TEORIA E METODOLOGIA DEL MOVIMENTO UMANO

Insegnamento
TEORIA E METODOLOGIA DEL MOVIMENTO UMANO
Insegnamento in inglese
THEORY AND METHODOLOGY OF HUMAN MOVEMENT
Settore disciplinare
M-EDF/01
Corso di studi di riferimento
SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
5.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 42.0
Anno accademico
2020/2021
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Conoscenze di Anatomia, Fisiologia, Biologia e Biochimica, Fisica

L’insegnamento è progettato al fine di promuovere le conoscenze relative alla Scienze del Movimento dell’Uomo con particolare riferimento alla conoscenza dei fattori che predispongono alla prestazione motoria, alle teorie sull’apprendimento motorio e alle metodologie finalizzate al suo raggiungimento. L'Insegnamento è orientato verso un'approfondita conoscenza delle teorie relative alle leggi generali regolatrici dello sviluppo del movimento umano, all'ontogenesi dello stesso, alle teorie sull'apprendimento motorio e sulle sue manifestazioni. Il corso prevede attività laboratoriali svolte attraverso esperienze didattiche in palestra ed è finalizzato all'acquisizione delle abilità motorie ed espressive, delle capacità motorie e alla loro evoluzione e sviluppo, alla struttura e modalità di realizzazione del movimento umano, all'utilizzo di diverse metodologie di insegnamento/apprendimento.

Le attività del processo formativo devono favorire l’acquisizione da parte dello studente di conoscenze relative alle caratteristiche ed alle funzioni del movimento umano, agli effetti meccanici dell'attivazione del muscolo, ai principi della prestazione umana abile, agli elementi basilari dell'analisi dell'efficienza fisica e la relazione tra qualità, capacità fisiche e attività motoria, al lessico dell’attività motoria e dell’esercizio fisico.

 

Conoscenze e comprensione

L'insegnamento si propone di fornire le conoscenze teoriche per poter analizzare le finalità del movimento e delle attività motorie dell’uomo, classificare il movimento umano, distinguere i fattori della prestazione motoria (definizioni, classificazioni, fattori limitanti, relazioni tra le capacità motorie). Vengono fornite le basi scientifiche relative allo sviluppo, all'apprendimento e al controllo motorio, alle capacità motorie e alle principali strategie metodologiche per la pianificazione, gestione e conduzione della pratica motoria.

 

Capacità di applicare conoscenze e comprensione

Lo studente dovrà, inoltre, saper applicare tali conoscenze in campo pratico progettando percorsi di apprendimento motorio tenendo conto dell'età del soggetto a cui si fa riferimento, alle caratteristiche di ciò che deve essere appreso e alle specifiche situazioni in cui deve essere prodotto un determinato movimento e saper distinguere ed applicare stili d’insegnamento diversi.

 

Autonomia di giudizio

Affrontare in forma critica lo studio delle metodologie significative dell'insegnamento-apprendimento, allenamento e perfezionamento delle scienze motorie e sportive, specifiche del movimento umano e dell'allenamento sportivo.

 

Abilità comunicative

Affinare le forme espressive della comunicazione, in relazione alla terminologia e struttura del linguaggio scientifico adeguato, ai mezzi e metodi impiegati nell'osservazione, nell'analisi e nella presentazione delle forme principali del movimento umano, nella vita di relazione e nello sport. Dovrà, inoltre, acquisire i riferimenti pedagogici, psicologici, sociologici, al fine di comunicare efficacemente con i praticanti le attività motorie e sportive, motivarli adeguatamente.

 

Capacità di apprendimento

Lo studente dovrà essere in grado di acquisire gli strumenti e le modalità di analisi del processo di apprendimento motorio, le strategie di insegnamento per facilitare l’apprendimento motorio, le corrette metodologie per l’espletamento di un adeguato allenamento sportivo, le procedure per la verifica e la valutazione delle attività motorie.

Lezioni frontali e laboratori pratici svolti in palestra.

La prova finale consiste in un colloquio orale sugli argomenti svolti nel corso delle lezioni. Alla fine del colloquio lo studente riceve un voto in base alle capacità dimostrate di esporre in modo compiuto e critico gli argomenti richiesti. 

La valutazione in sede di esame esprime l'esito delle attività condotte in termini di partecipazione, approfondimento, capacità di collegamento fra gli argomenti trattati. Essa, quindi, riconosce un valore in termini di voto in trentesimi, all'esito di una serie di attività di:

  • accertamento delle conoscenze
  • verifica delle abilità
  • analisi della coerenza metodologica

Il movimento umano: generalità, definizione e classificazione

Le posture per l'apprendimento e lo sviluppo motorio

Gli schemi motori di base

Le varianti esecutive del movimento

L'apprendimento motorio: definizione  e classificazione

Le abilità motorie

Le capacità motorie

I neuroni specchio

L'alfabetizzazione motoria

La memoria motoria

L'errore motorio

La prestazione motoria

Le capacità senso-percettive

Il gioco nell'apprendimento motorio

La metodologia dell'insegnamento

Le capacità fino-motorie e grosso-motorie

· Schmidt R.A.,Wrisberg C.A., Apprendimento motorio e prestazione, Società Stampa sportiva, Roma, 2000.

· Bortoli L., Robazza C., (2016). L’apprendimento delle abilità motorie. Due approcci tra confronto ed integrazione. SDS – Rivista di cultura sportiva, 109,24-34.

· Colella D. (2011). Competenze motorie e stili d’insegnamento, Cqia Rivista, ottobre.

Semestre
Secondo Semestre (dal 08/03/2021 al 11/06/2021)

Tipo esame

Valutazione

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Insegnamento padre
SCIENZE DEL MOVIMENTO (LB45)

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)