STORIA DELLE TECNICHE ARTISTICHE

Insegnamento
STORIA DELLE TECNICHE ARTISTICHE
Insegnamento in inglese
HISTORY OF ARTISTIC TECHNIQUES
Settore disciplinare
L-ART/04
Corso di studi di riferimento
BENI CULTURALI
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 48.0
Anno accademico
2017/2018
Anno di erogazione
2018/2019
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
STORICO ARTISTICO
Docente responsabile dell'erogazione
CASCIARO Raffaele

Descrizione dell'insegnamento

Buona conoscenza della lingua italiana e della terminologia storico-artistica di base. Conoscenza delle coordinate storico-geografiche dell’Europa e del bacino del Mediterraneo dall’età tardoantica all’età contemporanea. Conoscenza della periodizzazione della storia dell’arte in Italia tra IV e XVIII secolo e capacità di distinguere i principali fenomeni storico-artistici (tardoantico, paleocristiano, altomedioevale, romanico, gotico, rinascimentale, manierista, barocco, neoclassico).

Il corso di Storia delle Tecniche Artistiche consiste nel tracciare il profilo storico delle tecniche esecutive delle principali arti praticate in Europa (disegno, pittura, scultura, oreficeria, ceramica, tessuti) dal Medioevo a tutta l’età moderna, senza escludere, tramite opportuni confronti, l’età antica e l’età contemporanea. L’approccio alla materia consiste sia nell’analisi dei manufatti, tramite buone riproduzioni fotografiche e digitali e tramite la visione diretta nel corso di visite guidate, sia nello studio delle fonti (documenti, trattati, letteratura artistica).

Il corso si propone di illustrare attraverso esempi emblematici l’evoluzione storica delle principali tecniche artistiche nell’Europa dal basso medioevo e tutta l’età moderna.

Nello specifico si tratteranno i seguenti argomenti:

Tecniche del disegno dal Medioevo al Barocco;

Tecniche pittoriche: tempera, affresco, olio;

Miniatura;

Mosaico;

Tecniche scultoree: scultura in pietra, legno, marmo;

Scultura in bronzo, scultura in argento;

Intarsio, intaglio, mobile;

Oreficeria;

Ceramica.

L’obiettivo principale del corso sarà di sviluppare negli studenti la sensibilità verso gli aspetti materiali dell’opera d’arte e la capacità di riconoscerli attraverso gli indicatori visivi, oltre a far loro acquisire un vocabolario tecnico utile per l’analisi dei manufatti. Attraverso lezioni frontali corredate di immagini, visite guidate a laboratori e lezioni sul campo (musei, monumenti, collezioni), si avrà un approccio diretto all’analisi autoptica dei manufatti.

Lezioni frontali per un totale di 48 ore, in forma di lezioni in aula o lezioni sul campo (visite guidate). La frequenza è da considerarsi obbligatoria e si intende per frequentante chi abbia seguito almeno due terzi delle lezioni.

Sono previste esercitazioni in vista della somministrazione di questionari per valutare l’apprendimento in itinere.

La valutazione del percorso di studio e del raggiungimento degli obiettivi avverrà attraverso le seguenti tappe:

  • Test d’ingresso per la valutazione del possesso dei prerequisiti e l’assegnazione di eventuali attività di recupero.
  • Esoneri scritti parziali per singole parti del corso
  •  Esame orale finale.

Nel corso dei singoli esami sarà valutata la conoscenza dei testi indicati per lo studio, del materiale didattico e la padronanza dei temi trattati a lezione, unitamente alla proprietà di espressione e alla conoscenza della terminologia tecnica della disciplina.

Il giudizio sarà espresso con voto in trentesimi assegnati secondo i criteri esplicitati nella tabella dettagliata del Syllabus dell’insegnamento.

Il corso si propone di illustrare attraverso esempi emblematici l’evoluzione storica delle principali tecniche artistiche nell’Europa dal basso medioevo e tutta l’età moderna.

Nello specifico si tratteranno i seguenti argomenti:

Tecniche del disegno dal Medioevo al Barocco;

Tecniche pittoriche: tempera, affresco, olio;

Miniatura;

Mosaico;

Tecniche scultoree: scultura in pietra, legno, marmo;

Scultura in bronzo, scultura in argento;

Intarsio, intaglio, mobile;

Oreficeria;

Ceramica.

L’obiettivo principale del corso sarà di sviluppare negli studenti la sensibilità verso gli aspetti materiali dell’opera d’arte e la capacità di riconoscerli attraverso gli indicatori visivi, oltre a far loro acquisire un vocabolario tecnico utile per l’analisi dei manufatti. Attraverso lezioni frontali corredate di immagini, visite guidate a laboratori e lezioni sul campo (musei, monumenti, collezioni), si avrà un approccio diretto all’analisi autoptica dei manufatti.

 

Cennino Cennini, Il libro dell’arte, ed. a cura di F. Frezzato, Vincenza 2003.

Simona Rinaldi, Storia tecnica dell’arte, Roma 2011.

Semestre
Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 25/01/2019)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)