STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE

Insegnamento
STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE
Insegnamento in inglese
HISTORY OF POLITICAL DOCTRINES
Settore disciplinare
SPS/02
Corso di studi di riferimento
SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
8.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 48.0
Anno accademico
2017/2018
Anno di erogazione
2018/2019
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
LAURENZI ELENA

Descrizione dell'insegnamento

Conoscenza delle principali correnti del pensiero occidentale. Capacità di lettura critica di un testo filosofico. 

Il corso si centrerà sul tema dei rifugiati - oggi al centro di un vivo dibattito politico- e ne analizzerà le complesse articolazioni con le questioni dei diritti e della cittadinanza.

La prima parte del corso affronterà questa complessità attraverso alcuni testi della grande teorica della politica  Hannah Arendt. La seconda parte del corso approfondirà le implicazioni storiche e quelle attuali del tema dei rifugiati attraverso il libro di Donatella Di Cesare, "Stranieri residenti". La terza parte approfondirà la questione della relazione dei diritti con la cittadinanza e la nazione, attraverso lo studio delle Dichiarazioni del 1789 e del 1948.

Conoscenza delle principali correnti del pensiero politico occidentale. Conoscenza del dibattito contemporaneo attorno ai temi della cittadinanza e i diritti, con particolare riferimento alle questioni degli apolidi. Analisi critica delle teorie relative alla biopolitica e la vulnerabilità . Capacità di lettura critica di un testo filosofico-politico. Capacità di riassumere un testo e definirne i contenuti e i concetti chiave . Capacità di elaborazione di una idea politica originale e di argomentarne la rilevanza. 

Lezioni frontali. Lettura e discussione collettiva dei testi in programma o altri testi collaterali. Seminari di approfondimento. Esercitazione in classe per i frequentanti. Lavoro di gruppo.

orale

Hannah Arendt, Noi rifugiati. [We refugees, 1943. In M. Robinson (ed), Altogether Elsewhere. Writerers on Exile.  Faber and Faber, Boston-London, 1994].

Hannah Arendt, Le origini del totalitarismo. Introduzione di A. Martinelli. Con un saggio di S. Forti, Einaudi, Torino 2004, pp. I-LIV; 372-419; 599-629. [The Origins of Totalitarism, 1951. Harcourt, Brace & World, 1966].

Alessandro Dal Lago, Carla Bettinelli, Giancarlo Gaeta, Vite attive. Simone Weil, Edith Stein, Hannah Arendt. Edizioni Lavoro, Roma 1997, pp. 63-89.

Donatella di Cesare. Stranieri residenti. Bollati Boringhieri, Milano 2017.

Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino, 1789.

Olympe de Gouges, La dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina.

Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, 1948

Convenzione di Ginevra sullo statuto dei rifugiati, 1951

Marisa Forcina, Una cittadinanza d’altro genere, Franco Angeli, Milano 2003, pp. 119-140 (cap. 6. “La costruzione del cittadino. E la cittadina?”); 141-151 (cap. 7. “Cittadinanza, appartenenza e diritti. Teoria e pratica delle differenze”); 151-159 (cap. 8. “Dentro e fuori dalla città. Cittadino e straniero”); 175-187 (Cap. 10. “Una difficile cittadinanza in una politica in-differente”).

Carlo Galli, Manuale di storia del pensiero politico, Il mulino, Bologna 2001.


I. L’antichità greca e romana: pp. 21-24; 34-47 (Il pensiero politico greco; Platone; Aristotele);

II. Cristianesimo e politica: pp. 61-67; pp. 79-85; pp. 73-75 (Le alternative principali; Paolo; Agostino; Tommaso d’Aquino);

III. Gli inizi della politica moderna: pp. 99-112 (L'Umanesimo politico e Machiavelli);

IV. La Riforma: pp. 119-129;

V. Costituzione, rivoluzione, repubblica e utopia: pp.145-152 (Sezione seconda: Repubblica e utopia);

VII Il soggetto e lo stato: pp. 195-213 (Hobbes e Locke);

VIII L’antico regime e l’Illuminismo: pp. 227-232 (L’assolutismo); 235-238 (Montesquieu); 240-242 (Il diritto naturale); 243-253 (L’Illuminismo; Diderot; Voltaire)

IX Ragione e rivoluzione: pp. 281-289 (Rousseau); pp. 300-307 (Kant);

X. La dialettica: pp. 320-329 (Hegel)

XI. L’ordine dopo la Rivoluzione: pp. 354-359 (Bentham e James Mill;

XII Società e nazione: pp. 367-380 (Marx e la questione sociale); 388-393 (John Stuart Mill); 397-403 (La questione nazionale e Mazzini)

XIII La crisi dell’ordine politico moderno: pp. 433-439 (Nietzsche); 455-470 (Il marxismo: 1900-1920); 489-502 (I totalitarismi); 512-518 (la Scuola di Francoforte e Benjamin); 518-532 (I pensatori radicali della crisi); 541-545 (Arendt); 545-548 (Weil, Bataille)

Semestre
Primo Semestre (dal 01/10/2018 al 25/01/2019)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)