TEORIE E METODI DELLA FORMAZIONE

Insegnamento
TEORIE E METODI DELLA FORMAZIONE
Insegnamento in inglese
Theories and Methods of Education
Settore disciplinare
M-PED/03
Corso di studi di riferimento
CONSULENZA PEDAGOGICA E PROGETTAZIONE DEI PROCESSI FORMATIVI
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 36.0
Anno accademico
2017/2018
Anno di erogazione
2018/2019
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
PALOMBA Elisa

Descrizione dell'insegnamento

È richiesta la conoscenza dei principi di progettazione educativa e didattica.

È richiesto un buon livello di competenza digitale (capacità di individuare, selezionare e valutare le informazioni in rete) nonché la padronanza dei software di uso più comune (word, powerpoint); altri software per la formazione saranno proposti a lezione.

I contenuti dell’insegnamento sono organizzati intorno a due passaggi:

  • come selezionare i metodi della formazione a fronte degli obiettivi di conoscenza/capacità/competenza? Obiettivo

Obiettivo è quello di conoscere le caratteristiche e i criteri di impiego di tre principali famiglie di metodi didattici utilizzati nella formazione degli adulti:

a. la lezione

b. le esercitazioni

3. le simulazioni

 

  • come condurre l’intervento formativo? Obiettivo è quello di conoscere e simulare alcuni momenti della gestione dell’aula, con particolare riferimento ad alcuni aspetti relativi ai vissuti del formatore:

a. la gestione dell’ansia e del tempo

b. l’atteggiamento rispetto ai gruppi di adulti in formazione

c. la gestione delle situazioni di disagio e di conflitto in aula.

Al termine del percorso, i risultati attesi sono rappresentati da un sistema di conoscenze e abilità così articolato:

  • essere in grado di realizzare un intervento formativo:
  1. conoscere le caratteristiche delle differenti strategie didattiche e padroneggiare i criteri per la loro selezione in relazione agli obiettivi;
  2. essere in grado di allestire l’ambiente di apprendimento reale e/o virtuale (materiali, strumenti, supporti tecnologici)
  3. essere in grado di gestire l’aula:

(a) gestione dei tempi di ascolto e di attenzione

(b) monitoraggio dei propri processi di comunicazione verbale e non verbale

(c) osservazione e rilevazione dei feedback

La didattica prevede l’impiego di una combinazione di metodi in relazione ai diversi obiettivi:

  • lezioni frontali per l’introduzione ai principi e ai concetti fondamentali della disciplina;
  • problem solving per l’applicazione dei concetti generali ai casi specifici presentati a lezione;
  • studio di caso, simulazione e role playing come strategie didattiche per la formazione degli adulti;

lavoro in piccolo gruppo (2-3) per lo sviluppo delle capacità di comunicazione, collaborazione e negoziazione.

Tutti i materiali didattici illustrati a lezione saranno disponibili sulla piattaforma di apprendimento formazioneonline.unisalento.it , a cui è possibile accedere attraverso le stesse credenziali usate per il Portale Studenti

Gli studenti non frequentanti sosterranno un esame scritto (domanda a risposta aperta) sui testi in programma.

Gli studenti frequentanti saranno coinvolti in prove formative (esercitazioni, studio di caso, lavori di gruppo) durante lo svolgimento delle lezioni. La prova finale – per gli studenti frequentanti – consisterà nella progettazione e realizzazione di un intervento formativo da presentare al gruppo-classe, su un tema da concordare con la docente.

1) Presentazione e obiettivi del corso

Il fine generale dell’insegnamento è quello di delineare il nucleo essenziale dei saperi teorico-metodologici per i professionisti della formazione, in una visione della pedagogia come disciplina dello sviluppo individuale e collettivo, aperta al dialogo con altre discipline.

I contenuti dell’insegnamento sono organizzati intorno a due passaggi:

  • come selezionare i metodi della formazione a fronte degli obiettivi di conoscenza/capacità/competenza? Obiettivo

Obiettivo è quello di conoscere le caratteristiche e i criteri di impiego di tre principali famiglie di metodi didattici utilizzati nella formazione degli adulti:

a. la lezione

b. le esercitazioni

3. le simulazioni

 

  • come condurre l’intervento formativo? Obiettivo è quello di conoscere e simulare alcuni momenti della gestione dell’aula, con particolare riferimento ad alcuni aspetti relativi ai vissuti del formatore:

a. la gestione dell’ansia e del tempo

b. l’atteggiamento rispetto ai gruppi di adulti in formazione

c. la gestione delle situazioni di disagio e di conflitto in aula.

 

Breve descrizione di presentazione e degli obiettivi del Corso in Lingua Inglese

The course is intended to outline the essential core of methodological knowledge for adult education. Contents are organized around some questions:

  1. how to design an adult training course? The aim is to consolidate the knowledge about needs analysis and teaching objectives definitions. Three design strategies will be also examined, related to knowledge, skills and behaviourial objectives;
  2. what are the strategies best suited to adult education? Three main families of educational strategies well be analyzed: (1) lesson, (2) exercises and cases, (3) simulations.
  3. how to realize an effective classroom management? Attention will be paid on specific aspects such as anxiety control, time management, conflicts resolutions.

Bibliografia

M. Castagna, Progettare la formazione: guida metodologica per la progettazione del lavoro in aula, F. Angeli, Milano 2014

Materiali didattici disponibili sulla piattaforma formazioneonline.unisalento.it

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire

Al termine del percorso, i risultati attesi sono rappresentati da un sistema di conoscenze e abilità così articolato:

  • saper progettare un intervento formativo:
  1. conoscere i principali strumenti per la rilevazione dei bisogni formativi ed essere in grado di ri-elaborarli adattandoli ai contesti formativi;
  2. saper delineare i differenti livelli di obiettivi della formazione ed esser capaci di descrivere gli obiettivi didattici;
  3. conoscere le caratteristiche delle differenti strategie didattiche e padroneggiare i criteri per la loro selezione in relazione agli obiettivi;
  4. essere in grado di allestire l’ambiente di apprendimento (reale e/o virtuale):

preparazione dei materiali a corredo dell’intervento formativo

individuazione degli strumenti

predisposizione dei supporti tecnologici

logistica e allestimento dell’aula

  • essere in grado di realizzare un intervento formativo:
  1. saper individuare le tecniche didattiche più efficaci rispetto alle strategie progettate;
  2. essere in grado di gestire l’aula:

gestione dei tempi di ascolto e di attenzione

monitoraggio dei propri processi di comunicazione verbale e non verbale

osservazione e rilevazione dei feedback

 

Competenze trasversali

Competenze diagnostiche:

  • Valutare il livello delle proprie conoscenze e capacità, identificando punti di forza e di debolezza rispetto al percorso professionale prospettato

Competenze relazionali:

  • Scambiare informazioni con altri utilizzando la forma scritta e orale; scambiare informazioni con altri utilizzando anche strumenti informatici e telematici
  • riconoscere sentimenti ed emozioni e saperli esprimere in modo adeguato al contesto (interazione con i pari, con i superiori, nel gruppo di lavoro)
  • Costruire messaggi chiari e comprensibili utilizzando anche la forma scritta e i mezzi informatici e saper decodificare efficacemente messaggi che utilizzano la forma scritta o informatica
  • Riconoscere e valutare gli effetti della strategia comunicativa adottata e saper utilizzare i feedback per modificarla in tempo reale
  • Lavorare in gruppo, ovvero operare attivamente nel gruppo di lavoro per affrontare problemi, progettare soluzioni, produrre risultati collettivi

Competenze di coping:

  • Valutare una situazione problematica o un compito complesso, mettendoli in relazione con le proprie capacità, i propri scopi e le risorse situazionali
  • Definire una strategia di azione per affrontare un problema o una situazione, valutando vincoli e risorse del contesto in relazione agli obiettivi da raggiungere, tenendo presenti le conseguenze delle azioni adottate
  • Definire criteri e modalità per monitorare e valutare i risultati di una strategia di azione, assumendo anche punti di vista diversi dal proprio

 

3) Prerequisiti

È richiesta la conoscenza dei principi di Educazione degli adulti e Lifelong Learning.

È richiesto un buon livello di competenza digitale (capacità di individuare, selezionare e valutare le informazioni in rete) nonché la padronanza dei software di uso più comune (word, powerpoint); altri software per la formazione saranno proposti a lezione.

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico

---

5) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni

La didattica prevede l’impiego di una combinazione di metodi in relazione ai diversi obiettivi:

  • lezioni frontali per l’introduzione ai principi e ai concetti fondamentali della disciplina;
  • problem solving per l’applicazione dei concetti generali ai casi specifici presentati a lezione;
  • studio di caso, simulazione e role playing come strategie didattiche per la formazione degli adulti;
  • lavoro in piccolo gruppo (2-3) per lo sviluppo delle capacità di comunicazione, collaborazione e negoziazione.

 

6) Materiale didattico

Sulla piattaforma di apprendimento formazioneonline.unisalento.it saranno disponibili i materiali e le risorse su cui gli studenti lavoreranno (documenti Isfol, materiali video, mappe e slide, rimandi a risorse della Rete). Alla piattaforma è possibile accedere attraverso le stesse credenziali utilizzate per il Portale studenti. La piattaforma servirà anche da spazio di discussione e condivisione dei lavori prodotti dagli studenti (v. il prossimo punto).

 

7) Modalità di valutazione degli studenti

Gli studenti non frequentanti sosterranno un esame scritto (domanda a risposta aperta) sui testi in programma.

Gli studenti frequentanti saranno coinvolti in prove formative (esercitazioni, studio di caso, lavori di gruppo) durante lo svolgimento delle lezioni. La prova finale – per gli studenti frequentanti – consisterà nella progettazione e realizzazione di un intervento formativo da presentare al gruppo-classe, su un tema da concordare con la docente.

 

8) Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL. Le date degli appelli saranno visualizzabili sul Portale studenti e sulla bacheca online della docente (http://www.unisalento.it/web/guest/scheda_personale/-/people/elisa.palomba )

M. Castagna, Progettare la formazione: guida metodologica per la progettazione del lavoro in aula, F. Angeli, Milano 2014

Tutti i materiali illustrati a lezione saranno disponibili sulla piattaforma di apprendimento formazioneonline.unisalento.it , a cui è possibile accedere attraverso le medesime credenziali usate per il Portale Studenti

Semestre
Primo Semestre (dal 01/10/2018 al 25/01/2019)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)