LABORATORY OF PHILOSOPHY FOR CHILDREN

Insegnamento
LABORATORY OF PHILOSOPHY FOR CHILDREN
Insegnamento in inglese
LABORATORY OF PHILOSOPHY FOR CHILDREN
Settore disciplinare
M-FIL/01
Corso di studi di riferimento
FILOSOFIA
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
2.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 20.0
Anno accademico
2017/2018
Anno di erogazione
2017/2018
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
DE LEO DANIELA

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Conoscenze terminologiche di base della filosofia

Le attività di laboratorio saranno direzionate a modellizzare dei dispositivi pedagogico-didattici al fine di poter ”praticamente” dimostrare che il realizzarsi della prospettiva  fenomenologica comporterebbe un miglioramento dell’apprendimento (per es. nella quantità di ritenzione del materiale appreso, nel minor tempo impiegato, nella capacità di utilizzare le informazioni applicativamente, …), e la generazione di modalità apprenditive più significative e di livello logico superiore (come “imparare ad imparare”).

Le attività saranno organizzate in tre sezioni:

  1. si procederà all’avvio di attività dirette a far lavorare gli studenti sulle “abilità di pensiero” partendo dalla percezione, nella convinzione che occorre riflettere sul “come” si percepisce il mondo circostante per poter sviluppare le abilità cognitive,
  2.  si elaboreranno dei modelli di contenuto didattico per esercitarsi sulle abilità di pensiero (differenza/similitudine, vero/falso, affermazioni/inferenze),
  3. si modellizzerà un compito educativo come oggetto stimolo, sistema aperto.

Far acquisire l’approccio fenomenologico alla didattica, quale metodologia di indagine, una interrogazione consapevole, delle condizioni di possibilità dell’interazione apprendimento/insegnamento del docente-insegnamento/apprendimento docente-discente

Il corso sarà articolato alternando ore di attività laboratoriali e discussioni seminariali a incontri con gruppi classe.

La frequenza delle lezioni è obbligatoria.

 

Discussione di una relazione finale.

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e contenutistica, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL

 

 

Date degli esami (in attesa di approvazione del Calendario didattico di Facoltà)

Commissione: Daniela De Leo (presidente), Giorgio Rizzo.

 

Corso di insegnamento Laboratorio “Pholosophy for children”

Corso di Laurea in Filosofia

 

A. A 2018-2019 – docente titolare: prof.ssa Daniela De Leo

Semestre I

Crediti 2

Ore: 20

 

  1. Presentazione e obiettivi del corso

Le attività di laboratorio saranno direzionate a modellizzare dei dispositivi pedagogico-didattici al fine di poter ”praticamente” dimostrare che il realizzarsi della prospettiva  fenomenologica comporterebbe un miglioramento dell’apprendimento (per es. nella quantità di ritenzione del materiale appreso, nel minor tempo impiegato, nella capacità di utilizzare le informazioni applicativamente, …), e la generazione di modalità apprenditive più significative e di livello logico superiore (come “imparare ad imparare”).

Le attività saranno organizzate in tre sezioni:

  1. si procederà all’avvio di attività dirette a far lavorare gli studenti sulle “abilità di pensiero” partendo dalla percezione, nella convinzione che occorre riflettere sul “come” si percepisce il mondo circostante per poter sviluppare le abilità cognitive,
  2.  si elaboreranno dei modelli di contenuto didattico per esercitarsi sulle abilità di pensiero (differenza/similitudine, vero/falso, affermazioni/inferenze),
  3. si modellizzerà un compito educativo come oggetto stimolo, sistema aperto.

 

 

Bibliografia:

Materiale didattico-dispense- saranno messi a disposizione dalla docente.

A lezione verrà indicata la letteratura secondaria di supporto alla preparazione della relazione finale.

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire

Fare acquisire l’approccio fenomenologico alla didattica, quale metodologia di indagine, una interrogazione consapevole, delle condizioni di possibilità dell’interazione apprendimento/insegnamento del docente-insegnamento/apprendimento docente-discente

 

3) Prerequisiti

Conoscenze terminologiche di base della filosofia

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico

Titolare del corso.

 

5) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni

Il corso sarà articolato alternando ore di attività laboratoriali e discussioni seminariali a incontri con gruppi classe.

La frequenza delle lezioni è obbligatoria.

 

6) Materiale didattico

Il materiale didattico è costituito dai testi, esercizi messi a disposizione dalla docente.

 

7) Modalità di valutazione degli studenti

Discussione di una relazione finale.

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e contenutistica, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

 

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL

 

Date degli esami (in attesa di approvazione del Calendario didattico di Facoltà)

Commissione: Daniela De Leo (presidente), Giorgio Rizzo.

 

Materiale didattico-dispense- saranno messi a disposizione dalla docente.

A lezione verrà indicata la letteratura secondaria di supporto alla preparazione della relazione finale.

Semestre
Primo Semestre (dal 25/09/2017 al 19/01/2018)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Giudizio Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)