TEORIA E METODOLOGIA DEL MOVIMENTO UMANO

Insegnamento
TEORIA E METODOLOGIA DEL MOVIMENTO UMANO
Insegnamento in inglese
THEORY AND METHODOLOGY OF HUMAN MOVEMENT
Settore disciplinare
M-EDF/01
Corso di studi di riferimento
SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
5.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 42.0
Anno accademico
2021/2022
Anno di erogazione
2021/2022
Anno di corso
1
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
COLELLA DARIO

Descrizione dell'insegnamento

I prerequisiti previsti per tale insegnamento riguardano la conoscenza delle finalità delle attività motorie per la promozione della salute ed il contributo dell'educazione fisica e dello sport per promuovere il processo educativo in età evolutiva; la conoscenza del valore preventivo delle attività motorie, la denominazione e le caratteristiche degli attrezzi da utilizzare nei diversi contesti.

L'insegnamento di Teoria e metodologia del movimento umano nel corso di studio triennale L/22 riguarda lo studio del movimento umano secondo i diversi approcci scientifici, con particolare riferimento a quelli psicopedagogici e metodologici. I contenuti prevedono l'analisi delle finalità del movimento umano e delle attività motorie, svolte nei diversi contesti (scuola, sport, tempo libero) per la crescita della persona (approccio psicopedagogico), la classificazione del movimento umano; le modalità di apprendimento della Persona; i processi di apprendimento motorio connessi all'insegnamento nelle diverse età, l'analisi dei fattori della prestazione motoria (percettive, coordinative e condizionali) dalle basi teoriche a quelle metodologiche . L'insegnamento inquadra le attività motorie per la promozione della salute secondo le recenti linee guida dell'OMS e i principali network internazionali (I.S.P.A.H.; F.I.E.P.; I.C.S.S.P.E., A.I.E.S.E.P.). L'insegnamento struttura e predispone le metodologie ed i contenuti teorico-pratici per gli altri insegnamenti nei settori scientifico-disciplinari relativi ai Metodi ed alle Didattiche delle attività motorie e sportive (M-EDF/01 ed M-EDF/02). 

- Analizzare le finalità del movimento e delle attività motorie dell’uomo
- Acquisire la terminologia relativa all’educazione fisica ed alle attività motorie
- Classificare il movimento umano
- Analizzare il campo semantico relativo alle attività motorie; Conoscere ed utilizzare la terminologia
- Distinguere i fattori della prestazione motoria (definizioni, classificazioni, fattori limitanti, relazioni tra le capacità motorie)
- Analizzare le modalità di apprendimento

- Analizzare il processo di apprendimento motorio

Lo studente dovrà dimostrare i seguenti risultati di apprendimento:

  • Utilizzare la terminologia specifica;
  • Definire la Physical Literacy (alfabetizzazione motoria);
  • Saper classificare le diverse tipologie del movimento umano;
  • Analizzare le fasi della realizzazione del movimento; distinguere i processi mentali coinvolti nell'esecuzione motoria
  • Analizzare e distinguere le fasi del processo di apprendimento motorio e conoscere i fattori della prestazione motoria;
  • Definire e Classificare le capacità motorie;
  • Riconoscere e distinguere i fattori della prestazione motoria (Basi teoriche, Classificazione, Fattori limitanti, Evoluzione e Fasi sensibili; Metodi per lo sviluppo)

Lezioni teoriche frontali; laboratorio didattico in sottogruppi.

Esame orale sui contenuti teorici e pratici proposti

15 giugno ore 9; 6 luglio ore 9

Prerequisiti

I prerequisiti previsti per tale insegnamento riguardano la conoscenza delle finalità delle attività motorie per la promozione della salute ed il contributo dell'educazione fisica e dello sport per promuovere il processo educativo in età evolutiva; la conoscenza del valore preventivo delle attività motorie, la denominazione e le caratteristiche degli attrezzi da utilizzare nei diversi contesti.

 

Breve descrizione del corso

L'insegnamento di Teoria e metodologia del movimento umano nel corso di studio triennale L/22 comprende lo studio del movimento umano nelle diverse interpretazioni e secondo i diversi approcci scientifici, psicopedagogici e metodologici in modo particolare. I contenuti prevedono l'analisi delle finalità del movimento umano e delle attività motorie, svolte nei diversi contesti (scuola, sport, tempo libero) per la crescita della persona (approccio psicopedagogico), i processi di apprendimento motorio connessi all'insegnamento nelle diverse età, l'analisi dei fattori della prestazione motoria (percettive, coordinative e condizionali), dalle basi teoriche a quelle metodologiche. L'insegnamento inquadra le attività motorie per la promozione della salute secondo le recenti linee guida dell'OMS e i principali network internazionali (I.S.P.A.H.; F.I.E.P.; I.C.S.S.P.E., A.I.E.S.E.P.). L'insegnamento struttura e propone i contenuti teorico-pratici per gli altri insegnamenti nei settori scientifico-disciplinari relativi ai Metodi ed alle Didattiche delle attività motorie e sportive (M-EDF/01 ed M-EDF/02).

 

Obiettivi formativi

- Analizzare le finalità del movimento e delle attività motorie dell’uomo

- Acquisire la terminologia relativa all’educazione fisica ed alle attività motorie

- Classificare il movimento umano

- Analizzare il campo semantico relativo alle attività motorie; Conoscere ed utilizzare la terminologia

- Distinguere i fattori della prestazione motoria (definizioni, classificazioni, fattori limitanti, relazioni tra le capacità motorie)

- Analizzare le modalità di apprendimento

- Analizzare il processo di apprendimento motorio

 

Lo studente dovrà dimostrare i seguenti risultati di apprendimento:

  • Utilizzare la terminologia specifica;
  • Definire la Physical Literacy (alfabetizzazione motoria);
  • Saper classificare le diverse tipologie del movimento umano;
  • Analizzare le fasi della realizzazione del movimento; distinguere i processi mentali coinvolti nell'esecuzione motoria
  • Analizzare e distinguere le fasi del processo di apprendimento motorio e conoscere i fattori della prestazione motoria;
  • Definire e Classificare le capacità motorie;
  • Riconoscere e distinguere i fattori della prestazione motoria (Basi teoriche, Classificazione, Fattori limitanti, Evoluzione e Fasi sensibili; Metodi per lo sviluppo)

 

Metodi didattici

Lezioni teoriche frontali; laboratorio didattico in sottogruppi.

Modalità d’esame

Esame orale sui contenuti teorici e pratici proposti

Appelli d’esame

15 giugno 2022 ore 9; 6 luglio 2022 ore 9

Testi di riferimento

  • Bortoli L., Robazza C., (2016). L’apprendimento delle abilità motorie. Due approcci tra confronto ed integrazione. SDS – Rivista di cultura sportiva, 109,24-34. (Articolo)
    - Colella, D. (2016). Stili di insegnamento, apprendimento motorio e processo educativo, Formazione e Insegnamento, XIV,1,25-34. (articolo).
  • Vicini, M. Istituzioni di Scienze Motorie, Studium, Roma 2017 (parte seconda: pp 131-200)
  • Schmidt R.A., Wrisberg C.A., Apprendimento motorio e prestazione, Società Stampa sportiva, Roma, 2000 (capitoli: 1,2,3,4,5,6) (o edizione del 2012).

- Bortoli L., Robazza C., (2016). L’apprendimento delle abilità motorie. Due approcci tra confronto ed integrazione. SDS – Rivista di cultura sportiva, 109,24-34. (Articolo)
- Colella, D. (2016). Stili di insegnamento, apprendimento motorio e processo educativo, Formazione e Insegnamento, XIV,1,25-34. (articolo).

- Vicini, M. Istituzioni di Scienze Motorie, Studium, Roma 2017 (parte seconda: pp 131-200)
- Schmidt R.A., Wrisberg C.A., Apprendimento motorio e prestazione, Società Stampa sportiva, Roma, 2000 (capitoli: 1,2,3,4,5,6) (o edizione del 2012)

- Scaramucci & Vinciguerra, Dizionario delle Scienze motorie e dell’educazione fisica o altro testo sulla Tecnica generale dell'educazione fisica

Semestre
Secondo Semestre (dal 07/03/2022 al 10/06/2022)

Tipo esame

Valutazione

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Insegnamento padre
SCIENZE DEL MOVIMENTO (LB45)

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)