Metodi e didattiche delle attività motorie

Insegnamento
Metodi e didattiche delle attività motorie
Insegnamento in inglese
Methods and Didactics of Motor Activities
Settore disciplinare
M-EDF/01
Corso di studi di riferimento
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale a Ciclo Unico
Crediti
8.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 48.0
Anno accademico
2017/2018
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
4
Lingua
ITALIANO
Percorso
GENERALE

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Analizzare le finalità del movimento e delle attività motorie dell’uomo

Classificare il movimento umano

Conoscere ed utilizzare la terminologia

La personalità e corporeità

Lo sviluppo motorio

Organizzazione dello schema corporeo

Motricità in età evolutiva

La valutazione dell’efficienza fisica in età evolutiva

L’apprendimento delle capacità motorie

Il gioco

La lezione di educazione motoria

I programmi di Attività Motoria nella scuola primaria e secondaria di primo grado e secondo grado.

Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito:

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding): Lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito solide conoscenze in riferimento alle conoscenze fondamentali per sviluppare adeguate abilità e competenze, nei settori delle scienze delle attività motorie (l’imporanza del movimento, la conoscenza degli stadi di elaborazione delle informazioni, l’analisi del processo dell’attenzione, i sistemi di controllo del movimento, la conoscenza del feedback e del biofeedback, gli stadi dell’apprendimento motorio), avendo chiaro il quadro normativo del sistema educativo italiano, anche in chiave interculturale.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding): Lo studente dovrà essere in grado di applicare nella pratica il sapere acquisito circa gli specifici dispositivi formativi per il conseguimento degli obiettivi, afferenti alle diverse fasi della vita della persona, nei diversi settori d’intervento, quali le conoscenze dei meccanismi di memoria ed il loro funzionamento, i processi di anticipazione, attenzione ed attivazione, i principali approcci teorici della teoria del movimento, le diverse modalità di trasmissione delle informazioni per la presentazione del compito.

Autonomia di giudizio (making judgements): Sulla base dei saperi 

acquisiti, lo studente dovrà essere in grado di approfondire in maniera autonoma gli aspetti teorici, metodologici e didattici del movimento e di allargare le proprie conoscenze, esercitando la capacità di rielaborazione critica, attraverso percorsi riflessione personale, al fine di padroneggiare, nelle diverse situazioni dinamiche, le capacità di scelta e di applicazione di tecniche e di metodologie delle attività motorie.

Abilità comunicative (communication skills): Lo studente dovrà essere in grado di esprimere in modo pertinente, chiaro e compiuto le conoscenze acquisite, mostrando padronanza della terminologia tecnica inerente al campo delle attività motorie, facente parte del personale bagaglio professionale del laureato in scienze delle attività motorie e sportive. Capacità di apprendere (learning skills): Lo studente sarà in grado di affinare la propria metodologia di studio attraverso la rielaborazione dei contenuti presentati in aula (acquisizione dei fondamenti di teoria, metodologia e didattica del movimento umano, in una prospettiva prevalentemente cognitivo-comportamentale fondata su processi neurologici e biomeccanici sottostanti alla produzione del movimento, al controllo e all’apprendimento motorio) e l’approfondimento attraverso lo studio autonomo.

Lezione frontale, Lavori di gruppo

Verifica orale finale.

La personalità e corporeità

Lo sviluppo motorio

  • Sviluppo ontologico
  • Tappe dello sviluppo motorio

Organizzazione dello schema corporeo

  • Schema corporeo e immagine di sé
  • Sviluppo e organizzazione dello schema corporeo
  • Il corpo nello spazio e nel tempo
  • Evoluzione della lateralità

Motricità in età evolutiva

  • Motricità
  • Schemi motori di base
  • Multilateralità, polivalenza e polisportività;
  • Capacità coordinative generali e speciali;
  • Fasi sensibili;
  • Capacità condizionali;
  • Fasi sensibili;

La valutazione dell’efficienza fisica in età evolutiva

  • Test di valutazione;

L’apprendimento delle capacità motorie

  • Tipi di apprendimento
  • I metodi di apprendimento
  • La misura dell’apprendimento

Il gioco

  • Le teorie del gioco;
  • Tappe di evoluzione del gioco;
  • Il bambino che non gioca;
  • Il bambino che gioca sempre

La lezione di educazione motoria

  • Proposte per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria;
  • Aspetti didattici e metodologici;
  • Tassonomie e programmazione didattica

I programmi di Attività Motoria nella scuola primaria e secondaria di primo grado e secondo grado.

 

F. Casolo - Didattica delle Attività motorie per l’età evolutiva

Slide delle lezioni

Semestre
Secondo Semestre (dal 01/03/2021 al 04/06/2021)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)