METODOLOGIE E DIDATTICHE PER LA DIFFERENZIAZIONE E LA FORMAZIONE DEGLI ADULTI

Insegnamento
METODOLOGIE E DIDATTICHE PER LA DIFFERENZIAZIONE E LA FORMAZIONE DEGLI ADULTI
Insegnamento in inglese
METHODOLOGIES AND DIDACTICS FOR DIFFERENTIATION AND FORMATION OF ADULTS
Settore disciplinare
M-PED/03
Corso di studi di riferimento
EDUCATORE SOCIO-CULTURALE
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 36.0
Anno accademico
2018/2019
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
3
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
Ellerani Pier Giuseppe

Descrizione dell'insegnamento

Esame di ammissione al corso di laurea

siano fondamentali per lo sviluppo equo e giusto dei territori. Tra queste la formazione continua e la scuola appaiono come irrinunciabili.

Per altro l’evento si affianca a quella nuova narrazione in atto dell'essere umano, dove i territori divengono nuovi milieu per una nuova relazione tra le intelligenze e sviluppo.

Anche la crisi che deriva da una faticosa ripartenza, conta su nuove forme organizzative, produttive, di economie di s-viluppo dei territori. Se da una parte il lavoro è cambiato, innervando di nuove prospettive organizzative e sostenibili, i luoghi in cui esso si compie, dall’altra la sua creazione non può non contare su nuovi significati da attribuire alla formazione.

L’Agenda2030 indica e sostiene le 5P – people, planet, prosperity, peace, partnership – come indicatori della sostenibilità.

Le didattiche e la personalizzazione si delineano come leve sulle quali co-costruire l’attuazione della sostenibilità e dello sviluppo.

In modo particolare si presterà attenzione alla fascia 0-6 (2cfu, 12 ore di lezione), sempre più ritenuta fondamentale per lo sviluppo delle intelligenze. Inoltre si delineeranno metodologie formative in grado di rispondere alle nuove opportunità e qualificare l’offerta 0-6.

- Conoscere alcuni elementi di policy sulla personalizzazione e differenziazione, e gli elementi costitutivi;

- Conoscere le evidenze di ricerca su alcune metodologie rilevanti dal punto di vista pedagogico, con attenzione alla fascia 0-6;

- Conoscere le evidenze scientifiche che correlano metodologie per la personalizzazione e la differenziazione con lo sviluppo delle intelligenze e talenti, con rilievi per 0-6;

- Formare ad analizzare i problemi degli ambienti per l’apprendimento e la loro organizzazione;

- Formare a comprendere il potenziale e la funzione sociale dei processi e degli interventi formativi per far fronte a condizioni critiche e di disagio negli adulti e nella fascia o-6;   

- Formare al comprendere, valorizzare, creare e raccordare opportunità formative basate sulle nuove educazioni nazionali – arte, musica, educazione motoria – nella formazione degli adulti; 

Avviare a progettare contesti per la personalizzazione e la differenziazione didattica (adulti e 0-6).

Forme definite dalle linee guida di Ateneo.

Pratiche di Learning circle;

Digital problem solving;

Case history;

Verifica formativa in itinere:

  • si avvale di prestazioni orali e/o scritte individuali e di gruppo.

 

Esame finale:

studentesse e studenti potranno scegliere tra:

  • esame orale sui testi e argomenti del corso;
  • una tra le 3 forme alternative (progetto, paper, simulazione) di presentazione prodotto autentico, su un tema/ricerca concordato con ciascuna studentessa e studente e in un colloquio orale.

 

Le forme alternative scelte da studentesse e studenti:

  • avranno specifiche e modelli durante il corso in sintonia con le necessità del modulo formativo;
  • saranno presentate via email almeno una settimana prima dell’appello;
  • potranno vertere sia su contesti adulti che 0-6.

 

Verranno utilizzate rubriche per la valutazione autentica e la certificazione delle competenze.

 

Le forme proposte per l’esame intendono rispondere ai seguenti obiettivi formativi:

- Conoscere le evidenze scientifiche che correlano metodologie per la personalizzazione e la differenziazione con lo sviluppo delle intelligenze e talenti, con rilievi per 0-6;

- Formare ad analizzare i problemi degli ambienti per l’apprendimento e la loro organizzazione;

- Formare al comprendere, valorizzare, creare e raccordare opportunità formative basate sulle nuove educazioni nazionali – arte, musica, educazione motoria – nella formazione degli adulti; 

- Avviare a progettare contesti per la personalizzazione e la differenziazione didattica (adulti e 0-6).

   

Concorrono altresì a dimostrare di aver raggiunto i seguenti risultati del corso:

 

1. Conoscere e applicare in contesto i diversi riferimenti concettuali appresi e relativi alla personalizzazione e differenziazione didattica (per adulti e 0-6);

 2.  Acquisire metodologie per progettare interventi didattici e formativi di personalizzazione e differenziazione;   

3.  Analizzare e progettare percorsi educativi e formativi nel territorio per rendere il contesto opportunità e innovazione.   

4.  Realizzare evidenze per sostenere le conoscenze acquisite.

Secondo indicazioni bacheca docente e sistema ESSE3

Conoscenze   

 

• Le policy per la personalizzazione e la differenziazione a livello internazionale;

• Le evidenze di ricerca sull’efficacia delle metodologie didattiche e la loro prospettiva pedagogica;

  • Gli elementi per la progettazione e la conduzione degli ambienti per l’apprendimento e la personalizzazione;
  • L’apporto delle tecnologie per la personalizzazione;
  • La storia italiana tra individualizzazione, personalizzazione e diffeernziazione;

• Le metodologie della personalizzazione e differenziazione (attualizzate anche per la fascia 0-6):

  • il problem based learning;
  • la Differentiated Instruction;
  • il Service Learning;
  • il cooperative learning;
  • la valutazione autentica dei talenti e formativa

•  Le principali metodologie di ricerca e di intervento didattico;

•  Cittadinanza, partecipazione, inclusione, empowerment, capacità, agency.   

 

Abilità   

•  Riconoscere il bisogno trasformativo culturale di un approccio per la personalizzazione;  

 •  Interagire con differenti metodologie per l’attuazione della personalizzazione e differenziazione;   

•  Interpretare le policy attuate e comprenderne i limiti nella prospettiva della personalizzazione, individualizzazione e differenziazione;  

 •  Riflettere sugli impianti formativi per lo sviluppo dei territori;

•  Articolare proposte di intervento.

 

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI   

1.  Conoscere e applicare in contesto i diversi riferimenti concettuali appresi e relativi alla personalizzazione e differenziazione didattica (per adulti e 0-6);

 2.  Acquisire metodologie per progettare interventi didattici e formativi di personalizzazione e differenziazione;   

3.  Analizzare e progettare percorsi educativi e formativi nel territorio per rendere il contesto opportunità e innovazione.   

4.  Realizzare evidenze per sostenere le conoscenze acquisite

 

COMPETENZE TRASVERSALI

Le competenze trasversali sulle quali si concentrerà l’attenzione con specifico monitoraggio, sono:  

•  Sociale e civica;   

•  Senso di inziativa e Imprenditività;

Testi base che saranno utilizzati nel corso:

Ogni studente potrà scegliere 2 volumi oltre al testo di Ellerani comune per tutti (totale 3 testi).

 

P. Ellerani (2020), I metodi espansivi per lo sviluppo delle capacità; e-book per studenti

 

P. Ellerani, S. Patera (2020) Il metodo espansivo degli apprendimenti, Roma, Armando;

J. Mezirow (2003), Apprendimento e trasformazione, Milano, Raffaello Cortina.

E. Wenger (2006), Comunità di pratica, Milano, Raffaello Cortina

P. Reggio (2017) Reinventare Freire, Milano, Franco Angeli;

G. Alessandrini (a cura di), (2017) Atlante di pedagogia del lavoro, Milano, Franco Angeli;

M. Nussbaum (2012), Creare capacità, Il Mulino, Bologna,

 

Semestre
Secondo Semestre (dal 01/03/2021 al 04/06/2021)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)