 gennaio 2020; 21 febbraio 2020; 24 aprile 2020; 22 maggio 2020 (appello straordinario riservato a studenti fuori corso, dei percorsi internazionali e laureandi della sessione estiva); 5 giugno 2020; 24 luglio 2020; presso lo studio del docente, n. 17, II piano, Edificio 5, Studium 2000, ore 9:30.

 

Commissione: Adele Spedicati (presidente), Domenico Fazio, Ennio De Bellis, Luana Rizzo.

 

 

                                                                                                                                         Il Docente

                                                                                                                 Adele Spedicati

 

Bibliografia:

a) Parte istituzionale: gli studenti sono tenuti a conoscere le dottrine dei seguenti autori, che saranno oggetto di verifica in sede d’esame: F. Bacone, G. Galilei, R. Cartesio, T. Hobbes, B. Pascal, B. Spinoza, J. Locke,  G. W. Leibniz, G. B.Vico,  G. Berkeley, D. Hume, I. Kant.

 

Manuale consigliato:

- N. ABBAGNANO, G. FORNERO, Protagonisti e Testi della Filosofia, vol. B (tomi 1-2), Paravia, Torino 1999.

                                     

b) Corso monografico:

Classici:

- I. KANT, Scritti di storia, politica e diritto, a cura di F. Gonnelli, Laterza, Roma-Bari 2019.

 

c) Letteratura secondaria:

- A. GUERRA, Introduzione a Kant, Laterza, Roma-Bari 2018.

- F. GONNELLI, Guida alla lettura della “Critica della ragion pratica” di Kant, Laterza, Roma-Bari 2008.

 

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite dal docente nel corso delle lezioni.

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2018/2019

Anno accademico di erogazione 2018/2019

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 18/01/2019)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Una conoscenza dei lineamenti generali della Storia della filosofia moderna

Titolo del corso: La nuova scienza e la metafisica tradizionale nei secoli XVII e XVIII.

Il corso tratterà le tematiche filosofiche e scientifiche del pensiero moderno nel loro sviluppo storico attraverso gli scritti fondamentali dei filosofi presi in esame.

In particolare, sarà approfondito, sul piano storico-filosofico, il pensiero di Leibniz sulla distinzione fra l’indagine scientifica e l’indagine filosofico-metafisica. In modo specifico sarà presa in esame la teoria metafisica delle monadi, fondata sul primato della spiritualità e dell’azione, esposta in maniera sistematica da Leibniz nella Monadologia

Saranno offerte allo studente le competenze necessarie per perfezionare la capacità di contestualizzazione e di analisi di un testo filosofico presentandone le problematiche con terminologia appropriata e puntuale.

Il corso sarà strutturato su tre livelli:

    a) la parte istituzionale

    b) il corso monografico

    c) riflessioni su alcune linee interpretative.

 

Lo studente, al termine del corso, dovrà dimostrare:

1) di conoscere, nel loro sviluppo analitico, le tematiche filosofiche oggetto del    corso.

2) di saper produrre presentazioni chiare, lineari, precise nei termini, nei concetti, nella individuazione degli elementi di fondo delle varie tematiche e dei temi problematici in esse presenti.

3) di saper rielaborare logicamente le tematiche acquisite dopo averne valutato criticamente le parti e averle poste in relazione col tutto.

 Il corso si propone inoltre di fornire e di sviluppare competenze trasversali quali:

a) capacità di analizzare e di sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti).

b) capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza).

c) capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore).

d) capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze).

e) capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone le competenze al fine di costruire un prodotto che sia il risultato della sinergia dei partecipanti).

f) capacità di elaborare un piano di lavoro da svilupparsi in successivi momenti e con l’utilizzo di differenti modalità comunicative (relazione orale, prova scritta, utilizzo di strumentazione multimediale).

g) abilità informatiche basilari.

 

L’insegnamento è svolto in 60 ore di lezioni frontali, alle quali si consiglia vivamente la frequenza. Esse sono strutturate in due momenti:

1.Orientamento iniziale per chiarire lo scopo e le conoscenze da acquisire.

2.Analisi dei temi da trattare, diretta a presentare in modo organico i contenuti da apprendere. Esposizione arricchita da letture dirette del testo filosofico. Stimolazione alla riflessione personale. Spazi per la discussione e per gli interventi degli studenti. Aiuto a interpretare le informazioni date. Guida all’analisi dei problemi, per meglio coglierne i nodi concettuali essenziali e i loro nessi logici.

Eventuali seminari ed esercitazioni di approfondimento saranno organizzati in seguito alle esigenze che si presenteranno nello svolgimento delle lezioni.

Per le date degli appelli di esami, consultare la sezione RISORSE CORRELATE

   A.A. 2018-2019                                                    

Corso di insegnamento “STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA”

                 Corso di Laurea in Filosofia (Laurea Triennale)

Docente titolare: prof.ssa Adele SPEDICATI 

Anno I

Semestre I

Crediti  12

 

1) Presentazione e obiettivi del corso

Titolo del corso: La nuova scienza e la metafisica tradizionale nei secoli XVII e XVIII.

Il corso tratterà le tematiche filosofiche e scientifiche del pensiero moderno nel loro sviluppo storico attraverso gli scritti fondamentali dei filosofi presi in esame.

In particolare, sarà approfondito, sul piano storico-filosofico, il pensiero di Leibniz sulla distinzione fra l’indagine scientifica e l’indagine filosofico-metafisica. In modo specifico sarà presa in esame la teoria metafisica delle monadi, fondata sul primato della spiritualità e dell’azione, esposta in maniera sistematica da Leibniz nella Monadologia

Saranno offerte allo studente le competenze necessarie per perfezionare la capacità di contestualizzazione e di analisi di un testo filosofico presentandone le problematiche con terminologia appropriata e puntuale.

Il corso sarà strutturato su tre livelli:

    a) la parte istituzionale

    b) il corso monografico

    c) riflessioni su alcune linee interpretative.

 

Bibliografia:

a) Parte istituzionale: gli studenti sono tenuti a conoscere le dottrine dei seguenti autori, che saranno oggetto di verifica in sede d’esame: F. Bacone, G. Galilei, R. Cartesio, T. Hobbes, B. Pascal, B. Spinoza, J. Locke,  G. W. Leibniz, G. B.Vico,  G. Berkeley, D. Hume, I. Kant.

Manuale consigliato:

- N. ABBAGNANO, G. FORNERO, Protagonisti e Testi della Filosofia, vol. B (tomi 1-2), Paravia, Torino 1999.                 

b) Corso monografico:

Classici:

 - G. W. LEIBNIZ, Monadologia e Causa Dei, a cura di G. Tognon, Laterza, Roma-Bari 1991.

c) Letteratura secondaria:

- V. MATHIEU, Introduzione a Leibniz, Laterza, Roma-Bari 2008.

- M. MUGNAI, Introduzione alla filosofia di Leibniz, Einaudi, Torino 2001.

- A. DELCÒ, Le metamorfosi della sostanza in Leibniz Franco Angeli, Milano 1994.

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite dal docente nel corso delle lezioni.

2) Conoscenze e abilità da acquisire

Lo studente, al termine del corso, dovrà dimostrare:

1) di conoscere, nel loro sviluppo analitico, le tematiche filosofiche oggetto del    corso.

2) di saper produrre presentazioni chiare, lineari, precise nei termini, nei concetti, nella individuazione degli elementi di fondo delle varie tematiche e dei temi problematici in esse presenti.

3) di saper rielaborare logicamente le tematiche acquisite dopo averne valutato criticamente le parti e averle poste in relazione col tutto.

 Il corso si propone inoltre di fornire e di sviluppare competenze trasversali quali:

a) capacità di analizzare e di sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti).

b) capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza).

c) capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore).

d) capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze).

e) capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone le competenze al fine di costruire un prodotto che sia il risultato della sinergia dei partecipanti).

f) capacità di elaborare un piano di lavoro da svilupparsi in successivi momenti e con l’utilizzo di differenti modalità comunicative (relazione orale, prova scritta, utilizzo di strumentazione multimediale).

g) abilità informatiche basilari.

 

3) Prerequisiti

Una conoscenza dei lineamenti generali della Storia della filosofia moderna.

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico

All’interno dell’insegnamento possono essere coinvolti altri docenti, che potranno analizzare momenti e aspetti specifici dell’argomento preso in esame.

 

5) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni

L’insegnamento è svolto in 60 ore di lezioni frontali, alle quali si consiglia vivamente la frequenza. Esse sono strutturate in due momenti:

1.Orientamento iniziale per chiarire lo scopo e le conoscenze da acquisire.

2.Analisi dei temi da trattare, diretta a presentare in modo organico i contenuti da apprendere. Esposizione arricchita da letture dirette del testo filosofico. Stimolazione alla riflessione personale. Spazi per la discussione e per gli interventi degli studenti. Aiuto a interpretare le informazioni date. Guida all’analisi dei problemi, per meglio coglierne i nodi concettuali essenziali e i loro nessi logici.

Eventuali seminari ed esercitazioni di approfondimento saranno organizzati in seguito alle esigenze che si presenteranno nello svolgimento delle lezioni.

 

6) Materiale didattico

Il materiale didattico consiste nei testi indicati sopra in Bibliografia.

 

7) Modalità di valutazione degli studenti

Prova orale. Lo studente dovrà manifestare un’adeguata capacità di organizzare efficacemente e di rielaborare in maniera piena e approfondita le conoscenze acquisite, riuscendo a valutarne criticamente l’importanza. Dovrà manifestare piena padronanza del lessico, forza argomentativa, proprietà di linguaggio, buona capacità di contestualizzazione, di analisi e di sintesi.

Lo studente verrà valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

 

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 

Date degli appelli: 25 gennaio 2019; 22 febbraio 2019; 3 maggio 2019 ( appello straordinario riservato a studenti fuori corso, in debito d'esame e laureandi della sessione estiva); 7 giugno 2019; 28 giugno 2019; 26 luglio 2019; ore 9:30, studio docente n.17, II piano, Edificio 5, Studium 2000.

 

Commissione: Adele Spedicati (presidente), Domenico Fazio, Ennio De Bellis, Luana Rizzo.

 

 

                                                                                                     Il Docente

                                                                                                 Adele Spedicati

 

Bibliografia:

a) Parte istituzionale: gli studenti sono tenuti a conoscere le dottrine dei seguenti autori, che saranno oggetto di verifica in sede d’esame: F. Bacone, G. Galilei, R. Cartesio, T. Hobbes, B. Pascal, B. Spinoza, J. Locke,  G. W. Leibniz, G. B.Vico,  G. Berkeley, D. Hume, I. Kant.

 

Manuale consigliato:

- N. ABBAGNANO, G. FORNERO, Protagonisti e Testi della Filosofia, vol. B (tomi 1-2), Paravia, Torino 1999.

                           

b) Corso monografico:

Classici:

 - G. W. LEIBNIZ, Monadologia e Causa Dei, a cura di G. Tognon, Laterza, Roma-Bari 1991.

 

c) Letteratura secondaria:

- V. MATHIEU, Introduzione a Leibniz, Laterza, Roma-Bari 2008.

- M. MUGNAI, Introduzione alla filosofia di Leibniz, Einaudi, Torino 2001.

- A. DELCÒ, Le metamorfosi della sostanza in Leibniz Franco Angeli, Milano 1994.

 

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite dal docente nel corso delle lezioni.

 

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0

Per immatricolati nel 2017/2018

Anno accademico di erogazione 2017/2018

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Lingua ITALIANO

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Per immatricolati nel 2016/2017

Anno accademico di erogazione 2016/2017

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2016 al 20/01/2017)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE E SAPERI FILOSOFICI

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 10.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 190.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 3

Semestre Primo Semestre (dal 07/10/2015 al 31/01/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Per immatricolati nel 2015/2016

Anno accademico di erogazione 2015/2016

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 28/09/2015 al 23/01/2016)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea FILOSOFIA

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Per immatricolati nel 2014/2015

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 1

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Corso di laurea SCIENZE FILOSOFICHE

Settore Scientifico Disciplinare M-FIL/06

Tipo corso di studio Laurea Magistrale

Crediti 12.0

Ripartizione oraria Ore Attività frontale: 60.0 Ore Studio individuale: 240.0

Per immatricolati nel 2013/2014

Anno accademico di erogazione 2014/2015

Anno di corso 2

Semestre Primo Semestre (dal 29/09/2014 al 24/01/2015)

Lingua

Percorso PERCORSO COMUNE (999)

Sede Lecce - Università degli Studi

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA (M-FIL/06)

Pubblicazioni

 

  

-A. SPEDICATI,  La fisica di F. Patrizi: Spazio fisico e spazio matematico, in «Bollettino di Storia della filosofia dell’Università degli Studi di Lecce», vol. IV, 1976, pp. 384-406;

-A. SPEDICATI,  Sulla teoria della luce in F. Patrizi, in «Bollettino di Storia della filosofia dell’Università degli Studi di Lecce», vol. V, 1977, pp. 243-263;

-A. SPEDICATI,  Manoscritti napoletani di Paolo Mattia Doria, 5 voll., vol. III, Congedo, Galatina 1980, 566 pp.

-A. SPEDICATI,  Altri manoscritti di Paolo Mattia Doria, Congedo, Galatina 1986, 222 pp.

-A. SPEDICATI,  Sulle prime ‘deche’ della Poetica di Francesco Patrizi, in «Bollettino di Storia della filosofia dell’Università degli Studi di Lecce», vol. IX, 1986-89, pp. 263-288;

-A. SPEDICATI,  Indici del  De Admirandis di G. C. Vanini,  in «Bollettino di Storia della filosofia dell’Università degli Studi di Lecce», vol. IX, 1986-89, pp. 289-310;

-A. SPEDICATI,  Un decennio di pubblicazioni del Bollettino di Storia della Filosofia dell'Università degli Studi di Lecce in «Bollettino di Storia della filosofia dell’Università degli Studi di Lecce», vol. XI, 2000, pp. 1-95;

-A. SPEDICATI, Sulla Deca Plastica della Poetica di Francesco Patrizi,  in «Bollettino di Storia della filosofia dell’Università degli Studi di Lecce», vol. XII,  2002, pp. 379-397;

-A. SPEDICATI, Nota editoriale, in A. CORSANO, Il pensiero di Giordano Bruno nel suo svolgimento storico, a cura di A. Spedicati, pp. 1-11, Congedo, Galatina 2002;

-A. CORSANO, Il pensiero di Giordano Bruno nel suo svolgimento storico, a cura di Adele Spedicati, Congedo, Galatina 2002;

-A. SPEDICATI, Sulla Deca dogmatica universale della Poetica di Francesco Patrizi, in Filosofia e Storiografia. Studi in onore di Giovanni Papuli, 3 voll., Dall'Antichità al Rinascimento, vol. I, a cura di M. Marangio, L. Rizzo, A. Spedicati, L. Sturlese, pp. 541-566, Congedo, Galatina 2008;

-A. SPEDICATI, La Definizione in Angelo Thio, in Aristotle and the Aristotelian Tradition. Innovative Contexts for Cultural Tourism. Proceedings of the International Conference, Lecce-June 12, 13, 14, 2008, a cura di E. De Bellis, pp. 425-435, Rubbettino, Soveria Mannelli 2008;

-Filosofia e storiografia. Studi in onore di Giovanni Papuli, 3 voll., Dall'Antichità al Rinascimento, vol. I, a cura di M. Marangio, L. Rizzo, A. Spedicati, L. Sturlese, Congedo, Galatina 2008;

-A. SPEDICATI, Il genere divino nella Deca sacra della Poetica di Francesco Patrizi, in Saperi dell’umano. Paradigmi della storia. Studi in memoria di Giuseppe Dell’Anna, a cura di M. Spedicato e L. Carlino, EdiPan, Galatina 2009, pp. 63-80.

-A. SPEDICATI, L'  opinio di Angelo Thio sul libro delle Categoriae, in Nei giardini del passato.Studi in memoria di Michele Paone, a cura di P. Ilario D'Ancona e Mario Spedicato, Edizioni Grifo, Lecce 2011, pp. 89-106.

-A. SPEDICATI, Alcune annotazioni sul tema della magia nelle Opere magiche di Giordano Bruno, in «Rinascimento Meridionale», Rivista annuale dell'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale, III (2012), Liguori, Napoli 2012, pp. 161-178.

-A. SPEDICATI, L'utilità della logica in Angelo Thio, in «Rinascimento Meridionale», Rivista annuale dell'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale, IV (2013), Liguori, Napoli 2013, pp. 105-122.

-A. SPEDICATI, La riflessione di Angelo Thio sulla "retorica,  in «Rinascimento Meridionale», Rivista annuale dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale, V (2014), Liguori, Napoli 2014, pp. 71-84.

-A. SPEDICATI, G. L. Marugj e lo stato di perfezione delle scienze, in Scritti in onore di Antonio Tarantino promossi dall'Università del Salento,  a cura di Giuseppe Gioffredi e Attilio Pisanò, 2 tomi, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2014, pp. 693- 711.

-A. SPEDICATI, La filosofia e la scienza nella società della conoscenza, in Il diritto alla filosofia. Quale filosofia per il terzo millennio?, a cura di Laura Candiotto e Francesca Gambetti, Diogene Multimedia, Bologna 2016, pp. 229-235.

A. SPEDICATI, Le maniere dei generi poetici nella Deca semisacra di Francesco Patrizi, in Dal pensiero alla formazione, a cura di G. Armenise, Pensa Multimedia Editore, Lecce-Brescia 2017, pp. 483-496.

 

Temi di ricerca

 

- La riflessione estetica e la speculazione scientifica del tardo Rinascimento; in particolare Francesco Patrizi, Giulio Cesare Vanini e Giordano Bruno;

- Lo questione del metodo negli sviluppi della logica della "Scuola di Padova"; in particolare Angelo Thio;

- Il pensiero illuministico, in particolare Paolo Mattia Doria, Giovan Leonardo Marugj, Pasquale Manni;

- Razionalismo ed Empirismo nel XVII sec., in particolare Cartesio, Spinoza, Leibniz, Locke e Hume.

 

Risorse correlate

Documenti