GEOGRAFIA DEL TURISMO I

Insegnamento
GEOGRAFIA DEL TURISMO I
Insegnamento in inglese
Tourism Geography I
Settore disciplinare
M-GGR/02
Corso di studi di riferimento
MANAGER DEL TURISMO
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
8.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 64.0
Anno accademico
2020/2021
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSI COMUNE/GENERICO
Docente responsabile dell'erogazione
TRONO Anna
Sede
Lecce

Descrizione dell'insegnamento

Buona conoscenza di contenuti elementari di geografia regionale e generale che dovrebbero essere fornita nell’ambito del livello di istruzione secondaria di secondo grado. 

Il Corso di Geografia del turismo si propone di fornire una conoscenza sistematica della materia, riprendendo, seppure in grandi linee, i concetti base della geografia generale (paesaggio, spazio, territorio, regione, ambiente) prima di affrontarli con taglio geografico turistico specifico della disciplina.  
Ampio spazio sarà dato agli aspetti geografico-economici e geografico-politici del turismo, considerando, nel primo caso, i caratteri della domanda, dell’offerta e di un mercato sempre più allargato a livello planetario, e, nel secondo, analizzando le politiche per un turismo sostenibile.
Saranno esaminate le tipologie di turismo più praticate (naturalistico, balneare, culturale, esperienziale, enogastronomico, religioso, della memoria, accessibile) considerandole occasione di approfondimento di temi di interesse strettamente geografico come la tutela dell’ambiente, l’heritage culturale, i processi identitari, la sostenibilità,  la deterritorializzazione,…
Il Corso offrirà strumenti teorici, analitici e sintetici utili ad una ricognizione e valorizzare del patrimonio culturale e delle risorse territoriali a fini turistici nel quadro delle politiche regionali e dell'Unione Europea.
Sono previsti attività seminariali, lezioni su campo e attività didattiche che impegnino gli studenti nell’elaborazione di idee progettuali legati alla creazione di percorsi culturali tematici utili alla costruzione di un’immagine attrattiva della regione, con riferimento alle risorse naturali, archeologiche, culturali tipiche di ogni territorio e ai suoi caratteri identitari, in un coinvolgimento propositivo e critico dei soggetti pubblici, delle comunità locale e dei portatori d’interesse.  

Il Corso si propone i seguenti obiettivi:
- trasmettere concetti chiave del comparto turistico e 
delle caratteristiche evolutive che il comparto ha subito negli ultimi vent’anni
-  riconoscere le qualità territoriali e la cultural heritage 
- distinguere i rapporti tra turismo e territorio
- individuare le relazioni tra turismo e sviluppo territoriale 
-  comprendere i modelli spaziali del turismo 
- identificare i sistemi di organizzazione dell’offerta turistica e le politiche degli spazi turistici.

Risultati attesi secondo i descrittori di Dublino:
Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Far acquisire agli studenti conoscenze e capacità di: 
- riconoscimento e comprensione delle possibilità d’uso delle fonti statistiche relative alla domanda e all’ offerta turistica, anche utili nella creazione di un percorso culturale d’interesse turistico;
- applicazione dei modelli geografici del turismo alla realtà territoriale; 
- conoscenza degli elementi utili alla creazione di un percorso/itinerario culturale tematico; 
- utilizzo di fonti turistiche dirette e indirette (questionari e interviste ai portatori di interesse anche nella creazione e nell’ offerta di un percorso culturale tematico) e presentazione dei risultati ottenuti.

Autonomia di giudizio (making judgements)
- Far acquisire agli studenti capacità di valutazione delle possibilità competitive dei prodotti turistici in una logica di innovazione, creatività e nel rispetto della tutela ambientale e dello sviluppo economico durevole nel tempo.

Abilità comunicative (communication skills)
Capacità di presentare con chiarezza i risultati di field work e la propria idea progettuale del percorso tematico realizzato.

Capacità di apprendimento (learning skills)
Capacità di apprendimento delle varie fasi di sviluppo di un’idea progettuale di interesse turistico con riferimento al territorio, al milieu e agli attori presenti nel quadro delle conoscenze e sul piano operativo.
 

- Lezioni in. presenza: modalità di erogazione delle lezioni frontale, con uso di supporti audiovisivi, lezioni su campo e seminari.
- Lezioni in modalità telematica per emergenza COVID-19: modalità di erogazione delle lezioni online, mediante l’utilizzo della piattaforma Microsoft Teams
 

- Esame orale finale. 
- Relazioni scritte sui lavori prodotti nel corso delle lezioni su campo e sull’idea progettuale di gruppo sui percorsi culturali.
 In quest’ultimo caso è prevista la presentazione di una relazione, di un power point, e di un depliant promozionale. 
-In seguito allo svolgimento della prova orale in presenza, viene redatto apposito verbale, sottoscritto dal Presidente e dai membri della commissione, nonché dallo studente.
Svolgimento dell’esame in modalità telematica per emergenza COVID-19.
Se richiesto, sarà necessario ricorrere ad appelli per via telematica per situazioni di emergenza epidemiologica.
Il superamento dell'esame presuppone il conferimento di un voto non inferiore ai diciotto/trentesimi (con eventuale assegnazione della lode) e prevede l'attribuzione dei corrispondenti CFU. Le nozioni acquisite conferiscono allo studente conoscenze e comprensione, capacità di applicare conoscenze e comprensione, autonomia di giudizio, abilità comunicative e capacità di apprendimento in linea con i descrittori di Dublino).

"Lo studente, disabile e/o con DSA, che intende usufruire di un intervento individualizzato per lo svolgimento della prova d’esame deve contattare l'ufficio Integrazione Disabili dell'Università del Salento all'indirizzo paola.martino@unisalento.it"

Sono previste differenze in termini di programma, testi e modalità d’esame tra studenti frequentanti e non frequentanti.

Commissione di esame:
Trono Anna  (presidente); Frigino Diego  (componente);  Ruppi Francesca  (componente).
 

-Gli studenti che si prenotano sul portale studenti.unisalento.it per sostenere la prova d'esame sono tenuti a verificare che la prenotazione sia andata a buon fine, mediante la stampa della ricevuta della prenotazione.
In caso di problematiche tecniche occorre segnalare il problema almeno 7 giorni prima della data d'esame.

-Le richieste di rinvio dell'esame, inviate per posta elettronica al docente, devono essere inoltrate entro e non oltre due giorni prima della data d'esame. In assenza di tale comunicazione, il rinvio può essere richiesto esclusivamente in sede d'esame. Si precisa inoltre che la richiesta di rinvio può essere reiterata al massimo per un anno accademico.


- La prova orale in modalità telematica per emergenza COVID-19  si svolgerà seguendo le indicazioni previste dal DR 197/2020 e le relative linee guida pubblicate su www.unisalento.it. Gli studenti iscritti all’esame sono invitati a registrarsi alla piattaforma Microsoft Teams, secondo le indicazioni pubblicate alla pagina https://www.unisalento.it/lezioni-online (Documentazione: Guida a Microsoft Teams per lo studente). 
 

Il programma didattico del corso si sviluppa in tre sezioni (moduli) 
 - Modulo A (12 ore): il modulo fornirà le conoscenze teoriche e metodologiche di base per introdurre lo studente alla disciplina della Geografia del turismo partendo dai concetti di paesaggio, spazio, regione e territorio come frammento di un sistema globale, suo subsistema con proprie caratteristiche ambientali e socio-economiche.
Modulo B (30 ore): Presentazione della geografia del turismo come branca della geografia economica e politica; suoi aspetti generali e rapporti con il territorio. Analisi dei fattori socio-economici e tecnici che lo distinguono. Presentazione della tipologia degli spazi turistici e delle politiche turistiche. 
Modulo C (24 ore) lezioni su campo, incontri e seminari con gli stakeholder pubblici e privati  e stesura di idee progettuali.
 

Nel corso delle lezioni saranno suggeriti saggi di approfondimento.
L’indicazione dei testi per lo studio prende in considerazione in primo luogo la tipologia standard dello studente frequentante; eventuali studenti impossibilitati a seguire le lezioni (vedi sotto) dovranno aggiungere un certo numero di testi compensativi.

I. Frequentanti: 
Modulo A
Saggi di approfondimento delle tematiche sviluppate a lezione
Modulo B
Dispense e materiale di studio a cura della docente; Appunti dalle lezioni; testi e letture suggerite dalla docente nel corso delle lezioni.
Modulo C:
 Stesura di un’idea progettuale concordate con la docente su tematiche legate ai turismi


Manuale
 Bagnoli L., Manuale dei Geografia del turismo. Dal Grand Tour ai sistemi turistici, UTET, 2017 
La frequenza alle lezioni, sebbene non sia obbligatoria, è vivamente consigliata. E’ obbligatoria la frequenza ai seminari, alle lezioni su campo e la presentazione di un’idea progettuale di gruppo su percorsi/itinerari tematici.

II. Non frequentanti: 
Gli studenti lavoratori o quelli che per comprovati seri motivi ritengono di non poter frequentare sono inviatati, comunque, a contattare la docente per mettere a punto un programma integrativo della parte del corso (lezioni frontali) loro mancante.
Testi d’esame:
Bagnoli L., Manuale dei Geografia del turismo. Dal Grand Tour ai sistemi turistici, UTET, 2017 
JP Lozato Giotart, Geografia del turismo. Ed italiana a cura di Fiorella Dallari, Milano Hoepli, 2008

Semestre
Secondo Semestre (dal 24/02/2021 al 25/05/2021)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)