Mod. B - Psicologia del crimine

Insegnamento
Mod. B - Psicologia del crimine
Insegnamento in inglese
Mod. B - Psychology of crime
Settore disciplinare
M-PSI/05
Corso di studi di riferimento
SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
8.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 48.0
Anno accademico
2020/2021
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
DEVIANZA SOCIALE E CRIMINALITA'
Docente responsabile dell'erogazione
ROCHIRA ALESSIA

Descrizione dell'insegnamento

Conoscenza dei principali costrutti e teorie della psicologia sociale. Livello base di comprensione della lingua inglese in forma scritta.

Il corso persegue la finalità principale di fornire una conoscenza teorica di base riguardante lo studio della devianza e della criminalità nella prospettiva della psicologia sociale. Nello specifico, il corso si focalizza sui principali contributi della psicologia sociale all’analisi del comportamento criminale e deviante nell’intersezione fra il livello individuale e il livello di gruppo. Al riguardo, il corso, oltre a prendere in esame le più importanti teorie della psicologia sociale che hanno approfondito il tema della devianza, dei processi e delle dinamiche che caratterizzano questo fenomeno – ad esempio gli studi sull’obbedienza all’autorità, sull’aggressività e sulla deumanizzazione - si sofferma a considerare alcune recenti ricerche che indagano alcune nuove forme e alcuni nuovi contesti della criminalità e della devianza, come la rete (es. odio online, revenge porn, cyberbullismo).

Nello specifico, il corso persegue i seguenti obiettivi:

-  far acquisire conoscenze teoriche riguardanti i processi psico-sociali sottesi alla devianza e alla criminalità nell’intersezione fra la sfera individuale e quella sociale con particolare riguardo ad alcune forme e ad alcuni contesti recenti di manifestazione di questi fenomeni;

-  stimolare la comprensione dei contenuti teorici e le competenze argomentative degli studenti oltre alla capacità di elaborare idee originali e affinare il proprio giudizio critico su come i contenuti appresi possano essere applicati per approfondire tematiche nuove  connesse all’ambito di studio;

-  sviluppare la capacità degli studenti di utilizzare in maniera autonoma i concetti teorici e le conoscenze acquisite per analizzare situazioni e avvenimenti sociali di attualità connessi ai fenomeni della devianza e della criminalità;

-  sviluppare le abilità di comunicazione dei contenuti appresi utilizzando un linguaggio tecnico appropriato e modalità chiare e non ambigue;

Il corso si strutturerà in ore di lezioni frontali. In particolare, verranno adottate metodologie didattiche attive ed interattive ed eventualmente potranno essere programmate esercitazioni da svolgersi in aula – a seconda del numero degli studenti frequentanti – allo scopo di favorire l’apprendimento attivo dei contenuti della psicologia della devianza e del crimine attraverso l’ analisi critica di testi, l’utilizzo di materiali video e l’applicazione dei contenuti socializzati a casi reali. In particolare, gli studenti frequentanti saranno accompagnati nella lettura e comprensione di alcuni articoli scientifici che approfondiscono i contenuti del corso.

L’esame consisterà in un colloquio orale. La modalità di esposizione orale consentirà di perseguire al meglio gli obiettivi formativi, in particolare consentirà di verificare:

-  Il livello di conoscenza dei contenuti del corso

-  Il livello di padronanza del linguaggio tecnico-scientifico e l’abilità di comunicare i contenuti appresi in modo chiaro             

-  La capacità di applicare i saperi acquisiti sul tema della psicologia del crimine e della devianza per leggere e interpretare criticamente eventi e fenomeni di attualità elaborando giudizi originali

Per gli appelli d’esame si rimanda al calendario generale degli appelli pubblicato sul sito di Facoltà.

La prenotazione agli appelli d’esame deve essere effettuata tramite la procedura informatizzata di Ateneo.

 

Si invitano gli studenti a consultare con regolarità la sezione “Notizie”

Il corso approfondirà, in maniera particolare, le seguenti tematiche:

1.   Introduzione allo studio della devianza e della criminalità nella prospettiva della psicologia sociale

2.   Teorie dell’Azione e dell’Azione Criminale

3.   Strategie di Disimpegno Morale

4.   I processi di deumanizzazione e di legittimazione della Violenza

5.  Il conformismo e l’obbedienza all’autorità

6. Aggressività

7.   Esperimento di Stanford ed esperimento della BBC

8. Effetto di Disinibizione Online e Odio in Rete

9. Revenge Porn

10. Cyberbullismo

- Patrizi P., De Gregorio E. (2009) Fondamenti Di Psicologia Giuridica. Il Mulino, Bologna (Capp 1-3-5).

- Palmonari A., Cavazza N., Rubini M. (2012) Psicologia Sociale. Il Mulino, Bologna (Capp. 1-2-3-4-7-8-9)

- Volpato, C. (2011).  Deumanizzazione. Come si legittima la violenza. Laterza, Universale Laterza, Bari

- Appunti e Materiali condivisi a lezione

Semestre
Secondo Semestre (dal 01/03/2021 al 04/06/2021)

Tipo esame

Valutazione
Orale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Insegnamento padre
Crimine e devianza (LM41)

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)