Educazione comparata

Insegnamento
Educazione comparata
Insegnamento in inglese
Comparative education
Settore disciplinare
M-PED/02
Corso di studi di riferimento
EDUCATORE SOCIO-CULTURALE
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
8.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 48.0
Anno accademico
2017/2018
Anno di erogazione
2018/2019
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
ARMENISE Gabriella

Descrizione dell'insegnamento

L’esame non è vincolato a propedeuticità.

Contenuti:

Si intende offrire una panoramica sullo stato attuale dell’Educazione comparata, partendo da una attenta ed accurata analisi degli aspetti teorici e metodologici (nella dimensione evolutiva, ponendo in risalto tanto la tradizione quanto gli aspetti più innovativi della disciplina). Alcuni temi riguardano la teoria e il linguaggio degli studi comparativi in educazione, ma anche il metodo storico e il suo sviluppo nel tempo, oltre che il recente approccio etnografico che ha aperto gli orizzonti a nuovi campi di ricerca. Lo studente, in definitiva, dovrà ben comprendere la tematica affrontata e organizzare i concetti in modo da riuscire ad applicarli ad argomenti e contesti differenti, acquisendo capacità di analisi e interpretazione. In particolare dovrà: 1) acquisire il linguaggio specifico della disciplina; 2) organizzare i concetti della disciplina in una struttura concettuale coerente ed efficace; 3) acquisire la capacità di costruire approcci interpretativi coerenti; 4) acquisire una conoscenza approfondita della storia della pedagogia e dell’educazione comparata, nelle sue differenti dimensioni, dalle origini ad oggi, anche al fine di poter effettuare una valutazione comparativa con altre realtà, tendenze e orientamenti propri dei Paesi dell’Unione Europea.

Breve descrizione di presentazione e obiettivi del Corso in Lingua Inglese: The course aims to provide basic knowledge of about the issues of Comparative education. Aims: 1) Development of analytical and synthesis skills of historical facts of education; 2) Acquisition of the theoretical and practical orientations of the history of educational institutions and the teaching/learning processes according to peculiar space-time coordinates; 3) Knowledge of contents and skills.

Obiettivi formativi:

Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di: analizzare il pensiero di singoli autori trattati durante le lezioni; identificare le teorie delle principali correnti pedagogiche; analizzare e sintetizzare fonti storico-pedagogiche; definire l’epistemologia e la metodologia della pedagogia e dell’educazione comparata, ripercorrendone la storia e indicandone le finalità; organizzare una esposizione personale sui contenuti storici e storico-comparativi presentati; esprimersi con la terminologia scientifica acquisita; padroneggiare gli strumenti teorici ed empirici per avviare una corretta analisi pedagogico-comparativa; conoscere le molteplici attività da svolgere nell’ambito della comparazione pedagogico-educativa.

 

Metodo didattico:

Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni:

Il corso prevede 48 ore di lezioni frontali, organizzate in incontri settimanali. Il primo incontro avrà funzione introduttiva e presenterà gli obiettivi del corso, i testi e le modalità di valutazione. I successivi incontri verranno dedicati all’approfondimento dei temi e dei problemi del Corso. Le lezioni tenderanno ad illustrare i concetti portanti del corso e ad offrire gli strumenti interpretativi e di lettura dei testi proposti. La lettura di eventuali documenti storico-legislativi sarà sempre finalizzata alla comprensione degli eventi pedagogici e alla loro comparazione in termini pedagogici. Ogni dibattito o discussione tenderà a suscitare, unitamente all’analisi delle fonti, le capacità di lettura critica, le capacità espositive e le abilità necessarie ad uno studio personale (indirizzato a comprendere l’importanza della  comparazione in ambito storico-pedagogico).

Materiale didattico:

Eventuale materiale didattico sarà reso disponibile on line sulla scheda personale docente.

Modalità dell’esame:

L’esame è orale. La valutazione si baserà sulla comprensione e la padronanza dei contenuti, soprattutto in riferimento all’epistemologia e alla metodologia della disciplina, e dello specifico linguaggio.  Si valuteranno le capacità espositive, il senso critico dello studente in merito agli argomenti trattati durante le lezioni, ma anche l’autonomia di giudizio rispetto alle questioni storico-pedagogico-comparative presenti nei testi di riferimento.

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli:

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale utilizzando le modalità previste dal sistema VOL. È richiesta la prenotazione (esclusivamente on line, tramite la procedura informatizzata di Ateneo) con anticipo rispetto alla data di inizio appello. L’orario dell’appello va inteso come indicante l’apertura della sessione di esame. Per le date degli appelli d’esame si rimanda al calendario generale degli appelli – pubblicato sul sito dedicato - e, nello specifico, la Docente segnalerà le date dei propri appelli nella voce "Notizie".

Corso di insegnamento “Educazione comparata” -  Corso di Laurea in “Educatore socio-culturale”

A. A 2018-2019 – Docente titolare: Prof.ssa Gabriella Armenise

Crediti: 8             Ore: 48

Prerequisiti:

L’esame non è vincolato a propedeuticità.

Contenuti:

Si intende offrire una panoramica sullo stato attuale dell’Educazione comparata, partendo da una attenta ed accurata analisi degli aspetti teorici e metodologici (nella dimensione evolutiva, ponendo in risalto tanto la tradizione quanto gli aspetti più innovativi della disciplina). Alcuni temi riguardano la teoria e il linguaggio degli studi comparativi in educazione, ma anche il metodo storico e il suo sviluppo nel tempo, oltre che il recente approccio etnografico che ha aperto gli orizzonti a nuovi campi di ricerca. Lo studente, in definitiva, dovrà ben comprendere la tematica affrontata e organizzare i concetti in modo da riuscire ad applicarli ad argomenti e contesti differenti, acquisendo capacità di analisi e interpretazione. In particolare dovrà: 1) acquisire il linguaggio specifico della disciplina; 2) organizzare i concetti della disciplina in una struttura concettuale coerente ed efficace; 3) acquisire la capacità di costruire approcci interpretativi coerenti; 4) acquisire una conoscenza approfondita della storia della pedagogia e dell’educazione comparata, nelle sue differenti dimensioni, dalle origini ad oggi, anche al fine di poter effettuare una valutazione comparativa con altre realtà, tendenze e orientamenti propri dei Paesi dell’Unione Europea.

Breve descrizione di presentazione e obiettivi del Corso in Lingua Inglese: The course aims to provide basic knowledge of about the issues of Comparative education. Aims: 1) Development of analytical and synthesis skills of historical facts of education; 2) Acquisition of the theoretical and practical orientations of the history of educational institutions and the teaching/learning processes according to peculiar space-time coordinates; 3) Knowledge of contents and skills.

Obiettivi formativi:

Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di: analizzare il pensiero di singoli autori trattati durante le lezioni; identificare le teorie delle principali correnti pedagogiche; analizzare e sintetizzare fonti storico-pedagogiche; definire l’epistemologia e la metodologia della pedagogia e dell’educazione comparata, ripercorrendone la storia e indicandone le finalità; organizzare una esposizione personale sui contenuti storici e storico-comparativi presentati; esprimersi con la terminologia scientifica acquisita; padroneggiare gli strumenti teorici ed empirici per avviare una corretta analisi pedagogico-comparativa; conoscere le molteplici attività da svolgere nell’ambito della comparazione pedagogico-educativa.

Metodo didattico:

Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni:

Il corso prevede 48 ore di lezioni frontali, organizzate in incontri settimanali. Il primo incontro avrà funzione introduttiva e presenterà gli obiettivi del corso, i testi e le modalità di valutazione. I successivi incontri verranno dedicati all’approfondimento dei temi e dei problemi del Corso. Le lezioni tenderanno ad illustrare i concetti portanti del corso e ad offrire gli strumenti interpretativi e di lettura dei testi proposti. La lettura di eventuali documenti storico-legislativi sarà sempre finalizzata alla comprensione degli eventi pedagogici e alla loro comparazione in termini pedagogici. Ogni dibattito o discussione tenderà a suscitare, unitamente all’analisi delle fonti, le capacità di lettura critica, le capacità espositive e le abilità necessarie ad uno studio personale (indirizzato a comprendere l’importanza della  comparazione in ambito storico-pedagogico).

Materiale didattico:

Eventuale materiale didattico sarà reso disponibile on line sulla scheda personale docente

Modalità dell’esame:

L’esame è orale. La valutazione si baserà sulla comprensione e la padronanza dei contenuti, soprattutto in riferimento all’epistemologia e alla metodologia della disciplina, e dello specifico linguaggio.  Si valuteranno le capacità espositive, il senso critico dello studente in merito agli argomenti trattati durante le lezioni, ma anche l’autonomia di giudizio rispetto alle questioni storico-pedagogico-comparative presenti nei testi di riferimento.

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli:

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale utilizzando le modalità previste dal sistema VOL. È richiesta la prenotazione (esclusivamente on line, tramite la procedura informatizzata di Ateneo) con anticipo rispetto alla data di inizio appello. L’orario dell’appello va inteso come indicante l’apertura della sessione di esame. Per le date degli appelli d’esame si rimanda al calendario generale degli appelli – pubblicato sul sito dedicato - e, nello specifico, la Docente segnalerà le date dei propri appelli nella voce "Notizie".

Testi di riferimento:

C. Callegari (a cura di), L’educazione comparata tra storia ed etnografia, Anicia, 2016.

H. A. Cavallera, Introduzione alla storia della pedagogia, La Scuola, 2016.

G. Armenise, La riflessione di Anna Vertua Gentile sulla «educazione moderna» nel secolo XIX, Pensa MultiMedia, 2018

N. Fornelli, Educazione Moderna seguita dall'Opuscolo «L'Adattamento nell'educazione», ried. critica a cura di G. Armenise, Pensa Multimedia, 2012.

Testi di riferimento:

C. Callegari (a cura di), L’educazione comparata tra storia ed etnografia, Anicia, 2016.

H. A. Cavallera, Introduzione alla storia della pedagogia, La Scuola, 2016.

G. Armenise, La riflessione di Anna Vertua Gentile sulla «educazione moderna» nel secolo XIX, Pensa MultiMedia, 2018.

N. Fornelli, Educazione Moderna seguita dall'Opuscolo «L'Adattamento nell'educazione», ried. critica a cura di G. Armenise, Pensa Multimedia, 2012.

Semestre
Primo Semestre (dal 01/10/2018 al 25/01/2019)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)