STORIA E CULTURA DELL'ASIA ORIENTALE

Insegnamento
STORIA E CULTURA DELL'ASIA ORIENTALE
Insegnamento in inglese
ORIENTAL STUDIES
Settore disciplinare
L-OR/21
Corso di studi di riferimento
SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
9.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 54.0
Anno accademico
2020/2021
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
SPORTELLI MARGHERITA ANNA DOLORES
Sede
Lecce

Descrizione dell'insegnamento

E' prerequisito una ottima conoscenza della lingua inglese per l'accesso alla consultazione delle principali fonti bibliografiche internazionali.

Il corso si propone di fornire gli elementi di base per la comprensione del ruolo svolto dalla Cina nel contesto dell'evoluzione storica e culturale dell'Asia orientale. L'insegnamento sarà coerente al percorso formativo del mediatore linguistico e culturale. Esplorerà la storia della lingua cinese quale segno identificativo di una civiltà e della sua candidatura politica e culturale a un ruolo egemone nell'area, in prospettiva storica fino alla contemporaneità e all'era di Xi Jinping. Saranno presentati elementi di storia e di cultura della Cina, dalle fondamenta del pensiero filosofico della classicità alla sua influenza sulle scelte politico-culturali della contemporaneità, attraverso le criticità del XIX e del XX secolo. Particolare attenzione sarà data ai paradigmi del pensiero e alla loro espressione nella storia della letteratura cinese, nel contesto della storia della civiltà dell'Asia Orientale. Oltre ai testi obbligatori di riferimento, la docente potrà avvalersi di fonti scelte in coerenza con i temi proposti.

Obiettivo formativo del corso è l'apprendimento di conoscenze, metodi, strumenti e fonti di analisi dello sviluppo della Cina nel contesto della storia della cultura e del pensiero dell'Asia orientale, alla luce di direttrici culturali che ne hanno influenzato la politica economica e che ne hanno rappresentato la linea guida costante attraverso i mutamenti della modernità, soprattutto a partire dalla politica riformista di Deng Xiaoping nel 1978. Congiuntamente si propone di delineare lo sviluppo della storia della letteratura cinese nell'ambito della storia culturale dell'area e del ruolo degli intellettuali dal paradigma del "letterato" a quello del "rivoluzionario" fino alle avanguardie e alle istanze di "liberazione del pensiero" del Novecento e della contemporaneità.

Il metodo di erogazione delle lezioni è di didattica frontale - in presenza o in remoto. Nel caso le lezioni si svolgano in remoto, sono in sincrono e la frequenza è vivamente consigliata, in considerazione della vastità e complessità della materia. E' consigliata anche l'interazione con la preparazione di moduli tematici monografici da concordare con il docente.

Prova orale, consistente nella verifica del livello di apprendimento dei contenuti. Si valuta la correttezza dei contenuti, la proprietà espositiva, la capacità di argomentazione.

La lingua cinese tra scrittura e oralità: divergenze e convergenza. Istruzione e alfabetizzazione: la riforma linguistica. Lo sviluppo del concetto di letteratura, il suo ruolo politico e sociale e la lingua dei testi. Il ruolo dello stato patrono e censore delle arti. La scommessa di Confucio sull'uomo e il ruolo della filosofia confuciana nell'area dell'Asia orientale. Il contributo filosofico e letterario del daoismo. La funzione di critica sociale della poesia e del romanzo cinesi nella storia della cultura dell'Asia orientale. Gli sviluppi intellettuali nella Cina del XIX secolo e dei primi decenni del Novecento: dalla riforma dei Cento giorni al movimento del Quattro maggio. Dal secondo fronte unito alla fondazione della Repubblica Popolare Cinese: la letteratura nelle "zone liberate" e il dibattito politico sulla funzione ideologica della letteratura. Dalla rivoluzione culturale alla letteratura delle radici e all'avanguardia della seconda metà degli anni Ottanta del Novecento: il tormentato cammino degli intellettuali cinesi nel percorso storico del Novecento.

La via confuciana dell'economia: la Cina di oggi tra tradizione e mercato. Il miracolo economico e le contraddizioni sociali della crescita, dal modello asiatico delle "oche volanti" alla gaige kaifang, la politica di riforma e apertura, alla sostenibilità del "sogno cinese" contemporaneo nella politica di Xi Jinping. La concezione dello stato "sviluppista" nella politica economica dell'Asia orientale. I valori culturali, sociali e politici di sostegno ai comportamenti organizzativi e gestionali nell'impresa cinese e i modelli culturali dell'Asia orientale dalla innovazione esogena alla innovazione endogena.

Una selezione di contenuti dalle fonti bibliografiche che seguono:

Idema W., Haft L., Letteratura cinese, Cafoscarina, Venezia, 2000

Pedone V., Zuccheri S, Letteratura cinese contemporanea. Correnti, autori e testi dal 1949 a oggi, Hoepli, Milano, 2015

Cheng A., Storia del pensiero cinese, vol.I, Einaudi, Torino, 2000

Sabattini M., Santangelo P., Storia della Cina, Laterza, Roma-Bari, 2006

Paolillo M., Il Daoismo. Storia, dottrina e pratiche, Carocci, Roma, 2014

Lavagnino A.C., Mottura B., Cina e modernità, Carocci, Roma, 2016

Mazzei F., Volpi V., La rivincita della mano visibile. Il modello economico asiatico e l'Occidente, Egea Università Bocconi Editore, Milano, 2010

Scarpari M., Ritorno a Confucio. La Cina di oggi tra tradizione e mercato, Il Mulino, Bologna, 2015

 

Semestre
Secondo Semestre (dal 01/03/2021 al 04/06/2021)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)