Laurea in OTTICA E OPTOMETRIA

Corso di studi
OTTICA E OPTOMETRIA
Corso di studi in inglese
OPTICS AND OPTOMETRY
Titolo
Laurea
Classe MIUR
Classe delle lauree in Scienze e tecnologie fisiche - L-30 (DM270)
Durata
3 anni
Crediti
180
Dipartimento
DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA "ENNIO DE GIORGI"
Sito web del corso
http://www.scienzemfn.unisalento.it/cdl_ottica_optometria
Lingua
ITALIANO
Sede
Lecce
Anno accademico
2020/2021
Tipo di accesso
Corso ad accesso libero
Profili professionali formati
3.2.1.6.1 - Ottici e optometristi

Descrizione del corso

I laureati in Ottica e Optometria acquisiranno:
- capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni agli interlocutori specialisti (in particolare ai medici oculisti) e agli utenti che richiedono la visita optometrica;
- capacità di utilizzare efficacemente la lingua inglese nell'ambito specifico di competenze e per lo scambio di informazioni generali.
- capacità di utilizzare tecnologie informatiche e strumenti per la diffusione di contenuti scientifici, per l'elaborazione dei dati e per ricerche bibliografiche.

Metodi di apprendimento
Tali abilità saranno acquisite attraverso:
Simulazioni di esami visivi su utenti;
corsi di lingua;
elaborazione e presentazione di relazioni di laboratorio e di informatica.

Metodi di verifica
Esami, anche in forma seminariale; presentazione della tesi.

I laureati in Ottica e Optometria acquisiranno:
- capacità di individuare e schematizzare gli elementi essenziali di un processo o di una situazione, di elaborare un modello adeguato e verificarne la validità, in modo tale da poter determinare giudizi autonomi che consentano loro di cooperare con specialisti del settore medico;
- capacità di condurre con autonomia un approfondito esame optometrico per la rilevazione dei parametri oculari essenziali;
- capacità di valutare i mezzi tecnici più idonei per la compensazione dei difetti visivi, compresa l'eventuale applicazione di lenti a contatto.

Metodi di apprendimento
Insegnamenti teorici e di laboratorio, con esercitazioni pratiche dove verrà valutata l'effettiva capacità dello studente di pervenire alla soluzione di un problema in maniera autonoma, giustificando le scelte operative e valutando i risultati.

Metodi di verifica
Prove di esame dove sarà valutata la effettiva consapevolezza da parte dello studente dei criteri operativi e della congruenza dei risultati sperimentali.

Le attivita' di orientamento in ingresso del Corso di Studi sono svolte dalla Commissione Orientamento, costituita dal dott. Andrea Ventura e dal dott. Achille Nucita, in collaborazione con il Centro Orientamento e Tutorato dell'Ateneo e si avvale delle attività svolte nell'ambito del Piano Lauree Scientifiche. In particolare da alcuni anni nel mese di aprile si svolge la Settimana della Cultura Scientifica.
Le attivita' di orientamento e tutorato in itinere consistono in incontri periodici con gli studenti, nei quali si cerca di individuare e, possibilmente, eliminare gli ostacoli presenti nel percorso formativo. Vengono svolte inoltre specifiche attivita' di sostegno per gli studenti gravati da Obblighi Formativi Aggiuntivi, e brevi cicli di esercitazioni, su base volontaria, come preparazione immediata agli appelli d'esame di alcuni insegnamenti. Le attivita' di laboratorio sono condotte con la collaborazione di tutor aventi esperienza professionale e/o accademica nel campo dell'optometria. I tutor si avvalgono della collaborazione del Centro Orientamento e Tutorato dell'Ateneo.
(Consiglio Didattico di Scienze e Tecnologie Fisiche - Verbale n. 127 di cui alla seduta del 12/07/2019)
I risultati riportati nell'ultimo Rapporto del Nucleo di Valutazione relativo all'a.a. 2017/2018 fanno emergere un peggioramento rispetto all'anno precedente per almeno 7 domande, a fronte di una leggera tendenza al miglioramento negli anni precedenti. Data la scarsa significatività del dato aggregato a livello di CdS, il Consiglio impegna tutti i docenti del CdS ad esaminare attentamente gli esiti relativi al proprio insegnamento, in modo da individuare eventuali situazioni particolarmente critiche da analizzare nel dettaglio, studiando le possibili soluzioni.
Il Consiglio ritiene che al confronto con la media di Dipartimento sia da attribuire, per la maggior parte delle domande, un valore piuttosto relativo, in quanto, come risulta dall'analisi delle precedenti carriere nella scuola secondaria superiore e dagli esiti dei test di ammissione, il livello di preparazione degli studenti di Ottica nel loro complesso è, mediamente, nettamente inferiore a quello degli studenti degli altri CdS del Dipartimento. Come controprova si noti che normalmente il profilo AlmaLaurea dei laureati in Ottica e Optometria (quindi riferito solo a quella frazione di studenti che riesce a completare il percorso di studi) presenta livelli di soddisfazione elevati.
Il quadro complessivo rimane in ogni caso tale da consigliare di continuare con un forte impegno da parte del Consiglio Didattico di Scienze e Tecnologie Fisiche per migliorare l'insieme delle problematiche riscontrate, soprattutto attraverso l'incremento delle attività di tutorato. A tal riguardo si segnala, tuttavia, la scarsa partecipazione degli studenti proprio a queste attività.



Opinioni degli studenti - A cura del Presidio della Qualità D'Ateneo
(Consiglio Didattico di Scienze e Tecnologie Fisiche - Verbale n. 127 di cui alla seduta del 12/07/2019)
Il Profilo dei laureati, elaborato nel 2019 da Alma Laurea e relativo ai laureati nell'anno 2018, indica chiaramente un giudizio complessivo positivo sul corso di studi seguito (con un livello di soddisfazione positivo del 92% in deciso aumento rispetto agli anni precedenti).
Tutte le valutazioni risultano mediamente migliori rispetto all'anno precedente (positive sul rapporto con i docenti, gli studenti, sulle biblioteche, sul carico di studio). La valutazione precedentemente negativa sui laboratori didattici è migliorata fino ad un valore neutro, probabilmente grazie agli sforzi del Consiglio di adeguare le attrezzature dei laboratori professionalizzanti e incrementare la loro accessibilità. Anche quest'anno emerge una non trascurabile percentuale di valutazioni critiche relative alle aule e gli spazi di studio individuali.

In controtendenza con questi indicatori in miglioramento, si osserva una diminuzione della percentuale di coloro che si riscriverebbe allo stesso corso presso Unisalento, così come si osserva un incremento del tempo medio di laurea (5,2 anni), con solo il 43% che completa gli studi al massimo entro il primo anno fuori corso, mentre il voto medio di laurea si mantiene su valori medi (95.5).
Circa due terzi del collettivo ha svolto qualche attività lavorativa durante gli studi.
In sostanza sembra che i laureati abbiano apprezzato il servizio fornito, sia pure con tempi più dilatati di quanto sarebbe normale.


Opinioni dei laureati
I laureati in Ottica e Optometria avranno sviluppato:
- una mentalità flessibile che permetterà loro di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro, adattandosi facilmente a nuove problematiche;
- capacità di aggiornare costantemente le proprie conoscenze, leggere e comprendere articoli scientifici in vari campi delle discipline fisiche, anche in lingua inglese;
- capacità di apprendere in modo autonomo nuove metodologie e tecnologie al fine di seguire l'innovazione tecnico-scientifica nel campo dell'ottica, dell'optometria e della contattologia.

Metodi di apprendimento
L'acquisizione di tali capacità sarà possibile durante l'intero percorso formativo e gli stage, in particolare con l'uso nei corsi di testi in inglese, e durante la preparazione dell'elaborato finale.

Metodi di verifica
Singole prove di esame e nella prova finale.

Il corso di laurea in Ottica e Optometria, acceso inizialmente secondo le direttive della legge 509/99, ne ricalca lo spirito per quanto riguarda una laurea triennale di tipo fortemente professionalizzante che ha lo scopo di preparare persone che desiderano entrare nel mondo del lavoro. Esso quindi ha una durata solo triennale, cioe' non e' prevista una laurea magistrale in Ottica e Optometria (ne' lauree magistrali sono attivate in alcuna delle sedi universitarie in cui esiste il corso di laurea triennale in Ottica e Optometria).
L'organizzazione del corso nella nostra facolta' e' pur sempre basata su discipline matematiche e fisiche ma privilegia in ugual misura sia gli aspetti piu' tipicamente applicativi che quelli formali fondamentali.
Il corso di laurea in Ottica Optometria prevede infatti nella prima parte del percorso formativo una serie di insegnamenti tendenti a fornire non solo una solida formazione di base nelle discipline matematico-informatiche (con 20 crediti complessivi), in chimica, in fisica classica e moderna, ma anche una adeguata formazione in materie strettamente legate all'ottica e all'optometria, come anatomia, istologia e fisio-patologia umana ed oculare, tutte necessarie per permettere la comprensione dei successivi corsi altamente professionalizzanti quali le Tecniche Fisiche per l'Optometria (con ben 26 crediti) e la Contattologia (cui vengono riservati 16 crediti). Particolarmente rilevante e' la presenza di attivita' sperimentale anche nei corsi non specificamente di laboratorio e molto qualificante e' l'attivita' di tirocinio presso industrie, aziende sanitarie ed enti di ricerca nel settore ottico/optometrico, in genere finalizzata allo svolgimento della prova finale e che permette un'adeguata preparazione professionale allo studente, in vista di possibili sbocchi occupazionali nell'ambito degli studi di optometria, delle grandi e piccole aziende che operano nell'optometria, nell'ambito delle USL, nell'ambito delle ditte che fabbricano i piu' disparati strumenti ottici legati al mondo dell'Optometria e della visione.
All'interno del corso di laura sono condotte attivita' di ricerca consistenti nello screening di gruppi di popolazione e nello studio di nuovi materiali e strumentazione avanzata per attivita' optometrica, in collaborazione con enti di ricerca, altre università, enti locali.
Sono previsti accertamenti in itinere per il miglioramento degli indici qualitativi relativi alla progressione della carriera degli studenti, che usufruiranno di pre-corsi in ingresso e ausilio di tutor durante l'intero percorso formativo.
Il Corso di Laurea in Ottica e Optometria si inserisce nel sistema di formazione europeo per il settore ottico e optometrico, con l'obiettivo di formare figure professionali in grado di operare in tale campo.
Gli obiettivi formativi specifici del corso consistono nel fornire una solida formazione di base in matematica, informatica, fisica classica e moderna, una adeguata formazione in materie strettamente legate all'ottica e all'optometria, come anatomia, fisiologia e istologia umana ed oculare, nonché di chimica, e una puntuale preparazione in discipline professionalizzanti nell'ambito ottico, optometrico e contattologico.
Inoltre, la formazione di base acquisita consentirà al laureato un continuo aggiornamento nella comprensione delle più moderne ed avanzate tematiche in ambito ottico, optometrico e contattologico.

Le aree di apprendimento sono le seguenti:
- Area matematico-informatica
- Area fisica
- Area chimico-medico-biologica
- Area optometrico-contattologica.

Il percorso di studio è unico.

Il corso di laurea in Ottica Optometria prevede nella prima parte del percorso formativo una serie di insegnamenti nelle discipline matematico-informatiche (con 20 crediti complessivi), in chimica, in fisica classica e moderna, e discipline medico-biologiche, tutte necessarie per permettere la comprensione dei successivi corsi altamente professionalizzanti quali le Tecniche Fisiche per l'Optometria (con ben 26 crediti) e la Contattologia (cui vengono riservati 16 crediti). Particolarmente rilevante è la presenza di attività sperimentale in numerosi corsi e molto qualificante è l'attività di tirocinio presso industrie, aziende sanitarie ed enti di ricerca nel settore ottico/optometrico, in genere finalizzata allo svolgimento della prova finale e che permette allo studente di conseguire un'adeguata preparazione professionale.
La prova finale consiste nella preparazione di una relazione su un argomento prescelto dallo studente e connesso con i corsi del piano di studi. Il tema potrà consistere anche nella relazione conclusiva dell'attività di tirocinio svolta presso Enti pubblici e privati che operano nel settore dell'Ottica e Optometria, nell'ambito di specifiche convenzioni stipulate con l'Università.
La prova finale non deve possedere necessariamente caratteri di originalità, né un grado di approfondimento superiore al livello degli studi; da essa deve piuttosto emergere la maturità culturale e la capacità del laureando di elaborazione personale ed autonoma dell'argomento e la sua abilità nel comunicare efficacemente il tema affrontato.
In tempo utile per la seduta di laurea, secondo quanto stabilito da apposito regolamento, la Commissione Tesi del Consiglio Didattico propone al Presidente del CdS la composizione della Commissione di Laurea. Inoltre assegna ad ogni studente un controrelatore che, prima della seduta, discute l'elaborato con il laureando assieme a un altro docente, anche esso designato dalla Commissione Tesi.
Per essere ammessi al Corso di laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado o di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo.
Ai fini dell'accesso al corso di laurea in Ottica e Optometria è richiesto allo studente il possesso delle seguenti conoscenze e competenze:
- buona padronanza della lingua italiana per comprendere e produrre testi e per descrivere problemi;
- capacità di utilizzare strutture logiche elementari;
- conoscenze matematiche a livello di scuola secondaria nel campo dell'Algebra, della Geometria euclidea e analitica e della Trigonometria.
Il possesso delle conoscenze richiesto viene verificato tramite un test.
Agli studenti che non rispondono esattamente almeno alla metà delle domande vengono assegnati Obblighi Formativi Aggiuntivi nel SSD MAT/05.
Saranno ammessi al corso di laurea i primi classificati in base al punteggio ottenuto nel test iniziale, fino alla copertura dei posti disponibili (indicati annualmente nel regolamento didattico del corso di studio).

Con Delibera del Consiglio di Amministrazione del 23/5/2018, il numero programmato non è stato previsto per l'accesso al Corso di laurea in Ottica e Optometria (cl. L-30), pertanto l'immatricolazione a tale corso è ad accesso libero.
Il possesso delle conoscenze richieste viene verificato tramite la somministrazione di una serie di domande a risposta multipla.
Agli studenti che rispondono esattamente a meno di 12 domande vengono assegnati Obblighi Formativi Aggiuntivi nel SSD MAT/05 - Analisi Matematica.
Prima dell'inizio delle lezioni il Dipartimento organizza un corso di riallineamento, finalizzato soprattutto ad agevolare il recupero degli OFA da parte degli studenti immatricolati che abbiano risposto esattamente a meno di 12 domande. Dette attività di recupero non comportano l’acquisizione di CFU (Crediti Formativi Universitari) e sono consigliate a tutti gli studenti del I anno che necessitino o valutino utile recuperare delle carenze in matematica.
Il calendario di tali attività è disponibile sul Portale del Dipartimento di Matematica e Fisica, settore Didattica, all'indirizzo https://www.scienzemfn.unisalento.it/ Menu Studenti - Recupero OFA.
Successivamente alle attività di recupero, verrà somministrato un test di verifica; il superamento del test corrisponderà all'assolvimento degli OFA attribuiti.
Gli studenti che, dopo tale test di verifica risulteranno ancora in debito di OFA potranno procedere al recupero degli stessi:
a) seguendo attività individuali e verifiche proposte dai Tutor del Corso di Laurea; oppure
b) superando almeno una delle Prove di Esonero o delle Prove Scritte previste per l’esame di "Istituzioni di Analisi Matematica (SSD MAT/05)".

Profilo

Ottico-Optometrista.

Funzioni

Il laureato in Ottica e Optometria, una volta abilitato alla professione di Ottico, potrà:
- condurre con autonomia un approfondito esame optometrico del sistema visivo basato su strumentazione avanzata;
- utilizzare la strumentazione necessaria alla rilevazione dei parametri oculari;
- valutare i mezzi tecnici più idonei per la compensazione dei difetti visivi compresa l'eventuale applicazione di lenti a contatto.
- fornire supporto tecnico/scientifico specializzato nei campi ove si sviluppano e utilizzano metodologie/strumentazioni ottiche.

Competenze

- solida formazione di base in matematica, informatica, fisica
classica e moderna, anatomia, fisiologia e istologia umana ed oculare, chimica;
- buona padronanza dei processi ottici caratteristici del sistema visivo;
- conoscenza delle metodologie di indagine per la conduzione di approfonditi esami optometrici;
- conoscenze di tipo tecnico per la determinazione del mezzo ottico idoneo alla compensazione del difetto visivo.

Sbocco

Il laureato in ottica e optometria potrà esercitare attivita nel settore professionale (imprenditore, libero professionista, ecc.) e/o commerciale (sviluppo del mercato, assistente post vendita, ecc).
Possibili realtà di impiego:
- studi di optometria anche collegati a piccole attività commerciali;
- industrie, attività commerciali di lenti a contatto e occhialeria;
- aziende pubbliche e private per misure optometriche;
- aziende pubbliche e private per controlli ambientali in relazione agli occhi e alla visione;
- attività di consulenza optometrica in ambito oculistico;
- consulenza optometrica in enti pubblici e privati.

Profilo

Tecnico delle lenti e degli strumenti ottici

Funzioni

Il laureato in Ottica e Optometria potrà:
- condurre la caratterizzazione delle proprietà delle lenti e lo sviluppo di nuovi materiali ottici;
- fornire supporto tecnico/scientifico specializzato nei campi ove si sviluppano e utilizzano metodologie/strumentazioni ottiche.
- essere responsabile del controllo (strumentazione, lenti oftalmiche e a contatto, soluzioni per manutenzione di lenti a contatto);
- assistere nello sviluppo di prodotti presso il cliente, assistenza post-vendita, sviluppo del mercato e applicazioni.

Competenze

- solida formazione di base in matematica, informatica, fisica
classica e moderna, anatomia, fisiologia e istologia umana ed oculare, chimica;
- buona padronanza dei processi ottici caratteristici del sistema visivo;
- conoscenze dei metodi di caratterizzazione delle proprietà di una lente e dello sviluppo di nuovi materiali ottici;
- conoscenza del funzionamento della strumentazione ottica anche avanzata.

Sbocco

Il Tecnico delle lenti e degli strumenti ottici potrà trovare collocazione in aziende private nazionali e internazionali che operano nella produzione e vendita di lenti e di strumentazione ottica.
Potrà anche lavorare in enti pubblici di ricerca dove si fa ampio uso di strumentazione ottica (per esempio CNR, INFN, INAF).

Piano di studi

PERCORSO GENERICO/COMUNE

ANATOMIA E ISTOLOGIA OCULARE (BIO/16)

8 crediti - Obbligatorio

CHIMICA (CHIM/03)

6 crediti - Obbligatorio

FISICA I (FIS/01)

8 crediti - Obbligatorio

INFORMATICA E STATISTICA (INF/01)

8 crediti - Obbligatorio

LINGUA INGLESE

3 crediti - Obbligatorio

OTTICA GEOMETRICA E VISUALE

12 crediti - Obbligatorio

SICUREZZA NEL MONDO DEL LAVORO (NN)

1 crediti - Obbligatorio

FISICA II (FIS/01)

8 crediti - Obbligatorio

FISICA III (FIS/03)

8 crediti - Obbligatorio

FISIOLOGIA GENERALE E OCULARE (BIO/09)

8 crediti - Obbligatorio

OTTICA DELLA CONTATTOLOGIA I (FIS/07)

8 crediti - Obbligatorio

PATOLOGIA OCULARE ED ELEMENTI DI IGIENE

6 crediti - Non obbligatorio

PSICOLOGIA DELLA VISIONE (M-PSI/01)

6 crediti - Non obbligatorio

ELEMENTI DI FISICA MODERNA (FIS/02)

6 crediti - Obbligatorio

FOTOFISICA E FISICA DEI LASER (FIS/03)

8 crediti - Obbligatorio

OTTICA DELLA CONTATTOLOGIA II (FIS/07)

8 crediti - Obbligatorio

PROVA FINALE (PROFIN_S)

5 crediti - Obbligatorio

TIROCINIO (NN)

13 crediti - Obbligatorio