ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO I (A - L)

Insegnamento
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO I
Insegnamento in inglese
INSTITUTIONS OF PRIVATE LAW 1
Settore disciplinare
Corso di studi di riferimento
GIURISPRUDENZA
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale a Ciclo Unico
Crediti
9.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 67.5
Anno accademico
2023/2024
Anno di erogazione
2023/2024
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
GRECO Fernando

Descrizione dell'insegnamento

Nessuno

Il corso di Istituzioni di Diritto Privato 1 è finalizzato allo studio degli istituti fondamentali del diritto privato, attraverso un approccio critico e problematico, e all'acquisizione di un metodo che consenta allo studente di affrontare correttamente le problematiche giuridiche, di volta in volta, emergenti.

Il corso di Istituzioni di Diritto Privato 1 mira a far sì che gli studenti del primo anno acquisiscano il lessico tecnico proprio della disciplina, ne comprendano i principi che la regolano e apprendano gli istituti fondamentali (norma giuridica, fonti del diritto, diritto soggettivo, soggettività giuridica, capacità giuridica, diritti della personalità, persone giuridiche, diritto della proprietà e dei beni, diritti reali, obbligazioni e relative fonti).

In particolare, gli obiettivi formativi riguardano:

a) Conoscenze e comprensione: Il corso mira a fornire le nozioni fondamentali per rendere possibile un la conoscenza e la comprensione dei principali istituti del diritto privato e dei principi che lo regolano.

b) Capacità di applicare conoscenze e comprensione: il corso ha l'obiettivo di favorire l’acquisizione di strumenti metodologici utili ad applicare le nozioni apprese in contesti concreti. A tale scopo saranno studiate sentenze e casi pratici, anche con seminari ed esercitazioni interattive.

c) Autonomia di giudizio: il corso si prefigge l'obiettivo di abituare gli studenti alla flessibilità, al problem solving e allo sviluppo di un giudizio autonomo. In questa prospettiva gli argomenti saranno oggetto di trattazione e di approfondimento attraverso metodologie che non riducano la materia alla mera acquisizione di nozioni in modo meccanico.

d) Abilità comunicative: durante il corso sarà stimolata la partecipazione degli studenti, al fine di potenziare le loro abilità comunicative e di acquisire, gradualmente, un linguaggio tecnico adeguato. 

e) Capacità di apprendimento: il corso mira a impartire non soltanto le nozioni fondamentali del diritto privato, ma anche gli strumenti per applicare le norme ai contesti concreti, stimolando le capacità di apprendimento e facilitando il trasferimento delle nozioni nel contesto concreto, anche attraverso l'esame di casi giurisprudenziali.

Lezioni frontali con interazione dialogica con gli studenti. Lettura e commento partecipato in classe del testo di alcune fonti di primario rilievo per l'apprendimento della disciplina e di alcune rilevanti pronunce giurisprudenziali.

Modalità di accertamento dei risultati: esame orale con voto finale.

L’esame è strumentale ad accertare:

(i) grado di comprensione dei principi fondamentali che regolano la materia;

(ii) grado di conoscenza degli istituti e delle nozioni di diritto positivo;

(iii) grado di padronanza del lessico proprio della disciplina e capacità di argomentazione.

Il voto positivo minimo per il superamento dell'esame (18/30) richiede che lo studente raggiunga la sufficienza almeno per i parametri sub (i) e (ii) e che non sia gravemente insufficiente rispetto al parametro sub (iii).

Il voto positivo massimo (30/30 con eventuale concessione della lode) richiede un giudizio di eccellenza per tutti e tre i parametri.

Le valutazioni intermedie tra il minimo e il massimo saranno graduate in base al giudizio (sufficiente, discreto, buono, ottimo, eccellente) per ciascuno di tali parametri.

Per la preparazione dell’esame è necessaria una buona conoscenza del Codice Civile e delle più importanti leggi speciali di diritto privato.

NOZIONI PRELIMINARI: L'ordinamento giuridico; il diritto privato e le sue fonti; l'efficacia temporale delle leggi; l'applicazione e l'interpretazione della legge; conflitto di leggi nello spazio.

ATTIVITA' GIURIDICA E TUTELA GIURISDIZIONALE DEI DIRITTI: Le situazioni giuridiche soggettive; il soggetto del rapporto giuridico; l'oggetto del rapporto giuridico; il fatto, l'atto e il negozio giuridico; l'influenza del tempo sulle vicende giuridiche; la tutela giurisdizionale dei diritti; la prova dei fatti giuridici.

I DIRITTI REALI: I diritti reali in generale e la proprietà; i diritti reali di godimento; la comunione e il condominio; il possesso.

DIRITTI DI CREDITO: il rapporto obbligatorio e i suoi elementi; modificazione dei soggetti del rapporto obbligatorio; estinzione dell'obbligazione; inadempimento e mora; responsabilità patrimoniale del debitore; cause legittime di prelazione; mezzi di conservazione della garanzia patrimoniale.

Analisi in aula di alcuni casi giurisprudenziali.

Canale accesso Teams Corso Diritto Privato 

https://teams.microsoft.com/l/team/19%3aH6QZcKZSFKDpaXtGcii6Fot0eXyVZCDCfYfqtYJC7ms1%40thread.tacv2/conversations?groupId=27ed1910-938e-4909-8c0c-7be79be5c99e&tenantId=8d49eb30-429e-4944-8349-dee009bdd7da

esti consigliati:

A.TORRENTE-P. SCHLESINGER, Manuale di diritto privato, Giuffrè, Milano, Ultima Edizione.

o in alternativa

AMADIO, MACARIO, Diritto Civile, Il Mulino, Volume I e II, Ultima Edizione

PERLINGIERI, Manuale di diritto civile, ESI, Ultima edizione

TRABUCCHI, Istituzioni di Diritto Civile, 50° Edizione. Cedam

 

Inoltre, indipendentemente dal testo scelto, gli studenti dovranno avere a disposizione un Codice civile aggiornato.

Semestre
Primo Semestre (dal 18/09/2023 al 07/12/2023)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Insegnamento padre
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO I (LMG2)

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)