STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA: METODOLOGIA DELLA RICERCA E DELLA DIDATTICA

Insegnamento
STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA: METODOLOGIA DELLA RICERCA E DELLA DIDATTICA
Insegnamento in inglese
HISTORY OF CONTEMPORARY ART: RESEARCH METHODOLOGY AND DIDACTIS
Settore disciplinare
L-ART/03
Corso di studi di riferimento
STORIA DELL'ARTE
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
9.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 63.0
Anno accademico
2020/2021
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
GUASTELLA Massimo Tommaso

Descrizione dell'insegnamento

Gli/Le  studenti/esse dovranno essere in possesso di adeguata conoscenza delle vicende della Storia dell’arte dall’Ottocento sino al Nuovo Millennio e del contesto culturale di riferimento.

Il programma si articola in quattro parti. Le prime due istituzionali sono riferibili alla specificità della disciplina e alla metodologia della ricerca di settore; la terza è dedicata alla didattica della storia dell’arte contemporanea utile al conseguimento dei 6 cfu per l’abilitazione all'insegnamento della Storia dell'arte nelle scuole di II grado, la quarta è di approfondimento monografico.

Le competenze che lo/a studente/ssa dovrà acquisire alla fine del corso:

– capacità di formulare giudizi e valutazioni di senso critico, cogliendo i valori di rarità, autenticità, originalità, unicità dell’opera d’arte contemporanea nella specificità dell’itinerario dell’autore, nel contesto storico, dei movimenti e dei linguaggi coevi.

– capacità di sviluppare gli argomenti e di esprimersi puntualmente utilizzando termini specifici propri della disciplina.

– capacità di analizzare, riconoscere e utilizzare i documenti diretti e i documenti indiretti, raccogliere, classificare, organizzare le informazioni da applicare in una situazione reale (esercitazioni con scheda catalografica)

capacità di apprendimento in modo permanente, colmando e distinguendo le proprie carenze

capacità di identificare metodi per conseguire maggiori conoscenze e competenze.

– capacità di lavorare nel gruppo classe

Il docente svolgerà parte delle 63 ore con lezioni frontali e dialogiche. Parte con sopralluoghi. Studiosi ed esperti del settore integreranno il modulo didattico con seminari e approfondimenti tematici.

Le modalità didattiche utilizzate nel corso sono:

prevalentemente la didattica frontale, a cui saranno affiancate attività seminariali, di contestualizzazione e approfondimento degli argomenti che saranno trattati nel corso. Modello proposto sarà l’attività dialogica tra docente e/o esperto e allievi, in classe o nei sopralluoghi in studi d’artisti e luoghi espositivi, con lettura e discussione di brani storico-critici e o visione di produzioni artistiche. Esercitazioni scritte con schedatura e catalogazione di opere d’arte contemporanea conosciute e analizzate direttamente.

a. Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza delle principali proposte metodologiche nello studio della storia dell’arte contemporanea.

- Conoscenza metodologica nell'affrontare l’analisi dell’opera d’arte o la vicenda artistica contemporanea sia sotto il profilo critico che storico.

- Conoscenza approfondita di uno dei temi scelti, tratti dal programma del corso.

-Capacità di esporre e contestualizzare i risultati dei propri studi, con confronti a carattere orizzontale.

Lo studente viene valutato in base alla completezza dei contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale, alla capacità di argomentare con chiarezza e sintesi le proprie tesi, nell’utilizzo dell’adeguato linguaggio specifico della disciplina, verificando la conoscenza dei contesti culturali delle vicende e delle personalità artistiche.

*Sono previste verifiche in itinere (a scelta degli studenti: esoneri con prove orali o test a risposte chiuse e multiple) di parti del programma di studio.

     b.  Schedature catalografiche svolte dai frequentanti in aula o nelle sedi espositive, dai frequentanti saranno indici di valutazione e inoltre consentiranno ai frequentanti un approfondimento dei contenuti del corso, un perfezionamento delle capacità espositiva, di conoscenza e analisi dell’opera d’arte, nella pratica critico interpretativa nell'uso dei termini tecnici propri della disciplina, sviluppando nelle relazioni dialogiche attitudine a lavorare in gruppo e potrà consentire l’esonero di un modulo del corso o di una parte dei CFU relativi, commisurata al lavoro impiegato per la realizzazione. In questo caso saranno oggetto di valutazione sia la qualità dello studio di approfondimento sia quella dell’esposizione dei risultati.

Il giudizio sarà espresso con voto in trentesimi assegnati secondo i criteri esplicitati nella tabella dettagliata allegata al Syllabus dell’insegnamento.

 

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.,

Si consiglia fortemente l'utilizzo della mail nome.cognome@studenti.unisalento.it 

Calendario Appelli d'esame Laurea Magistrale a.a. 2020/2021:

 

N.B. Stante l’emergenza pandemica il docente stabilirà e informerà per ogni appello se l’esame si terrà in modalità telematica su piattaforma team o in presenza*

 

giovedì 28 gennaio 2021 h:11.30 (tutti)

giovedì 11 febbraio 2021 h:11.30 (tutti)

giovedì 25 febbraio 2021 h:11.30 (tutti)

giovedì 8 aprile 2021 h:11.30 (appello straordinario aperto anche a studenti in debito d’esame anche per gli esami del I semestre a.a. 2020/21)

giovedì 20 maggio 2021 h: 11.30 (appello straordinario per laureandi sessione estiva studenti f.c.)

giovedì 17 giugno 2021 h: 11.30 (tutti)

lunedì 5 luglio 2021 h:11.30 (tutti)

giovedì 22 luglio 2021 h:11.30 (tutti)

giovedì 16 settembre 2021 h:11.30 (tutti)

giovedì 28 ottobre 2021 h:11.30 (appello straordinario per laureandi, studenti f.c. e studenti in corso all’ultimo anno del corso di laurea magistrale che hanno terminato le lezioni del II semestre a.a. 2020/21)

 

*SE IN PRESENZA: Gli esami si svolgono presso laboratorio TASC, Dipartimento Beni Culturali, nuovo edificio, Via Birago 64, piano terra tel. 0832 295600/630/606.

 

Commissione d'esame Presidente: Massimo Guastella. Membri componenti: Prof.ssa Letizia Gaeta e dott.ssa Daniela Rucco

Il docente con l’assistenza della dott.ssa Daniela Rucco, cultrice della materia, riceve:

martedì dalle 9,30 alle 13,00 previo appuntamento scrivendo a

massimo.guastella@unisalento.it

O SU PIATTAFORMA TEAM STANTE L'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID 19.

Sono previsti ricevimenti orientati alla preparazione del programma d’esame in giorni e orari da concordare da concordare tramite mail istituzionale.

Ulteriori tutoraggi, esercitazioni, orientamento tesi in giorni e orari da concordare tramite mail istituzionale

tel. 0832 295606/630  massimo.guastella@unisalento.it

 PROGRAMMA Nella prima parte del programma rivolta alle metodologie della didattica si intende fornire gli strumenti  metodologici e bibliografici di base con la finalità di prendere in esame le problematiche dell’insegnamento della storia dell’arte contemporanea nelle scuole superiori e suggerire proposte didattiche per illustrare le fenomenologie peculiari dell’opere dell’età contemporanea e per la lettura storico-critica degli oggetti specifici, affrontando linguaggi, composizioni, tecniche e/o procedure e la produzione  dall'Ottocento ai giorni nostri in parallelo con le programmazioni scolastiche. (12 ore)

Seconda e terza parte del programma riguarderanno la metodologia della ricerca della storia dell'arte contemporanea.

La conoscenza dei più importanti modelli di metodologia per la critica e la storia dell'arte contemporanea; nel corso di questa parte verranno fatti riferimenti alla pratica critico-interpretativa della psicanalisi, della storia sociale dell'arte, del formalismo dello strutturalismo e del poststrutturalismo, sino alla complessa trama odierna dell’eclettismo metodologico (18 ore).

A seguire verranno presi in considerazione i metodi e le problematiche della ricerca della storia e della critica dell’arte contemporanea, con particolare riferimento: alla continuità dell'impostazione metodologica della storiografia del contemporaneo equiparata con lo studio della storia dell'arte del passato; alle indagini filologiche e intuizioni critiche che costituiscono peculiarità e diversità che fondano l'autonomia disciplinare;  alla complementarietà tra ricostruzione storica ed esercizio critico nell'osservazione degli sviluppi artistici attuali. Particolare attenzione sarà indirizzata alle fonti, alla bibliografia e al sistema dell'arte contemporanea a alle innovazioni linguistiche e alla visione del mondo nella contemporaneità come strumento di lettura e comprensione delle vicende artistiche del passato (18 ore).

Nella quarta e ultima parte monografica del programma si affronterà l’esperienza del pittore Mario Prayer  (1887-1959) (8 ore).

Il corso prevede ricognizione nei luoghi espositivi dell’arte contemporanea, esercitazioni catalografiche e viaggi studio in sedi di particolare interesse storico-artistico contemporaneo (7 ore).

Gli studenti con frequentazione limitata o parziale (part-time ) ovvero esame corsi singoli  funzionali all'ottenimento dei 24 cfu per l'insegnamento scolastico aggiungeranno al manuale un testo in lettura (accompagnato da relazione scritta di non meno di 15.000 battute da far pervenire via @mail almeno 5 giorni prima dell’esame) a scelta da un elenco che sarà fornito dal docente via @mail, con allegato il format della relazione.

Libri di testo ed estratti da monografie e cataloghi di mostre e supporto di elaborati con supporto digitale (PowerPoint). Immagini digitali delle opere del corso verranno fornite in DVD o pendrive.

Saggi e articoli estratti da volumi saranno scaricabili nel formato pdf dalla bacheca del docente o forniti tramite mail istituzionale.

 

Didattica della storia dell’arte contemporanea

A. GHIRARDI, C. FRANZONI, S. SIMONI (A CURA DI), Insegnare la storia dell'arte, CLUEB, Bologna 2009, solo alcuni capitoli (disponibile in pdf )

G.C. SCIOLLA, Insegnare l’arte: proposte didattiche per la lettura degli oggetti artistici, La Nuova Italia, Firenze 1989, pp. 171-180 (disponibile in pdf )

Parte Istituzionale. Storia dell’arte contemporanea. Metodologia e ricerca

AA.VV, Arte dal 1900. Modernismo. Antimodernismo. Post Modernismo, Zanichelli Bologna 2013: Hal Foster, La psicanalisi nel modernismo e come metodo, pp. 15 - 21;- Benjamin Hic Buchloh, La storia sociale dell'arte: modelli e concetti, pp. 21-27; Yve-Alain Bois, Formalismo e Strutturalismo, pp. 32-38; Rosalind Krauss, Poststrutturalismo e decostruzione, pp. 40-48; Tavola rotonda. La difficile situazione dell'arte contemporanea, pp. 771-782; - Foster, Krauss, Bois, Buchloh, Joselit, ; -Glossario, pp. 785-792.

 E. CRISPOLTI, Come studiare l'arte contemporanea, Donzelli editore Roma 1997, 2000.

Approfondimento monografico

Saggi e riproduzioni delle opere verranno forniti dal docente tratti da:

M. GUASTELLA, Pitture murali inedite o misconosciute di Mario Prayer (1887-1959, in N. Cleopazzo, M. Panarello, a cura di, “Oltre Longhi”: ai confini dell’Arte. Scritti per gli ottant’anni di Francesco Abbate, Centro Studi Sulla Civiltà Artistica dell'Italia Meridionale, Portici 2019, pp.425-440. (disponibile in pdf )

 

Semestre
Primo Semestre (dal 21/09/2020 al 15/01/2021)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)