ECONOMIA DEL SETTORE PUBBLICO (MODULO I)

Insegnamento
ECONOMIA DEL SETTORE PUBBLICO (MODULO I)
Insegnamento in inglese
ECONOMICS OF THE PUBLIC SECTOR (MODULE I)
Settore disciplinare
SECS-P/03
Corso di studi di riferimento
MANAGEMENT AZIENDALE
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 48.0
Anno accademico
2023/2024
Anno di erogazione
2024/2025
Anno di corso
2
Percorso
PUBLIC MANAGEMENT

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Conoscenze di base di Microeconomia

Il corso di Economia del Settore Pubblico (Modulo I e II) affronta lo studio dei principali strumenti analitici necessari per comprendere i fondamenti delle scelte collettive nelle democrazie moderne e i molteplici effetti che caratterizzano l’intervento dello Stato nell’economia.  Comprende l’analisi dell’andamento dei conti pubblici italiani in un’ottica locale, nazionale ed europea attraverso lo studio dei documenti più recenti del governo italiano. Saranno analizzati gli effetti delle imposte sulle scelte dei consumatori e delle imprese e sugli equilibri di mercato. L’attività del governo sarà, inoltre, inquadrata in un’ottica di federalismo fiscale. In aggiunta ai classici argomenti di Economia Pubblica, il corso prevede lo studio di alcuni temi sulla frontiera della ricerca, alcuni dei quali saranno affrontati in classe tramite lavori di gruppo o individuali.

Gli studenti acquisiranno conoscenze nel campo dell'economia pubblica e saranno in grado di valutare le dinamiche e le conseguenze delle scelte collettive riguardanti sia il lato delle entrate tributarie (Modulo I), sia della spesa pubblica nei sistemi di governo multilivello (Modulo II).

convenzionale con lezioni frontali ed esercitazioni

Esame scritto alla fine del corso: prova unica per i moduli I e II. Gli studenti frequentanti potranno, inoltre, beneficiare di alcune attività integrative svolte in classe in cui il contributo attivo di ogni studente sarà parte della valutazione complessiva.

 

Obiettivo dell'esame è accertare il grado di conoscenza dello studente sugli aspetti sia empirici che teorici della disciplina. In particolare, seguendo i descrittori di Dublino, l'esame valuterà il grado di assimilazione dei contenuti della disciplina, la capacità di effettuare gli opportuni collegamenti tra i vari argomenti trattati, la capacità di esprimere gli argomenti richiesti in modo chiaro ed esaustivo, di applicare le conoscenza, autonomia di giudizio, capacità di comunicazione e capacità di apprendimento.

 

Lo studente, disabile e/o con DSA, che intende usufruire di un intervento individualizzato per lo svolgimento della prova d’esame deve contattare l'ufficio Integrazione Disabili dell'Università del Salento all'indirizzo paola.martino@unisalento.it"

 

Esempi di domande d'esame

 

  • Federalismo fiscale
    • Si rappresenti il teorema di Oates in un grafico e si spieghi i contenuti.
    • Cosa predice il teorema di Oates nel caso di preferenze eterogenee all’interno delle giurisdizioni?

 

  • Si discutano le politiche nazionali di riduzione della disuguaglianza nella teoria di Bourguignon.

 

  • Meccanismi di perequazione degli enti locali.
    • Si descriva il sistema di perequazione cosiddetto “disincentivante lo sforzo fiscale”.
    • Si descriva il sistema di perequazione dei fabbisogni standard.
    • Si descriva il sistema attuale di perequazione dei comuni italiani.
    • Si spieghi il meccanismo perequativo nella fase di transizione.

https://www.economia.unisalento.it/536

Programma del Modulo I

 

- Analisi economica dei processi politici
Peragine, V., e Sacchi A., in Uricchio, A., Peragine, V., e Aulenta, M., (2018), “Manuale di Scienza delle Finanze, diritto finanziario e contabilità pubblica”, Nel Diritto Editore, pp. 43-71.

- Nota di Aggiornamento del Documento di Economa e Finanza del 2023 (NADEF).

  La lettera di Validazione dell’Ufficio Parlamentare di Bilancio (UPB). Disponibile su Elearning

- Politiche redistributive 
  Il modello di Meltzer e Richard. Il materiale è disponibile su Elearning. 
  La politica non produce ricchezza. P. Angela (2022). “Dieci cose che ho imparato”. Mondadori. Cap. 1.

- Legalità e politiche pubbliche: De Benedetto, M.A., Giuranno, M.G., Mastromarco, C., 2023. “Legality rating and corporate efficiency: evidence from a conditional nonparametric frontier analysis”,     Empirical Economics. https://doi.org/10.1007/s00181-023-02511-w.

- Il Titolo V della Costituzione. Si richiede allo studente di conoscere i contenuti degli articoli 114-119 della Costituzione italiana.

- L’attività pubblica decentrata: il federalismo fiscale
  Arachi, G., e Giuranno, M. G., in Uricchio, A., Peragine, V., e Aulenta, M., (2018), “Manuale di Scienza delle Finanze, diritto finanziario e contabilità pubblica”, Nel Diritto Editore, pp. 299-318.

- Il Rapporto della finanza territoriale 2023, pp. 7-46.
 

Uricchio A., Peragine V. e Aulenta M. “Manuale di Scienza delle Finanze, diritto finanziario e contabilità pubblica”, Nel Diritto Editore, 2018

"La Finanza territoriale. Rapporto 2023", Rubbettino ed. Isbn 9788849878653

 

Nel corso delle lezioni saranno resi disponibili esercizi e dispense integrative e saranno indicate le parti necessarie per la preparazione dell’esame. Lo studente può accedere al materiale didattico distribuito attraverso la piattaforma https://elearning.unisalento.it/  richiedendo una password di accesso al docente.

Semestre
Primo Semestre (dal 13/09/2024 al 31/12/2024)

Tipo esame

Valutazione
Orale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Insegnamento padre
ECONOMIA DEL SETTORE PUBBLICO (LM01)

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)