LINGUISTICA ITALIANA

Insegnamento
LINGUISTICA ITALIANA
Insegnamento in inglese
Italian linguistics
Settore disciplinare
L-FIL-LET/12
Corso di studi di riferimento
LINGUE MODERNE, LETTERATURE E TRADUZIONE
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 36.0
Anno accademico
2021/2022
Anno di erogazione
2021/2022
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO TRADIZIONALE
Docente responsabile dell'erogazione
DELL'ANNA Maria Vittoria

Descrizione dell'insegnamento

Buona conoscenza della grammatica italiana; nozioni di base per lo studio scientifico-accademico della lingua italiana (italiano contemporaneo, variazione linguistica, repertorio linguistico italiano; l’italiano e le altre lingue; i testi, la comunicazione; elementi di testualità; gli strumenti)

Il corso affronterà i seguenti argomenti:

Linguaggi specialistici dell’italiano: descrizione, rapporto tra lingua, saperi, tecniche, professioni; aspetti di variazione.

Testi specialistici; strumenti e banche dati.

Il lessico specialistico; aspetti applicativi (didattica, traduzione).

Conoscenza e capacità di comprensione

Gli studenti e le studentesse acquisiranno le conoscenze di base su concetti, metodi e strumenti per lo studio dell’italiano specialistico. Le sezioni del programma forniranno a studenti e studentesse conoscenze generali sull’italiano specialistico contemporaneo, su aspetti grammaticali ricorrenti (con focus su singoli linguaggi), sui caratteri e sulle funzioni dei testi, anche attraverso presentazione e consultazione di strumenti e banche dati. Particolare attenzione verrà data al livello lessicale e ai correlati aspetti didattici e traduttivi.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Studenti e studentesse acquisiranno o miglioreranno la capacità di riflessione metalinguistica e di comprensione delle difficoltà nell’affrontare l’analisi scientifica della lingua italiana in rapporto ai diversi rami del sapere, delle tecniche e delle professioni e alle implicazioni in contesti didattici e traduttivi.

Autonomia di giudizio

Il corso porterà studenti e studentesse a descrivere e interpretare i fatti linguistici contemporanei e ad individuare, osservare e valutare il ruolo dell’italiano nei differenti contesti disciplinari e professionali. Studenti e studentesse avranno i mezzi per formulare opinioni personali rispetto al dato linguistico-testuale specialistico e a utilizzarlo come strumento di conoscenza, interpretazione e valutazione del dato extralinguistico.

Abilità comunicative

A conclusione del corso studenti e studentesse avranno le conoscenze e i mezzi per presentare brevemente argomenti discussi in aula, per argomentare in modo ragionato con espressione linguistica chiara e appropriata, oralmente o per iscritto, su aspetti della disciplina considerati rilevanti sul piano teorico e metodologico.

Capacità di apprendere

A conclusione del corso studenti e studentesse acquisiranno gli elementi teorici e pratici necessari per proseguire in maniera autonoma nella conoscenza e nell’analisi scientifica dell’italiano specialistico, anche con riferimento alla capacità di reperire, valutare e selezionare le risorse bibliografiche adatte a singoli percorsi tematici di approfondimento.

Lezione frontale; lettura e commento linguistico di testi; discussione collettiva e di gruppo di materiali forniti dalla docente; consultazione di strumenti per la conoscenza dell’italiano specialistico e di materiale bibliografico. Sono previsti approfondimenti tematici su singoli linguaggi specialistici.

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.

Per un migliore collegamento tra argomenti discussi a lezione e studio individuale, è preferibile che gli studenti e le studentesse frequentanti dispongano del manuale d’esame fin dal principio delle lezioni.

Modalità di valutazione

Prova orale. Il colloquio verterà sul programma d’esame segnalato nella sezione “Testi di riferimento” e valuterà conoscenza e padronanza dei contenuti e originalità di elaborazione anche con riferimento al lessico tecnico della disciplina. N.B.: - Tutte le sezioni del programma saranno oggetto di almeno una domanda. - Esempi, quadri sinottici, passi antologici ecc. sono parte integrante del programma.

• Per gli studenti e le studentesse frequentanti è prevista una prova scritta intermedia (test a domande chiuse) su parte del programma d’esame; informazioni dettagliate verranno date nel corso delle lezioni. La prova intermedia non è obbligatoria, si svolgerà nella seconda metà del periodo di lezione, varrà come esonero e concorrerà all’attribuzione del voto finale d’esame.

Commissione d'esame: Maria Vittoria Dell'Anna, Immacolata Tempesta, Francesca Fusco

Con riferimento alle lezioni, il corso, per un totale di 36 ore, affronterà i seguenti argomenti:

- definizione di italiano specialistico; la comunicazione specialistica;

- descrizione dei principali livelli di analisi e fenomeni grammaticali rilevanti/ricorrenti;

- la variazione determinata dall’uso e dagli utenti;

- le forme testuali: registri, tipologie, generi;

- il lessico specialistico: definizione, formazione, neologia; rapporti con le altre lingue; semantica lessicale; aspetti didattici e traduttivi.

Nella trattazione dei vari argomenti si farà riferimento ai principali strumenti della disciplina (dizionari, archivi e banche dati, risorse digitali).

Si intende che non tutte le parti del programma saranno trattate a lezione e che alcune saranno oggetto soltanto dello studio individuale. Il programma per intero è consultabile nel campo “Breve descrizione” ed è ricavabile dalla sezione “Testi di riferimento”.

L’esame verificherà:

- la capacità di descrivere analiticamente i singoli contenuti del programma e di riferirli attraverso proprietà di linguaggio e il tecnicismo lessicale proprio della disciplina;

- la capacità di illustrare aspetti e fenomeni linguistici e testuali anche attraverso esempi e viceversa di risalire all’aspetto o al fenomeno linguistico e testuale a partire da un esempio dato;

- la capacità di applicare le conoscenze apprese a casi concreti e nuovi rispetto a quelli trattati nel corso delle lezioni.

A - frequentanti

1) I contenuti delle lezioni e i materiali di volta in volta distribuiti e commentati.

2) Riccardo Gualdo, Introduzione ai linguaggi specialistici, Roma, Carocci, in corso di pubblicazione [le sezioni da studiare saranno indicate successivamente].

B - non frequentanti

2) Riccardo Gualdo, Introduzione ai linguaggi specialistici, Roma, Carocci, in corso di pubblicazione [le sezioni da studiare saranno indicate successivamente].

Semestre
Secondo Semestre (dal 07/03/2022 al 10/06/2022)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Mutuato da
LINGUISTICA ITALIANA (LM57)

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)