STORIA DELLA FILOSOFIA CONTEMPORANEA

Insegnamento
STORIA DELLA FILOSOFIA CONTEMPORANEA
Insegnamento in inglese
History of contemporary philosophy
Settore disciplinare
M-FIL/06
Corso di studi di riferimento
SCIENZE FILOSOFICHE
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
12.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 60.0
Anno accademico
2019/2020
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO CLASSICO
Docente responsabile dell'erogazione
FORNARI Maria Cristina
Sede
Lecce

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Conoscenza generale della storia della filosofia e della storia delle idee.

Conoscenza di base di almeno una lingua straniera, in modo da poter accedere all’autonoma consultazione di testi di letteratura secondaria in una lingua diversa dall’Italiano.

“Diventa ciò che sei”. Nietzsche educatore.

Il corso intende confrontarsi con il pensiero di Friedrich Nietzsche, per indagare che cosa il filosofo tedesco intenda con educazione, cultura, formazione, Selbstbildung, e quanto possa insegnarci in tal senso ancora oggi. Verranno prese in esame alcune delle sue opere senza trascurare il suo lascito postumo, per cercare di determinare quale sia il progetto nietzscheano per un nuovo “tipo” d’uomo e se, e in che misura, Nietzsche possa essere ascritto – come vorrebbero alcune correnti etiche e politiche contemporanee – tra i rappresentanti del Perfezionismo morale.

Il corso si comporrà di lezioni frontali e di lezioni a carattere seminariale, nelle quali gli studenti leggeranno e commenteranno autonomamente i passi indicati dalla docente (in lingua originale, per gli studenti del corso internazionale), dando prova di saperne rielaborare e riproporre in maniera corretta e originale i contenuti. Non si esclude la possibilità di assegnare agli studenti la redazione di brevi elaborati scritti su argomenti inerenti al corso, concordati con la docente.

Altri materiali utili al corso potranno essere distribuiti durante le lezioni.

La frequenza è vivamente consigliata.

Il corso si propone di fornire allo studente una conoscenza quanto più puntuale possibile delle tematiche trattate, e la capacità di riorganizzare quanto ha appreso in quadri sistematici e coerenti. Oltre all’acquisizione dei contenuti, il corso contribuirà a consolidare nello studente la capacità di comprensione e di analisi di testi anche ad alto livello di complessità; nonché l’attitudine a contestualizzare, rielaborare e riproporre in maniera critica le proprie conoscenze, al fine di gestirle in un contesto relazionale.

Competenze trasversali che lo studente acquisirà alla fine del corso:

Capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni; capacità di interpretarle con senso critico e di verificarne l’adeguatezza.

Capacità di formulare giudizi in autonomia, di argomentarli efficacemente e di difenderne la validità.

Capacità di progettare autonomamente l'attività di indagine scientifica.

Capacità di reperire adeguate informazioni (bibliografiche, fonti ecc.), anche attraverso gli strumenti informatici, e di saperle utilizzare in maniera corretta.

Il corso avrà una natura frontale e seminariale.

L'esame è orale e verte sui testi di esame e sulle tematiche affrontate durante le lezioni frontali. La verifica riguarderà non soltanto il possesso delle conoscenze, ma anche la comprensione e l’uso corretto della terminologia filosofica, la capacità di esporre e argomentare le proprie tesi, l’acquisizione di competenze critiche, la padronanza degli strumenti metodologici.

È richiesta la prenotazione on line, tramite la procedura informatizzata di Ateneo, nei tempi previsti indicati sul portale di Ateneo.

In fase iniziale, viene fatto l'appello nominale degli studenti prenotati. Gli studenti vengono esaminati in ordine alfabetico, fatte salve serie e motivate esigenze, da parte di singoli, a modificare tale ordine.

Qualora gli esaminandi dovessero essere in numero eccessivo per lo svolgimento dell’esame nella data prevista, la docente si riserva il diritto di continuare l’esame nei giorni successivi.

La docente si riserva la possibilità, causa eventuali improrogabili impegni scientifici o accademici, di variare le date di appello, avendo cura di darne notizia in tempo utile nella sua bacheca elettronica di Unisalento (sezione “Notizie”).

INIZIO LEZIONI (per tutti): martedì 1 ottobre, ore 11.00 - AULA C2 Codacci Pisanelli

 

LE LEZIONI PROSEGUIRANNO COL SEGUENTE ORARIO:

martedì ore 11-13 (aula C2 Codacci Pisanelli)

mercoledì ore 15-17 (aula C2 Codacci Pisanelli)

giovedì ore 11-13 (aula C3 Codacci Pisanelli)

 

Il materiale didattico è costituito dai testi indicati. Materiale aggiuntivo potrà essere fornito dalla docente durante lo svolgimento del corso (in tal caso, verrà caricato sulla sua bacheca elettronica di Unisalento).

Si fa presente che, qualora i testi fossero di difficile reperimento, verranno messi a disposizione dalla docente.

La frequenza è vivamente consigliata.

Bibliografia:

Per gli studenti del percorso classico:

 

Classici (tre testi a scelta tra:)

F. Nietzsche, Schopenhauer come educatore, Adelphi, Milano.

F. Nietzsche, La gaia scienza (V libro) Adelphi, Milano.

F. Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, Adelphi, Milano.

F. Nietzsche, Ecce homo, Adelphi, Milano.

 

Letteratura secondaria (un testo a scelta tra a e b):

a)  B. Zavatta, La sfida del carattere. Nietzsche lettore di Emerson, Editori Riuniti, Roma 2006 [187 pp.].

L. Lupo, Forma ed etica del tempo in Nietzsche, Mimesis, Milano 2018 [119 pp.].

C. Piazzesi, La verità come trasformazione di sé, Terapie filosofiche in Pascal, Kierkegaard e Wittgenstein, ETS, Pisa 2009 [p. 217].

C. Piazzesi, Nietzsche, Carocci, Roma 2015 [p. 296].

 

b) V. Lemm, “Is Nietzsche a Perfectionist? Rawls, Cavell, and the Politics of Culture in Nietzsche’s Schopenhauer as Educator”, «Journal of Nietzsche Studies», 34 (2007), pp. 5-27.

C. Piazzesi, Pathos der Distanz et transformation de l’expériénce de soi chez le dernier Nietzsche, «Nietzsche Studien», 36 (2007), pp. 258-295.

D. Rutherford, Nietzsche as Perfectionist, «Inquiry: An Interdisciplinary Journal of Philosophy», 2017, pp. 42-61.

S. Cavell, Condizioni ammirevoli e avvilenti. La costituzione del perfezionismo emersoniano, Roma, Armando, 2014 (Introduzione all’edizione italiana e cap. 1) [pp. 24 + 35].

Vedi la sezione "Programma esteso"

Semestre
Secondo Semestre (dal 01/03/2021 al 04/06/2021)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)