DIRITTO PUBBLICO COMPARATO

Insegnamento
DIRITTO PUBBLICO COMPARATO
Insegnamento in inglese
COMPARATIVE PUBLIC LAW
Settore disciplinare
IUS/21
Corso di studi di riferimento
GIURISPRUDENZA
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale a Ciclo Unico
Crediti
10.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 75.0
Anno accademico
2023/2024
Anno di erogazione
2025/2026
Anno di corso
3
Lingua
ITALIANO
Percorso
CLASSICO

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Propedeuticità previste dal regolamento didattico

Il corso affronta la materia del diritto pubblico comparato, partendo dal metodo, dall’analisi delle forme di Stato e di governo, delle tradizioni giuridiche e delle famiglie giuridiche. L’approfondimento si focalizzerà sullo studio degli ordinamenti di Common Law e Civil Law, sul diritto sovietico e dei paesi dell'ex Unione Sovietica (con particolare attenzione alla Russia e all'Ucraina), sul diritto islamico, sul diritto asiatico, con particolare attenzione a India e Cina, sul diritto dei paesi latino-americani, sul federalismo e regionalismo, sull'autonomia e la secessione (con particolare attenzione alla questione catalana e alla Brexit) sulle transizioni costituzionali, sui diritti linguistici e delle minoranze, con particolare riferimento alla questione razziale negli USA e dei popoli indigeni, in particolare negli ordinamenti andini. Cenni di diritto comparato ambientale e del cambiamento climatico.

  1. Conoscenze e comprensione: il corso mira a fornire agli studenti l’approfondimento del diritto pubblico  nella sua dimensione comparata, che comprende la dimensione nazionale, europea, internazionale e trans-nazionale. Verranno analizzati gli ordinamenti di Common Law e Civil Law (dall’Inghilterra agli USA alle ex colonie britanniche, con particolare attenzione al passaggio dal diritto inglese e britannico comune al diritto degli Stati oggi indipendenti ed aderenti al Commonwealth), gli ordinamenti islamici puri o fortemente influenzati dall’Islam, il diritto asiatico (guardando ad esempio al diritto tradizionale cinese ed hindu e ai rapporti di questi con il diritto di stampo occidentale). Un focus specifico verrà dedicato alle questioni del federalismo e del regionalismo, dell’autonomia territoriale e non territoriale e della secessione, all’interno della quale assumono particolare interesse le questioni catalana e scozzese, quest’ultima in relazione allo studio della Brexit. Verranno inoltre trattati i temi delle transizioni costituzionali, dei diritti linguistici e delle minoranze, compresi i popoli indigeni e gli stranieri.
  2. Capacità di applicare conoscenze e comprensione: le tematiche affrontate a lezione saranno oggetto di dibattiti ed approfondimenti, anche con lezioni e seminari di ospiti italiani e stranieri. All’interno dei seminari, come a lezione, verrà privilegiata l’esposizione di argomenti in chiave comparata, per favorire la comprensione delle diverse applicazioni giuridiche, considerati gli elementi di contesto giuridico, storico e culturali, necessari a cogliere da diversi punti di osservazione il diritto globale contemporaneo.
  3. Autonomia di giudizio: data la vastità della materia, alcuni argomenti di studio potranno essere approfonditi su proposta degli studenti. I temi trattati saranno oggetto di dibattiti a cui gli studenti saranno stimolati a partecipare attraverso le conoscenze giuridiche ed interdisciplinari che saranno fornite a lezione e con approfondimenti individuali. 
  4. Abilità comunicative: la partecipazione attiva costituirà lo strumento per la comprensione dei diversi argomenti di studio, utile per affrontare, nel futuro ambiente professionale e nel proprio ambiente di vita, relazioni ed interazioni con persone provenienti da diverse culture giuridiche.
  5. Capacità di apprendimento: il corso si prefigge di coinvolgere lo studente nella ricerca della conoscenza del diritto contemporaneo, nell’evoluzione storica e nell’incessante divenire dei cambiamenti che influenzano l’attività umana ed il pensiero che sottende, per capire le sfide locali, nazionali e globali alle quali il diritto deve cercare di dare risposte

Lezioni frontali e seminari con partecipazione degli studenti. Possono esserci una o due conferenze di ospiti, italiani o stranieri

Nell’esame orale sarà monitorato l’apprendimento delle conoscenze teoriche e degli argomenti svolti a lezione, con l’ausilio dei libri di testo, ma per molti argomenti sarà necessario e sufficiente studiare quello che sarà detto a lezione. Verrà valutata per chi frequenta la partecipazione attiva alle lezioni e gli approfondimenti individuali che saranno indicati durante il corso. Se gli studenti si mostreranno d'accordo, è possibile una verifica intermedia utile per l’esame finale. I non frequentanti non sono tenuti a seguire gli argomenti tenuti a lezione, ma dovranno riferirsi al programma indicato, che ovviamente comporta lo studio di più pagine rispetto ai frequentanti.

Per i frequentanti:                                                

G. de Vergottini, Diritto costituzionale comparato, X ed., Padova, Cedam, 2022: pp 1-102 e 623-720.

G. Poggeschi, La Catalogna: dalla Nazione storica alla Repubblica immaginaria,Napoli, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 13-210 (lettura attenta).

Uno fra i due seguenti libri

A. Preziosi, L’Ucraina e Putin tra storia e ideologia, Bari, Laterza, 2022 (lettura attenta), pp. 1-200.

G. Cella, Storia e geopolitica della crisi ucraina. Dalla Rus’di Kiev a oggi, Roma, Carocci, 2021, pp. 1-352 (lettura attenta).

Per i non frequentanti:

L. Pegoraro – A. Rinella, Sistemi costituzionali comparati, Milano, Kluwer, Torino, Giappichelli, 2020, pp. 1-496.

G Poggeschi, La Catalogna: dalla Nazione storica alla Repubblica immaginaria,Napoli, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 13-210 (lettura attenta).

Uno fra i due seguenti libri. 

A. Preziosi, L’Ucraina e Putin tra storia e ideologia, Bari, Laterza, 2022, pp. 1-200 (lettura attenta).

G. Cella, Storia e geopolitica della crisi ucraina. Dalla Rus’di Kiev a oggi, Roma, Carocci, 2021, pp. 1-352 (lettura attenta).

Per i frequentanti:                                                

G. de Vergottini, Diritto costituzionale comparato, X ed., Padova, Cedam, 2022: pp 1-102 e 623-720.

G. Poggeschi, La Catalogna: dalla Nazione storica alla Repubblica immaginaria,Napoli, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 13-210 (lettura attenta).

Uno fra i due seguenti libri

A. Preziosi, L’Ucraina e Putin tra storia e ideologia, Bari, Laterza, 2022 (lettura attenta), pp. 1-200.

G. Cella, Storia e geopolitica della crisi ucraina. Dalla Rus’di Kiev a oggi, Roma, Carocci, 2021, pp. 1-352 (lettura attenta).

Per i non frequentanti:

L. Pegoraro – A. Rinella, Sistemi costituzionali comparati, Milano, Kluwer, Torino, Giappichelli, 2020, pp. 1-496.

G Poggeschi, La Catalogna: dalla Nazione storica alla Repubblica immaginaria,Napoli, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 13-210 (lettura attenta).

Uno fra i due seguenti libri. 

A. Preziosi, L’Ucraina e Putin tra storia e ideologia, Bari, Laterza, 2022, pp. 1-200 (lettura attenta).

G. Cella, Storia e geopolitica della crisi ucraina. Dalla Rus’di Kiev a oggi, Roma, Carocci, 2021, pp. 1-352 (lettura attenta).

Semestre

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)