STORIA SOCIALE DEI MEDIA

Insegnamento
STORIA SOCIALE DEI MEDIA
Insegnamento in inglese
MEDIA SOCIAL HISTORY MEDIA
Settore disciplinare
M-STO/02
Corso di studi di riferimento
SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 30.0
Anno accademico
2021/2022
Anno di erogazione
2021/2022
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
SABATO MILENA

Descrizione dell'insegnamento

Conoscenze di base della storia moderna.

Il Corso intende offrire i lineamenti di base di una storia dei mezzi di comunicazione dall’invenzione della stampa nel Quattrocento all’avvento della società di massa nell’Occidente moderno, contribuendo alla comprensione del ruolo centrale dei media nelle dinamiche della storia sociale (e culturale). Si analizzeranno i diversi media dell’età moderna, mostrando come essi, molto spesso controllati da chiese e stati, abbiano determinato la formazione di una sfera pubblica. In particolare, si approfondirà il tema della lettura, soprattutto con riferimento al pubblico femminile, illustrando come tale pratica sia cambiata col tempo. Per ogni argomento trattato si traccerà un quadro sintetico del contesto storico.

Sulla base del concetto di competenza come combinazione di conoscenze, abilità e atteggiamenti:

competenza nel leggere in maniera critica il rapporto tra media e contesti storici e socio-culturali, in una dimensione diacronica e sincronica; conoscenza dei momenti fondamentali della storia sociale dei media nell’Occidente moderno; conoscenza della peculiarità dei media nei diversi contesti politico-culturali; conoscenza dei momenti fondamentali della storia europea dell’età moderna; capacità di analizzare e comprendere la specificità delle diverse storie sociali dei media nell’Occidente moderno; capacità di orientarsi nel mondo contemporaneo della comunicazione sulla base della conoscenza delle origini e dello sviluppo dei media attraverso i secoli, maturando un’attitudine critica nei confronti dell’universo massmediale; capacità di produrre testi utilizzando conoscenze selezionate da fonti di informazione diverse (cartacee, digitali, filmiche, iconografiche, ecc.); capacità di argomentare su conoscenze e concetti appresi, usando il linguaggio specifico della disciplina.

Il corso prevede una prima parte di lezioni frontali e proiezione/commento di materiali visivi. Si chiederà poi, anche organizzando gruppi di studio tra studenti, di preparare brevi elaborati da discutere collettivamente, con l’obiettivo di analizzare aspetti del rapporto tra media e storia moderna, e allo stesso tempo per favorire il coinvolgimento e la comunicazione. Si cercherà di consentire un apprendimento significativo, rispettando i principi della motivazione, della partecipazione attiva, della rilevanza soggettiva, dell’utilità dell’errore, del particolare e del concreto.

L’esame finale consentirà di verificare, in forma orale, le conoscenze apprese, la capacità di problematizzare/storicizzare e l’uso corretto della terminologia tecnica della disciplina. Nella valutazione finale la docente terrà conto anche dei testi prodotti durante il corso.

17 dicembre 2021
24 gennaio 2022
4 marzo 2022
12 aprile 2022
20 maggio 2022 (riservato a laureandi, studenti fuori corso e studenti iscritti in corso all'ultimo anno dei corsi di laurea triennale e di laurea magistrale che hanno terminato le lezioni del secondo semestre)
14 giugno 2022
29 luglio 2022
16 settembre 2022
28 ottobre 2022 (riservato a laureandi, fuori corso e studenti iscritti in corso all'ultimo anno dei corsi di laura triennale e di laurea magistrale che hanno terminato le lezioni del II semestre)

Modalità di prenotazione dell’esame

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 

Commissione d’esame

Milena Sabato (presidente), Salvatore Barbagallo (membro), Antonella Micolani (membro).

Prerequisiti

Conoscenze di base della storia moderna.

 

Descrizione del corso

Il Corso intende offrire i lineamenti di base di una storia dei mezzi di comunicazione dall’invenzione della stampa nel Quattrocento all’avvento della società di massa nell’Occidente moderno, contribuendo alla comprensione del ruolo centrale dei media nelle dinamiche della storia sociale (e culturale). Si partirà dal mondo contemporaneo, dalla forza dei moderni mass-media, dalle nuove tecnologie elettroniche della comunicazione e dall’interattività delle reti telematiche. Si mostrerà l’importanza del passato e si dimostrerà come i fenomeni mediatici risalgano più indietro di quanto solitamente si riconosca. Con necessari e utili interventi di contestualizzazione storica, si indagheranno i diversi media dell’età moderna: la stampa, la posta, la predicazione, la canzone, le chiacchiere, il caffè, l’immagine, il teatro, mostrando come essi abbiano determinato la formazione di una sfera pubblica. Le critiche ai nuovi media riporteranno poi, in una prospettiva comparatistica, all’importanza della censura sia per gli stati europei sia per le chiese dall’inizio dell’età moderna, e si terrà conto della politica, ma anche dell’economia, e delle conseguenze sull’alfabetizzazione. Particolare attenzione sarà rivolta alle pratiche di lettura, una delle chiavi della svolta realizzata dalla storia del libro soprattutto a partire dagli anni Ottanta del secolo scorso. Soprattutto, ci si soffermerà sulla storia delle lettrici in Italia nella prima età moderna, evidenziando come una donna abbia potuto trovare le sue strategie di lettura individuali, conformandosi o meno ai controlli e alle regole di lettura di un testo. Saranno così offerti gli strumenti essenziali per la comprensione dei significati, usi e funzioni sociali diversi assunti dai media, e dei processi che hanno condizionato la comunicazione nella società moderna, concentrandosi sui mutamenti senza trascurare gli elementi di continuità.

 

Obiettivi formativi

Sulla base del concetto di competenza come combinazione di conoscenze, abilità e atteggiamenti:

competenza nel leggere in maniera critica il rapporto tra media e contesti storici e socio-culturali, in una dimensione diacronica e sincronica; conoscenza dei momenti fondamentali della storia sociale dei media nell’Occidente moderno; conoscenza della peculiarità dei media nei diversi contesti politico-culturali; conoscenza dei momenti fondamentali della storia europea dell’età moderna; capacità di analizzare e comprendere la specificità delle diverse storie sociali dei media nell’Occidente moderno; capacità di orientarsi nel mondo contemporaneo della comunicazione sulla base della conoscenza delle origini e dello sviluppo dei media attraverso i secoli, maturando un’attitudine critica nei confronti dell’universo massmediale; capacità di produrre testi utilizzando conoscenze selezionate da fonti di informazione diverse (cartacee, digitali, filmiche, iconografiche, ecc.); capacità di argomentare su conoscenze e concetti appresi, usando il linguaggio specifico della disciplina.

 

Metodi didattici

Il corso prevede una prima parte di lezioni frontali e proiezione/commento di materiali visivi. Si chiederà poi, anche organizzando gruppi di studio tra studenti, di preparare brevi elaborati da discutere collettivamente, con l’obiettivo di analizzare aspetti del rapporto tra media e storia moderna, e allo stesso tempo per favorire il coinvolgimento e la comunicazione. Si cercherà di consentire un apprendimento significativo, rispettando i principi della motivazione, della partecipazione attiva, della rilevanza soggettiva, dell’utilità dell’errore, del particolare e del concreto.

 

Modalità d’esame

L’esame finale consentirà di verificare, in forma orale, le conoscenze apprese, la capacità di problematizzare/storicizzare e l’uso corretto della terminologia tecnica della disciplina. Nella valutazione finale la docente terrà conto anche dei testi prodotti durante il corso.

 

Testi di riferimento

- A. Briggs, P. Burke, Storia sociale dei media. Da Gutenberg a Internet, il Mulino (qualsiasi edizione).

- M. Sabato, Donne lettrici in Italia nella prima età moderna. Metodi e percorsi di ricerca, in “Itinerari di ricerca storica”, Università del Salento, Dipartimento di Storia, Società e Studi sull'Uomo, XXVII, 2013, 1, nuova serie, pp. 77-93 (pdf nelle “Risorse correlate”).

E uno dei seguenti testi (a scelta):

- S. Cristante, Storia sociale della comunicazione. Dai primordi alle rivoluzioni della modernità, Egea, 2020, pp. 85-200.

- M. Infelise, I libri proibiti. Da Gutenberg all’Encyclopédie, Laterza (qualsiasi edizione).

                     

Il materiale discusso a lezione sarà reso disponibile elettronicamente (nelle “Risorse correlate”).

 

Altre informazioni utili

Modalità di prenotazione dell’esame

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 

Commissione d’esame

Milena Sabato (presidente), Salvatore Barbagallo (membro), Antonella Micolani (membro).

 

La docente

- A. Briggs, P. Burke, Storia sociale dei media. Da Gutenberg a Internet, il Mulino (qualsiasi edizione).

- M. Sabato, Donne lettrici in Italia nella prima età moderna. Metodi e percorsi di ricerca, in “Itinerari di ricerca storica”, Università del Salento, Dipartimento di Storia, Società e Studi sull'Uomo, XXVII, 2013, 1, nuova serie, pp. 77-93 (pdf nelle “Risorse correlate”).

E uno dei seguenti testi (a scelta):

- S. Cristante, Storia sociale della comunicazione. Dai primordi alle rivoluzioni della modernità, Egea, 2020, pp. 85-200.

- M. Infelise, I libri proibiti. Da Gutenberg all’Encyclopédie, Laterza (qualsiasi edizione).

 

Il materiale discusso a lezione sarà reso disponibile elettronicamente (nelle “Risorse correlate”).

Semestre
Primo Semestre (dal 20/09/2021 al 14/01/2022)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)