NUMISMATICA

Insegnamento
NUMISMATICA
Insegnamento in inglese
NUMISMATICS
Settore disciplinare
L-ANT/04
Corso di studi di riferimento
LETTERE CLASSICHE
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
12.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 0.0
Anno accademico
2017/2018
Anno di erogazione
2017/2018
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
TRAVAGLINI Adriana

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

-Conoscenze di base di storia antica ed archeologia.
-Conoscenza dei principali strumenti e repertori – anche in formato elettronico e di tipo
telematico – per la ricerca bibliografica.

Titolo del Corso: La monetazione dell’antica Puglia.
Obiettivi: L’insegnamento prevede la trattazione di tematiche inerenti alla moneta antica
nelle sue valenze tecniche, storiche ed archeologiche con particolare riguardo alla
monetazione romana di età repubblicana ed alla produzione, alla funzione ed alla
diffusione della moneta in Messapia, Peucezia e Daunia.

Capacità di analisi tecnica e valutazione critica del documento monetale con particolare
riguardo alla monetazione romana di età repubblicana ed alla produzione, alla funzione ed
alla diffusione della moneta dell’antica Puglia.
Competenze trasversali che lo studente dovrebbe acquisire alla fine del corso:
– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare
dati e conoscenze provenienti da diverse fonti);
– capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico);
– capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in modo chiaro e corretto
utilizzando il linguaggio disciplinare specialistico);
– capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e
identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze).

La didattica si articolerà in lezioni nelle quali si affronteranno le diverse, previste
tematiche. Le lezioni saranno effettuate con il supporto di riproduzioni fotografiche,
riproduzioni in metallo, calchi in gesso di monete antiche, proiezioni di PowerPoint.
Saranno inoltre impartite le nozioni di base per la corretta compilazione di schede
numismatiche.

Materiale didattico: riproduzioni fotografiche, riproduzioni in metallo, calchi in gesso, proiezioni di PowerPoint,
schede numismatiche per la classificazione di monete e la schedatura di ripostigli
monetali.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità
previste dal sistema VOL.

L’insegnamento prevede l’esame finale in forma orale individuale durante il quale lo
studente deve dimostrare una approfondita conoscenza sia delle tematiche affrontate a
lezione sia di quelle apprese sui testi consigliati nel programma.
Lo studente viene valutato in base alla conoscenza dei contenuti, alla correttezza ed alla
chiarezza espositiva, alla capacità di argomentare le proprie tesi.
Valutazione relativa ai risultati di apprendimento indicati:
-conoscenze, abilità e competenze frammentarie e poco significative – voto: 10-12/30;
-conoscenze, abilità e competenze superficiali – voto: 13-17/30;
-conoscenze, abilità e competenze essenziali – voto: 18-20/30;
-conoscenze, abilità e competenze adeguate – voto: 21-23/30;
-conoscenze, abilità e competenze complete – voto: 24-26/30;
-conoscenze, abilità e competenze corrette, meditate e complete – voto: 27-29/30;
-conoscenze, abilità e competenze approfondite e ampliate in maniera personale – voto:
30-30L/30.

8 aprile (appello riservato a studenti in debito d’esame)
18 maggio (appello riservato a laureandi e studenti fuori corso)
21 giugno
7 luglio
28 luglio
1 settembre
27 ottobre (appello riservato a laureandi e studenti fuori corso)

13 dicembre
Le date dei successivi appelli d’esame verranno indicate nella Bacheca del docente.

Orari di ricevimento:
Il Docente è a disposizione per informazioni e chiarimenti ed è contattabile a mezzo email.

Il corso verte sulla introduzione alla conoscenza della produzione monetale dell’antica Puglia.

Principali tematiche:

-conoscenze di base relative alla moneta antica (aspetti tecnici, tipologici, epigrafici);

-conoscenze di base inerenti la moneta romana di età repubblicana (aes rude-aes signatum-aes grave; emissioni romano-campane; sistema del denario);

-area messapica: inquadramento storico-archeologico; analisi delle emissioni monetali di Baletium, Brundisium, Gra, Kasarium, Neretum, Orra, Samadion, Sturnium, Uxentum;

-area peucezia: inquadramento storico-archeologico; analisi delle emissioni monetali di Azetium, Barium, Butuntum, Caelia, Grumum, Mateolum, Neapolis, Rubi, Silvium;

-area dauna: inquadramento storico-archeologico; analisi delle emissioni monetali di Arpi,

Ausculum, Canusium, Hyrium, Luceria, Salapia, Teate, Venusia;

-diffusione e funzione della produzione monetale.

I. Frequentanti:
Si consigliano le seguenti letture:
-A. SAVIO, Monete romane, Roma 2001, pp. 77-145.
-I seguenti contributi in Le monete della Messapia. La monetazione angioina nel regno di
Napoli, Atti del III Congresso Nazionale di Numismatica. (Bari 12-13 novembre 2010), Bari
2011:
a) A. SICILIANO, Produzioni monetali tra V e IV sec. a.C. in Messapia, pp. 53-80.
b) S. MONTANARO, Le monete a legenda ΝΑΡ-ΝΑΡΗΤΙΝΩΝ, pp. 131-146.
c) A. CAMPANA, G. TAFURI, Le monete di Samadi, pp. 147-162.
d) A TRAVAGLINI, Le monete di Brundisium e Orra, pp. 163-176.
e) V. R. MACI, Le monete di Graxa e Sturnium, pp. 177-187.
f) G. SARCINELLI, La zecca di Uzentum, pp. 189-219.
-I seguenti contributi in Le monete della Peucezia. La monetazione sveva nel Regno di
Sicilia, Atti del II Congresso Nazionale di Numismatica (Bari 13-14 novembre 2009), Bari
2010:
a) A. D’ANDREA, Le monete di Bari, Ceglie e dintorni, pp. 73-89.
b) G. LIBERO MANGIERI, L’inizio della monetazione a Rubi e dintorni, pp. 47-72.
-A. TRAVAGLINI, Produzione e circolazione monetale, in La Puglia centrale dall’età del
bronzo all’alto Medioevo, Atti del Convegno di Studi (Bari, 15-16 giugno 2009), Roma
2010, pp. 383-390.
-I seguenti contributi in La monetazione della Daunia. Le monete normanne dell’Italia
meridionale, Atti del I Congresso Nazionale di Numismatica. (Bari 21-22 novembre 2008),
Bari 2009:
a) G. COLUCCI, Arpi: la monetazione, pp. 43-69.
b) A. D’ANDREA, Tiati. La monetazione, pp. 71-89.
c) A. R. PARENTE, Canosa, la monetazione antica, pp. 91-115.
d) P. FRACASSI, Le zecche minori della Daunia, pp. 117-130.
Come repertorio iconografico, a sussidio delle letture consigliate, si indica:
-N. K. RUTTER (Ed.), Historia Numorum. Italy, London 2001.

DIPARTIMENTO DI
BENI CULTURALI

Via Dalmazio Birago, 64
73100 Lecce - Italy
T +39 0832 295622
F +39 0832 295500

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite nel corso delle lezioni.
Il materiale bibliografico potrà essere fornito dal docente.
Per gli studenti che non hanno conoscenza della disciplina si consiglia la lettura del
manuale:
-F. BARELLO, Archeologia della moneta. Produzione e utilizzo nell’antichità, Roma 2006.
II. Non frequentanti:
Agli studenti non frequentanti si richiede un approfondimento di carattere numismatico e
storico-archeologico relativo ad uno/due centri emittenti; il docente fornirà le relative
indicazioni bibliografiche.

Semestre
Secondo Semestre (dal 26/02/2018 al 25/05/2018)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Mutuato da
NUMISMATICA ANTICA E MEDIEVALE (LM13)

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)